Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...
diso81

PRIMI RENDER DA NEOFITA

Recommended Posts

Salve a tutti,

mi stò cimentando sull'elaborazione dei render da un mesetto e leggendo libri e passando molto tempo sui diversi forum, diciamo che qualcosa ho cominciato a capire...ma ancora sono veramente indietro con i risultati che vorrei raggiungere. Ad esempio in questo caso, non riesco a gestire bene sia l'illuminazione interna sia i materiali, soprattutto inerenti a tessuti e rivestimento camino.

Per quanto riguarda il tessuto si tratta di un cotone per le sedute e di uno per il divano, mentre il rivestimento del camino dovrebbe essere un gress effetto pelle.

Posto un'immagine del risultato con risoluzione bassa di prova con FG bassissimo e GI ai minimi termini.

Mi potreste dare dei consigli su come migliorare il tutto?

Grazie.

post-20407-067333000 1295542144_thumb.jp

post-20407-052456200 1295542154_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

alro consiglio:

1- l'illuminazione puo essere ottenuta anche con piu fonti di luce che non abbiano il raytrace

2- è difficile ottenere un ottimo render solo con un master beauty (l'immagine singola che tira fuori mr). fossi in te mi studierei un po di render pass e compositing. hai da lavorare molto anche sui materiali!

ma in primis i consigli di ivan!!!

ps: per i tessuti prova a dare un bump settato bene (molto fitto e poco profondo)

Share this post


Link to post
Share on other sites

alro consiglio:

1- l'illuminazione puo essere ottenuta anche con piu fonti di luce che non abbiano il raytrace

2- è difficile ottenere un ottimo render solo con un master beauty (l'immagine singola che tira fuori mr). fossi in te mi studierei un po di render pass e compositing. hai da lavorare molto anche sui materiali!

ma in primis i consigli di ivan!!!

ps: per i tessuti prova a dare un bump settato bene (molto fitto e poco profondo)

Sono commosso (seriamente parlando), grazie pedro

Share this post


Link to post
Share on other sites

alro consiglio:

1- l'illuminazione puo essere ottenuta anche con piu fonti di luce che non abbiano il raytrace

2- è difficile ottenere un ottimo render solo con un master beauty (l'immagine singola che tira fuori mr). fossi in te mi studierei un po di render pass e compositing. hai da lavorare molto anche sui materiali!

ma in primis i consigli di ivan!!!

ps: per i tessuti prova a dare un bump settato bene (molto fitto e poco profondo)

Sono anch'io un novellino, e all'inizio non riuscindo ad ottenere alcun risultato abbastanza soddisfacente con MR mi sono addentrato nel mondo del render pass e compositing...

...quando...

...ho scoperto la vera potenza di GI e FG!

Ho scoperto che questi due potentissimi strumenti, se impostati ad hoc, consentono di ottenere un risultato molto gradevole, con tempi molto contenuti!

Prima per me GI e FG erano praticamente due "cose" che servivano per l'illuminazione e avevano troppi settaggi semplificati in Low, medim, high....

poi...

- questo tutorial mi ha aiutato a capire il funzionameto di GI e FG

http://www.treddi.com/forum/topic/36394-render-dinterno-gifg-con-mr-35/

- questo invece mi ha fatto amare GI e FG, abbattendo i miei tempi di rendering di parecchio. (spero tu mastichi abbastanza l'inglese)

http://www.cgarena.com/freestuff/tutorials/max/i3d/gi_fg_2010.html

spero ti possa servire... a me hanno, stanno, aiutando un mondo!


Edited by surfh3r0

Share this post


Link to post
Share on other sites

render pass e compositing NON SONO sostitutivi del fg e gi.

servono per avere piu controllo e fine tuning del render, nonchè permettere delle modifiche ad elementi precisi dell'immagine senza dover renderizzare tutto.

inoltre aggiungo che per questo mio modello:

PODRACER

pesante 65 mb e con dettagli modellati ultrafini, col piffero sarei riuscito a fare un masterbeauty (troppo pesante da renderizzare con un quad 3ghz e 4gb di ram) di questo tipo:

PODRACER RENDER

ora, so che non è il massimo, è un lavoro di qualche anno fa, ma penso di aver reso l'idea!

Share this post


Link to post
Share on other sites

render pass e compositing NON SONO sostitutivi del fg e gi.

servono per avere piu controllo e fine tuning del render, nonchè permettere delle modifiche ad elementi precisi dell'immagine senza dover renderizzare tutto.

inoltre aggiungo che per questo mio modello:

PODRACER

pesante 65 mb e con dettagli modellati ultrafini, col piffero sarei riuscito a fare un masterbeauty (troppo pesante da renderizzare con un quad 3ghz e 4gb di ram) di questo tipo:

PODRACER RENDER

ora, so che non è il massimo, è un lavoro di qualche anno fa, ma penso di aver reso l'idea!

bhè sono d'accordo con quello che ii, però se uno non sa gestire e ottenere un'immagine decente usando FG e GI (cosa che sto appena inbcominciando a fare) passare al render pass mi sembra come voler correre la F1 senza avere nemmeno la patente...

o prima si incomincia meglio è?

Share this post


Link to post
Share on other sites

hai ragione!

ma una volta imparato a fare dei master beauty decenti io passerei subito ai pass...

per il prossimo render allora mi cimenterò usando i pass...

adesso però la consegna è troppo vicina per mettermi a testare il passing :(

grazie per il consiglio!

Share this post


Link to post
Share on other sites

dal mio punto di vista è più conveniente imparare a fare bene prima i master beauty e poi (col tempo) cominciare a dedicarsi ai pass.

prima però è importante creare una buona illuminazione e dei buoni materiali; naturalmente prima studi l'illuminazione con la scena completamente bianca (a parte tende e vetri) e poi, quando sei soddisfatto dell'illuminazione cominci ad aggiungere materiali ed eventualmente correggi l'illuminazione, perchè la scena con i materiali tende a scurirsi...

Io sono un utilizzatore di MR da tempo (parliamo di 4-5 anni non tantissimo) ma ho potuto imparare tante cose.

per l'illuminazione intanto devi scegliere se utilizzare una luce naturale (quindi un mr sun + mr sky) oppure puoi scegliere se usare delle luci artificiali (come delle lampade) ottenendo effetti diversi. Un po' alla volta poi puoi provare a cambiare il colore della luce e dei fotoni emessi dalla luce in modo da rendere meglio l'effetto di lampadine ad incandescenza oppure l'effetto dei neon...

per quanto riguarda la GI ti consiglio questi due tutorial, che sono molto utili e in cui ci sono anche delle parti un po' teoriche che possono essere interessanti per curiosità personale...

tutorial 1

tutorial 2

anche se sono un po' datati i parametri sono gli stessi e con le nuove edizioni di mental ray sono stati solo ottimizzati (per cui hai bisogno di valori più bassi per ottenere gli stessi risultati in meno tempo).

per quanto riguarda la creazione dei materiali beh... forse è un po' più difficile (almeno dal mio punto di vista) e anche in questo caso ci vuole tanta esperienza e buone texture (che sono abbastanza difficili da trovare gratuitamente).

purtroppo a questo proposito non ho tutorial da consigliarti, ma ti invito a studiare i materiali con le loro riflessioni e fare molte prove di legni, plastiche e quant'altro per trovare i parametri che se settati opportunamente rendono l'effetto desiderato.

per rendere l'effetto plastica: utilizza una mappa di caduta (falloff) nello slot della riflessione e poi in base alle esigenze scegli il tipo di caduta (fresnel o altro)...

quando hai dei materiali satinati (con glossiness minore di 1) per renderli in mental ray puoi utilizzare i materiali standard o raytrace e applicare allo slot del diffuse la mappa "metal lume" in cui uno dei parametri di riflessione ti consente di variare la lucidità del materiale...

per i legni entrano in gioco un po' più di parametri oltre a quelli sopracitati (infatti dovrai annidare falloff e metal lume per la riflessione) e dovrai aggiungere anche uno specular (che è il comportamento del materiale nei punti di massima illuminazione) e un bump (inutile scomodare un displacement per queste cose) che se unito ad una mappa in scala di grigi consente di rendere il rilievo delle venature (per esempio) o di un intonaco o delle piastrelle, naturalmente il parametro da -100 a 100 indica di quanto si consideri rialzata la parte bianca della mappa...

purtroppo c'è tanto da studiare e tanto da provare...

buon lavoro :hello:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
Aspetta! x