Vai al contenuto
Jacop0

Laurea Specialistica o Corso

Recommended Posts

Buonasera,

sto per finire il mio corso di laurea triennale in Architettura e stavo pensando al mio futuro.

Premetto che non sono intenzionato a proseguire la mia carriera Universitaria sul ramo dell'Architettura intesa come progettazione e/o restuaro, sono più intenzionato ad intraprendere la strada del "3d-Artist" e mi piacerebbe approfondire argomenti come la modellazione tridimensionale, l'animazione 3D, il rendering e la computer grafica magari specializzandomi sulla visualizzazione dell'architettura.

Per quanto ne so io a Roma non è presente nessuna laurea specialistica in merito, sapete consigliarmi qualcosa in Italia?

Stavo valutando anche l'ipotesi di fare qualche esperienza all'estero, conoscete qualcosa?

Vi ringrazio anticipatamente....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La prima domanda che devi porti é se restare in Italia (dove la professione che vuoi fare praticamente non esiste) o andare a vivere e lavorare all´estero, dove invece é possibile fare qualcosa in questo senso.

La seconda domanda é se hai soldi (di papá o da parte) per iniziare un´attivitá che ha dei costi di partenza abbastanza alti a fronte di guadagni bassi (in Italia bassissimi o nulli) o se vuoi fare lo schiavetto aggratis da qualche parte sperando che un giorno succeda il miracolo, chi visse sperando.......

Comunque il mio consiglio é se vuoi lavorare nel campo dell´architettura di finire l´universitá in una qualsiasi parte del mondo e prendere questo indirizzo, se non ti interessa proprio l´architettura fai una scuola d´animazione, rigging, etc. che ti sembra all´altezza.

sono più intenzionato ad intraprendere la strada del "3d-Artist" e mi piacerebbe approfondire argomenti come la modellazione tridimensionale, l'animazione 3D, il rendering e la computer grafica magari specializzandomi sulla visualizzazione dell'architettura.

Stavo valutando anche l'ipotesi di fare qualche esperienza all'estero, conoscete qualcosa?

ma sei veramente sicuro di cosa ti piace e di quello che vuoi fare?

Perché quello che hai scritto suona un po come "amo il calcio, mi piacerebbe fare il calciatore, sapete dirmi il nome di qualche squadra importante?"

Cioé, tu ami talmente tanto questo mondo da lasciar perdere l´universitá e non sai neanche un paio di nomi di studi di visualizzazione o chi lavora per chi, etc. etc.?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La prima domanda che devi porti é se restare in Italia (dove la professione che vuoi fare praticamente non esiste) o andare a vivere e lavorare all´estero, dove invece é possibile fare qualcosa in questo senso.

La seconda domanda é se hai soldi (di papá o da parte) per iniziare un´attivitá che ha dei costi di partenza abbastanza alti a fronte di guadagni bassi (in Italia bassissimi o nulli) o se vuoi fare lo schiavetto aggratis da qualche parte sperando che un giorno succeda il miracolo, chi visse sperando.......

Comunque il mio consiglio é se vuoi lavorare nel campo dell´architettura di finire l´universitá in una qualsiasi parte del mondo e prendere questo indirizzo, se non ti interessa proprio l´architettura fai una scuola d´animazione, rigging, etc. che ti sembra all´altezza.

ma sei veramente sicuro di cosa ti piace e di quello che vuoi fare?

Perché quello che hai scritto suona un po come "amo il calcio, mi piacerebbe fare il calciatore, sapete dirmi il nome di qualche squadra importante?"

Cioé, tu ami talmente tanto questo mondo da lasciar perdere l´universitá e non sai neanche un paio di nomi di studi di visualizzazione o chi lavora per chi, etc. etc.?

Sicuramente credo che emigrerò per un periodo, negli anni precedenti alla mia decisione di cominiciare l'Università ho vissuto un anno in Australia e so abbastanza bene com'è la situzione fuori sia a livello di retribuzione che anche di opportunità lavorative...

Pensadoci bene il mondo dell'Architettura è quello che mi affascina più di tutti, forse cercare un ripiego come modellatore e renderizzatore sarebbe una soluzione temporanea che poi potrebbe stancarmi...non so ancora di preciso intanto fino a Giugno sarò impegnato a finire l'Università avrò tempo per meditare...

Comunque ho aperto questa discussione non tanto per commentare le mie scelte ma per raccogliere esperienze e consigli a riguardo dal momento che credo di non essere il primo (e nemmeno l'ultimo) a porsi e essersi posto queste domande.

:D :D :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sicuramente credo che emigrerò per un periodo, negli anni precedenti alla mia decisione di cominiciare l'Università ho vissuto un anno in Australia e so abbastanza bene com'è la situzione fuori sia a livello di retribuzione che anche di opportunità lavorative...

Pensadoci bene il mondo dell'Architettura è quello che mi affascina più di tutti, forse cercare un ripiego come modellatore e renderizzatore sarebbe una soluzione temporanea che poi potrebbe stancarmi...non so ancora di preciso intanto fino a Giugno sarò impegnato a finire l'Università avrò tempo per meditare...

Comunque ho aperto questa discussione non tanto per commentare le mie scelte ma per raccogliere esperienze e consigli a riguardo dal momento che credo di non essere il primo (e nemmeno l'ultimo) a porsi e essersi posto queste domande.

:D :D :D

Non sei il primo (e neanche l'ultimo).

Un altro sono io seppur con alcune differenze rispetto a te.

Io sto finendo la triennale in architettura e la mia intenzione è inequivocabilmente quella di diventare architetto senior (in questo la pensiamo diversamente).

Tuttavia sono molto affascinato dalla computer grafica relativamente alla visualizzazione architettonica e questo, per ora, è il mio lavoro che mi permette di mantenermi gli studi.

Sto valutando l'idea di aprirmi un piccolo studiolo sotto casa perchè sono stufo di essere trattato a suon di miseri rimborsi spese da studi di architettura con i quali ho collaborato.

Questa è una decisione difficile e di difficile realizzazione e per questo ci sto pensando bene.

Nel frattempo che mi laureo vorrei continuare a lavorare come modellatore 3D e poi, una volta laureato, fare la professione di architetto ma, sempre, unitamente alla modellazione 3D. Trovo le due cose assolutamente inscindibili e complementari. L'architetto usa la modellazione per comprendere meglio il progetto, la modellazione permette all'architettura di farsi apprezzare prima di prendere forma. Insomma sono due attività che viaggiano nello stesso canale. Molti non la pensano così, ma queste sono opinioni del tutto personali e soggettive.

In bocca al lupo!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Tuttavia sono molto affascinato dalla computer grafica relativamente alla visualizzazione architettonica e questo, per ora, è il mio lavoro che mi permette di mantenermi gli studi.

Siamo stati tutti studenti. Mantenersi gli studi non e' la stessa cosa che mantenersi "dopo"........

Sto valutando l'idea di aprirmi un piccolo studiolo sotto casa perchè sono stufo di essere trattato a suon di miseri rimborsi spese da studi di architettura con i quali ho collaborato.

Stessa risposta data nell'altra post.... Non e' che una volta aperto lo studio gli altri ti pagano perche' hai la targhetta sulla porta e il biglietto da visita. Qual'e' la differenzia "professionale" tra prima e dopo? Prima eri uno studente non pagato e dopo sei sempre uno studente non pagato che ha fatto speso (o fatto spendere) 20000 euro per aprire uno studio.

Vai a fare uno stage o pratica da qualche parte e poi ripensaci, magari a quel punto verrai pagato qualcosa, per la tua esperienza, professionalita' e tutto il resto.

L'architetto usa la modellazione per comprendere meglio il progetto, la modellazione permette all'architettura di farsi apprezzare prima di prendere forma. Insomma sono due attività che viaggiano nello stesso canale. Molti non la pensano così, ma queste sono opinioni del tutto personali e soggettive.

Queste cose ormai le sanno fare un po tutti gli studenti, diciamo che e' diventato lo standard minio per lavorare.

Non ti credere di aver scoperto l'acqua calda.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La penso tale e quale sputata a krone. Come si diceva, per fare 3D non serve la laurea. Tanto meno quella in architettura. Studiate dai 3 ai 5 anni se va bene per fare un lavoro che in Italia non è nè pagato nè tantomeno ricercato, proprio a causa della mano d'opera più o meno specializzata che lavora per un tozzo di pane. Guardate negli annunci di lavoro quanti "VIZ specialist" vengono richiesti, mentre di tecnici esperti in certificazione energetica, sicurezza, direzione lavori bene o male c'è sempre qualcosa. Occupazioni che comunque si possono sposare anche con la progettazione integrata annessa e connessa alla modellazione 3D.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La penso tale e quale sputata a krone. Come si diceva, per fare 3D non serve la laurea. Tanto meno quella in architettura. Studiate dai 3 ai 5 anni se va bene per fare un lavoro che in Italia non è nè pagato nè tantomeno ricercato, proprio a causa della mano d'opera più o meno specializzata che lavora per un tozzo di pane. Guardate negli annunci di lavoro quanti "VIZ specialist" vengono richiesti, mentre di tecnici esperti in certificazione energetica, sicurezza, direzione lavori bene o male c'è sempre qualcosa. Occupazioni che comunque si possono sposare anche con la progettazione integrata annessa e connessa alla modellazione 3D.

guarda in linea di massima sono d´accordo con te se parliamo di Italia. Fare 5 anni di universitá per renderizzare villette a schiera o bagni é umiliante oltre che non proprio furbo.

Se parliamo di Europa il discorso cambia, bisogna necessariamente essere architetti, un po per iniziare, un po per lavorare, diciamo che ci si confronta con una realtá molto piú competitiva e quindi bisogna essere molto piú competitivi. Un po tutti gli studi europei piú in voga da Luxigon in poi, sono fondati e diretti da architetti.

C´é anche da dire che in Europa tutto é possibile perché si fa molta piú architettura, ci sono molti piú studi di architettura, si "produce" molto di piú e quindi c´é una richiesta molto maggiore di renderings e tutto il resto, in Italia obiettivamente si fa pochissima architettura e anche gli studi che dovrebbero essere il top sfruttano studenti, neo-laureati e tutte le solite storture che conosciamo e critichiamo.

Quindi se uno proprio ama questo mondo deve fare una scelta, o in Italia o fuori, in Italia per me non é piú tempo, chi ha iniziato 5-10 anni fa magari adesso ha i suoi contatti e i suoi clienti e puó continuare tranquillamente a lavorare, chi inizia credo abbia pochissime possibilitá (parere personale) a me no di non avere i "soliti" contatti, raccomandazioni, etc. etc. o di investire un bel pacco di soldi in quei servizi (renderfarm, video, etc.) che uno studente o un singolo non potrá mai offrire.

La cosa piú intelligente, per chi studia architettura e vuole rimanere a tutt i costi in Italia, é forse specializzarsi in qualcosa di piú "tecnico", dove non ci possa essere la concorrenza di studenti, designer, architetti junior, geometri, appassionati di 3D o semplici improvvisati che con un pc e qualche evermotion riescono comunque ad imbastire bene un interno ed un esterno architettonico (almeno per quello che il mercato italiano richiede).

Tra l´altro come dice Tristan (e per esperienza personale) ci sono miriadi di programmi di analisi (termica, bioclimatica, etc.) da Ecotect ad Allplan che presuppongono una buona conoscenza di modellazione 3D e soprattutto necessitano di una laurea di architettura, il rendering é veramente l´aspetto finale di un progetto o, molte volte, semplicemente fuffa pubblicitaria e di conseguenza viene pagato.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Oramai conta più l'esperienza, il saper fare bene indipendentemente dalla qualifica, se poi la si ha ben venga.

Io preferirei farmi 2 anni dentro uno studio attivo all'estero o anche in italia piuttosto che trascorrere altri 2 anni nel limbo universitario dove c'è una bella differenza con la vita reale, se poi si riesce anche a trovare il tempo per specializzarsi sarebbe tutto perfetto.

Secondo me poi diventare architetti senza fare esperienza e conoscere realtà e studi diversi in modo da poter allargare i propri orizzonti culturali e lavorativi è un pò come essere una bomba inesplosa, nel senso che uno studia si abilita è pronto a fare ha il suo bel timbro ma si accorge di essere ed impreparato a tutto di non avere clienti e grandi lavori sotto mano e allora a quel punto che si fa?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Oramai conta più l'esperienza, il saper fare bene indipendentemente dalla qualifica, se poi la si ha ben venga.

Io preferirei farmi 2 anni dentro uno studio attivo all'estero o anche in italia piuttosto che trascorrere altri 2 anni nel limbo universitario dove c'è una bella differenza con la vita reale, se poi si riesce anche a trovare il tempo per specializzarsi sarebbe tutto perfetto.

Secondo me poi diventare architetti senza fare esperienza e conoscere realtà e studi diversi in modo da poter allargare i propri orizzonti culturali e lavorativi è un pò come essere una bomba inesplosa, nel senso che uno studia si abilita è pronto a fare ha il suo bel timbro ma si accorge di essere ed impreparato a tutto di non avere clienti e grandi lavori sotto mano e allora a quel punto che si fa?

si ma questo lo hanno capito pure i sassi.......

Il problema e' che la laurea di tre anni (o Bachelor all'estero) vale poco o niente, sei equiparato ad un geometra, tanto valeva che andavi all'IT per geometri, cosi' a 25 anni avevi gia' 7 anni di esperienza.......

Poi non so se lo sai, ma l'architetto deve iscriversi ad un albo ed anche se vuoi lavorare in uno studio e non ti serve timbro e firma la laurea richiesta e' quella di 5 anni, a meno che tu non voglia fare il praticante per tutta la vita, la bomba inesplosa, la fonte del sapere al cui zampillo nessuno puo' abbeverarsi e tutti le cose poetiche che hai scritto......

Per questo motivo lasciare adesso equivale un po a buttare tutto, fatti altri due anni e poi fai la pratica dopo che hai preso la laurea, allarga i tuoi orzzonti culturali, amplia il tuo afflato creativo, conosci nuove culture nuove genti e bla bla bla.........

EDIT: ma la sai la differenza tra la laurea di 3 anni e quella di 5? Se scrivi quello che hai scritto mi viene da pensare che non hai capito che Architeto Junior vuol dire poco o niente rispetto a Dott. Arch., Arch. e quant'altro...... Non per un discorso di casta o altro, ma proprio per un discorso di competenze e possibilita'.


Modificato da krone

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

si ma questo lo hanno capito pure i sassi.......

Il problema e' che la laurea di tre anni (o Bachelor all'estero) vale poco o niente, sei equiparato ad un geometra, tanto valeva che andavi all'IT per geometri, cosi' a 25 anni avevi gia' 7 anni di esperienza.......

Poi non so se lo sai, ma l'architetto deve iscriversi ad un albo ed anche se vuoi lavorare in uno studio e non ti serve timbro e firma la laurea richiesta e' quella di 5 anni, a meno che tu non voglia fare il praticante per tutta la vita, la bomba inesplosa, la fonte del sapere al cui zampillo nessuno puo' abbeverarsi e tutti le cose poetiche che hai scritto......

Per questo motivo lasciare adesso equivale un po a buttare tutto, fatti altri due anni e poi fai la pratica dopo che hai preso la laurea, allarga i tuoi orzzonti culturali, amplia il tuo afflato creativo, conosci nuove culture nuove genti e bla bla bla.........

EDIT: ma la sai la differenza tra la laurea di 3 anni e quella di 5? Se scrivi quello che hai scritto mi viene da pensare che non hai capito che Architeto Junior vuol dire poco o niente rispetto a Dott. Arch., Arch. e quant'altro...... Non per un discorso di casta o altro, ma proprio per un discorso di competenze e possibilita'.

Lo so lo so che con la triennale sei quasi alla pari di un geometra...e con un triennale italiana ed una specialistica all'estero come funziona?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lo so lo so che con la triennale sei quasi alla pari di un geometra...e con un triennale italiana ed una specialistica all'estero come funziona?

funziona come in Italia.......

Quello che ti verrá chiesto é un certificato di equipollenza o simili dove ci sia scritto la durata del corso che hai seguito..... 3 anni é una cosa, 5 é un´altra, non ti credere che basta che dici la parola "laurea" per finire nel calderone insieme a tutti quelli che hanno studiato 5 anni.... l´anomalia e´che in Italia hanno dato lo stesso nome a due cose diverse, all´estero hanno due nomi diversi ed é tutto piú chiaro.

La laurea breve (o Bachelor, come giá detto all´estero) é nata per rendere omogenei tra loro tutti quei corsi piú "tecnici" che giá esistevano in Europa, ma in alcune facoltá come architettura restano e resteranno sempre di 5 anni, nel senso che il corso di 3 anni da solo non serve a niente, tanto piú che per l´iscrizione a qualsiasi ordine o albo serve sempre il corso di 5 anni, in Germania, Inghilterra, etc.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

funziona come in Italia.......

Quello che ti verrá chiesto é un certificato di equipollenza o simili dove ci sia scritto la durata del corso che hai seguito..... 3 anni é una cosa, 5 é un´altra, non ti credere che basta che dici la parola "laurea" per finire nel calderone insieme a tutti quelli che hanno studiato 5 anni.... l´anomalia e´che in Italia hanno dato lo stesso nome a due cose diverse, all´estero hanno due nomi diversi ed é tutto piú chiaro.

La laurea breve (o Bachelor, come giá detto all´estero) é nata per rendere omogenei tra loro tutti quei corsi piú "tecnici" che giá esistevano in Europa, ma in alcune facoltá come architettura restano e resteranno sempre di 5 anni, nel senso che il corso di 3 anni da solo non serve a niente, tanto piú che per l´iscrizione a qualsiasi ordine o albo serve sempre il corso di 5 anni, in Germania, Inghilterra, etc.

Fin qui ci arrivo :rolleyes:

Più che altro volevo sapere se qualcuno ha conseguito la laurea triennale in Italia e poi si è specializzato all'estero?Com'è andata?

I "corsi" da seguire sarebbe quelli chiamati Post-Graduate o mi sbaglio?

Grazie e buona befana!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si, in Europa generalmente Post-Graduate indica i corsi del biennio di specializzazione (laurea specialistica), undegradueted courses é il nostro triennio, ordinamento junior. Fuori dall´Europa hanno un altro significato..........

Sinceramente non so, nell´area tedesca questo vale, ma il sistema universitario é molto omogeneo e completamente differente da quello italiano. Dovresti tu decidere dove / l´universitá che ti interessa e verificare questa possibilitá, senza dimenticare che in quasi tutti i paesi europei le universitá sono a numero chiuso ed oltre ad essere accettato devi fare esame d´ammissione, esame di lingua, entrare in graduatoria e "vincere l´accesso (almeno per l´area tedesca, che é quella che frequento). Un mio collega tedesco ha fatto il bachelor in Germania e la specializzazione all´ETH di Zurigo, posti disponibili per gli esterni: 2............

La via piú semplice é contattare le universitá che ti interessano e chiedere se e come funziona, anche velocemente in Germania / Austria le preiscrizioni all´accesso scadevano (non so se é ancora cosí) a fine gennaio, tra poco.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Guarda, mi sono informato ancora meglio chiedendo direttamente al collega, in realtá questo bachelor ha poco di europeo o, meglio non ti da automaticamente l´accesso ad un corso master-studium di una qualsiasi universitá europea.

A lui é stato chiesto programma svolto, esami, etc. e poi gli é stato dato l´accesso ma mi spiegava che ad esempio l´ETH di Zurigo adesso non ammette chi ha un certo tipo di Bachelor (in Germania per farla semplice ci sono due tipi di universitá, ma i titoli rilasciati sono equivalenti) e che in alcuni casi richiede un certo numero di esami extra per l´accesso al master studium....lo stesso vale per la TU di Monaco.

Questo ovviamente per le universitá di cui sopra, come ti ho scritto precedentemente, la cosa piú sicura é contattare direttamente le universitá che ti interessano.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Guarda, mi sono informato ancora meglio chiedendo direttamente al collega, in realtá questo bachelor ha poco di europeo o, meglio non ti da automaticamente l´accesso ad un corso master-studium di una qualsiasi universitá europea.

A lui é stato chiesto programma svolto, esami, etc. e poi gli é stato dato l´accesso ma mi spiegava che ad esempio l´ETH di Zurigo adesso non ammette chi ha un certo tipo di Bachelor (in Germania per farla semplice ci sono due tipi di universitá, ma i titoli rilasciati sono equivalenti) e che in alcuni casi richiede un certo numero di esami extra per l´accesso al master studium....lo stesso vale per la TU di Monaco.

Questo ovviamente per le universitá di cui sopra, come ti ho scritto precedentemente, la cosa piú sicura é contattare direttamente le universitá che ti interessano.

Grazie!

Ovviamente conviene sempre chiedere alla specifica Università comunque per quello che ne so io il mio corso di laurea a detta del presidente del corso dovrebbe essere U.E. ovvero riconosciuto a livello europero poi non so, comunque ho un'amica che sta studiando all'estero mi pare in Svezia e non ha avuto nessun problema per iscriversi e frequentare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

si lo so, in teoria dovrebbe essere una cosa riconosciuta a livello europeo, in pratica non lo é...... o, meglio, per le universitá che hanno numero chiuso e fanno selezione (praticamente tutte), il bachelor di una universitá puó valere piú o meno rispetto a quella di un´altra.

Anche all´interno della stessa Germania, alcune universitá non accettano gli undergraduated di altre, perché non li ritengono alla pari dei loro corsi e non ci si puó fare nulla, anche in Italia succedeva qualcosa di simile con le Universitá di Camerino e Cassino..... magari come la Svezia che hanno piú risorse e sono meno richiesti fanno meno storie da questo punto di vista.

Il riconoscimento EU é un qualcosa di formale per stabilire l´equipollenza (fittizia in realtá) tra la durata dei corsi di studi, ma le differenze (e anche grandi) tra una laurea tedesca, inglese o italiana che sia restano.


Modificato da krone

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Salve ragazzi,

volendo riaprire questa discussione, sto valutando l'opzione di andare fuori Europa per "studiare".

Mi piacerebbe andare in Australia o in U.S.A (California) solo che i prezzi delle Università sono veramente inacessibili, per questo avevo pensato di iscrivermi a qualche corso di CG inerente il la modellazione il rendering e l'animazione per l'architettura, con prezzi forse più abbordabili.

Qualcuno conosce qualche "scuola" di questo tipo con sedi in USA o AU?

Grazie!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

lo so la discussione è retrodatata, non sono laureato nè laureando, sono incappato qui perchè cercavo un manuale universitario su maya, che non credo che esista, però, insomma scopro che viviamo in Italia, caz.o e io che pensavo fossimo in Etiopia(senza offendere i paesi meno ladri di noi, ehm scusate un lapsus, meno poveri di noi)...ciao


Modificato da junkie76

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Salve ragazzi,

volendo riaprire questa discussione, sto valutando l'opzione di andare fuori Europa per "studiare".

Mi piacerebbe andare in Australia o in U.S.A (California) solo che i prezzi delle Università sono veramente inacessibili, per questo avevo pensato di iscrivermi a qualche corso di CG inerente il la modellazione il rendering e l'animazione per l'architettura, con prezzi forse più abbordabili.

Qualcuno conosce qualche "scuola" di questo tipo con sedi in USA o AU?

Grazie!

ancora qui sei, pensavo fossi già a Toronto...stai valutando, quando un uomo pensa è già alla metà della non opera...ciao...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono a Sydney alla ricerca di un lavoro come renderista, disegnatore o magari architetto.

Quello che ti posso dire e' che qui il mondo e' molto piu settoriale che da noi in Italia, il fantomatico architetto all'italiana che progetta va in cantiere si occupa di burocrazia ecc.. Qui non esiste o almeno per la mia esperienza non ne ho ancora conosciuti.

E' tutto piu settoriale, ovvero c'e chi si dedica alla progettazzione chi alle leggi/burocrazia chi alla grafica e chi alle trattative con i clienti si fa esperienza e si cresce su quello.

Per cui e' molto importante avere qualifiche e attestati, per esempio se vuoi fare il modellatore o disegnatore e' meglio avere attestati autodesk o whatever per dimostrare le tue skills.

Qui questi corsi sono abbastanza costosi per cui se pensi di muoverti all'estero USA o Australia ti consiglio di prepararti con questi attestati in Italia e spendere i soldi per un corso di Inglese Ielts che e' piu' utile per lavorare.

Spero di averti chiarito qualche dubbio.

Jacopo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il mio modesto parere è: a meno che non vogliate fare il medico e prendiate medicina, la facoltà è sempre quella sbagliata, qualunque lavoro vogliate fare.

Quoto in toto! Più passano gli anni, più penso che l'università sia solo una perdita di tempo. A chi offre lavoro gliene frega poco dei titoli accademici.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Più passano gli anni, più penso che l'università sia solo una perdita di tempo. A chi offre lavoro gliene frega poco dei titoli accademici.

Non sono d'accordo; dipende dalla tipologia di azienda. Ai fini lavorativi mi può stare bene ma IMHO la laurea è sempre bene averla.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non sono d'accordo; dipende dalla tipologia di azienda. Ai fini lavorativi mi può stare bene ma IMHO la laurea è sempre bene averla.

Vero, in effetti mi sono espresso male :P

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×