Vai al contenuto
darioky

Gruppo di continuità

Recommended Posts

Ciao amici di treddi! :)

In poche parole:

Sono in procinto all'acquisto di un gruppo di contiuità del valore non superiore ai 200€ per il mio nuovo pc, che monta la seguente componentistica :

- INTEL AMD Phenom II X6 1090T Black Ed. 3.20Ghz - 6X512Kb

ALIMENTATORE Corsair CMPSU-750TXEU 750W

Scheda madre Asus Crosshair 4 Formula

RAM Kingston HyperX o Corsair 8Gb DDR3 1600Mhz IN DUAL CHANNEL

SSD Samsung 64Gb 470 Series SATA2

Western Digital 1Tb WD10EARS

SCHEDA VIDEO Gainward GeForce GTX460 2Gb DDR5

Masterizzatore DVD LG dual layer 22X SATA

(GRAZIE PAPAFOX!) :)

ora... mi ritengo un'ignorante in materia e rovistando in giro per la rete ho trovato varie spiegazioni su tipi e tipi di gruppi: quelli sinusoidali, quelli pseusinosoidali ecc..il connubio m'è nato quando per tentare di capire quanto consuma questa bestiaccia di pc, ho provato ad installare l'ultimo programmino di casa Microsoft se non lo conoscete, si chiama joulemeter

,semplicemente analizzando il pc, tramite calcoli (non so affatto quanto attendibili) e ti dice quanto tu sprechi :ph34r:

il mio risultato è circa 380W e fin quì tutto ok , provando in fase di rendering, il test rileva.... 1115 W :eek: ..... :blink2:

se realmente fosse così...altro che gruppo, qui e ci devo attacare una banda!

probabilmente mi sono confuso un pò le idee e se riusciste a riordinarmele, ve ne sarei molto grato! :lol:

Grazie anticipatamente a tutti

ciao :hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

ovviamente quel porogrammio ha qualcosa di grosso che non va... 380w li consumi si e no in render...

1150w sono decisamente fuori da ogni sentimento, se non altro perché l'alimentatore ti farebbe la pernacchia ogni volta che tu provassi a renderizzare :).

Ora il gruppo da scegliere: La potenza erogata dal gruppo è espressa in voltampere. La potenza utile (in watt) dipende dalle caratteristiche del gruppo e dell'alimentatore. In sostanza c'è di mezzo il solito coseno dello sfasamento tra i vettori tensione e corrente...

Gli alimentatori attuali implementano dei sistemi di correzione del fattore di potenza (il coseno del'angolo di sfasamento), che in tutti gli alimentatori di fascia alta è di tipo attivo, molto efficace, tale da portare il cos phi oltre 0,9.. Il problema è che in genere un PFC (power factor corrector) attivo non accetta un'alimentazione sinusoidale approssimata.

Ora io non sono un elettrotecnico, ma mi sembra di aver capito che sia perché la potenza reattiva che scambia con l'inverter dell'ups non si accorda più con la sinusoide approssimata dell'ups. Soprattutto quel che avevo capito l'ho anche dimenticato :D

Gli alimentatori corsair comunque funzionano anche con UPS a sinusoide approssimata, decisamente più economici. Quando il computer sarà alimentato dalle batterie dell'ups, e dunque tramite l'inverter, si avvertirà un leggero ronzio, ma non è un problema. Tutto funziona regolarmente.

In definitiva io uso, e consiglio, un economico Atlantis land sui 1000VA, che mi assicura senza problemi l'autonomia di quei 15-30 minuti (a seconda che sia sotto carico o a riposo) per ripristinare l'alimentazione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ooooooh finalmente riesco a parlare diretamente con te! :lol:

lo dico perché m'hai dato una mano che non hai idea (indiretta ovviamente)!

ad ogni modo,grazie ancora per la risposta (l'ennesima :D ), ho visto che l'Atlantis che m'hai consigliato rientra a pieno nel mio budget, perfetto!

con il gruppo assicurerei: pc, schermo, modem, e stampante!..... e mi basta vero! :w00t::blink2:

che dire...... grazie ancora!

CIAO E AUGURI DI BUONE FESTE :hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

si esatto soprattutto se hai il monitor sullo stesso ups ( infatti ne ho presi 2 di ups alla fine) quel che è comodo è che se qualcuno ti spegne la ciabatta per sbaglio o simili non perdi nulla, di piu è un rischio. cmq è un oggetto fondamentale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungo la mia piccola esperienza con un bel fulmine direttamente sull'antenna centralizzata del mio condominio con conseguente propagazione in tutto l'impianto elettrico.

Ero convinto di essere ben protetto dalle scariche avendo un gruppo di continuità. Quello a cui non avevo pensato è che la scarica potesse entrare tramite router > cavo ethernet > porta ethernet.

Fortunato nella sfortuna mi si sono cotti "solo" l'alimentatore e la porta ethernet (fortuna che ne avevo due onboard).

Stranezza delle stranezze il router è ancora vivo e vegeto.

PS

io di ste cose non c'ho mai capito nulla quindi posso anche sbagliarmi nell'analisi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

.......ok......

allora per il gruppo andrei

sull'Atlantis one power 1500VA che costa 13€ in più rispetto al 1000VA e stando a ciò che ho letto, e voi consigliato, dovrebbe assicurarmi pc, monitor e modem....

philix: riguardo ai fulmini ho due soluzioni: o un parafulmini da piazzare sul tetto del condominio da me personamente.....

O assumere uno stregone africano per "stribaware" rituali antifulmini....

che mi consigli? :D

ps: ma davvero tìè caduto un fulmine su palazzo? :blink2::blink: boia!

Grazie a tutti per i numerosi consig li!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I fulmini entrano spessissimo via cavo del telefono... Più che dalla rete elettrica... Ma gli UPS hanno sempre una protezione per la linea telefonica... Conviene usarla.

Ricorda di proteggere tutto o niente.

Ad esempio: Se al computer colleghi delle casse, è bene che anche l'alimentazione di queste sia coperta dall'ups,k altrimenti la scarica entra dalla loro alimentazione e ti arriva dritta sulla scheda madre.

Per cui armarsi di ciabatta con connettore del tipo computer, che entra nell'ups, se l'ups stesso non ha gli output con le prese tradizionali (gli APC li hanno).

@Algo: dipende da quanto ciuccia il pc e da che ups hai... il mio per ora fortunatamente dura ben di più... Non è che hai le batterie che stanno andando?

Comunque vista la differenza esigua sicuramente 1500VA


Modificato da papafoxtrot

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Tanto per concludere le info su questo ups...

possedendo un'alimentatore ALIMENTATORE Corsair CMPSU-750TXEU 750W con pfc attivo....

l'atlantis 1500VA va bene comunque?

Ci sono problemi di "Onde"?

Ho letto questo articolo.... PFC e UPS

Stando a quanto scritto, con l'atlantis 1500VA non dovrei essere in pericolo dato che la potenza fornita 900W supera di gran lunga la potenza massima dell'alimentatore (750W) , potenza che teoricamente raggiunge in fase di "inrush"..... o sbaglio?? :blink2::wacko:

.....Mi fate sapere se mi sono risposto da solo o se mi sbaglio completamente?? :ph34r::eek:

:D

Grazie mille Ciao!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Preso!montato e tutto.......maiala quanto e pesa...16 KG!

Per ora tutto ok, attaccato pc e schermo e cavo lan...manca modem e stampante...

Lo consiglio (come papafox) vivamente a tutti! :) ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao amici di treddi! :)

In poche parole:

Sono in procinto all'acquisto di un gruppo di contiuità del valore non superiore ai 200€ per il mio nuovo pc, che monta la seguente componentistica :

- INTEL AMD Phenom II X6 1090T Black Ed. 3.20Ghz - 6X512Kb

ALIMENTATORE Corsair CMPSU-750TXEU 750W

Scheda madre Asus Crosshair 4 Formula

RAM Kingston HyperX o Corsair 8Gb DDR3 1600Mhz IN DUAL CHANNEL

SSD Samsung 64Gb 470 Series SATA2

Western Digital 1Tb WD10EARS

SCHEDA VIDEO Gainward GeForce GTX460 2Gb DDR5

Masterizzatore DVD LG dual layer 22X SATA

(GRAZIE PAPAFOX!) :)

ora... mi ritengo un'ignorante in materia e rovistando in giro per la rete ho trovato varie spiegazioni su tipi e tipi di gruppi: quelli sinusoidali, quelli pseusinosoidali ecc..il connubio m'è nato quando per tentare di capire quanto consuma questa bestiaccia di pc, ho provato ad installare l'ultimo programmino di casa Microsoft se non lo conoscete, si chiama joulemeter

,semplicemente analizzando il pc, tramite calcoli (non so affatto quanto attendibili) e ti dice quanto tu sprechi :ph34r:

il mio risultato è circa 380W e fin quì tutto ok , provando in fase di rendering, il test rileva.... 1115 W :eek: ..... :blink2:

se realmente fosse così...altro che gruppo, qui e ci devo attacare una banda!

probabilmente mi sono confuso un pò le idee e se riusciste a riordinarmele, ve ne sarei molto grato! :lol:

Grazie anticipatamente a tutti

ciao :hello:

Premessa: Il consumo di un computer si misura attaccando un wattometro alla presa principale dove è attaccata l'intera ciabatta elettrica al quale sono collegate tutte le spine che usi. Nessun programma può calcolare in modo preciso il consumo di un computer, se non provando a sparare cifre che scadono nel ridicolo (come nel tuo caso).

Stai tranquillo che il tuo computer non passerà mai 1Kw/h di energia (e dovresti intuirlo dall'alimentatore che hai... ;-) )

Detto questo, con la tua configurazione un'UPS da 200€ potrebbe essere sottodimensionato, a meno di andare a prendere marche tipo Trust che piu' che gruppi di continuità vendono semplici "batterie da computer". Considerando che un'UPS si compra di rado, devi tenere conto che deve avere anche un certo grado di "ridondanza" per eventuali upgrade hardware futuri. E' sbagliato infatti comprare un'UPS in funzione dell'hardware che si dispone al momento, ritagliandolo perfettamente come capacità a quello che si andrà a utilizzare al momento dell'acquisto.

Gli UPS si dividono essenzialmente in due tipi: onda sinusoidale perfetta e onda sinusoidale quadra. La sinusoidale quadra è un'approssimazione della perfetta e gli UPS con questo tipo d'onda sono meno "rinomati" perchè forniscono l'onda elettrica in modo piu' "spurio". C'è da dire però che quelli a onda sinusoidale perfetta (o giu di li, ovviamente) sono piu' indicati in ambito server che su normali computer, checchè se ne dica e hanno prezzi d'acquisto davvero proibitivi. Non esiste computer desktop (anche workstation) che all'attualità possa avere problemi con un'onda sinusoidale quadra.

In genere un'UPS si acquista con carico massimo pari a quello del proprio alimentatore (altrimenti che senso ha?), premesso che in genere pure l'alimentatore si acquista sufficienemente ridondante.

Io ho una configurazione simile alla tua ma una scheda grafica piu' potente (GTX 580), ho comprato un APC Power Back-UPS PRO BR1500GI da 865W.

http://www.apc.com/resource/include/techspec_index.cfm?base_sku=BR1500GI

Ha un'efficienza nominale dell'89% (fa sprecare poca corrente, perchè gli UPS sono costosi da mantenere in termini di dispendio energetico), ha una garanzia che nessun altro produttore può battere e, soprattutto, è un prodotto che funziona. Dispone della protezione AVR (che pochi prodotti concorrenti possono vantare) che essenzialmente ti protegge dagli sbalzi di tensione (non è scontato per un'UPS) perchè regola in automatico la tensione in modo da fornirtela in modo ottimale al computer e alle periferiche. Ha anche un filtro per le prese RJ-45 di rete che hai, in modo da proteggere anche eventuali apparecchiature di rete come ad esempio un router e "pulire" il segnale telefonico da interferenze. Dulcis in fundo, consuma poco. A computer spento, il mio UPS consuma solo 5W, laddove altri modelli arrivano anche a consumare 25W per rimanere inattivi. Già questa differenza ti fa riguadagnare sulla bolletta l'eventuale cifra in piu' che vai a spendere. Si trova sulle 290€, ma se devo dirti se conviene spendere quelle 90€ in piu' rispetto al tuo budget, ti rispondo ovviamente affermativamente.

Pensa che il primo modello che ho preso mi è arrivato difettoso e APC me lo ha sostituito in 3 giorni inviandomi un nuovo esemplare prima di ritirare il vecchio. Pure sul loro sito dicono che in caso di problemi, di contattare loro direttamente e di lasciar perdere il proprio rivenditore. In questo mi hanno sorpreso veramente.


Modificato da mjordan

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Spiegazione esauriente e completa, non posso altro che ringraziarti! :)

Sarà per la prossima(spero molto prossima)!!

Grazie mJordan!

Ciao :hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

:wacko: si piccola gaffe! è da queste cose che si capisce chi avrebbe tanto bisogno di dormire!

Ad ogni modo thanks per le information's!

:hello: ciao e bona notte!! :D:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×