Vai al contenuto
cecofuli

Ies Files - Problemi

Recommended Posts

Ciao,

attualmente sto renderizzando una simulazione esterna di una torre. Utilizzo ovviamente i file ies (siccome si utilizzano apparecchi Iguzzini) scaricabili dal loro sito. Ora, c'è un problema:

1. se imposto le unità di max su mm l'immagine è chiarissima

2. se in cm è scurissima.

Utilizzo luci forometriche. Importo il file ies e non modifico nulla dei vari parametri. Secondo voi i valori Lumenx, candele devono essere modificati o utilizzo quelli derivanti dal file ies?Per rendere qualcosa di decente devo appunto diminuire l'intnsità, ma poi penso che in questo modo la simulazione risulti "falsificata" da questa mia modifica

post-1087-1098278433_thumb.jpg

post-1087-1098278440_thumb.jpg


Modificato da cecofuli

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Credo che gli ies con Vray abbiamo solo valore descrittivo della curva fotometrica, ma non quantitativo.

A quanto mi risulta questo, almeno in Max, è ottenibile solo col radiosity.

Anche a me piace molto la resa dei files fotometrici, ma su un'altro forum un betatester di Vray mi ha detto che per l'insità luminosa bisogna ancora regolarsi "ad occhio"_

Questo è quanto ne so io.

Ciao_ :)


Modificato da archigius

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Oggi pomeriggio ho fatto alcune prove e ho trovato una certa "relazione" se così si può dire. Imposto il modello in mm e diminuisco di 10 volte l'intensità dei lumen. Comunque sono d'accordo pure io sul fatto di gestire ad occhio l'intensità. VRay usa le sole informazioni della curva fotometrica, ma non l'intensità, penso...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ciao :D

nn ne so nulla di vray ecc, ma la curva fotometrica nn è altro che l'intensità descritta nel piano

in modo polare... :P

cioè, tra le grandezze fotometriche, l'intensità (Intensità Luminosa [candele =cd] ) è quella che mi dice

come si distribuisce la mia potenza totale nei vari raggi, che per la sorgente puntiforme sarebbero tutti

uguali (curva=cerchio) ma poi l'ottica dell'apparecchio li ridireziona per un migliore sfruttamento (es.: tutti verso il basso) con geometrie paraboliche, ecc.

quindi abbiamo Intensità=potenza (luminosa, non totale) unitaria

perciò se elimini l'intensità elimini la curva stessa

se scali l'intensità di 1/10 è come se scalassi la curva intera di 1/10...

deve esserci una relazione, dire che non c'è equivale a non usare la curva...

un qualche fattore di scala, anche se non 1:1 alla curva devi darlo! ;)

tenete conto che c'è un fattore che potrebbe essere falsante, cioè

che l'illuminamento E (unità: lux=lumen/m2 ; è il flusso che arriva su di una sup.)

diminuisce (al crescere della distanza) non con proporzione lineare (diretta) ma quadratica.

cioè: al doppio della distanza l'illuminamento E non è la metà (lineare)

ma un quarto (la metà al quadrato...)

l'intensità è costante in una direzione, ma l'illuminamento E

che ne consegue, che è funzione della posizione dell'oggetto

illuminato, segue appunto la legge dell'inverso del quadrato della distanza

spero di non aver detto nè cose straovvie ne da sapientino, mi interessa perchè

mi sto proprio accingendo a imparare un software di rendering che mi permetta un po'

di feedback sui calcoli, se poi voi che siete dei guru mi

confermerete che va tutto a occhio allora significa che i rendering non servono

in fase di progettazione :crying::crying:

io non dispero :D

ciao a tutti :hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi occhio: le curve fotometriche sono una cosa, l'intensità e un'altra.

@Cecofuli: lavora in scala 1:1 (indipendentemente dall'unità di misura)

e dai un'occhio all'intensità (lumen o candele) che corrisponda a quella reale!

E poi ... a naso la seconda immagine è esatta (anche io uso i CM)

probabilmente sono i muri rispondono poco o niente alla luce! ;)

Dammi i WATTs e le caratteristiche della lampadina (HQI, alogena, incandescenza, fluorescente, etc etc)

che ti dico al volo di quanti LUMEN stiamo parlando.


Modificato da HecK

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ciao heck :hello:

vedi che ho fatto bene a definirti "guru"?! mi sembra che tu

sia abbastanza esperto sull'aspetto fotometria-rendering! :D

io ne capisco di fotometria ma all'altro devo ancora arrivare ^_^

perchè qualcuno non riunisce il materiale (del forum) sull'applicazione

della fotometria nei renderin'... :P o magari fa un piccolo tutorial

...uno a caso... :P:lol:

sarebbe una figata

però non ho capito (dal punto di vista puramente fotometrico, non del

renderin') in che senso l'intensità non c'entra con la curva fotometrica...

cioè, tu intendi una intensità del renderin', diversa dall'Intensità Luminosa

fotometrica "I" (cd)...? :blink2:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ragazzi occhio: le curve fotometriche sono una cosa, l'intensità e un'altra.

@Cecofuli: lavora in scala 1:1 (indipendentemente dall'unità di misura)

e dai un'occhio all'intensità (lumen o candele) che corrisponda a quella reale!

E poi ... a naso la seconda immagine è esatta (anche io uso i CM)

probabilmente sono i muri rispondono poco o niente alla luce! ;)

Dammi i WATTs e le caratteristiche della lampadina (HQI, alogena, incandescenza, fluorescente, etc etc)

che ti dico al volo di quanti LUMEN stiamo parlando.

non è del tutto correto ragionare in lumen, o in cabdele per illuminare una scena con luci fotometriche.

ecco il perchè:

-1 in 3d max utilizzando le luci fotometriche. e usando vray o mental ray, o qualunque altro motore che non usi un radiosity ,(che è ben diversa da irradianza o gi!!!!!vi posto il link delle diffferenze appena lo ritrovo),

praticamete o max stesso, o lightscape o viz, il valore in watt è puramente indicativo, la curva è reale.

in tali luci non puo essere calcolato a priori,ad esempio i rimbazi di luce indiretta di mental ray, o la forza dell'enviroment in vray, o la potenza dell'irradianza e del light -cache(si scrive cosi?) sommati tra loro!!!!

e poi ache ammesso di aver attivato nei materiali i valori di "reflectance" o di" trasmitance", anche sono valori indicativi..10.100.....1000, che insieme con il colore ti indicano in che modo si comportino in condizioni ideali.....

ho anche provato a impostare tutti e dico tutti i parametri uguali di tutta la scena tra max e lightscape(nototiamente usato per il calcolo illuminotecnico) e ho ottenuto 2 risultati molto diversi, e non solo perche Lightscape a superiore come qualità di massima al radiosity di max, ma perche la resa delle luci erano completamente diverse.........

in conclusione....usando un motore di render qualunque e luci fotometriche si pu ragionare in parallelo al mondo reale(un pavimento laccato fa rimbalzare piu' luce di un wengè,e cosi via), ma bisogna fare prove su prove per azzeccare la luce...si puo ragionare come al reale solo in programmi come lightscape o calcLux....cioè in quei programmi che ragionano come software per l'illuminotecnica..

ciao a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ciao filippocrea

se è come dici

(e non ho motivo di dubitarne avendo dichiarato da subito che ho conoscenze

illuminotecniche ma zero di render :P )

a cosa serve la chance fotometrica nel rendering? :crying:

cioè: se cmq l'aspetto fotometrico devo falsarlo sulla

base di un altro programma, allora tanto vale usare le luci

non fotometriche più "fighe" sempre basandosi sui

risultati dell'altro programma... :blink2:

(giuro che è una domanda e non un'affermazione :D )

grazie e ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
ciao filippocrea

se è come dici

(e non ho motivo di dubitarne avendo dichiarato da subito che ho conoscenze

illuminotecniche ma zero di render :P )

a cosa serve la chance fotometrica nel rendering? :crying:

cioè: se cmq l'aspetto fotometrico devo falsarlo sulla

base di un altro programma, allora tanto vale usare le luci

non fotometriche più "fighe" sempre basandosi sui

risultati dell'altro programma... :blink2:

(giuro che è una domanda e non un'affermazione :D )

grazie e ciao

l'intensità è falsata, ma curva della luce no ,per curva intendo l'ipotetico "solido " creato dalla lampada, e da questo dipende ad esempio ,effetto di un faretto ad incasso proiettato sul muro, guarda questo esempio....è un'immagine di un utente di treddi la trovi in galleria o copia il link sotto

http://www.treddi.com/forum/index.php?act=...&cmd=si&img=776

.i faretti in alto a destra e la "forma" della luce che si vede sul muro

ciao a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io dico che per partire un paio di punti fermi servano.

I miei sono IES, flusso luminoso, e °K

Le variabili rimangono "solo" i materiali e come si comportano alla luce.

Ho fatto una VALANGA di prove (e non ho ancora finito) con luxometro alla mano e le IES effettive dei prodotti che stavo testando dal vero.

Questa era la situazione fino a poco fa:

http://www.treddi.com/forum/index.php?showtopic=13602

Poi sono il primo a dire che "non si finisce mai di imparare" ;)

E poi parliamoci chiaro ... col "treDDì" SI BARA, basta farlo nel modo più redditizio! :D


Modificato da HecK

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

EHM...scusate l'intrusione....premetto che di luci purtroppo non me ne intendo...sto cimentandomi con un interno che richiede delle luci artificiali. Ho provato ad usare un file ies che era già usato in un altro file, ma in metri, mentre il file che sto facendo è in mm, usando la stessa luce, con stessi settaggi in pratica l'effetto della luce è invisibile....inoltre, volevo chiedervi, se la ditta produttrice delle lampade non fornisce il file ies come posso fare??dovrei dedurli io da catalogo??impresa ardua...

grazie mille

Sil

p.s. la luce è una fotometrica base, non una vray fotometrica. ora provero a fare una prova anche con queste, magari la cosa cambia...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Sil ...

questo thread è vecchio di 5 anni.

E in 5 anni ne son cambiate di cose

cerca post più recenti :)

Buona fortuna


Modificato da HecK

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×