Vai al contenuto
ema vanni

Assonometrie esplose stile "tratto a penna" come si realizzano?

Recommended Posts

Salve a tutti!

Sono nuovo del forum e se vi fa piacere potete legger la mia presentazione qui.

Sono un neolaureato in Ingegneria Edile-Architettura ed è ormai da anni che utilizzo quotidianamente programmi come Photoshop, Rhinoceros e Cinema4D, ma non ho mai frequentato corsì di grafica nè rendering e le mie consocenze si fondano sul metodo autodidatta basato sulle fonti presenti sul web.

Sto partecipando ad alcuni concorsi per premi di tesi di laurea e vorrei migliorare il più possibile i render e le rappresentazioni che ho creato per la tesi.

Attualmente ho visto che molti studi di progettazione realizzano concept di questo tipo (vedi immagine allegata).

Mi riferisco all' esploso assonometrico dei vari livelli della biblioteca (quello a destra della tavola, per intenderci) e per il mio lavoro desidererei riuscire ad imitare questo stile.

Finora ho provato con Sketch and Toon di Cinema ma i risultati non sono affatto gli stessi...

Dite è che un gran lavoro di post-produzione con Phtoshop?

Cioè, su quello non c'è dubbio, ma le linee come han fatto a produrle così?

Io non ho ancora mai utilizzato 3ds Max ma se per esempio mi diceste che con quel programma si riescono a fare 'ste cose...inizio a documentarmi ed imparare ad utilizzarlo da subito!

Anche perchè ho proprio intenzione di mettermici un po' sotto, visto che davvero un sacco (quasi tutti) gli studi di progettazione lo richiedono tra le competenze.

Spero possiate darmi una mano o almeno qualche dritta (magari tutorial su internet se li conoscete).

Un saluto

Emanuele

post-88368-0-25783100-1359017173_thumb.j


Modificato da ema.vanni

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Le puoi fare con un qualsiasi archicad / autocad / vectorworks / allplan / etc. etc. esportando la vista 3D come linee.

Puoi anche esportare la vista prospettica di C4D in formato AI (illustrator) attraverso Sketch & Toon.

La cosa piú pratica é di lavorare in Illustrator o in un cad qualsiasi per avere un controllo maggiore su linee, spessori, riempimenti, trasparenze, etc. etc.

In un qualsiasi programma 3D hai un controllo minimo, in un programma CAD hai un controllo maggiore e sei sempre vettoriale, in Illustrator come in un CAD sei vettoriale ma hai molti piú "effetti speciali".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non ci posso credere!

Ma sei un drago Krone!

...mi hai aperto un mondo!!

Cioè, ho aperto il modello 3d realizzato con Rhinoceros, ho selezionato le linee....ho cercato .ai (Illustrator) su Esporta...ed il gioco è fatto!

O meglio..quasi!

Cioè, non c'è un modo in Rhino per esportare solo le linee visibili senza dover utilizzare il comando Make2D?

Perchè facendo "Esporta" mi son ritrovato il wireframe su Illustrator...e pulire tutto il progetto mi farebbe diventare matto!


Modificato da ema.vanni

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra che tra le opzioni del comando make 2D ci sia la possibilitá di selezionare/deselezionare le linee visibili/invisibili o di averle su layer differenti.


Modificato da krone

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sì, è vero c'è quest' opzione!

Cercavo semplicemente un metodo più "automatizzato", tipo una spunta "Linee Visibiili" nelle opzioni di esportazione, ma già così è fantastico!

Mi hai davvero illuminato!

Grazie mille Krone! :Clap03:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×