Vai al contenuto
coach81

videogiochi>render

Recommended Posts

immagino tutti siamo rimasti sbalorditi nel vedere la nuova proposta nextgen di activision:

ora, quello che non capisco (e che non ho mai capito) è come sia possibile che per renderizzare di fatto in un videogioco ci si metta una frazione di secondo, mentre per renderizzare una scena statica ci vogliano ore (o minuti)

insomma

la tecnica della "grafica" dei videogiochi non è la stessa dai tempi (chessò) di daytona USA o virtua fighter, quando non c'erano luci o texture fotografiche

a un certo punto si è introdotto le texture fotografiche e poi le luci in tempo reale

qualcuno mi spiega in 2 righe che diff c'è a elaborare dei poligoni/texture/luci in un videogioco e in una scena nuova su un motore di come 3DS max?

se per creare capelli/ciglia/rughe o ambientazioni quasi perfette in maniera fotorealistica e immediata basta così "poco" come una GTX680, perchè non dovrebbe essere lo stesso nel mondo delle immagini statiche fotorealistiche?

Sono calcoli fatti prima?

hanno calcolato cioè tutte le variabili di rimbalzi in fase di produzione?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La differenza principale tra videogiochi (motori real time) e fotorealistici (tipo Mental ray, V-ray) è uno la differenza di poligoni che devo renderizzare, nei giochi si parla di mesh con al massimo 40k tris per mesh dove il realismo lo danno le mappe come diffuse, normal ecc... e non la mesh in se che deve solo creare la giusta silhouette. In un render fotorealistico, es. per il cinema, le mesh, (character, buidling) hanno milioni di poligoni, è la mesh che crea il realismo, prendi Iron Man, solo la mesh che renderizzano al cinema per vederla perfettamente sul grande schermo ha piu' poligoni che tutto un livello di Diablo 3. Due la gestione delle luci e ombre, nei video games molte delle luci e ombre sugli oggetti sono create tramite le mappe per dare un effetto volumetrico, quindi zero sforzo per il processore, lasciando la gestione al motore solo dell'enviroment, mentre di la per creare una ambiente realistico tutto è creato dal motore creando ad esempio dei raggi che rimbalzano nell'ambiente per ricreare la luce e formare zone di luci e ombre ovunque e questo ci mette a crearlo.

Spero di essere stato chiaro :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

vorrei aggiungere un'altra differenza un pochino importante, nei videogiochi il motore di rendering deve calcolare in tempo reale tutto quello che avviene sullo schermo, mentre nei render si creano delle immagini statiche per ogni fotogramma, quindi tutta la potenza è concentrata in quel fotogramma.

cmq sia se usi un programma 3d, come ad esempio 3dmax o maya, avrai notato la differenza che c'è tra la viewport e i rendering no? ecco quello è piu' o meno è la risposta alla tua domanda :) dove la viewport è diciamo l'equivalente di un videogioco cioè il motore realtime del tuo programma.

ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ah ora inizia ad essermi piu' chiaro (grazie mille :))

in effetti alla viewport nn ci avevo pensato (e tipo max ora inizia anche a metterti ombre e altri effetti)

tnx a tutti :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×