Vai al contenuto
DarkRoom

chiarezza sui diritti di colonne sonore

Recommended Posts

spero di aver azzeccato la sezione, poichè mi riferisco soprattutto a colonne sonore da aggiungere a una slideshow fotografica da portare a un concorso.

dunque la domanda è semplice:

cosa occorre fare per mettersi in regola con i possibili diritti d'autore per una mostra fotografica?

la colonna sonora che ho intenzione di allegare al video è di Michael Giacchino, del celebre telefilm LOST.

La quota alla partecipazione del concorso comprende la copertura della SIAE però non è detto che non ci possano essere delle problematiche.

chiedo dunque a voi che molto probabilmente sui cortometraggi ne saprete qualcosa

Ringrazio tutti dell'attenzione

DarkRoom

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

e' un problema di cui me ne sto occupando pure io in questi giorni.

Noi passeremo attraverso un'agenzia che si occupa di questo campo quindi c'è in più solo il loro fee ma il concetto è lo stesso: c'è il costo siae della canzone + il costo in base all'utenza (inteso come numero) di ascoltatori/utenti. Nel caso di una mostra, è inteso il numero di visitatori ipotizzati.

Ci sono dei tarrifari (fino a 4000 ascoltatori, 8000, .. 20.000... ecc..) ma che nel caso i visitatori siano più di quelli previsti dal contratto, c'è un consuntivo finale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

In aggiunta, (tempo fa organizzai un evento), paghi anche se c'è pubblicità all'interno dell'evento stesso o sponsor.

Per quello che ne so io, quando vado a suonare mi fanno riempire un "borderour" (o come diavolo si scrive) dove elenco tutti gli autori eseguiti nella serata. Quest'ultimi prendono un "gettone" e il resto alla S.I.A.E.

Penso che Michael Giacchino prenda un "gettone", ma in casi specifici, come ad esempio l'utilizzo per un film commerciale, c'è bisogno di una autorizzazione dello stesso autore che prenderà parte della somma spettante.

"...L’uso di composizioni musicali in supporti audiovisivi e multimediali

L’uso di composizioni come commento musicale in supporti audiovisivi e multimediali comporta per il produttore la necessità di munirsi di più autorizzazioni da richiedere a soggetti diversi: alla SIAE per la riproduzione di composizioni protette, all’editore musicale per la sincronizzazione (abbinamento delle composizioni alle immagini), al produttore discografico per l’eventuale uso di registrazioni di sua proprietà..."

Vedi sopratutto: Utilizzo Opere

Pubbliche Esecuzioni

Regolamento SIAE


Modificato da Michele71

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×