Vai al contenuto
Ospite

colorare prospetti architettonici con photoshop

Recommended Posts

Ospite

Ciao a tutti spero di aver scritto questo post nella sezione giusta, allora sono uno studente della facoltà di architettura a Roma e avrei bisogno di una " grossa " mano ,mi mancano finalmente solo 3 esami e tra questi il temuto esame di Restauro, il prof mi ha chiesto di colorare o a mano con gli acquarelli o con photoshop i prospetti che ho realizzato, di questi prospetti naturalmente ho le foto ma non ho la minima idea di come possa realizzarli tramite photoshop che uso esclusivamente per aggiungere dettagli ai render e impaginare le tavole, quindi qualsiasi aiuto o suggerimento e stragradito, . grazie a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

in pratica vuole che il prospetto riproponga le colorazioni che delle foto e quindi della realtà, la tavola si chiama mappatura cromatica dello stato di fatto, io ne avevo fatta una a mano con le matite acquarellabili ma l'effetto non gli piace e preferisce più un lavoro fatto al pc

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sai usare gli acquerelli? questi non sono assolutamente le matite acquerellabili (buttare immediatamente!!!)

beh poi basta usare i pennelli in photoshop campionare il colore...insomma le solite cose.

Ma se sai usare gli acquerelli usali perchè inimitabili (a me personalmente ha alzato il voto rispetto a un mero prospetto photoshoppato a bestia)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

il problema è proprio quello di non saper usare gli acquerelli e poi il prof tende a premiare di più il lavoro digitale il problema è che non so da dove partire

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

te lo do anche a te questo link e penso che loro oramai mi dovranno pagare

total-photoshop qui trovi un mare di risorse gratuite.

se però non sai fare neanche la punta al lapis la vedo molto dura: col mouse (wacom grazie) non avrai scampo!

il professore premia il lavoro digitale: è pur vero che bisogna comunicare on line oggigiorno ma il disegno quello vero non lo riporre nella monnezza come le tue matitozze (che immagino avrai pagato un sacco di quattrini)...

dai ce la puoi fare: ps chiedi al prof come fare quello che tu chiedi avrai delle sorprese

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

grazie per il link vediamo se riesco a tirare fuori qualcosa speriamo bene :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

grazie mille a tutti per l'aiuto adesso provo a mettermici sotto e vediamo che esce fuori

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Il professore chi è? Non per nulla ognuno ha le sue fisse (me compreso). Ce ne sono alcuni che vogliono una colorazione piatta e poi la segnatura dell'apparato murario secondo Carbonara (unico testo che sarebbe da aggiornare), altri vogliono la mappatura fotografica, altri la rappresentazione attraverso livelli di "dirty" (passami il termine ma non saprei come chiamarli), io preferisco nettamente quest'ultima soluzione con un minimo di obra diffusa a 45 gradi, possibilemnte senza usare retini e senza "timbrare" dalle fotogrtafie. E' un metodo, sfuggendo alle norme UNI ognuno fa un pò come vuole.


Modificato da Ivan Paduano

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

diciamo che l'assistente ( è con lui che faccio revisione ) mi ha chiesto solo di riportare con gli acquerelli e quindi a mano i vari colori dei materiali e quindi lo stato di fatto del mio edificio, in pratica devo colorare il miei prospetti architettonici, dato che quello che avevo fatto a mano non gli piaceva mi ha fatto vedere dei lavori di altri ragazzi fatti al computer, in pratica hanno colorato il prospetto tramite photoshop, facendo vedere i vari materiali che componevano l'edificio e aggiungendo le ombre, non so se mi sono spiegato abbastanza bene per farvi capire, il problema e che tra i vari assistenti non c'è molta chiarezza comunque tra un po posto il prospetto che ho fatto con le matite acquarellabili magari qualcuno di voi mi può dire se con photoshop posso ottenere un risultato migliore. grazie a tutti ancora

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

post-63136-0-71446200-1335529610_thumb.j

non ho un scanner a3 quindi ho fatto una foto al prospetto spero che l'immagine sia abbastanza buona e possa dare un'idea del lavoro che devo fare

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se hai prospetti in formato dwg (autocad) esporta il tutto in pdf e importa in photoshop.

Non devi fare altro che aggiungere poi un livello di sfondo (background) bianco e riposizionarti su layer dei prospetti. Una volta fatto questo usa lo strumento secchiello, scegli il colore che ti serve e riempi i vuoti del prospetto.

Il pdf ha il grande vantaggio di mantenere la scala di stampa ^^ Ciauuuz

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Allora, vediamo vediamo. Nonostante la foto saltano all'occhio sugito un pò di cose. La prima e che i colori sono spenti, devi squagliarci più matita prima di portartele a spasso (meglio il solo acquerello ma questo è un discorso lungo). La seconda e che questo è un disegno non illustrativo ma sostanzialmente ibritato con uno tecnico, questo vuol dire che le criticità (scroste, distaccamenti etc. ) devono essere bene in evidenza, fargli bordo ed ombra è la cosa migliore. la parte dello zoccolo è davvero scialba (permettimi, rende il termine non è un fatto di qualità) nel restauro non esiste il concetto di texture ed ogni elemento per quanto piccolo sia vive di vita propria quindi dovresti rinforzarne i bordi, trattarne le fuche con le ombre (e disegnare con puntini l'eventuale malta se c'è) e dare i diversi rilievi (hai fatto un gradiente circolare che mi pare buono) la stessa cosa vale per i portoni e le finestre, un pò troppo simili ed integri, come anche gli elementi in ferro ceh reggevano la pensilina (non si capisce di che materilae siano). Buona la profondità delle finestre, un pò pesante il nero (io avrei scelto un grigio 75%), personalmente lo farei su carta gialla. Se ti senti capace ti direi di provare un mix pastelli-pantone

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma vale davvero la pena di "colorare a mano"? (intendo darci di ps a pennellate insomma)

perchè io prenderei la foto dell'edificio, la raddrizzerei e la spalmerei come background. Sopra di metto il disegno tecnico e poi tra filtri e dettagli credo si possa ottenere ogni effetto possibile in tempi umani. A cosa serve altrimenti la tecnologia? coloratelo a mano se devi metterci mesi a fare una tavola e irreplicabile :S

scusate...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per ottenere l'effetto che vogliono loro bisognerebbe fare un vero e proprio matte painting (come dicevo sopra ogni parte è diversa), bisogna vedere che manualità si ha, a volte si perde più tempo al computer.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se hai prospetti in formato dwg (autocad) esporta il tutto in pdf e importa in photoshop.

Non devi fare altro che aggiungere poi un livello di sfondo (background) bianco e riposizionarti su layer dei prospetti. Una volta fatto questo usa lo strumento secchiello, scegli il colore che ti serve e riempi i vuoti del prospetto.

Il pdf ha il grande vantaggio di mantenere la scala di stampa ^^ Ciauuuz

Personalmente così risparmio una marea di tempo e anche il risultato finale è più controllato...se poi l'intento è quello di simulare non solo le colorazioni e le trame ma proprio i materialii allora tanto meglio...si possono sovrapporre texture, ci si può disegnare a mano con la tavoletta grafica o in mancanza magari utilizzare vari dirt brushes e canali alpha a manetta :P

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Inviata (modificato)

Personalmente così risparmio una marea di tempo e anche il risultato finale è più controllato...se poi l'intento è quello di simulare non solo le colorazioni e le trame ma proprio i materialii allora tanto meglio...si possono sovrapporre texture, ci si può disegnare a mano con la tavoletta grafica o in mancanza magari utilizzare vari dirt brushes e canali alpha a manetta :P

penso proprio che il tuo sia il metodo migliore, il problema è che non l'ho mai fatto infatti la tavola che ho postato è dell'esame da 4 crediti chiamato elementi di restauro che alla fine è un mix tra un mini restaurino e un rilievo, nentre le nuove tavole e i nuovi rilievi sono molto più dettagliate, cmq vi ringrazio a tutti per l'interessamento


Modificato da Archdb

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×