Vai al contenuto
statib

UPS da 500 va

Recommended Posts

ciao a tutti

Sto cercando di trovare un ups che sostenga diciamo 3 pc.

ora vedo che gli ups riportano principalmente valori in va dai 500 ai 1000.

di cosa ho bisogno per alimentare 3 pc ognuno con alimentatore da 500 watt?

al limite posso prenderne 2 e fali lavorare su una stessa presa a muro? o incendio casa?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

il problema non è il dimensionamento dell'alimentatore dei computer, che può essere molto diverso dal loro reale assorbimento massimo.

Un UPS è infatti caratterizzato da due dati fondamentali, per quanto riguarda il suo dimensionamento:

1) La sua potenza massima erogabile, espressa in watt o eventualmente in VA (Volt*Ampère, c'è di mezzo il solito cos (fi)

2) La capacità delle batterie, generalmente espressa in Ah (ampère * ore)

Il primo ti dice quanta potenza può erogare l'inverter dell'UPS (la linea diretta per il funziomaneto normale, alimentazione dalla rete elettrica stabilita, batterie e inverter disinseriti, non dovrebbe essere un grosso problema). Quindi ti serve ad evitare che coi computer che assorbono tanta potenza tutti insieme, l'ups si incendi o vada in protezione (più probabile la seconda).

Il secondo ti serve per farti un idea, nel momento in cui dovesse andar giù l'alimentazione, di quanta autonomia hai prima che anche le batterie dell'ups diano forfait facendo spegnere i computer.

Insomma, per venirne a capo, per 3 computer, dato che anche la spesa non è molta, io ti direi di prendere un UPS sui 1000-1400 VA, che in genere ti garantisce oltre che un certo margine di sicurezza nei confronti delle potenze in gioco, anche una certa autonomia, dato che inverter più potenti hanno anche batterie più grosse, altrimenti sarebbero prosciugate nel giro di pochi minuti...

Però come ti dicevo, dipende dai computer; se questi hanno alimentatori da 500W, ma sono computerini che ne assorbono si e no 200 (spesso è così... Se hai una buona CPU, come un moderno quad core, e una VGA professionale, non tanto potente, caschi tra i 180 e i 250W alla presa) a quel punto un 800VA basta e avanza... considera che con gli sfasamenti tipicamente associati ai carichi induttivi degli alimentatori, 250W fanno 350 VA... Difficile che tutti e tre i computer siano in full load contemporaneamente sia su CPU sia su GPU).

Se le macchine fossero macchine dedicate al render su GPU, ognuna con 2 GTX580 installate, e un bel processore di fascia alta overcloccato in full load, queste non avrebbero problemi ad assorbire i loro 700W ciascuna (ovviamente sempre in full load, metti un bel render CPU+GPU)... A quel punto fanno circa 1000VA per ogni macchina e se si trovassero tutti e tre in full load al momento del black out, ti servirebbe un UPS da almeno 1000VA per ogni computer...

Certo se hai un alimentatore da 500W non hai due GTX580 e un 6 core in overclock... :) Possiamo dire che al massimo, se quell'alimentatore è dimensionato a filo, ti ciucciano 700-750VA a computer, e con un 2000VA dovresti metterti in sicurezza...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

grazzie mille

in realta ne avrei bisogno per 3 compiuterini piccoli

phenom 9850 x4 2.5 senza overclock

scheda ASRock N86C-S con nVidia GeForce 7025 integrata

4 gb ram DDR2-1066

wd green da 500 gb

sono mulettini da render non dovrebbero consumare molto tranne i proci che sono datati e ciucciano un casino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

come immaginavo ci troviamo nel caso: alimentatore da 500W ma computer che assorbono 200W

Ora il problema è il PFC (power factor correction) dell'alimentatore. Negli alimentatori di qualità più bassa è passivo, e in quel caso non ci sono problemi ad usare un UPS ad onda sinusoidale approssimata.

Negli alimentatori di qualità più elevata è attivo, e generalmente mal supporta un'onda approssimata, perché introduce delle armoniche nella corrente reattiva che possono danneggiare l'alimentatore.

Solo nel caso di alimentatori di ottima qualità (vedi i corsair che consiglio sempre) è accettata l'alimentazione da inverter ad onda approssimata nonostate il PFC attivo.

E questo è un grande vantaggio, perché un UPS ad onda approssimata da 1500VA ti costa 130 euro, contro i 250-300 euro di un UPS ad onda sinusoidale pura...

Se il tuo hardware te lo consente io ti consiglio un atlantis land 1500VA, lo porti a casa per 130 euro e va bene. Io lo uso (1100VA) sui miei due computer, entrambi con alimentatore corsair, da 3 anni circa, e non ho mai incontrato problemi.

In ogni caso ti consiglio di aggiornare le CPU dei tuoi computer; ad una cifra ridicola puoi guadagnare davvero molto in prestazioni. Occhio perché probabilmente le ultime CPU che puoi montare sono i phenom II X4 che sono andati fuori produzione; tra un mese si troveranno solo nei negozi che le hanno lasciate ad un prezzo sconveniente. Verifica la CPU support list della tua scheda madre, aggiorna il bios, e compra 3 phenom II X4 965/975/980. passi da 2,5GHz a 3,4 - 3,8GHz riducendo i consumi, e guadagni qualcosa anche in IPC.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

papa mi hai mandato in paranoia... adesso devo controllare tutti gli alimentatori che ho. Perchè volevo comprare un UPS anche io e dopo aver letto i tuoi post, tra onde armoniche e sinusoidi approssimate sono in para! :P

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Che io sappia il problema del PCF non sussiste più, era legato soprautto a vecchi alimentatori della serie enermax (il modello esatto nn lo ricordo).

Cmq è sufficiente fare una ricerca in rete e scoprire subito la verità.

Per quanto riguarta l UPS sconsiglio di scendere sotto i 1200VA per 3pc.

Saluti :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Chissivede, il vecchio lacio, ciao!

In realtà so per certo che i vecchi enermax erano affetti dal noto problema, e che i nuovi ne sono esenti, come i corsair, da tempo. Ma non è vero il contrario, e cioè che tutti gli ali attuali ne sono esenti. Facile che non siano gli unici, ma ad esempio gli antec che ho provato sotto ups ad onda approssimata facevano rumori agghiaccianti, mentre il buon vecchio lc 560 titan si spegne allo switch... L'lc550 scorpio, invece, che ha pfc passivo, non mi da problemi (è sul fisso di mio padre da 4 anni con un trust da 600VA :D)

Insomma, non ho provato tutti gli alimentatori del mondo con ups, ma non mi fido a consigliare al di fuori di corsair (che uso praticamente sempre) ed enermax, che non ho mai adoperato proprio perché sebbene dichiarati compatibili, ai tempi dei modu82+ avevano un'elevata moria, sotto ups economici, mentre so che la nuova generazione dovrebbe aver risolto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×