Vai al contenuto
lefar

Cambiare ombre in un quadro

Recommended Posts

Ciao a tutti. Ho un problemino con photoshop :wacko: . Dovrei cambiare le ombre di un quadro di De Chirico. Cioè devo rimetterle rispettando la teoria delle ombre che abbiamo precedentemente studiato nell'esame di disegno dell'architettura 2.

Qualcuno di voi potrebbe suggerirmi un metodo efficace per farlo? vi ringrazio anticipatamente :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

questo è un messaggio generato automaticamente.

Se hai ricevuto questo messaggio è perché la tua discussione è stata spostata e messa nella sezione più appropriata.

Quando crei una discussione ti preghiamo di far attenzione ad inserirla nella sezione corretta in modo che sia più facile per tutti consultare il forum.

grazie per la collaborazione

lo staff di Treddi.com

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

da come hai posto la domanda sembra che cerchi un tasto specifico che ti permetta di cambiare le ombre.

non è -almeno a me- ben chiaro cosa chiedi.

dal mio punto di vista devi avere una conoscenza minima del programma di fotoritocco che usi e devi modificare l'immagine utilizzando le varie potenzialità che il programma offre.

la mia risposta sembra laconica,ma la tua domanda è altrettanto generica.

il bello dei programmi di grafica è che tu puoi fare la stessa azione in tantissimi modi.

inoltre per il computer le aree scure -quelle con l'ombra- sono solo pixe più scuri;per il computer il quadro in questione è solo una accozzaglia di pixel colorati.sta a te manipolare questi pixel:tagliare parti chiare e incollarle su parti scure ecc...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

...per cancellare le ombre degli oggetti in primo piano prova a copiare le aree chiare,ammorbidisci i bordi e incollale sulle aree scure.questa potrebbe essere una strada.poi sta alla tua sensibilità e conoscenza del programma ottimizzare la strada che io ti ho suggerito.

alla fine dei conti photoshop è un programma che richiede pazienza certosina.potremmo dire che il fotoritocco è un lavoro molto "artigianale"...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao antoniovoto, grazie per aver risposto e scusa se rispondo così tardi (causa esami)...

Il problema che mi ponevo era quello di porre le ombre secondo delle regole geometriche di prospettiva eccetera.

In pratica questa era la traccia di un'esercitazione per l'uni...infine ci sono riuscito tramite una costruzione geometrica di un oggetto del quadro in questione per poi "rifargli" l'ombra corretta; poi da questa ho fatto le ombre agli altri oggetti (semplicemente apportando gli stessi valori di deformazione e prospettiva usati per il primo oggetto).

Purtroppo so che non so spiegarmi bene <_< , posto qui le immagini...

Comunque non so se ho fatto bene il tutto...quindi se hai suggerimenti, critiche o quant'altro te ne sarei davvero molto grato :D

alla fine dei conti photoshop è un programma che richiede pazienza certosina.potremmo dire che il fotoritocco è un lavoro molto "artigianale"...

eeeeeeeeh bravo XD

post-70674-0-12147700-1296991592_thumb.j

post-70674-0-35564800-1296991626_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

la tua richiesta quindi,non riguardava tanto l'uso dei programmi,ma lo studio delle ombre -e il come trasporre il risultato nell'immagine-.non mi addenstro nella comprensione della costruzione geometrica che hai fatto.la cosa che noto subito è l'ombra sotto la statua che ha qualcosa che non va.perchè la prima parte dell'ombra è parallela all'osservatore e poi l'ombra cambia immediatamente direzione? tantopiù che le ombre portate dovrebbero essere tutte parallele tra di loro.inoltre non ho capito cosa dovevi cambiare rispetto alle ombre originali.ti pongo meglio la domanda: cosa ti è stato chiesto di cambiare rispetto all'originale nella gestione della luce e quindi delle ombre?

per farla breve,prima di applicare le varie regole geometriche e relative costruzioni dovresti immaginare intuitivamente come si comporta l'ombra e quindi dovresti capire intuitivamente che l'ombra sotto la colonna non va.è come quaqndo devi fare un render:il risultato lo devi avere già nella tua testa.

p.s.: perchè hai reso così sature le tonalità di colere^ una scelta tua arbitraria?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
la cosa che noto subito è l'ombra sotto la statua che ha qualcosa che non va.perchè la prima parte dell'ombra è parallela all'osservatore e poi l'ombra cambia immediatamente direzione?

perciò dicevo che non so se ho fatto bene il tutto, per quella colonna antipatica...

cosa ti è stato chiesto di cambiare rispetto all'originale nella gestione della luce e quindi delle ombre?

in pratica de chirico non disegnava le ombre come si presentano nella realtà, e dunque la traccia richiedeva di aggiustare le ombre...il tutto è solo per vedere come usiamo photoshop.

p.s.: perchè hai reso così sature le tonalità di colere^ una scelta tua arbitraria?

semplicemente ho preso un'altra immagine, ed era già così...ho voluto cambiare solo le cose richieste per non complicarmi la vita

comunque continuo a ringraziarti...sono soltanto un novellino nel campo della grafica computerizzata ma vorrei imparare tanto perché mi ci sto appassionando. I consigli di voi tutti qui sono preziosissimi ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

scusa ma continuo a non capire cosa non andava secondo te -o il professore- nel quadro originale.io vedo solo che tu hai cambiato l'ombra alla base della colonna commettendo un errore rispetto all'originale e hai accorciato una altra ombra.non riesco a capire in base a quale ragionamento la tua ombra sotto la colonna,prima è orizzontale e poi cambia repentinamente direzione.inoltre non mi è chiaro -come ho già deto- cosa non andava bene nel quadro originale.se a me qualcuno chiede di rifare una cosa,è perchè nell'originale vi è un errore.cosa c'è che non va nell'originale.

non so se sono io a non capire,ma noto confusione nel lavoro che stai facendo.noto confusione nell'approccio.

non lo dico per moritficarti,ma non capisco proprio il nocciolo del problema che ti è stato chiesto di risolvere.

problema che non hai comunque risolto perchè l'unica midifica che hai apportato,è sbagliata.

ti ripeto.non sto mortificanditi,ma voglio capire di cosa stiamo parlando.

ciao.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

p.s.: non è che de chirico non disegnasse -coma hai detto- le ombre in maniera realistica.semplicemente le semoplificava.ma comunque le sue ombre erano congruenti con la luce incidente.poi non proiettava tutti i dettagli.ma credo che nella sua pittura,i dettagli sarebbero stati superflui.come puoi vedere,la sua arte non mira al realismo fotografico,quindi i particolari che "impreziosiscono" -detto con ironia- nei suoi quadri, sarebbero stati fuorvianti per l'atmosfera che doveva creare.

le sue ombre tracciate in maniera più grossolana rispetto alla realtà erano perfettamente naturalistiche rispetto alla luce sorgente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
non lo dico per moritficarti

ma figurati, sono qui per cercare di imparare qualcosa :D

Ti riporto qui la traccia --> "Metodi di valutazione:

Lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito le conoscenze delle tecniche grafiche digitali attraverso un elaborato finale. Ovvero, acquisita una - o più immagini - raster che raffiguri uno dei quadri di Giorgio de Chirico (non necessariamente presente fra quelle dell’elenco), dovrà trattarla in maniera digitale e, facendo riferimento alle metodologie illustrate durante il corso, ridisegnare la geometria delle ombre secondo i principi della teoria delle ombre...[bla bla bla] "

Comunque, fosse stato per me, avrei cambiato soltanto l'ombra della sagoma seduta sulla scatola in secondo piano: perché lì l'ombra mi sembra poco naturale, troppo lunga...però gli elaborati si dovevano consegnare anche in formato psd con la storia dei comandi salvata perché controllavano e verificavano se usavamo i comandi illustrati durante il corso (uso un tempo passato perché l'esame l'ho già fatto, però sono ancora incerto sul lavoro e vorrei trovare la soluzione esatta al tutto).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
p.s.: non è che de chirico non disegnasse -coma hai detto- le ombre in maniera realistica.semplicemente le semoplificava.ma comunque le sue ombre erano congruenti con la luce incidente.poi non proiettava tutti i dettagli.ma credo che nella sua pittura,i dettagli sarebbero stati superflui.come puoi vedere,la sua arte non mira al realismo fotografico,quindi i particolari che "impreziosiscono" -detto con ironia- nei suoi quadri, sarebbero stati fuorvianti per l'atmosfera che doveva creare.

le sue ombre tracciate in maniera più grossolana rispetto alla realtà erano perfettamente naturalistiche rispetto alla luce sorgente.

quella di de chirico è pur sempre un'arte...e l'arte non è sempre la realtà, ma sono impressioni, sentimenti e sensazioni. lui mirava a rappresentare quel senso di malinconia che avverti quando ti ritrovi da solo al tramonto...quindi la sorgente luminosa è molto bassa e le ombre molto lunghe e un po' surreali.

Per cui dalla traccia io capii che bisognava rendere un po' più "reali" le ombre.

Comunque la prima difficoltà dell'esercitazione è stata quella di decifrare la traccia del prof :w00t:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×