Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...
PaZ

Info Per Costruire Renderfarm

Recommended Posts

ciao a tutti,

mi domando quale sia ad oggi la soluzione con miglior rapporto potenza-prezzo-consumo per costruire una renderfarm Windows/intel.

Attualmente abbiamo circa 150ghz di farm, tutti PC con I7 o dual xeon; trovandomi nella necessità di potenziarla, sto meditando sulla possibilità di passare a sistemi server da 19', sistemi BOXX o altro ancora.

Vorrei un vostro parere considerando che si parla di costruire minimo 200 ghz di farm.

ciao e grazie,

Paolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao paolo,

Quando si va su simili potenze penserei seriamente ad un sistema basato su rack, almeno per i nuovi nodi, passando su rack anche i vecchi al momento di sostituirli. Tutto ciò per ottimizzare gli spazi e l'ordine sostanzialmente.

Per quanto riguarda la scelta dei sistemi dipende... Sistemi a due processori hanno un rapporto prestazioni/prezzo più basso, ma d'altra parte permettono, anche qui, di ottimizzare spazi e consumi. La scelta sta a voi. Se pensate in futuro di aver bisogno di ulteriore potenza io partirei subito con macchine dual xeon. Se invece pensate che fra computer nuovi, ed upgrade di quelli vecchi non avrete bisogno di incrementare il numero di nodi allora si può pensare a nuovi sistemi con singolo core i7, eventualmente a 6 core.

Diciamo che dal punto di vista dei costi una farm di tanti nodi molto economici sarebbe vantaggiosa, ma quando si arriva ad un certo numero di comptuer conviene pensare a meno macchine più potenti. Partendo dai computer con athlon II X4 o phenom II X4 (X6 la settimana prossima), si passa a core i7 quando sia rriva sui 5-6 computer, poi a core i7 più potenti, e quando si arriva sui 10-12 nodi conviene passare a dual xeon. A quel punto la scelta dei processori è abbastanza facile: io resterei sugli 5620 (quad core 2,4GHz) che costano sui 350 euro. CPU più potenti sono giustificate solamente in caso di farm davvero estese.

Attualmente qual'è la configurazione della vostra farm?

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao Papafoxtrot,

grazie per le info, in liena di massima è quello che pensavo di fare, anche se non ho trovato armadi per rack completi di sitema climatizzatore (c'è la ventola ma la stanza in cui risiedono deve essere condizionata, mi chiedevo se ce ne fosse uno che ha già un climatizzatore al suo interno).

Attualmente abbiamo una farm composta da tre dual Xeon Dell a 3ghz, due I7 920, due I7 950, quattro Q6600 @3ghz.

Vorremmo portarla ad un minimo di 300 ghz.

Rimanendo sui rack, quale brand consiglieresti ?

ciao e grazie ancora

Paolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve Paolo,

Diciamo che dovresti dirmi qualcosa di più sui dual xeon 3GHz... che xeon sono?

Un'altra cosa. Il valore in GHz prendilo con le pinze... Un gigahertz di un core i7 conta molto molto di più di un gigahertz di un core i7...

Le macchien che già avete hanno chassis rack?

Per quanto riguarda l'armadio: no, non ne esistono di climatizzati.

L'armadio rack è un sistema estremamente modulare, studiato contemporaneamente per installazioni elettriche ed elettroniche.

Data l'elevata densità di potenza è bene che sia disposto in una stanza condizionata. In realtà non è sempre fondamentale, dipende dalla stanza, da quanto è areata, da dove ti trovi, qanti computer, che processori...

In linea di massima comunque consiglio una climatizzazione.

Penso che sarebbe una buona cosa iniziare sostituendo i computer più vecchi. I q6600 direi... per i dual xeon ignoti invece dipende da che computer sono...

E aggiungendo alcuni nodi.

Insomma direi che i nodi potrebbero essere:

- due core i7 920

- due core i7 950

- i dual xeon 3GHz se sono buone macchine (eventualmente da dotare di case rack).

Infine si dovrebbe aggiungere dei nodi dual xeon 5600, io direi di usare i 5620 su case rack.

Sul case rack vanno poi montati poi lo/gli switch e gli eventuali gruppi di continuità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao,

gli Xeon sono X5450 @ 3ghz. Praticamente gli ultimi ad avere una velocità proporzionale al clock di un P4 @3ghz - infatti una di queste macchien è esattamente 8 volte più veloce di un P4@3ghz. Stessa cosa per i Q6600 (overcloccati a 3ghz): sono esattamente 4 volte più veloci di un P4 @ 3ghz.

Per gli altri, solitamente considero un clock "virtuale" - ovvero faccio un benchamrk e poi lo riferisco alla velocità di un P4. I nostri I7 sono leggermente overcloccati; i 920 hanno una velocità di 0.8 rispetto ai dual Xeon, i 950 di 0.9.

Riguardo ai rack ho qualche domanda:

- è possibile trasformare le macchine attuali, tutte con comune case, in rack ? Non è necessaria una componentistica specifica (soprattutto la MB)?

- Se si, hai brand da suggerire sia per l'armadio che per i case rack ?

- A parte la traformazione di vecchi PC in rack, partendo da zero quale brand suggeriresti ? Oppure è possibile procedere con assemblati anche in questo caso ?

ciao e grazie

Paolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qui devo risponderti che dipende:

quasi sicuramente non sarà possibile mettere in un case rack i computer con core i7. Questo perché non esistono schede madri per core i7 bloomfield con video integrato e di conseguenza c'è la scheda video a 90° sul pci-e che non entrerebbe nel rack.

Un discorso simie si può fare per i q6600, anche se la mobo di questi in realtà potrebbe avere video integrato. Li dipende dal case rack, ma non credo ci siano problemi a montare una mobo atx. Ad ogni modo sostituirei i computer con q6600.

Per i dual xeon sii deve vedere se è stata usata una mobo da server, che in genere integra il video, o una mobo da workstation, che non lo integra. Nel primo caso non mi sembra ci siano controindicazioni.

Gli xeon 5450 hanno buone prestazioni e consiglierei di tenerli. In tutto 3 macchine.

I core i7 920 e 950 ovviamente si possono tenere, ma volendo si può anche pensare ad un upgrade con CPU a 6 core: i 980x, che però costano molto: 1000 dollari a pezzo. Diciamo che si potrebbe pensare di aggiornare le sole macchine con core i7 920 tanto per cominciare, e vedere quale sarebbe il guadagno... E' anche vero infatti che con circa 900 euro si fa tranquillamente un nuovo nodo con i7 930, ma le prestazioni dei due nodi con quad core non sarebbero di molto superiori a quelle di un nodo con 6 core (a 3,33GHz di default), e i consumi sarebbero superiori. Insomma dovete vedere voi... Certo i quad si possono overcloccare anche loro...

Insomma vi resterebbero sicuramente 4 macchine fuori dal rack, i dual xeon si deve vedere, infine le nuove macchine sarebbero da prendere rack, così almeno iniziate ad usare il formato standard. Quando sostituirete macchine attuali le nuove le prenderete rack...

Altrimenti si tratterebbe di fare una cosa molto brico che è più adatta ad un appassionato che non ad una piccola azienda a cui serve una farm... :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao,

allora... la mobo dei dual non è server, ha una comune scheda video in slot.

In pratica opteremo per un rack con macchine nuove e man mano dismetteremo le vecchie macchine.

Insisto su un punto (l'unico a cui non ho avuto risposta ;)) - mi suggeriresti un brand piuttosto che un altro per realizzare il sistema rack ?

grazie di nuovo,

Paolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusami,

sui brand non ti ho risposto perché alla fine quando si studia un sistema di questo tipo entrano in gioco diversi fattori... costi ovviamente, dunque offerte, contratti di assistenza, offerta dell'eventuale rivenditore di fiducia...

Si può anche assemblare dei sistemi ad hoc.. Non è diverso da assemblare un computer su case standard...

Piuttosto dove disporreste il sistema?

Conviene certamente avere una stanza separata, altrimenti si diviene sordi. Ma d'altra parte se la stanza è piccola e viene chiusa nella maggior parte dei casi bisogna che sia climatizzata...

A questo punto per la dimensione dei rack io userei comunque case 2U; anche perché non credo si trovino 1U con dual xeon 5500 dentro (che scaldano moltissimo).

Share this post


Link to post
Share on other sites

2U significa che ogni cqase occupa due slot, dico bene .. ?

La stanza è separata, ma è utilizzata anche come saletta riunioni quindi dovremo trovare una soluzione. Pensavo di realizzare un box in cartongesso completamente fonoisolato e con una porta di accesso, una sorta di sgabuzzino tecnico.

Paolo

EDIT - se occupo due slot con ogni case, posso per caso utilizzare venrtole ordinarie e non quelle da rack, in modo da ovviare al problema rumore ?


Edited by PaZ

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra si possano mettere ventole comuni. ma ad ogni modo un 2U è largo 3,5", cioè meno di 9cm di passo tra i fori di fissaggio.. Ci vanno ventole da 8, che per forza di cose dovranno essere abbastanza veloci. Inoltre le CPU avranno dissipatori bassi, che a loro volta richiederanno ventole molto veloci.

Quando hai messo 4-5 di questi cosi sei comunque ad un livello di rumore inopportuno per una stanza in cui si intende anche solo parlarsi...

Puoi anche chiudere tutto in uno sgabuzzino in cartongesso fonoisolato, ma a quel punto conviene che lo sgabuzzino abbia un bell'impianto di areazione e un climatizzatore per l'estate... Come minimo devi estrarre l'aria calda da sopra al rack... e allora è bene che ci siano anche delle prese d'aria, che se danno nell'ufficio invalidano in buona parte il lavoro di isolamento. Se possono dare all'esterno è meglio...

Devi fare il conto che ogni CPU in full load consuma sui 100W. Poi hai altri almeno 50W per scheda madre, hard disk, rete, video e via dicendo, e siamo sui 250W almeno a computer. All'alimentatore dai un'efficienza dell'80% e sei a 300W circa a computer.

Metti i tre dual xeon che hai più altri tre computer e sei a 1800W, poi aggiungi i quattro core i7, che saranno sui 200W l'uno e sono 2600W in full load.

E mancano eventuali UPS...

Se solo solo aggiungi qualche computer arrivi a 4kW...

Ora questa stanzetta, con dentro una stufa da 4kW, deve stare ad una temperatura di sicurezza per tutta la componentistica elettronica... non solo processori, che magari ce la fanno anche, ma anche tutta la circuiteria di schede madri ed alimentatori, che soffrono parecchio il caldo.

In genere un dissipatore molto buono riesce a tenere una CPU sui 100W a circa 30°C oltre la temperatura ambiente. Un dissipatore costretto come quello di un rack la terrà a +35°... L'aria dentro al rack sarà un 5° sopra quella ambiente... Insomma per tenere le CPU sugli 80° la stanza non deve mai superare i 40... Neanche in estate... E dentro c'è una stufa da 3-4kW...

Share this post


Link to post
Share on other sites

urka. grazie, farò tesoro dei tuoi suggerimenti e ti dirò che direzione ho preso. Stiamo anche vagliando un altro studio quindi per ora aspetto, direi che la distribuzione interna è fondamentale !

ciao

Paolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sicuro che nel giro di un anno non sia possibile crearne una composta da GPU molto più economica e potente? Usate LW vero? Io considererei la cosa, e non la rinnoverei totalmente. La farm diventerebbe vetusta di botto se NT rilascia il motore di renderin su GPU, la tendenza è quella. :)


Edited by enri2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh.. questo è vero.

Anche se prima che le gpu sostituiscano del tutto le cpu passerà qualche anno ad essere ottimisti, e nel frattempo vorrei che la parte CPU-based di renderfarm fosse più "perfetta" possibile. C'è poi anche da dire che usiamo LW come piattaforma base, ma renderizziamo con molti engines: LW, Fprime, Kray e Fry, e ognuno ha il suo momento d'uso. E' difficile che un solo engine GPU possa risolvere tutti i problemi di produzione entro breve... almeno questo è il mio sentore.

Chiaramente ora mi sto solo informando, devo poi vedere che spesa comporta questo cambiamento ;)

Paolo


Edited by PaZ

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il fatto che si passi a GPU non vuol dire che la farm configurata ora divenga obsoleta, ma solo che sarà possibile renderla estremamente più potente dotando ogni macchina di opportune schede video.

Non dimentichiamo che in ogni caso le schede video devono essere installate su qualche computer...

Poi è chiaro che prima che le CPU possano considerarsi completamente sostituite dalle GPU nelle elaborazioni più impegnative passeranno anni, dopo i quali probabilmente CPU e GPU saranno abbastanza diverse da cosa le intendiamo ora...


Edited by papafoxtrot

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
Aspetta! x