Vai al contenuto
gurugugnola

ICE – Seconda Parte (Strands)

Recommended Posts

ICE – Seconda Parte

Nel precedente tutorial ho parlato degli “strand”, che ho definito genericamente come delle scie delle particelle; modificando le caratteristiche di queste scie si possono generare vari effetti e oggetti (come ad esempio peli e capelli). La cosa migliore è vedere alcune possibilità attraverso un semplice esempio, partendo da un piano a cui ho applicato un “Basic emission

ICE2p01.jpg

Aggiungo un nodo “create Strands” e nel menù a sinistra “ICE -> Get -> Property -> Attribute Display” nel campo “Attribute” seleziono “StrandPosition” e modifico la modalità di visualizzazione da “Lines” (di default) in “Points

ICE2p02.jpg

Dopo aver disegnato una curva, voglio che le particelle ne seguano il percorso; seleziono le particelle e clicco nel menù a sinistra “ICE -> Particles -> Collision -> Flow along Curve” e in modalità “Pick” seleziono la curva.

ICE2p03.jpg

Ora le particelle seguono la traiettoria, ma non fa lo stesso la scia; per ottenere questo c’è bisogno di un nodo “Align To Particle Trajectory” che si trova nel menù a sinistra “ICE -> Particles -> After Emission -> Strands -> Align To Particle Trajectory

ICE2p04.jpg

Se volessi aggiungere una turbolenza alla scia ci sono diverse possibilità, potrei aggiungere nel “Post Simulation” (sotto all’allineamento degli strand alla traiettoria delle particelle) un qualche tipo di movimento, che quindi si riferirebbe solamente alla scia; oppure posso aggiungere un nodo “Turbulence Around Value” alla posizione delle particelle, in questo caso anche le particelle stesse non seguiranno in maniera precisa la traiettoria

ICE2p05.jpg

Video su youtube

post-3829-0-73182900-1327575707_thumb.jp


Modificato da gurugugnola

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti Gurugnola,

e grazie per i tutorial che hai realizzato, spero ci sia un seguito.

Anche io recentemente mi sono avvicinato a Softimage dopo diversi anni di 3ds Max e devo dire di essere rimasto incantato dalle potenzialita'. In pratica ICE e' una sorta di programmazione per nodi. Una sorta di Houdini ma dall'approccio un po meno intimidante. Peccato che non si trovi molto materiale in riguardo, anche in inglese, e che Autodesk sembra averlo relegato come companion a maya o max nelle entertainment creation suite. A mio avviso e' il piu' avanzato dei tre software ed ora che ha Arnold Render come plugin (oltre che vray e mental ray) spero abbia modo di farsi valere!

Un saluto.

Giacomo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×