Vai al contenuto
Sinuhe

Frank Gehry uses CATIA for his architecture creations

Recommended Posts

Ciao a tutti, condivido con voi questo video, che certamente i più smaliziati di voi conoscono, ma certamente crea sempre uno spunto di riflessione.

Spero sia cosa gradita.

Ciao e buona giornata

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ottimi spunti di riflessione ragazzi :) uno è il costo esorbitante dei suoi prodotti (non a caso ne ha tirato su un business personale), secondo è la "velata" pubblicità al sw, e terzo, soprattutto per i meno smaliziati, è un software che poeticamente ti mette sullo stesso livello di Gehry :crying:

imho condivido algo "a bomba" :) prima c'è sempre la testa ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

frank usa la sua testa, mica un soft :D lo studio ghery usa quel soft, ma imho non solo: è solo una pubblicita di quel soft.

Però non si può negare che le innovazioni tecnologiche nel campo della visualizzazione/progettazione abbiano influenzato le forme nel corso degli anni... ad esempio il settore automobilistico (in particolar modo la produzione industriale, probabilmente meno quella artigianale) fu influenzata dall'introduzione delle cosiddette curve di Bezier... poi certo bisogna sempre tenere conto che è un insieme (praticamente infinito e costante) di input che arrivano al progettista, non è solo il mezzo che usa ;)

Poi SW come Catia hanno sicuramente modificato il modo di costruire e produrre, ampliando enormemente quindi le possibilità dei progettisti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

se pensi che il maggiolino e tante macchine tutte curve sono state fatte in maniera manuale, o il roccocco in architettura. e' difficile dire se vengano prima i soft, le necessita o gli stili di moda :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In realtà Catia/Digital Project viene usato più che altro per l'esecuzione e la pianificazione costruttiva di cantiere più che per la definizione del progetto. Herzog & De Meuron ad esempio per lo stadio di Pechino lo hanno usato per gli esecutivi ( diciamo gli ingegneri) e per la modellazione credo usino Formz, modellatore di tutto rispetto. Con l'avvento di sw generativi come Grasshopper, nemmeno Catia & Co. tengono il passo per creare forme ed architetture complesse, ma sono indispensabili per costruirle.

PS- Per la cronaca Gehry, progetta le sue forme con i plastici, che vengono poi scansionati al laser.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

certo il maggiolino era curvo, ma mica era il primo oggetto a essere curvo ^_^ e tantomeno le prime Renault (mi pare che Bezier lavorasse per loro negli anni'60) disegnate al computer! Non volevo dire questo... anche Gaudì immaginò la sagrada familia senza Catia (o chi per lui), ma probabilmente se lo avesse avuto a disposizione tante cose le avrebbe immaginate molto diversamente... e forse ora la vedremo pure finita :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Con l'avvento di sw generativi come Grasshopper, nemmeno Catia & Co. tengono il passo per creare forme ed architetture complesse, ma sono indispensabili per costruirle.

già, già! Mi viene giusto in mente l'immagine del mio avatar, Hotel Asymptote, che per la realizzazione del progetto avevano impiegato un sw studiato ad hoc...devo andare a riprendere quell'articolo, nel quale forse veniva citata la fonte...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

PS: per quanto concerne l'attribuzione di specifici software all'utilizzo di grandi firme dell'architettura, ovviamente è necessario prendere le info con le pinze. Per esperienza diretta, e come algo ricordava prima, dietro c'è sempre una logica commerciale. Ad esempio, Zaha utilizza Maya, è vero sì ma anche Rhino, Siemens, Vectorworks, e la sera in più si fa qualche partitina a Mame32... :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ogni sw viene usato per uno specifico scopo, non hanno mica problemi con i costi delle licenze, in più ovviamente c'è la questione commerciale. Nello studio Hadid a quanto pare usano Maya con gli script, ma non si faranno certo sfuggire le potenzialità di Grasshopper, per il cad usano ( dicono) VectorWorks, ma ti pare che non hanno anche Autocad? Senza parlare del buon Photoshop a corredo in ogni pc. :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si usano catia, poi si ritrovano con le superfici a doppia curvatura, si rendono conto che ogni componente gli costa un occhio della testa e chiamano Jess Maertterer, gli esportano le superfici da catia in rhino e lui, a botte di rhino e script appositamente scritti, glie le semplifica e modifica al fine di ottenere pezzi a singola curvatura (molto più economici), gli pianifica la produzione, l'imballaggio, il trasporto e il montaggio e tutto senza catia ma con rhino :)

Questo, ovviamente, non credo avvenga sempre e in tutti i progetti


Modificato da philix

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Infatti hanno realizzato un plugin proprio per questo scopo, ottimizzare le pannellizzazioni delle superfici, fatto da chi se ne occupava precedentemente con script interni, si chiama Evolute.

Per capire cosa significa ottimizzare consiglio vivamente di leggere la documentazione delle pubblicazioni scientifiche nel sito.


Modificato da enri2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×