Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...
Komix

Grafica 3D: Studiare All'estero O Quì In Italia?

Recommended Posts

Salve a tutti , sono uno studente liceale , tra pochi anni mi diplomerò , ed ho sempre pensato al mio futuro ... ora , è da 1 anno circa che mi sono avvicinato al mondo della Grafica 3D , ne ho esplorato i vari aspetti e mi sono sufficientemente documentato, è un campo dell'informatica che mi attira molto , secondo il mio punto di vista stimola la creatività di una persona ma anche l'intelletto , leggendo molte discussioni notavo che la gente si scervellava per riuscire a trovare una soluzione per una determinata cosa , insomma ... mi piace!

Ora , in italia ho notato che non ci sono vere e proprie scuole , ma più che altro corsi a pagamento tenuti da gente qualificata , come ad esempio http://www.upgrade.tv (se è spam cancellate) , mentre all'estero ci sono vere e proprie scuole che magari mettono insieme più elementi simili tra loro (tipo grafica 3d , compositing, visual fx ecc..) una che ho visto è la Vancouver Film School ( http://www.vfs.com ), che mi attira davvero tanto :rolleyes: . Percui ho pensato , se mettiamo entrassi a far parte di un'azienda , se vedono che vieni da una scuola come la vfs prendono te piuttosto che prendere uno che ha studiato in italia . Stessa cosa se si intraprende la strada del libero professionista , magari la gente lo preferisce , ti crede più qualificato ...

Dato che in questo forum ci sono molti esperti , ho pensato fosse il posto migliore per chiedere , spero che la sezione vada bene ... vorrei sentire le vostre opinioni , cosa ne pensate al riguardo , e cosa mi consigliereste?

Share this post


Link to post
Share on other sites

in questo mercato le cose o le sai fare o non le sai fare e non conta dove hai studiato o cavolate simili. non so dirti se sia migliore all'estereo o fuori (quasi sempre fuori ma dipende da che vai cercando) certo che se entri nell'ottica che un pezzo di carta ti dia il lavoro allora sei molto lontano dalla realta.


Edited by algosuk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non credo che un azienda del settore scelga i dipendenti su che "scuola" hanno fatto ma piuttosto dal CV e dai lavori realizzati.

Pero' la scelta di una buona scuola puo' darti tutte quelle nozioni utili per il sapere fare ...

Se non la confondo con un altra quella di Vancouver e' la (o una tra) migliore scuola del settore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh ovvio che le cose le devi saper fare , ma infatti pensavo anche magari una scuola come quella di vancouver essendo molto qualificata può insegnarti molto e soprattutto meglio che un corso quì in italia .. no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

...Percui ho pensato , se mettiamo entrassi a far parte di un'azienda , se vedono che vieni da una scuola come la vfs prendono te piuttosto che prendere uno che ha studiato in italia . Stessa cosa se si intraprende la strada del libero professionista , magari la gente lo preferisce , ti crede più qualificato ...

Mi dispiace ma sei proprio fuori strada e di molto anche! Sai alle aziende e soprattutto ai professionisti con cui collaborerai che gli frega della scuola che hai frequentato?! Meno di zero. La cosa importante per loro è che tu gli costi poco o niente, poi la qualità del tuo lavoro è un optional.

... vorrei sentire le vostre opinioni , cosa ne pensate al riguardo , e cosa mi consigliereste?

Quello che spenderesti a frequentare una scuola in canada buttalo in manuali (in inglese preferibilmente) e passa giornate a provare, provare e riprovare. Nessuno come l'esperienza ti insegna l'utilizzo di questi strumenti! Ovviamente tutto questo è rigorosamente IMHO. Vedi un po' tu...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quello che spenderesti a frequentare una scuola in canada buttalo in manuali (in inglese preferibilmente) e passa giornate a provare, provare e riprovare. Nessuno come l'esperienza ti insegna l'utilizzo di questi strumenti! Ovviamente tutto questo è rigorosamente IMHO. Vedi un po' tu...

Beh però senza alcun documento in mano che dimostri chessò che ci sai fare come una specie di "laurea" ti cercano lo stesso? Insomma non so proprio come sia la mentalità li negli USA , c'è chi mi ha detto che quì in italia in questo campo o apri un azienda tua o non fai niente ... che si guadagna in america ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per trovare lavoro nel 3d presso una qualsiasi azienda devi mostrare quello che sai fare (renders/animazioni ecc ecc).

Se invece vuoi metterti in proprio oltre ad essere bravo nel 3d devi essere anche bravo (ma molto bravo) nel trovarti i clienti.

E cmq ripeto che il pezzo di carta in questo settore non vale una cippa...

:hello:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh però senza alcun documento in mano che dimostri chessò che ci sai fare come una specie di "laurea" ti cercano lo stesso?

Si vede che sei giovane...credi che con la laurea in mano ti vengano pure a cercare? Forse 30 anni fa; ora non funziona più così, mettiti il cuore in pace. Studia per crescere, non per prendere il pezzo di carta. Il pezzo di carta adesso come adesso vale quasi quanto la carta-culo, non so se mi spiego!

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao Komix

estero.

studiare da autodidatta come molti di noi hanno fatto (in un'epoca dove i forum non esistevano, i tutorial su internet erano pochissimi e in html, principalmente su Max perchè gli altri software, Maya compreso, erano per mercati molto più inaccessibili) e dove ancora non esistevano i video tutorial, nè gratuiti e nè da comprare su dvd...e i dvd ancora non esistevano)... è certamente utile ma non risolve i problemi leagati al lavoro.

ovvero:

- sapersi confrontare e apprendere le scappatoie trovate da altri

- conoscere le tempistiche per definire i lavori

- conoscere e ottimizzare il lavoro (modellazione - render)

- attivare nel cervello il problem solving (che è quello che serve alle aziende sempre alle prese con tempi ridottissimi)

- conoscere altre forme d'espressione per raffigurare qualcosa in 3D, grazie ai compagni o comunque ad un ambiente esterno (che non sia quindi la propria cameretta) e di conseguenza, smettere di impiantarsi su un "unico e assoluto modo di intendere o vedere le cose".

comprare manuali non serve a molto se non si è in grado di lavorare per una azienda senza mostrare spirito di iniziativa e un gusto nel fare le cose.

i manuali non danno gusto nel fare le cose. spiegano i passaggi per creare le basi a seconda del software utilizzato. ma non esiste alcun confronto con altre persone.

per questo è molto altro sono utili le scuole.

ma...

la scuola offre un insegnamento, non la soluzione a tutto. quindi i corsi vanno bene ma molto dovrà essere fatto da chi le frequenta, attivandosi esternamente per promuovere sè stesso e sbattere la testa sul mercato.

e senza offendere le scuole italiane..credo che quelle straniere siano molto più valide.

per alcune ragioni:

il 3D in italia (come molte altre cose) è arrivato tardi e al giorno d'oggi l'impiego maggiore è riservato all'integrazione negli spot pubblicitari.

il mercato è poi congestionato, vuoi anche dalle scarse possibilità di lavoro date da un mercato (chiuso oltretutto al solo impiego per spot pubblicitari)

i fondi sono pochi e le aziende italiane sono più abituate a spendere per riprese real piuttosto che "provare" a far fare qualcosa in 3D, propri operchè non c'è sufficiente apertura mentale e cultura.

in italia l'altro mercato più largamente sfruttato dal 3D è la resa architettonica (come molti in questo forum sanno bene). non si tratterà quindi di inventare animazioni, alieni, mondi fatati, sigle che si muovono o loghi animati deformati e pieni di effetti particellari.

tutto questo quindi dirotta facilmente al prendere in considerazione l'estero.

investire culturalmente all'estero, dove le scuole insegnano e dove i mercati recepiscono meglio le nuove leve e hanno più fondi a disposizione (vi basta guardare il 3D impiegato nelle produzioni televisive come spot e telefilm in america), non significa perà che aa qualcuno è sufficiente andare all'estero e fare una scuola per avere un curricula "figo" da presentare in italia.

in italia la situazione rimane la stessa e culturalmente le esigenze sono differenti per un mercato differente.

quindi, il mio personale consiglio è:

estero.

ma quando esci dalla scuola, preoccupati di inserirti al meglio e immediatamente già all'estero, magari indirizzando i tuoi sforzi verso un impiego definito (modellazione, render, animazione) e non come generalist, anche se di quelli c'è sempre bisogno.

quando avrai fatto esperienza sul campo per uno o due anni, hai due scelte:

1) continuare a stare all'estero perchè ti trovi bene, sei pagato meglio e ogni giorno hai sfide nuove

2) tornare in italia perchè "in fondo sei italiano e ti manca casa"..ma poi metti in preventivo che saranno "...zzi tuoi"

:D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie a tutti per le risposte efficenti :D sapevo di poter contare sugli utenti del forum :) Ora volevo chiedere un' ultima cosa , sperando non vi dia fastidio o non vi sempri troppo banale come domanda : Secondo voi faccio bene a iniziare a interessarmi già da ora e a smanettare con i programmi (nel mio caso 3Ds max) oppure è tempo perso e tantovale che aspetto di finire gli studi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sono convinto che devi essere portato. mi spiego, io credo che esistano persone (anche qui presenti sul forum, ad esempio il noto autore della guida di vray) che il 3D ce l'hanno nel DNA... Se sei bravo io sono convinto che indipendentemente da dove studi o dal pezzo di carta che hai in mano di strada ne fai. Se invece sei duro di testa puoi anche andare alla miglior scuola del mondo, e sarebbe inutile.

Non pensare che andare a studiare all'estero sia in qualche modo magico, e che quando torni sei il re impersonificato della Computer Grafica... Già che chiedi se è il caso di iniziare a smanettare... E' come fare la patente, se ci vai che hai già fatto i chilometri col foglio rosa ti trovi meglio, no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sono convinto che devi essere portato. mi spiego, io credo che esistano persone (anche qui presenti sul forum, ad esempio il noto autore della guida di vray) che il 3D ce l'hanno nel DNA...

La CG sebbene nella sua versione digitale è un'arte! Io la vedo un po' come la matita e le tempere: ovviamente con la pratica si cresce, ma non diventerai mai un Picasso o un Van Gogh se non ci sei portato ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
Aspetta! x