Vai al contenuto
yogurt

scelte di vita.


Recommended Posts

buongiorno a tutti.

da qualche settimana sto mandando in giro curriculm in cerca di un lavoro che mi dia più garanzie del posto dove lavoro adesso.

La crisi si sente e non ho ricevuto tante risposte ma due tra quelli che mi hanno risposto hanno attirato il mio interesse.

Come al solito ci sono quelli che ti fanno fare il colloqui senza poterti assumere* oppure altri che si aspettano che tu ti immoli per la causa** CHE DIO LI MALEDICA.

Comunque scremate queste offerte, come dicevo, due hanno attirato la mia attenzione (quanto meno per la forma della risposta) lasciandomi una buona impressione anche dopoo averli sentiti per fissare un incontro.

Fissato l'incontro mi sono detto, aspetta un pò..vediamo un pò cosa fanno queste due ditte.

una è una ditta di grafica piccola piccola. A Milano. dal sito però si capisce poco cosa effettivamente facciano.

la seconda è una multinazionale farmaceutica con sede a Trento.

ho provato a fare i pro e i contro di ognuna ma non so cosa scegliere.

agenzia pubblicitaria | casa farmaceutica

luogo di lavoro indifferente | indifferente

protezione dalla crisi si | no

maggiore attinenza al no | si

lavoro fatto in precedenza

cose da imparare tanto | poco (c'è sempre da imparare)

tempo libero per fare poco | tanto

cose mie

qualità della vita tante cose da fare, frenesia, treni da prendere smog, la morosa vive li | poche cose da fare troppa calma, aria pulita la morosa non vive qui

stipendio non so ancora | non so ancora.

voi che fareste?

*è il caso di uno studio di Pavia che mi ha invitato a fare un colloquio ma solo perchè volevano conoscermi così, nel caso un giorno, potendo, mi avrebbero chiamato. 'Sti str*.

** è il caso di ben quattro studi di Milano, guarda caso tutti architetti, che mi hanno proposto:

al terzo posto 300€ mese con PI ma mi davano l'appartamento.

al secondo posto 350€ mese con PI e contratto a progetto con la possibilità di usare il loro studio per lavori miei.

al primo posto stage sei non pagato come renderista. Passati i sei mesi si sarebbe contrattato per una assunzione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo faccio molta fatica a mettermi nei tuoi panni anche con le info dettagliate che hai dato...

Io se fossi in te vedrei dopo aver fatto il colloquio, e sopratutto dopo che ti hanno messo in chiaro il trattamento economico con annessi e connessi: ferie, tredicesima, premio produzione, possibilità di fare carriera, tempo libero ecc...

Per adesso ti dico "in bocca al lupo".

Ciao

Luca

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

multinazionale senza dubbio. Impari sicuramente qualcosa, dovrebbe essere un´ottima referenza e, male che va, tra un paio d´anni spedisci i CV ad una multinazionale farmacieutica di Zurigo e vai a lavorare per 7-8000 euro al mese da quelle parti o, se preferisci, puoi sempre tornare allo studiolo oscuro che ti da 350 euro al mese, quello di sicuro lo troverai sempre.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La multinazionale di Trento la conosco di fama, dicono che i dipendenti li trattano bene e hanno la fama di essere brave persone

per non aver problemi di dipendenti donne che vanno in maternità o si licenziano gli hanno fatto un nido aziendale gratuito

certo che però uno studio di grafica, per quanto piccolo, potrebbe aiutare (l'unico dubbio è però sulla dotazione hardware e software)

Tanti so che vanno direttamente all'estero, e mi dispiace di questo

sono contento di non essere nei tuoi panni

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Certo che se uno bravo come te ha difficoltà a trovare lavoro significa che la situazione è proprio tragica! Tu esattamente di cosa ti occupi, solo modellazione e texturing?

io mi occupo di tutto, 2d, 3d, fotografia, illustrazione, cromia..tutto. tranne rig e animazione perché non ho i requisiti mentali per essere in grado di fare un buon lavoro.

il problema è ben questo credo: studi grossi cercano qualcuno molto specializzato (come diceva Terzani : sapere sempre di più di sempre di meno) negli studi piccoli non ti chiamano perché "chissà quanto gli costerai se sai fare tutte ste cose" (si mi è stato detto anche questo)..

multinazionale senza dubbio. Impari sicuramente qualcosa, dovrebbe essere un´ottima referenza e, male che va, tra un paio d´anni spedisci i CV ad una multinazionale farmacieutica di Zurigo e vai a lavorare per 7-8000 euro al mese da quelle parti o, se preferisci, puoi sempre tornare allo studiolo oscuro che ti da 350 euro al mese, quello di sicuro lo troverai sempre.

Krone , sei la mia via spirituale.

La multinazionale di Trento la conosco di fama, dicono che i dipendenti li trattano bene e hanno la fama di essere brave persone

per non aver problemi di dipendenti donne che vanno in maternità o si licenziano gli hanno fatto un nido aziendale gratuito

certo che però uno studio di grafica, per quanto piccolo, potrebbe aiutare (l'unico dubbio è però sulla dotazione hardware e software)

Tanti so che vanno direttamente all'estero, e mi dispiace di questo

sono contento di non essere nei tuoi panni

in trentino, io sono di trento, realtà come quelle che descrivi tu sono ben la norma anche in realtà più piccole ma con una certa percentuale di donne, credo sia per legge.

nello studio dove sono sfruttato senza uno stipendio "lavoro" , dopo avergli bruciato il computer (mac) ho portato il mio..quindi sono cmq predisposto con poche risorse.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io mi occupo di tutto, 2d, 3d, fotografia, illustrazione, cromia..tutto.

tutto e niente......

nello studiolo continui a barcamenarti con 2D, 3D, fotografia, musica, pittura e quant´altro, senza mai raggiungere una specializzazione o qualifica vera e propria, nella multinazionale le prospettive sono completamente diverse e maggiori perché puoi imparare ad organizzare e dirigere il lavoro di un dipartimento o ufficio di grafica, cosa che significa essere designer e/o manager.

Ovvio che uno che ha la capacitá (e l´esperienza) di lavorare per una multinazionale (poi bisogna sempre vedere se é cosí) puó andare a lavorare per altre multinazionali e comunque avrá sempre un certo stipendio di partenza, se continui a fare un po di tutto e niente, sarai sempre al livello di un qualsiasi studente (e tra qualche anno addirittura ad un livello inferiore) e per questo livello verrai pagato, cioé poco.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

tutto e niente......

se continui a fare un po di tutto e niente, sarai sempre al livello di un qualsiasi studente (e tra qualche anno addirittura ad un livello inferiore) e per questo livello verrai pagato, cioé poco.

Molto duro, ma ci vogliono queste risposte così!

Me la sono sentita creata apposta per me, anche un solo software ma usato al 100%. Invece, ogni volta mi entra da un orecchio e mi esce dall'altro:(

Continuo a pasticciare con 100 cose:(

Grazie Krone:)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi viene in mente che è da un garage che è nata la Apple...

chi dice che in un piccolo studio, con un pò di pazienza e buona volontà non si riesca a tirare su qualcosa di importante, o almeno di bello?

ultimamente vedo qui molti lavori di taxfree che sono stupendi. Credo che nemmeno Dionisio sia partito con 30 dipendenti

Ma dovresti trasferirti a Milano?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi viene in mente che è da un garage che è nata la Apple...

chi dice che in un piccolo studio, con un pò di pazienza e buona volontà non si riesca a tirare su qualcosa di importante, o almeno di bello?

ultimamente vedo qui molti lavori di taxfree che sono stupendi. Credo che nemmeno Dionisio sia partito con 30 dipendenti

Ma dovresti trasferirti a Milano?

la mia morosa è di milano quindi un posto dove dormire lo trovo.

quanto al resto io vorrei mettermi in proprio aprire una cosa mia.. insomma nella ditta ero praticamente l'unico che lavorarva, i clienti li conosco ed ho anche un buona idea , un progetto intendo. ma per iniziare però c'è bisogno di un budget (non solo di un garage) ed io non vedo uno stipendio da quattro mesi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

quanto al resto io vorrei mettermi in proprio aprire una cosa mia.. insomma nella ditta ero praticamente l'unico che lavorarva, i clienti li conosco ed ho anche un buona idea , un progetto intendo.

un po come quelli che postano nella sezione game credendo di avere l´idea per il gioco del secolo.

Considera (ho dato una letta veloce al tuo CV) che la multinazionale farmaceutica il posto lo offre a te (che non hai nessunissima esperienza nel settore e ti sei laureato con una tesi di restauro) perché sei trentino e perché hai un cognome tedesco, probabilmente i vari Patanó, Cossu, ma anche Brambilla e Pavan, con laurea in design indirizzo packaging design, pratica in uno studio di design e 4 anni di lavoro presso un´agenzia di design non sono stati presi minimamente in considerazione.

Non darei un calcio alla fortuna.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bè Yogurt, io so che ci sono diversi progetti in trentino dove ti finzanziano per aprirti un'attività, da trentino sviluppo ai fondi sociali europei

Addirittura trentino sviluppo aiuta nella formazione e ti segue nell'inizio dell'attività

se mi mandi un pm ti dò il contatto di una persona proprio di trentino sviluppo (ho provato a mandarti un PM ma hai la casella piena)

lo so che è un rischio, ma se cè la passione, la voglia e le capacità, perchè non provarci?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma io non ho capito un pò di cose...

300 euro al mese con P.I.? intendi di fisso più commissioni per ogni lavoro eseguito spero...

Altra cosa... ma che fa un 3D artist in una multinazionale farmaceutica?

Dal quadro che illustri direi che se proprio vuoi fare periodi di prova, stage o pagato poco è molto meglio investire su se stessi all'estero o in posti grandi e seri che in piccole realtà di sw craccati e nessun rispetto per il lavoratore, che non ti insegnano nulla, ti fanno perdere tempo e che ti sfruttano.

in bocca al lupo! :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

un po come quelli che postano nella sezione game credendo di avere l´idea per il gioco del secolo.

Considera (ho dato una letta veloce al tuo CV) che la multinazionale farmaceutica il posto lo offre a te (che non hai nessunissima esperienza nel settore e ti sei laureato con una tesi di restauro) perché sei trentino e perché hai un cognome tedesco, probabilmente i vari Patanó, Cossu, ma anche Brambilla e Pavan, con laurea in design indirizzo packaging design, pratica in uno studio di design e 4 anni di lavoro presso un´agenzia di design non sono stati presi minimamente in considerazione.

Non darei un calcio alla fortuna.

Krone, un conto è dire le cose come stanno (e sai che ti ammiro molto per la schiettezza ) un conto è sparare a zero. Non mi sono svegliato una mattina e ho detto "è un idea figa divento imprenditore ma non ho una lira e allora chiedo su treddi.com di darmi una mano aggratis". non è proprio così. ho investito un sacco di soldi e di tempo in questa cosa. non ho chiesto collaborazioni ma ho preferito e scelto di pagare chi mi faceva parti di questo coso, ho investito in corsi di formazione, ho preparato e aggiornato continuamente businnes plan e il ciclo di progetto per trovare finanziatori e possibili clienti, ho fatto secondi e terzi lavori per potermi pagare i primi prototipi. Quindi non affrettiamo conclusioni.

In secondo luogo. Ovvio che alla multinazionale non ho mandato un portfolio di rendering e ovvio che ho fatto lo stesso con il mio CV , dove sia nell'uno che nell'altro ho inserito cose che potessero interessare a loro. Perchè nonostante sia laureato in restauro ho fatto un sacco di altre cose (illustrazioni, design, branding...). Quello che hai visto sul sito è quello che mi serve per fare quei due o tre lavori di straforo al mese per sbarcare il lunario, e qui in Italia l'unica cosa che va e che paga è il rendering.

Quindi anche in questo casi ti dico , non affrettiamo conclusioni.

Però devo spezzare una lancia nei tuoi confronti perchè nach'io credo che se mi hanno chiamato mi hanno chiamato per il cognome (ho forse perchè sono l'unico che ha risposto all'annuncio)..comunque oggi ho il colloquio. Vedremo.

Bè Yogurt, io so che ci sono diversi progetti in trentino dove ti finzanziano per aprirti un'attività, da trentino sviluppo ai fondi sociali europei

Addirittura trentino sviluppo aiuta nella formazione e ti segue nell'inizio dell'attività

se mi mandi un pm ti dò il contatto di una persona proprio di trentino sviluppo (ho provato a mandarti un PM ma hai la casella piena)

lo so che è un rischio, ma se cè la passione, la voglia e le capacità, perchè non provarci?

Ho cercato di partecipare ai finanziamenti a fondo perduto e dopo un sacco di sbattimenti è venuto fuori che ho i requisti avendo avuto partita iva e un lavoro (che per accederci devi dimostrare di saperne a pacchi di un certo campo professionale senza mai averci lavorato e avere già i fondi per iniziare perchè il finanziamento arriva dopo). Quindi ho immaginato ce anche trentino sviluppo avesse tali limiti. Però aver qualcuno all'interno con cui parlarne non sarebbe male. ti mando un PM. Ma tu sei di Trento?

ma io non ho capito un pò di cose...

300 euro al mese con P.I.? intendi di fisso più commissioni per ogni lavoro eseguito spero...

Altra cosa... ma che fa un 3D artist in una multinazionale farmaceutica?

Dal quadro che illustri direi che se proprio vuoi fare periodi di prova, stage o pagato poco è molto meglio investire su se stessi all'estero o in posti grandi e seri che in piccole realtà di sw craccati e nessun rispetto per il lavoratore, che non ti insegnano nulla, ti fanno perdere tempo e che ti sfruttano.

in bocca al lupo! :)

Ciao Guido, lungi da me fare periodi di prova o stage di fatti ho escluso tutti qui contratti o proposte indegne.

Queste due sono le uniche rimaste al momento (se ne è aggiunta una terza questa mattina).. certo però non ho scritto a tax free.. quasi quasi mi candido.

Comunqu ieri ho fatto il primo colloquio e la ditta di pubblicità non è poi così piccola..anzi. Tra un paio d'ore ho quello nella multinazionale.. vedremo..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il discorso dell'essere trentino e dell'avere un cognome tedesco e' relativo al fatto che in quanto tale hai diritto a dei posti riservati ed in molti casi hai la precedenza rispetto agli "italiani" (senza nessuna polemica per questo, la semplice constazione di un dato di fatto).

Ora, renditi conto che c'e' chi studia 5 anni fa pratica mirata in questo campo specifico, anni di lavoro e non viene chiamato per un impiego simile, che propbabilmente tu non sai neanche bene quanto importante sia e non hai probabilmente capito quanto pu=o essere importante.

Considera che sie spedivi lo stesso CV ad una multinazionale inglese, tedesca o svizzera leggevano "laurea in architettura - indirizzo restauro" si mettevano a ridere e neanche ti spedivano la letterina pro-forma "Grazie per l'interesse, bla bla bla" perche' penserebbero ad uno scherzo.

Io poi non lo so, un po di umilta' non fai mai male, avrai potuto fare mille cose in tre anni, ma i giorni hanno 24 ore per tutti, non credo proprio che tu abbia piu' capacita'di chi industrial design lo ha studiato all' uni e ha lavorato in uno studio specializzato.

Questa genialita' mi stride un po con il fatto che lavori aggratis e che in questo e in altri interventi non fai altro che tirare palate di ca**a sui posti dove hai lavorato, raccontarci che tu sei l'unico che lavora e gli altri non fanno nulla, boh, la congiura mondiale contro di te.......

Il mio consiglio e' quello di scegliere un'opportunita' di crescita, trovarsi a 40 anni a stare a fare ancora lo schiavetto che fa le linee piu' fine o piu' spesse, perche' se non ti specializzi in qualcosa farai questo per sempre, non e; che dopo dieci anni di Illustrator ti danno il bonus e ti fanno dirigere uno studio di design, continuerai a fare la manovalanza illustrator o 3D max e a dirigerti troverai un "ragazzino" di 28 anni che invece di passare 3 anni a discutere quanti campioni mettere qui o li ha dimostrato di saper gestire un progetto (grafico, architettonico o di quello che e') e fa quello scatto in piu' per diventare capo progettista, direttore del progetto, direttore del centro design, etc. etc.

Non te la prendere sul personale, ma hai avuto l= opportunita' di studiare e prendere la laurea (sbagliata a quanto pare, ma credo sia stata una scelta tua, nessuno ti ha imposto di studiare architettura-restauro), in quanto trentino hai delle opportunit'a che molti italiani non hanno, cerca almeno di fare le scelte giuste, altrimenti mi sembra completamente fuori luogo venire qui sul forum e farsi compatire perche' un genio come poverino non ha il lavoro che vuole (che forse neanche tu sai bene quale sia) senze tirare fuori casi eccezionali come Bill Gates e Steve Jobs c'e' gente che partendo da molto meno ha quagliato qualcosa di piu'........

Comunque se preferisci dai ragione a fillofillo, dev'essere proprio una crisi nera se uno bravo come te non trova lavoro, giusto per soddisfazione personale, prova spedire i curricula a Londra o in Nuova Zelanda, serve un po come allenamento, un po per verificare il livello personale e poi, anche se hai gia' deciso che non ci andrai mai, immagino sia una soddisfazione immensa ricevere una mail dalla Weta del tipo " Dear mr. Weber, we found your profil| work | cv very interesting ......... your skills match what are we looking for ......." e cosi' via, personalmente preferisco leggere queste cose che certi piagnistei.

P.S. comunque spero che il colloquio sia andato bene e che se cosi' non e' andata che ti sia almeno servito ad imparare qualcosa nel come porsi, come presentarsi e cosi' via. In bocca al lupo di cuore.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

continuerai a fare la manovalanza illustrator o 3D max e a dirigerti troverai un "ragazzino" di 28 anni che invece di passare 3 anni a discutere quanti campioni mettere qui o li ha dimostrato di saper gestire un progetto

Scusa, ma personalmente non lascerei mai visual studio per excel...

Quando mi hanno chiesto di fare il "responsabile", di "gestire il progetto", ho sempre rifiutato: tu mi dici cosa fare e io decido come... Ho già dei problemi a chiedere a ragazzi dieci anni più giovani di me e senza esperienza di fare qualcosa per me (Io gli dico "senti, per favore, se poi hai tempo, se puoi, potresti fare questo e quello, grazie mille") e sono ancora più in imbarazzo quando devo spiegare come fare qualcosa che non sanno come fare...

in quanto trentino hai delle opportunit'a che molti italiani non hanno

Beato te che vivi in Padania e fai parte degli "ariani"...poi dicono che noi terroni siamo privilegiati...magari potrei cambiare cognome :) ma il luogo di nascita non si può falsificare...

nello studiolo continui a barcamenarti con 2D, 3D, fotografia, musica, pittura e quant´altro, senza mai raggiungere una specializzazione o qualifica vera e propria,

Oddio, io ho fatto tante cose, molte le ho abbandonata strada facendo, ma in Italia dicono che devi saper un po' di tutto, a meno che non si sia un superspecialista...

Non mi è chiaro perchè l'agenzia pubblicitaria offre protezione dalla crisi e l'azienda farmaceutica no...non dovrebbe essere il contrario.

come diceva Terzani : sapere sempre di più di sempre di meno

Non importa quanto possiamo essere forti in battaglia, un sistema in cui tutte le parti reagiscono allo stesso modo, è un sistema con un difetto fatale. Un'eccessiva specializzazione porta alla morte. Tutto qui.

Citazione da Ghost in the Shell...non ho resistito...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Qui cè un grosso errore di fondo, in Trentino non siamo in Alto Adige, qui i cognomi tedeschi valgono zero, anzi. Non si sa, ma tra Trentino e Alto Adige cè una bella competizione, potremmo addirittura essere 2 regione separate (non a caso sono provincie autonome, non regioni)

io devo dire che, nonostante il mio luogo di nascita sia Milano, e sono dovuto partire da zero senza nemmeno uno straccio di laurea, e nonostante io abbia il cognome più diffuso d'Italia (un pò di immaginazione cromatica) posso dirmi realizzato non avendo nemmeno 30 anni

Il Trentino mi piace perchè non distingue le persone dal cognome, dall'accento o altro, ma dalla capacità e dalla voglia di fare

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Qui cè un grosso errore di fondo, in Trentino non siamo in Alto Adige, qui i cognomi tedeschi valgono zero, anzi. Non si sa, ma tra Trentino e Alto Adige cè una bella competizione, potremmo addirittura essere 2 regione separate (non a caso sono provincie autonome, non regioni)

Non sapevo dell' ulteriore divisione tra Trentino e Alto Adige, comunque stiamo sempre parlando di una situazione molto privelegiata rispetto al resto dell'Italia, senza polemica come detto, se stai a Roma o Milano un posto del genere lo offrono a chi ha almeno 2 lauree in design e 20 anni di esperienza, non prendiamoci in giro......

io devo dire che, nonostante il mio luogo di nascita sia Milano, e sono dovuto partire da zero senza nemmeno uno straccio di laurea, e nonostante io abbia il cognome più diffuso d'Italia (un pò di immaginazione cromatica) posso dirmi realizzato non avendo nemmeno 30 anni

Allora spiegaci o spiega a yogurt come fare, io ho detto la mia, tu ti sei limitato a dire che Steve Jobs e' partito da un garage..... tu che hai fatto hai messo una targa fuori dalla porta "renderings Rossi" e dopo due giorni ti hanno suonato per offrirti un lavoro? Sei partito da un pecchio Pentium 4 da 50 euro e hai lavorato un anno con queelo? Avevi 30mila euro da parte per comprare subito macchine, licenze, affitto e tutto il resto?

Il forum serve a questo, condividi con tutti la tua esperienza altrimenti continuiamo a dire che Bill Gates e' partito dal garage, Steve Jobs dal garage, Giotto era un pastorello che disegnava sui sassi e cosi' via........

immagino il cognome qualcosa come "celestino" o "amaranto"..... :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io ho votato il "meglio un altro posto" perchè se nessuno ti dice ancora quanto andrai a prendere, non ti si può dare un consiglio...

e poi, cosa più importante di tutte, a te cosa piace?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

@ krone, tanto per darti un'idea mi sono diplomato studiando di giorno e lavorando di sera (40 ore settimanali di scuola e 30 di pizzeria). Quando ho preso il disploma mi sono consumato le suole passando da ogni geometra, ogni architetto e ogni ingegnere. Ho avuto la fortuna di trovare un'azienda dove ho cominciato a lavorare, ma non mi sono fermato. Ho continuato a studiare per migliorarmi, per non dare la possibilità ad altri di passarmi sopra. Non ho detto "bene, ho trovato lavoro, posso sedermi". Adesso sono ancora qua, e non mi lamento. Non mi sono fermato quando mi hanno proposto 400 € al mese, perchè non ci avrei letteralmente mangiato. Ora sono a posto, ho abbastanza esperienza nel settore ufficio che riesco a seguire progetti da "general contractor"

a yougurt ho dato (anche in pm) alcuni consigli come una società pubblica di nome trentino sviluppo aiuta i giovani che vogliono aprire un'attività dandogli accesso a fondi e a supporto. Poi se da questo arriverà altro, lo spero per lui

hai pienamente ragione, il Trentino è ancora un'isola felice. Perchè non sfruttarla?

Non voglio fare polemica, ma tu Krone, che consigli costruttivi hai dato?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Evidentemente non hai letto niente di quello che ho scritto.

Il mio consiglio e' quello di sfruttare l'occasione della multinazionale, che capita una volta nella vita (almeno da quello che ha scritto, poi ovviamente bisogna conoscere meglio i dettagli) e di fare di tutto per crearsi una professione ed una professionalita', ed anche in questo senso la multinazionale dovrebbe essere la soluzione migliore.

Laurearsi in una cosa, fare un anno un'altra, passare ad altro ancora e provare con il garage e' il modo per essere tagliati fuori dal mondo del lavoro a soli 30 anni.

Cosa sono i progetti da "general contractor"?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I progetti da general contractor sono quei progetti dove ti trovi un cliente che dice: devo rimodernare gli uffici: pensa a tutto tu(e ti paga per questo):

si passa dall'ammordernamento degli impianti, alla progettazione degli spazi, degli uffici, illuminazione, pavimenti, controsoffitti e gestione di tutti gli impiantisti e artigiani

purtroppo (o per fortuna rispetto al mal di testa che danno) non ne capitano molti di questi lavori

Secondo me se Yogurt vuole specializzarsi nella computer grafica andare in una multinazionale farmaceutica ha poco senso. si troverebbe in un cul de sacc da cui poi farebbe fatica ad uscirne. Non è che un ragioniere diventa manager solo perchè lavora in una multinazionale. Ovviamente sono mie opinioni, magari anche sbagliate...

Non intendo dire che bisogna partire dal garage, ma sai quanti centri certificati autodesk per insegnare max, maya e simili ci sono in Trentino? 0

Siamo in un ambiente se possibile ancora più arretrato rispetto a centri più grossi, e mi sembra sbagliato non approfittarne


Modificato da Manuel84

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×