Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...
linux4all

Informazioni Aucad Subscription

Recommended Posts

volevo chiedere a chi già ne usufruisce se è vantaggioso per il mio caso:

in ufficio siamo in 5 utenti, con 5 pc + 1 server

tutti utilizziamo autocad, solo 3 di noi lo usano praticamente dalla mattina fino a sera, il quarto lo usa molto meno, in quinto lo usa sporadicamente e praticamente solo per visualizzare....

ora siamo in questa condizione di licenze:

1 autocad 2009 (mio pc)

1 autocad 2006

1 adt 2006

1 autocad 2000

1 TrueView 2010

secondo voi come è meglio gestire la cosa?

si accettano consigli!!!!

(il motto sarebbe poca spesa, molta resa... e chi non ce l'ha come motto oggigiorno!)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa ma non ho capito la domanda...qual'è il senso della discussione? Stai chiedendo se è meglio fare la Sub e/o quante sottoscriverne?


Edited by Tristan

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me parla solo di subscription, forse vuol sapere il costo ed a quanto vedo ne può fare solo una, quella relativa al pc con autocad 2009

per i pc equipaggiati con autocad 2006 e adt 2006 a marzo dell'anno 2009 sono scadute le possibilità di aggiornare ad una versione più recente cmq per ogni aggiornamento veniva a costare oltre 3000+iva, per autocad 2000 si evince che se non si può fare con le versioni 2006 men che mai con la versione 2000, ed il software TrueView 2010 è solo un visualizzatore di dwg e convertitore fra le varie versioni di autocad, quindi qui non se ne parla proprio, per l'intanto consiglio per le versioni 2006 di installare le OEHotfix.2006 reperibili nel sito di autodek, perchè quando dalla versione 2009 salva in formato 2004 le versioni 2006 per quei file fanno strani scherzi.

quindi i margini di subscription sono scese ad 1, il costo di una licenza nuova è intorno alle 5000 pero' se aggiungi sin da adesso il costo della subscription per ogni licenza nuova, si ha diritto all'aggiornamento alla 2011 "gratis"

Share this post


Link to post
Share on other sites

dal sito autodesk:

il contratto Autodesk Subscription deve essere acquistato contestualmente al prodotto
il titolare della licenza del software può installare una seconda copia del software stesso in un'altra postazione
ma allora per la 2009 che ho nel mio pc posso attivare la subscription o devo, come dice il primo quote, acquistare prima la 2010?

n.b. uno è autocad 2008 non 2006... quindi stesso discorso della 2009?

il 2000 però non c'è verso di "tirarlo su" spendendo poco?

l'adt 2006 quasi quasi lo terremmo (è nella postazione meno usata)sul quinto pc in effetti c'è un visualizzatore ma, ecco la domanda riferita al secondo quote, potremmo installare una seconda copia per "esigenza didattica dei dipendenti" ?!?!? in realtà sarebbe "il sommo capo" ma non ne sa una cippa di autocad e a volte sarebbe utile fargli perdere un pò di tempo ad impararlo!!!

insomma il mio discorso è del tipo:come mi muovo con le licenze? (con annessi e connessi...)

n.b. oggi come oggi salviamo tutto in formato 2000 altrimenti chi si mette sul pc con il vecchio autocad deve convertirsi preventivamente ogni file... e non è bello! meglio sarebbe armonizzare il tutto o quantomeno svecchiare il più possibile, considerando il fatto che gira su hw stagionato e su win2k... è vicino al pensionamento!

p.s. stiamo valutando l'acquisto di un applicativo su base autocad oem 2010 che verrebbe via a meno di 500€ a licenza.... ma ci frena il supporto "casereccio"

datemi una mano a capire quali sarebbero le spese

EDIT: non so cosa sia successo al formato del messaggio... prima il testo era nero, ora è tornato bianco ma è gigante... scusatemi!


Edited by linux4all

Share this post


Link to post
Share on other sites

il sommo capo magari sa fare un sacco di altre cose, es procurare contratti e lavoro, è più portato ad organizzare etc etc, per questo è il SOMMO CAPO ed è quello che serve per essere leader anche se non sa usare autocad.

Non so come funzionano le subscription di autocad o meglio per personale esperienza, i NON aggiornamenti alla versione successiva hanno richiesto una cifra che copriva sino all'attuale senza nessun margine di sconto.

es licenza 2009, passerai direttamente alla 2010 e 2011 con il costo sommato delle sbscripion sia dell'anno 2009 sia dell'anno 2010.

licenza 2008 passerai direttamente alla 2010 e 2011 con il costo sommato delle sbscripion sia dell'anno 2008, 2009 e dell'anno 2010.

in sintesi quando alla fine avevo fatto fare un preventivo per aggiornare il mio 2006 alla versione 2010 vi era una cifra intorno ai 3000+iva per singola licenza, in pratica come se ad ogni anno avessi chiesto l'aggiornamento.

Per la versione 2000 oramai è quella che è, al limite se si vuol spendere poco intorno ai 600 euro od 800 potresti provare un cad con base intellicad,progecad,zwcad etc etc, che come interfaccia dwg lisp con qualche modifica, sono uguali ad Autocad, e dunque potresti provare e valutare le trial dai rispettivi siti.

personalmente anche se li ho testati e sono come dei clone autocad come utilizzo, qualcosa mi dice che il "motore" abbia qualche pecca, facendo le similitudini, è come avere 2 Limusine una con motore Limusine l'altra con motore fiat, vai dove vuoi e ti porta l'auto, ma una rimane sempre limousine, l'altra è sempre fiat.

Comunque una valutazione trial e farsi un opinione personale testandole con disegni pesanti che certamente avete, valgono di più dei consigli od opinioni che potrete avere in un forum, quello che conta è la prova su strada, e l'utilizzo che dovete fare, invece di caminare a 150, andrete a 80....

per le subscripion per la loro durata e non oltre il titolare della licenza del software può installare una seconda copia del software stesso in un'altra postazione, ma che il titolare NON PUO' USARE CONTEMPORANEAMENTE, cioè il titolare 1 in ufficio e l'altra es a casa, quindi fisicamente non può usarle entrambe, NON SI POSSONO AVERE 2 POSTAZIONI NELLO STESSO UFFICIO CON 1 LICENZA SOLA. a quest'ora il prezzo era come i fustini compri 2 paghi 1


Edited by leone

Share this post


Link to post
Share on other sites

...al limite se si vuol spendere poco intorno ai 600 euro od 800 potresti provare un cad con base intellicad,progecad,zwcad etc etc, che come interfaccia dwg lisp con qualche modifica, sono uguali ad Autocad...

Ahahah...questa è buona!!

Comunque per rispondere al quesito: si, prima di fare la sub devi aggiornarti alla 2010

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ahahah...questa è buona!!

perchè ti vien da ridere?? se mi fossi fermato solo a CLONE potrei anche essere daccordo, ma ho continuato scrivendo che

personalmente anche se li ho testati e sono come dei clone autocad come utilizzo, qualcosa mi dice che il "motore" abbia qualche pecca, facendo le similitudini, è come avere 2 Limusine una con motore Limusine l'altra con motore fiat, vai dove vuoi e ti porta l'auto, ma una rimane sempre limousine, l'altra è sempre fiat.

Comunque una valutazione trial e farsi un opinione personale testandole con disegni pesanti che certamente avete, valgono di più dei consigli od opinioni che potrete avere in un forum, quello che conta è la prova su strada, e l'utilizzo che dovete fare, invece di caminare a 150, andrete a 80....

quindi ho descritto il tutto sia dal mio punto di vista che politicamente corretto

Share this post


Link to post
Share on other sites

nel mio caso specifico... mi sa che è troppo costoso tutto il discorso! capisco se ci fosse almeno un utilizzatore evoluto in ufficio ma a onor del vero non c'è nessuno che sfrutti autocad sopra al 35/40%...

nessuno ha opinioni a riguardo di Spac Start della Sdproget?!?!?!?!? "sarebbe" la nostra alternativa...

Share this post


Link to post
Share on other sites

troppo costoso???

intellicad,progecad,zwcad che bene o male si aggira al massimo sui 700 €

Spac Start come Cad&pillar ed altri software hanno Tecnologia Autodesk Autocad OEM 2008, quindi in sintesi un autocad non LT nè FULL, su Spac Start come Cad&pillar puoi fare 3d solo se a corredo del software vi sono inclusi nel software stesso, contrariamente ad LT si possono inserire le immagini in Cad&pillar anche georeferenziate in Spac Start non so,

insomma ti ripeto il consiglio PROVA LE TRIAL.

deciderai da solo l'investimento che fa al caso tuo

Share this post


Link to post
Share on other sites

bè Spac Start a prezzo di 350 € è qualcosa da prendere in considerazione preleva la TRIAL e vedi se va.... per gli utilizzi del tuo studio


Edited by leone

Share this post


Link to post
Share on other sites

perchè ti vien da ridere??

Perchè aldilà del motore, i vari IntelliCAD, zwCAD & C. hanno molti comandi in meno, e non parlo solo del 3D! Vuoi il mio punto di vista da utente esperto di AutoCAD? Le sole feature dei blocchi dinamici e delle scale di annotazione valgono la differenza di prezzo tra zwCAD e AutoCAD LT. Il problema è che gli utenti non si sbattono per capire quali nuove funzionalità abbia inserito Autodesk negli anni e non sono in grado di fare valutazioni obbiettive.

Ai corsi io dico sempre: "se vi interessa solo tirare linee comprate pure un clone; se volete invece progettare non esitate ad investire in AutoCAD!"

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ai corsi io dico sempre: "se vi interessa solo tirare linee comprate pure un clone; se volete invece progettare non esitate ad investire in AutoCAD!"

non c'è polemica in quel che sto per scrivere...

ma una buona fetta di utenti autocad è convinta di saper usare ottimamente il programma anche se "tirano solo qualche linea" e confrontando la spesa con la "loro" resa, lo ritengono estremamente costoso.

autodesk dovrebbe (imho) diversificare maggiormente i suoi prodotti, mi riferisco ad autocad full e lt non ad altro, in modo da renderli modulari!

ti serve inserire le immagini? eccoti il modulo imagini!

ti serve il fotoraddrizzamento? pronto!

vuoi il 3d? eccoti la z, 4 primitive e le operazioni booleane!

vuoi modellare in modo evoluto? pronto il pacchetto!

una versione BASIC anche meno accessoriata della LT attuale... con la possibilità di aggiungere moduli a step di 100/200/300 euro...

un core autocad che si rinnova ogni 3/4/5 anni con un team di programmatori che lavora sugli affinamenti dei moduli, altri che preparano moduli nuovi e altri ancora che preparano il core successivo.

aggiornamenti dei moduli gestiti come service pack e aggiornamenti con aggiunta di funzioni a pagamento alla metà del prezzo del modulo completo; all'arrivo della nuova versione, sconto se ti aggiorni o ti tieni il "vecchio" senza la possibilità di aggiungere nuovi moduli e potendo aggiungere/aggiornare solo moduli compatibili.

detto questo siamo andati completamente ot...

ribadisco che per il mio caso specifico la subscription (e pure un assiduo aggiornamento) non è economicamente accettabile

la "personale visione dell'autocad perfetto" invece mi darebbe la possibilità di specializzare ogni installazione e rendere una postazione adatta alla topografia, una alla modellazione e via così, mantenendo bassi i costi e alta compatibilità.

pace hello.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

la mia impressione è che il 90% degli architetti ( tiralinee data l'alta disponibilita di architetti) non conosce dei tools avanzati di autocad e non ha studi in grado di gestire, nel loro lavoro, strumenti mediamente avanzati di autocad, ad esempio ho visto decine di architetti contare a mano quanti blocchi avevano messo di un tal sanitario o calcorare a mano il volume di un sottotetto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

la mia impressione è che il 90% degli architetti ( tiralinee data l'alta disponibilita di architetti) non conosce dei tools avanzati di autocad e non ha studi in grado di gestire, nel loro lavoro, strumenti mediamente avanzati di autocad, ad esempio ho visto decine di architetti contare a mano quanti blocchi avevano messo di un tal sanitario o calcorare a mano il volume di un sottotetto.

appunto! come volevasi dimostrare...

Share this post


Link to post
Share on other sites

autodesk dovrebbe (imho) diversificare maggiormente i suoi prodotti, mi riferisco ad autocad full e lt non ad altro, in modo da renderli modulari!

ti serve inserire le immagini? eccoti il modulo imagini!

ti serve il fotoraddrizzamento? pronto!

vuoi il 3d? eccoti la z, 4 primitive e le operazioni booleane!

vuoi modellare in modo evoluto? pronto il pacchetto!

una versione BASIC anche meno accessoriata della LT attuale... con la possibilità di aggiungere moduli a step di 100/200/300 euro...

un core autocad che si rinnova ogni 3/4/5 anni con un team di programmatori che lavora sugli affinamenti dei moduli, altri che preparano moduli nuovi e altri ancora che preparano il core successivo.

aggiornamenti dei moduli gestiti come service pack e aggiornamenti con aggiunta di funzioni a pagamento alla metà del prezzo del modulo completo; all'arrivo della nuova versione, sconto se ti aggiorni o ti tieni il "vecchio" senza la possibilità di aggiungere nuovi moduli e potendo aggiungere/aggiornare solo moduli compatibili.

Questo sarebbe ottimale ed economico per te, ma non per loro! Avrebbero spese raddoppiate, triplicate o quadruplicate tenendo in piedi configurazioni simili.

la "personale visione dell'autocad perfetto" invece mi darebbe la possibilità di specializzare ogni installazione e rendere una postazione adatta alla topografia, una alla modellazione e via così, mantenendo bassi i costi e alta compatibilità.

pace hello.gif

Questo già esiste. I verticali di AutoCAD! AutoCAD Map per il GIS; AutoCAD Civil per la topografia e la progettazione infrastrutturale; AutoCAD Architecture per la progettazione architettonica e così via...

Share this post


Link to post
Share on other sites

il 90% degli studi di progettazione non utilizza autocad neanche al 60% le funzionalità.

molti che desiderano il 3d infatti sono passati ai parametrici tipo revit e archicad

topografia e strade vi sono sofware esterni che già lo fanno, tipo meridiana (geotop) alcuni utilizzano cad&pillar, e molti altri si agganciano a programmi specifici per catasto e rilievi.

faccio un esempio l'Agenzia del territorio fornisce (dietro pagamento) i mappali in dxf formato 12, per presentare un docfa bisogna fare una piantina con le polilinee chiuse.

per fare un 3d e modellazione sinceramente preferirei imparare Rhinoceros.

Autocad pur essendo un Superprogramma ha talune pecche nel 3d, e per il 2d il costo è sovradimensionato, riferito anche ad LT (che io non comprerei mai preferirei avere la versione 14 full e mai un LT autocad)

ed ecco il perchè per molte esigenze specie catastali, molti comprano i cloni o software dedicato pubblicizato insieme alla strumentazione proprio per questo motivo, velocità di apprendimento, e cominciare ad ammortizzare subito la spesa e guadagnare, il fine è solo quello, l'altro diftto di autocad è che ad ogni anno ti fa una release, in stile abitazione in affitto, ogni anno ti mette nuove cose (ok utili) ma molte di queste se uno ha un determinato tipo di lavoro, difficilmente ne troverà vantaggio, e poi l'ultima cosa ci vuol il tempo per imparare sia il vecchio che il nuovo, ed uno studio non può destinare tempo sufficiente all'apprendimento delle novità (a meno che uno se le faccia in proprio) voi direte ecco il motivo della subscription, uno può studiare anche a casa, si certo questo si fa solo se si è appassionati, ma dopo una giornata di duro lavoro, specie se lavori in 3d, spostami questo muro, restringimi questa scala, il balcone non va etc etc, lavoro che a volte se si è liberi professionisti non hai orai normali, ma se vi sono consegne si fa il fulltime non retribuito, quando si va a casa ci si va per RIPOSARSI e SVAGARSI.

ecco il perchè autocad se lo possono permettere solo pochi danarosi, di certo qualcuno ci lavorerà sodo, ma l'altro è solo per avere l'ultima releae, come se all'interno con un click di mouse ti faccia tutto il lavoro (molti sono convinti che è il pc che fa tutto, non comprendono che prima che lui faccia tutto la persona che è davanti al pc ha dovuto studiare, dedicarci tempo sudore e sangue e che nonostante tutto è la sua capacità a trovare le soluzioni per sbrigarsi prima e non il pc)

Share this post


Link to post
Share on other sites

la mia impressione è che il 90% degli architetti ( tiralinee data l'alta disponibilita di architetti) non conosce dei tools avanzati di autocad e non ha studi in grado di gestire, nel loro lavoro, strumenti mediamente avanzati di autocad, ad esempio ho visto decine di architetti contare a mano quanti blocchi avevano messo di un tal sanitario o calcorare a mano il volume di un sottotetto.

quando disegnavo chino su un tavolo da disegno.....

-il calcolista voleva che nei disegni i pilastri fossero disposti tutti in un senso

questo perchè lui si calcolava le travi di maggiore sforzo e poi noi disegnavamo i ferri 1 volta sola, ma che erano uguali anche per le altre file di distribuzione dei carichi

-quando disegnavo e poi alla fine per un motivo o per l'altro la cubatura subiva un piccolo calo, mica rifacevo il disegno, cambiavo solo la misura dell'altezza nelle sezioni, e tanti piccoli escamoutage per consegnare in tempo il lavoro, quindi è normale che un Architetto conti a mano quanti blocchi vi sono, oppure calcolare a mano il volume di un sottotetto, perchè delle 2 l'una, o non ha disegnato in modellazione, oppure per non modificare il tutto ha ricorso ad un piccolo espediente, tanto una cosa è la rappresentazione grafica l'altra è la relazione e i dovuti computi per la realizzazione dell'opera, e che per quanto i software cercano di integrare il tutto, mai e poi mai riusciranno a coincidere le impellenti scadenze a cui uno è sottoposto.

E poi sinceramente mensionatemi almeno di 1 disegno che non abbiate dovuto in corso d'opera fare un progetto di variante, sia grafico che contabile.

Se ci siete riusciti allora veramente siete al TOP.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Autocad pur essendo un Superprogramma ha talune pecche nel 3d...

Ad esempio??

...e per il 2d il costo è sovradimensionato, riferito anche ad LT (che io non comprerei mai preferirei avere la versione 14 full e mai un LT autocad)

Questo è del tutto soggettivo. 5000 euro per AutoCAD, sono onesto, mi paiono davvero troppi, ma 1500 per LT non sono poi sta gran spesa e secondo me li vale tutti se sei capace ad utilizzarlo, non dico al 100%, ma almeno al 75%

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ad esempio??

Questo è del tutto soggettivo. 5000 euro per AutoCAD, sono onesto, mi paiono davvero troppi, ma 1500 per LT non sono poi sta gran spesa e secondo me li vale tutti se sei capace ad utilizzarlo, non dico al 100%, ma almeno al 75%

Tristan, toglimi una curiosità:

ora che con LT si possono gestire le immagini (dalla 2009...) quali sono le "vere" differenze con la full? solo e soltanto il 3d? c'è qualcos'altro che manca e se ne sente la mancanza? (sempre parlando di disegno bidimensionale)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tristan, toglimi una curiosità:

ora che con LT si possono gestire le immagini (dalla 2009...) quali sono le "vere" differenze con la full? solo e soltanto il 3d? c'è qualcos'altro che manca e se ne sente la mancanza? (sempre parlando di disegno bidimensionale)

Dunque, l'ultimo documento che ho visto, relativo alla versioni 2009 di AutoCAD LT, contava 323 comandi e 175 variabili in meno rispetto al fratello maggiore; comandi per lo più dedicati al 3D. Mettiamola in questo modo. Cosa ha AutoCAD 2010 in più (3D a parte):

programmabilità (VBA, .NET, VLX, ARX),

installazione di rete e borrow licensing,

express tools,

stili di visualizzazione (LT ha solo wireframe),

disegno parametrico,

registratore di azioni,

estrazione dati,

collegamento a database esterni,

gestione di forme (_shape, _compile),

filtri di selezione (poco male, c'è la selezione rapida),

multilinee,

gruppi di fogli,

oggetti OLE,

il comando _layerp (rirpistino layer precedente) :eek: ,

[altro di cui non ricordo].

Le finestre poligonali nei layout e i comandi _align, _refedit e _battman sono stati inseriti solo nel LT 2010. Per chi utilizza 2009 e prec. somma anche queste 4 cose...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dunque, l'ultimo documento che ho visto, relativo alla versioni 2009 di AutoCAD LT, contava 323 comandi e 175 variabili in meno rispetto al fratello maggiore; comandi per lo più dedicati al 3D. Mettiamola in questo modo. Cosa ha AutoCAD 2010 in più (3D a parte):

programmabilità (VBA, .NET, VLX, ARX),

installazione di rete e borrow licensing,

express tools,

stili di visualizzazione (LT ha solo wireframe),

disegno parametrico,

registratore di azioni,

estrazione dati,

collegamento a database esterni,

gestione di forme (_shape, _compile),

filtri di selezione (poco male, c'è la selezione rapida),

multilinee,

gruppi di fogli,

oggetti OLE,

il comando _layerp (rirpistino layer precedente) :eek: ,

[altro di cui non ricordo].

Le finestre poligonali nei layout e i comandi _align, _refedit e _battman sono stati inseriti solo nel LT 2010. Per chi utilizza 2009 e prec. somma anche queste 4 cose...

nulla di assolutamente necessario (di express e arx ne farò a meno...)

beh, si, certo! già su google avevo trovato tutte le differenze, ma dialogando sul forum si possono commentare e contestualizzare meglio! comunque grazie a tutti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
Aspetta! x