Vai al contenuto

Recommended Posts

Ciao a tutti, questo disegno l'ho iniziato con lo scopo di ricopiare con photoshop il volto di Michele Misseri per esercitarmi, dopodichè visto che mi ha preso la mano ho cercato un contesto in cui inserirlo per completare l'opera. All'inizio ho pensato a qualcosa che avesse a che fare con i media che hanno fatto diventare quest'uomo una specie di celebrità, poi però invece di fargli tanti microfoni e telecamere intorno ho optato per inserirlo in un contesto più simpatico e abituale, quindi ho cercato su google 2 immagini: un campo coltivato e un trattore (lo trattore), le ho unite e ho sfocato il tutto.

Quello che mi mette più in difficoltà ora è la camicia!! Non ho molta esperienza nel painting 2d e per ora mi sembra che sia venuta fuori un po maluccio, forse sbaglio nei colori, nel tratto, quelcuno mi può aiutare? Per il resto consigli e/o critiche?

misseri.png

gif image hosting

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ascolta te lo dico col cuore: proprio non ci siamo. "Inserirlo in un contesto più simpatico e abituale": spero non qui su treddi.com

La tua perizia tecnica usala per contenuti più interessanti: un'immagine "artistica" deve rappresentare qualcosa.

Va bene la copia di una foto (lo faccio pure io), che qui mi pare un degno ricalco: ma a parte un ghigno senza senso non traspare nulla.

A 'sto punto facci bruno vespa e rossella o'Hara

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Ti rispondo col cuore: perchè un soggetto non dovrebbe essere degno di essere rappresentato artisticamente?

Nel caso specifico l'interpretazione che do io è un ritratto in un contesto abituale di un uomo che viene visto da una prospettiva oscura e negativa. Io non sto dalla parte di nessuno, ci tengo a chiarirlo subito per evitare di far nascere polemiche bambinesche su un forum che non c'entra nulla con la cronaca nera (che ormai in Italia è diventata un gossip inutile).

Fatta questa premessa c'è un piccolo sviluppo, ho modificato la composizione in questo modo tagliando la parte sotto che non è significativa:

misseri.png

hosting images


Modificato da LucaPennisi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ah già è la parte sopra che è significativa! Allora mi spiego meglio

Consideriamo l'arte come un giocattolo.

Ad un certo punto vedrai che la tua opera inizierà a fumare. Mica perchè ti aveva chiesto LEI di accenderla.

Ora, io ho provato a metterti il silenziatore, nel chiuso della tua stanzetta non te sei accorto.

Ti sei reso conto che il colpo è partito?

Chi è il responsabile? Tu o il tuo giocattolo che ti consente di divertirti??

Non sono un censore nè un bambino innocente al limite potrei risponderti in stile finardi: io sono come te (indovina)

http://www.youtube.com/watch?v=TqgFJHW1dA0

o rimettegli il tappo rosso grazie allora sì che per me potrai tornare a divertirti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non volermene..magari sei veramente un artista ed hai voluto rappresentare di cuore quel soggetto...ma la cosa che più si avverte è una certa sensazione di voler attirare l'attenzione rappresentando un soggetto che sicuramente ti avrebbe messo al centro delle critiche, sia che tu abbia fatto un buon lavoro o meno.e quando si crea qualcosa essere al centro dell'attenzione è cmq sempre un vantaggio.

ci metto che possa sbagliarmi, non sono perfetto..ma questa è la mia opinione.

detto ciò, devo dire il lavoro non mi dispiace affatto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Cit. Michelangelo Buonarroti

Si dipinge col cervello e non con le mani.

Imho (In My Humble/Honest Opinion). In questo caso specifico tu non hai usato proprio il cervello.

Questo è l'esempio lampante della logica umana, rappresentare un soggetto malsano, indice di cattivo gusto, e di poca intelligenza.

Spero veramente che chi di dovere elimini questo Topic.

Poichè moralmente inappropriato.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io non vorrei alimentare la polemica ma se invece di Misseri era jack lo squartatore? avreste fatto gli stessi commenti o vi sareste limitati a commentare il lavoro?

forse l'unico sbaglio di Luca è quello di averlo ritratto "spensierato"...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

siamo ancora nell'epoca dello spensierato: i miracoli della CG.

ripeto quello che traspare è il ghigno senza senso, ogni giorno c'è chi si fa in 4 per imparare una "professione"

un professionista è uno che si assume le responsabilità, ma qui, l'ostinazione portata avanti è degna del personaggio ritratto.

Non pensavo che la logica "l'ho fatto a mia insaputa" arrivasse pure qui.

Impegnati su altre cose (ho visto pure il castello di ludwig): non ci siamo proprio. Studia e guarda soprattutto in "faccia la realta" non il tuo schermo fullaccadì.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non mi piace, su diversi piani di lettura: artistico e morale.

La voglia di esercitarsi con tecniche e soggetti diversi ci deve essere, ma artisticamente parlando quest'immagine è realizzata in modo troppo superficiale rispetto al soggetto che rappresenta.

L'attualità del soggetto purtroppo rende la motivazione con cui è stato scelto e il soggetto stesso di cattivo gusto.

Se fosse stato Jack lo squartatore saremmo (perchè non sono la sola a pensarla così mi pare) meno coinvolti, perchè non è recente, non coinvolge fatti di cronaca ancora in fase di giudizio in cui si parla di una ragazzina morta.

Capirei di più immagini + orrorifiche e splatter di fantasia ma non riconducibili a situazioni di cronaca attuale.

Perciò la banalizzazione della rappresentazione nel ritratto di una persona di questo tipo non è passabile...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io non vorrei alimentare la polemica ma se invece di Misseri era jack lo squartatore? avreste fatto gli stessi commenti o vi sareste limitati a commentare il lavoro?

forse l'unico sbaglio di Luca è quello di averlo ritratto "spensierato"...

Hires, nn voglio fare il puritano. . . sai che io gioco su tutto.

Ma di 7 miliardi di persone da rappresentare, proprio lui.

Una ragazzina di 16 anni nn c'è più.....e pubblicare su un sito professionale questo "lavoro" è denigrante.

Se era veramente un "blog" come da noi definito per gioco allora vabbè... ma poi nn meravigliamoci, se riceviamo commenti di basso livello.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Parere personale e non a nome di Treddi.com

Mi sembra una provocazione bella e buona per un tread di basso livello tecnico che altrimenti non avrebbe seguito nessuno.

Se il ritratto di jack lo squartatore in un "contesto simpatico" l'avessero fatto nel 1888 non sarebbe risultato simpaticissimo ai parenti delle vittime, c'è un tempo per qualsiasi cosa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Hires, nn voglio fare il puritano. . . [cut]

il senso di quanto ho scritto è stato spiegato in modo più esaustivo da laura ma voglio chiarire ulteriormente:

Jack lo squartatore non ci fa rabbrividire perchè è di un'altra epoca e non è vissuto neanche nel nostro paese. in verità (pensiero personale) lo si vede più come un "mito" o comunque un personaggio da film e libri e si tende con estrema facilità a dimenticare chi fosse realmente (che cosa ha fatto). Pur vedendo o leggendone la storia non ci fa effetto sapere quante vittime e il modo in cui le ha uccise... è giusto questo?

la cosa che sicuramente non condivido in questo lavoro è il contesto (e anche il titolo): farlo passare come un normalissimo contadino è decisamente fuori luogo ma se lo avesse posto nel "giusto" modo, in un'atmosfera drammatica come ciò che ha fatto, avrebbe comunque suscitato scalpore ma meno di adesso e magari sarebbe stato soggetto anche a critiche costruttive... credo...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

esprimo pure io un parere al di fuori del ruolo di moderatore.

trovo il lavoro semplicemente brutto, dal punto di vista tecnico e soprattutto dal punto di vista dei contenuti.

liberissimo secondo me di ritrarre chi vuoi, ma se ti confronti con una tematica più grande di te non puoi farlo superficialmente "per esercizio", in internet avresti trovato milioni di volti più interessanti e utili da disegnare del suo.

una tematica delicata richiede almeno lo sforzo di essere affrontata in modo intelligente e sensibile, poi si può sbagliare o si può esprimere un punto di vista che fa discutere, ma il ruolo di chi interpreta la realtà sta anche nell'offrire il proprio punto di vista su quello che rappresenta, assumendosene le responsabilità intellettuali, qui invece non c'è stata la minima riflessione IMHO sull'argomento che si è affrontato, tranne una visione superficiale che banalizza il tutto.

personalmente non sono MAI per la censura, soprattutto per chi la pensa in modo diverso da me, però mi avvalgo della capacità di critica, e in questo caso quello che penso l'ho detto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il senso di quanto ho scritto è stato spiegato in modo più esaustivo da laura ma voglio chiarire ulteriormente:

Jack lo squartatore non ci fa rabbrividire perchè è di un'altra epoca e non è vissuto neanche nel nostro paese. in verità (pensiero personale) lo si vede più come un "mito" o comunque un personaggio da film e libri e si tende con estrema facilità a dimenticare chi fosse realmente (che cosa ha fatto). Pur vedendo o leggendone la storia non ci fa effetto sapere quante vittime e il modo in cui le ha uccise... è giusto questo?

Non so quanto c´entri il rispetto delle vittime, l´epoca e tutto il resto.

La differenza fondamentale é che Jack lo Squartatore, Jeffrey Dahmer, Richard Kuklinski e chi piú ne ha piú ne metta, erano delle "personalitá" criminali, il top nel loro campo per cosí dire, personalitá deviate e completamente diverse da noi che sono state in grado di uccidere per anni e sono state scoperte spesso per pura casualitá.

Questo ci affacina fondamentalmente, la loro storia, la loro "genialitá perversa" (non c´é nessuna ammirazione, ma un killer che uccide oltre 100 persone prima di essere scoperto non é di certo uno coglionazzo qualsiasi) e il fatto di riconoscerli "fisicamente" come esseri umani come noi ma "mentalmente" di un´altra specie vivente rispetto a noi.

La vicenda di Avetrana non é niente di tutto questo, é semplicemente una vicenda squallida, partorita in un contesto squallido e per motivi talmente squallidi e banali che ci ripugnano, perché neanche gli uomini delle caverne si uccidevano tra di loro perché uno guardava quello piuttosto che quell´altro e se ci rifletti bene per la legge italiana i "futili motivi" sono un´aggravante, se trovi tuoa moglie a letto e uccidi l´amante é un delitto passionale ed hai uno sconto di pena, se sei un serial killer ti danno l´infermitá mentale, se sei un killer della mafia te la becchi tutta e se sei scemo e uccidi alla cavolo ti danno l´aggravante dei futili motivi, perché sei talmente scemo che non uccidi in un impeto passionale, per una devianza mentale o semplicemente per soldi, uccidi per l´appunto per motivi idioti, perché 5000 anni di civiltá umana non sono bastati a farti capre il valore della vita umana (gli altri l´hanno capita, o no, e gli hanno dato un prezzo).

Per questo Jack lo Squartatore & co. sono dei miti e resteranno nella storia, ci faranno film, convegni, libri, trattati di psicologia, etc. etc. ed é per questo che Avetrana invece é una situazione triste e squallida che solo la logica morbosa della televisione (e di chi con l´audience ci campa) ha avuto interesse a pompare, ma non c´é niente di interessante, secondo me, anzi, c´é un po da vergognarsi che nella nostra provincia si ammazza un´adolescente perché é carina e attira l´attenzione di un ragazzo..... tu pensi che passato il processo e tutto ci saranno psicologici che si interesseranno dei protagonisti della vicenda?

Quello di cui si preoccupano gli psicologi é degli scemi che vanno ad Avetrana a fare le foto davanti a casa Misseri o, peggio, a farsi fare gli autografi da zio Michele e, magari, da questo momento, chi si preoccupa di farne i ritratti in un contesto piú simpatico.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non rispondo per un motivo molto semplice:

si andrebbe a finire in un discorso che viola le regole del forum e molto probabilmente si scatenerebbe un putiferio. questo non vuol dire che non mi piaccia la tua risposta ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×