Vai al contenuto
billyacaro

"lasciare " l'architettura per il 3d?

Recommended Posts

Buonasera a tutti,

non so se questa è la sezione adatta del forum per scrivere, ma ho un dubbio che mi assale in questi ultimi mesi ed ho deciso di provare a scrivere qui.

Capisco che qyesto è un forum di 3d e non di consigli di vita:-) , ma vorrei sentire il parere di chi è piu' esperto di me.

Premetto che sono archtietto, mi sono avvicinata al mondo del 3d per necessita' e mi sono appassionata pian piano sempre di piu', oltre al fatto che nello studio dove lavoro faccio praticamente solo questo (o per la maggior parte del tempo).

Da qualche mese sto iniziando a chiedermi se non valga la pena "abbandonare" il caro vecchio studio di architettura per passare ad aziende grosse (anche all'estero) che si occupano solamente di visualizzazione 3d con standard piuttosto alti, standard che io non sono ancora riuscita a raggiungere per svariati motivi (oltre alle mie conoscenze forse limitate) vedi il tempo delle consegne sempre limitatissimo,i continui cambi di progetto last second, le richieste del datore di lavoro spesso in contraddizione con il "vero fotorealismo", i mezzi e macchinari a disposizione molto limitati ....

Dopo questa premessa, chiedo a voi, se vi siete mai trovati a dover fare questa scelta e se ne vale la pena (anche economicamente parlando).

grazie mille a tutti

Billy

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

forse dovresti anche mostrare il tuo livello sia nel campo del 3d che in quello architettonico, in generale credo che in italia di 3d si viva maluccio a parte casi particolari, c'è forte concorrenza anche per lavori di basso livello e tutti cmq si rivolgono a conoscenti come se non fosse un vero mercato libero.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ammetot che è difficile giudicare senza vedere, ma non intendevo mostrare il mio portfolio....purtroppo capisco cosa intendi,forse in italia la situazione non è il massimo, infatti io di riferivo piu' al mercato estero!

Grazie cmq per la tua risposta!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In questo preciso momento di incertezza economica e finanziaria vedrei questo tuo passo come un salto nel buio. Ti potrebbe andare da Dio come potresti finire in malora in pochi mesi. Io proverei a crearmi un mercato in Italia prima di fiondarmi all'estero. All'estero dove poi? Zona euro o oltre oceano? Io ho una cara amica che vive negli USA e che si è sposata con un "dipendente" della Pixar. Se vuoi provo a chiedere a lei come funziona dalle loro parti...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se sei disposta ad andare all´estero sicuramente come architetto avrai carriera e soddisfazioni maggiori.

Entrare in un grosso studio di visualizzazione come dipendente non vuol dire che in un paio di anni ti metti in proprio o diventi il capo di qualcosa, anzi...... Semmai se proprio ti interessa questo tipo di carriera cercati un posto all´interno di uno studio di architettura, avrai sicuramente piú possibilitá di sviluppo in questo senso e diciamo che ti resta sempre aperto il discorso "architetto".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

grazie a tutti per le risposte!

@algosuk: il sito lo conosco grazie! e lo tengo sempre controllato di tanto in tanto!

@ tristan e krone: pensavo cmq al mercato europeo, tra le favorite c'è sicuramente Londra dove ci sono molti studi (hayes davidson, visulhouse etc etc). E' sicuramente vero che come architetto magari avrei maggiori possibilità (oltre al fatto che ho faticato 5 anni per prendermi la laurea in archtiettura...) e mi rendo conto che forse entrando in uno studio che fa solo render si rischia di fossilizzarsi un po', ma ribadisco che mi paicerebbe andare in questi studi che fanno solo visualizzazione architettonica, non animazioni 3d tipo pixart o cartoni etc etc.

In ogni caso non è una decisione che devo prendere nell'immediato! pero' mi avete un po chiarito le idee :-)

grazie mille

buona giornata

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, vengo dalla tua analoga esperienza, sono geometra, sono stato libero professionista per 10 anni e poi ho mollato baracca e burattini per buttarmi nella CG sempre in ambito architettonico, ho lavorato presso una ditta da dipendente per 5 anni e adesso mi sono messo in proprio.

Devo capire bene una cosa, e forse devi rifletterci anche tu su questo!!

La tua è una decisione che una volta presa esclude a priori l'altra?

Te lo chiedo perchè le due mansioni facilmente potrebbero coesistere!!!

Certo, se ti vuoi occupare SOLO di 3d e render allora ok, altrimenti io mi lascerei aperte più porte possibile!!!

Spero di esserti stato di aiuto.

Ciao

Luca

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite   
Ospite
Inviata (modificato)

In questo preciso momento di incertezza economica e finanziaria vedrei questo tuo passo come un salto nel buio. Ti potrebbe andare da Dio come potresti finire in malora in pochi mesi. Io proverei a crearmi un mercato in Italia prima di fiondarmi all'estero. All'estero dove poi? Zona euro o oltre oceano? Io ho una cara amica che vive negli USA e che si è sposata con un "dipendente" della Pixar. Se vuoi provo a chiedere a lei come funziona dalle loro parti...

Sarebbe interessante saperlo, da qualche parte avevo letto una intervista di italiani che lavoravano alla Pixar e anche se non si parla propio di architettura, ma di film di animazione, di solito si lavora molto si hanno più soddisfazioni e si lavora di più se si sanno fare più cose, perchè nel corso di un progetto si può essere impiegati su differenti mansioni.

Visto i risultati di quel tipo di azienda, credo che l'organizzazione interna del lavoro sia molto diversa da quella italiana.

Per intenderci il rendering pronto per il giorno dopo senza pianificare e organizzare il team che se ne occupa, è una cosa che forse accade meno di frequente.

poi per carità anche li ci sono delle settimane di lavoro quando si chiudono i progetti con un sacco di ore da fare.


Modificato da Mak21

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

secondo me se nello studio dove lavori fai solo rendering ti conviene piano piano avvicinarti alla professione del render specialist.

Quindi fatti un portfolio di alto livello fotorealistico, e poi inizia a fare domande in studi di rendering o presso aziende di mobili, arredi... come libero professionista.

Se invece vuoi continuare la carriera architettonica staccati dal rendering e inizia a fare l'architetto. Un mio amico guadagna tantissimo solo coi rilievi scanner 3d.

Quello che voglio dire è che l'architettura offre tanto..ma stare in uno studio di architettura a fare render di medio/basso livello o a tirare linee in autocad..questo no è meglio evitarlo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

@ ziosavo78 --> forse e' vero una cosa non esclude l'altra, quello che forse dovrei cercare di riuscire a fare, come giustamente suggerisce asalalp e' quello di specializzarmi per diventare un render specialist.(ad esempio uno tra i miei preferiti e' lui.... http://www.peterguthrie.net/ ).

Ora pero' la domanda viene spontanea...come fare?tante prove e tanto lavoro oppurem i consigliate anche di fare dei corsi apposta?

Tempo fa avevo provato a rifare dei render per il mio portfolio per cercare di farli il piu' fotorealistici possibili, purtroppo pero' il mio povero pc stava ore ed ore a calcolare e cosi' ho un po abbandonato la cosa, ma mi rimettero' presto!

grazie ancora dei consigli, mi sto convincendo semrpe di piu' che con una laurea in architettura ho forse molte piu strade aperte di tanti altri, o almeno cosi' spero ... !!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ciao,

io sono architetto e ho mollato questo campo per la grafica. un pò perchè ero forse più portato molto di più per la pessima stima che nutro per la categoria degli architetti. Mi spiego.

Ho avuto la fortuna (sia mentre studiavo che dopo) di lavorare per grossi studi (Derossi Associati, "Lo studio" di Locatelli, Dezzi Bardeschi, Dante O. Benini and Partners,...) e anche per piccoli. Sostanzialmente ho capito che per fare l'architetto le condizioni necessarie sono:

- avere le mani in pasta. ovunque altrimenti non vai da nessuna parte.

- avere un parente prossimo che ha uno studio di ingegneria o architettura o qualche tipo di azienda edile. che ti ceda l'azienda o che ti passi i lavori.

- darla/o al capo (condizione necessaria ma non sufficiente)

Per quanto talento tu abbia, per tutta la voglia e il tempo che ci metti è brutto dirlo ma per lo meno qui in Italia è così.

il mio consiglio penso si sia capito.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

quello che voleva dirti algo all'inizio è che a bassi livelli spesso i "lavoretti" vengono dati a conoscenti e fatti (anche male) in fretta e a poco prezzo.

Ad alti livelli chiaramente, il discorso è diverso ma, bisogna anche arrivarci a quei livelli ed ora, come ti ha detto tristan, non è proprio semplice. In pratica ora in italia ti conviene cercare una qualche certezza (se giá te non sai bene cosa fare).

Detto questo, anche io sono nei tuoi stessi panni da tempo: lavoro in uno studio e a volte faccio 3d, a volte per diletto nel (poco) tempo libero, a volte esterno allo studio per conto mio. Ecco, se vuoi provare senza rischiare troppo, potresti appunto tenerti il lavoro e fare dei lavori esterni nel tempo libero.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

yogurt è cosi anche per il mondo del render :P

ma quindi sei stato a torino? :P

cmq trovo sempre piu assurdo fare richieste simili senza far vedere uno straccio di immagine :wacko:


Modificato da algosuk

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

saper fare i render piú fotorelistici possibile non serve a niente, se non a prendersi qualche critica positiva sui forum, ma a livello professionale é inutile.

Tra l´altro non crederai che in un grosso studio di visualizzazione aspettano l´ultimo arrivato per fare i cosiddetti "render fotorealistici"!?

Vai in uno studio di 10-20 persone, ognuno fa la sua parte del lavoro e poi si butta tutto nella render farm, se il cliente lo vuole fotorealistico la renderfarm macina Maxwell in ora, se lo vuole piú stiloso passa dalle parti di Photoshop e cosí via.

Quello che é importante in ambito lavorativo é che tu sia in grado di portare a termine il lavoro che ti viene affidato, per la qualitá e la resa di sicuro non si affidano all´ultimo arrivato (come non lo farebbe nessuno).


Modificato da krone

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

yogurt è cosi anche per il mondo del render :P

ma quindi sei stato a torino? :P

cmq trovo sempre piu assurdo fare richieste simili senza far vedere uno straccio di immagine :wacko:

ok ok, in effetti mi sembra tu abbai ragione!

puoi vedere qui 3 esempi recuperati in ufficio, altra cosa che ancora non capisco e' il fatto che io non possa pubblicarli perche' non sono di "mia proprieta'" ma dello studio bah, questa cosa dovrei indagarla bene!

in ogni caso ecco qui 3 esempi (sono hi res, non ho fatto in tempo a ridurli, ma anche perche' poi li levo da questo server che non e' mio)

vista 1

vista 2

vista 3

non esagerate con le critiche adesso e calcolate che molte cose tipo oggetti inquadrature e via dicendo non sono state una mia libera scelta...

:-)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

cmq trovo sempre piu assurdo fare richieste simili senza far vedere uno straccio di immagine :wacko:

non serve assolutamente a niente, se parliamo di una persona di 26 anni (che non ha una specializzazione in questo senso) si possono intuire le sue capacitá dal cv e da un colloquio, un portfolio puó essere una buona presentazione ma niente di piú.

Se uno a lavorato sempre o solo in uno studio dove veniva chiesta una resa non-fotorealistica vale meno di chi in due anni chiuso dentro casa ha tirato fuori un buon rendering con Maxwell facendo renderizzare il pc per un mese di seguito?

Quello che serve, sia agli architetti che in uno studio di visualizzazzione, é la capacitá di saper "lavorare", riempire i forum di sedie e divani fotorealistici su sfondo bianco non significa saper "lavorare", quello che conta sono altre cose, la velocitá, la capacitá di fornire nel minor tempo possibile il risultato migliore (che non é il migliore in senso assoluto) e cosí via, tutte cose che dal portfolio non si vedono e che solo da un colloquio o dopo un paio di giorni di lavoro si possono capire.

Chiedetevi perché tutti i superrenderings fotorealistici sono sempre e solo scopiazzature di architetture esistenti strafografate e non lavori commerciali, se vi presentate ad uno studio con il solito padiglione di Mies, qualcosa di Foster e le solite opere che si copiene pensate veramente che chi sta dall´altra parte creda che avete lavorato per Mies, Foster & co. oppure pensa che non avete mai lavorato?

Trovarsi pianta, sezioni, cambiamenti, cambiamenti di materiali, colori, prospetti, etc. é piú impegnativo che mettersi davanti ad una foto e rifarla para para, concentrandosi solo sulla resa e sull´illuminazione...........

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

@billyacaro

Guardando i tuoi lavori, ti dico che con tanta dedizione al lavoro, che deciderai tu quale sarà come professione(se l'architetto o il render artist), potrai arrivare tra qualche anno a risultati soddisfacenti, che al momento non ci sono(per quel che riguarda il render), soprattutto se vuoi lavorare in studi che fanno solo rendering. Forse gratis, come sono soliti fare in italia, ti prendono, quindi al momento direi di studiare e migliorarti nel tempo libero.

Per il discorso che in studio non hai il tempo di fare un buon render per i tempi stretti, purtroppo è una consuetudine ed è questo il nostro lavoro, saperlo fare nei tempi stabiliti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

@ algosuk

beh, certamente. Stiamo parlando di una persona di 26 anni laureata in architettura che fa renderings all´interno di uno studio di architettura, parliamo quindi di uno massimo due anni di lavoro non a livelli altissimi.

Il livello di partenza (presunto) non é altissimo e parte praticamente dal livello di un praticante, di sicuro non parliamo di senior artist etc. etc.

Qui non credo si parli di 2-3000 pounds al mese, ma di 4-6 mesi di pratica aggratis o con un piccolo rimborso, e ci deve anche mettere tanta voglia e buona volontá, perché Londra é giá piena di rumeni, polacchi, greci, portognesi e tutto il resto del mondo che anche se non sono architetti masticano 3D molto piú degli italiani e molto meglio, ma non credo che billyacaro sognasse tappeti rossi, ufficio personale con Ficus, poltrona in pelle umana, etc. etc. etc.

Comunque anche per livelli superiori, la differenza non la fa il portfolio, ma le esperienze lavorative, intendo che avere un super-portfolio vale meno di 5 anni da MIR, Luxigon, etc. perché 12-15 belle immagini in 5 anni le possono fare un po tutti, 5 anni di lavoro significano che hai imparato qualcosa e che soprattutto sei adatto a lavorare e ad avere una certa indipendenza (altrimenti ti avrebbero cacciato via prima). Poi ovvio che chi ha lavorato 5 anni da X piuttosto che da Y non avrá un portfolio di m........ (anche se non si sa mai)


Modificato da krone

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

yogurt è cosi anche per il mondo del render :P

ma quindi sei stato a torino? :P

Beh dai il mondo del render molto meno! non ci sono ligrestinel rendering. In certi studi ho visto succedere cose al limite del mafioso.

ho fatto avanti e indietro per un pò (milano torino). ma c'ho lavorato poco.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ok ok, in effetti mi sembra tu abbai ragione!

puoi vedere qui 3 esempi recuperati in ufficio, altra cosa che ancora non capisco e' il fatto che io non possa pubblicarli perche' non sono di "mia proprieta'" ma dello studio bah, questa cosa dovrei indagarla bene!

in ogni caso ecco qui 3 esempi (sono hi res, non ho fatto in tempo a ridurli, ma anche perche' poi li levo da questo server che non e' mio)

vista 1

vista 2

vista 3

non esagerate con le critiche adesso e calcolate che molte cose tipo oggetti inquadrature e via dicendo non sono state una mia libera scelta...

:-)

Ciao , volevo dire la mia,

vedendo il tuo livello direi che non è il caso ora di spiccare il volo verso mete sconosciute , ti conviene rimanere li e la sera studiare di più e fare moltissime prove,

poi tutto dipende dallo studio dove lavori certo , però prima di spiccare il volo dovresti secondo me raggiungere un livello superiore , e stare in uno studio ti da il tempo la sera o nei buchi di fare delle prove , se no rischi di andare in uno studio di visualizzazione seria e trovarti davanti un progetto che non riesci a gestire..

io per fortuna lavoro in uno studio dove passo da fare interni , teatri , masterplan , barche , oggetti di design , ponti ... questo mi da modo di lavorare dal piccolo al gigante, una volta che saprai padroneggiare dall'oggetto alla città allora avrai una base tale che dovunque andrai non avrai problemi :Clap03:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

grazie a tutti!

in effetti per avere 26 non posso dire di avere una grande esperienza e purtroppo lavorando in uno studio in cui i progetti non sono cosi vasti (non progettiamo citta' per itnenderci) forse rischierei di non riuscire a gestire i lavori che mi verrebebro assegnati!

Il vero problema a questo punto e' come migliorare e fare per cosi' dire il salto di livello...forse facendo render anche per altri al di fuori dello studio, mi e' capitato di farne ma i progetti erano le classice palazzine da geometra (senza nulla togliere ai geometri, dato che lo sono stata anche io...) e diciamo che mi hanno dato poca soddisfazione!!

@yogurt : Penso che purtroppo la corruzione sia dappertutto, ma sono daccordo con te che per riuscire ad essere architetto (in proprio) fare dei bei progetti e riuscire a sopravvivere (non dico arricchiarsi) ormai se non hai le consocenze giuste puoi lasciare la tua larea in un cassetto ben chiuso

Cmq vi ringrazio per i vostri preziosi consigli, mi state chiarendo sempre di piu' le idee ossia che e' meglio aspettare e meditare, priam di lasciare un posto sicuro e (tutto sommato) ben pagato (il che non guasta mai!!!).

grazie mille

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Cara Billy,

da profano di 3D e render, mi pare di poter dire che "fotorealismo" significhi non poter distinguere, a occhio nudo, se una certa immagine sia stata fatta da un computer, o se sia una fotografia di qualcosa esistente davvero.

Cio' premesso, se fossi al tuo posto, punterei a diventare una brava architetta, trattando le capacita' di rendering come un'utile appendice professionale.

Saper mettere 4 luci in una scena, prima di premere il tasto GO, alla lunga diventerebbe poco gratificante.

Se invece sai progettare un'ambientazione con solo carta e matita, allora avrai piu' soddisfazione a darle "vita" con un pc.

Ripeto, pero', questa e' l'opinione di un voyeur di Treddi (che lavora all'estero da 12 anni) e che di mestiere fa tutt'altro, quindi prendila con le pinze...

Buona fortuna! smile.gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×