Vai al contenuto
MatEvil

Concorso Housing Sociale Milano

Recommended Posts

Ciao a tutti,

oggi mi è arrivata la mail della segnalazione del concorso a cui ho partecipato tempo fa... il gruppo con cui ho lavorato non ha vinto, ma personalmente la ritengo una delle esperienze più belle fatte ultimemente con delle persone stupende. Io mi sono occupato principalmente del settaggio luci e materiali.

Ringrazio (in ordine alfabetico) Arch. Alessio Coghene, Arch. Gian Matteo Cossu, Arch. Antonio Maria Ledda.

Tavole

magmaa3tav1300.th.jpg magmaa3tav2300.th.jpg magmaa3tav3300.th.jpg magmaa3tav4300.th.jpg magmaa3tav5300.th.jpg magmaa3tav6300.th.jpg

Render

figinocamera2.th.jpg figinocamera3.th.jpg figinocamera4out2.th.jpg figinocamera10out.th.jpg figinocamera9.th.jpg

C&C sono i benvenuti.

Mat

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ola signor Mat. sei tornato alla base per le feste??

sembra essere interessante come progetto... si tratta di un complesso residenziale??? è molto simpatica come cosa avere l'orticello in giardino.... a me non dispiacerebbe...

una cosa che mi sembra strana e che un po mi spaventa è la forma del fabbricato, cioe queste case "moderne" (dico cosi perche ho gia visto altri progetti fatti con questa filosofia....) dove ci sono questi buchi tra una casa e l'altra....

cmq complimenti a te e al tuo staff :)

PS

per curiosita... chi sono gli utenti sardi con qui hai collaborato??? :)

y0y0y0

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

@ EciMeN e designer82 grazie dei complimenti, per l'aspetto progettuale, Ecimen, ti posso dir poco anche se il progetto lo conosco bene, ma non voglio sbilanciarmi non essendo il mio settore specifico. Gli altri partecipanti sono tutti Sardi al 100% (infatti mi facevano lezione di sardo) con esperienze fuori e poi rientrati in "casa"... un team giovane con il quale è stato bello lavorare (speriamo di farne altri)...

@ COMANCHE77... si è quel concorso, non ho visto i risultati, ma non i progetti, te ne sai per caso dove si possono vedere?... sono anche curioso di vedere il tuo ;)

Mat

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bravo Mat, ho partecipato anche io ad un concorso di progettazione (sicuramente il mio ultimo come membro di un gruppo) è un'esperienza sicuramente da fare. Ti faccio i complimenti per il mod, la scelta dell'impostazione "pastello" mi piace molto.

f.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti davvero, bellissima impostazione delle tavole, molto chiare e con le giuste informazioni, semplici da leggere.

Bella anche la scelta, ho visto condivisa da molti, di quelle tonalità pastello per i render, molto ben riuscito.

E per ultimo, senza sbilanciarsi troppo, ma comunque complimenti anche per il progetto, a me personalmente piace e lo trovo equilibrato.

Davvero un ottimo lavoro nell'insieme.. :Clap03: :Clap03:

:hello: :hello:

Bebbu

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sinceramente mi sento in grado di affrontare soltanto una critica progettuale...non puoi nel 2010 affrontare un concorso e piazzare i pannelli fotovoltaici sul tetto giardino tanto per metterceli, il tetto giardino DEVE essere praticabile ed i pannelli fotovoltaici (dopo i 3 master in architettura bioclimatica che ho frequentato) devono essere integrati per riuscire a far colpo su di una giuria...

per il resto ottimo progetto e carine le tavole..

Ciao :hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a tutti per i vostri commenti, ci tengo a precisare due cose:

- Le tavole non sono opera mia, ma dell'intero team (in questo progetto eravamo tutti modellatori, renderisti e grafici chi più chi meno)...

- La modellazione del modulo di base è stata fatta dall'Arch. Antonio Maria Ledda, io ho modellato alcuni elementi, in alcuni casi dettagliati gli esistenti e posizionati in genele...

- Mi sono occupato della parte di creazione texture (diffuse, specular, bump) derivate da un file delle tavole, applicazione, impostazioni luci e render finale.

- La post-produzione ha variato molto i render finali e non è stata opera mia, ma degli altri componenti che senza di loro non avremmo finito il lavoro (io stavo veramente crollando dopo una nottata pazzesca fatta di alcuni incovenienti)...

Sinceramente mi sento in grado di affrontare soltanto una critica progettuale...non puoi nel 2010 affrontare un concorso e piazzare i pannelli fotovoltaici sul tetto giardino tanto per metterceli, il tetto giardino DEVE essere praticabile ed i pannelli fotovoltaici (dopo i 3 master in architettura bioclimatica che ho frequentato) devono essere integrati per riuscire a far colpo su di una giuria...

I pannelli solari sono li per una scelta logistica vista la tipologia costruttiva, non bisogna far perdere la loro funzionalità, ma sfruttarli al 100%. In ogni caso non me la sento di approfondire il discorso non essendo un esperto in materia. Spero risponda un'esperto/progettista per chiarire tutti i lati progettuali non chiari. :)

Alcuni dubi/problemi tecnici che sono sorti duranti il lavoro, magari qualcuno sa spiegarmi o dirmi se sono successi anche a voi:

- I file in versione XRef ci hanno creato un po' di casini inizialmente poichè non riconosceva più alcune coordinate e degli elementi dei gruppi si sparpagliavano un po' ovunque...

- Alcuni percorsi delle texture (come per gli XRef) nonenivano rionosciuti neanche usando le utility (mi pare sia l'Asset) per ripristinarli...

Tutti problemi derivati lavorando da Max Media a Max Design, qualcuno ha avuto in passato esperienze simili? comeha risolto le avversità?

@Tota76... ti passo poi le nano-macchine per l'open design ;)

@ Ferruccio... aspetto di vedere il tuo ;)

Ciao e buone feste a tutti

Mat

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Sinceramente mi sento in grado di affrontare soltanto una critica progettuale...non puoi nel 2010 affrontare un concorso e piazzare i pannelli fotovoltaici sul tetto giardino tanto per metterceli, il tetto giardino DEVE essere praticabile ed i pannelli fotovoltaici (dopo i 3 master in architettura bioclimatica che ho frequentato) devono essere integrati per riuscire a far colpo su di una giuria...

per il resto ottimo progetto e carine le tavole..

Ciao :hello:

i pannelli solari sono solo sulle ali in direzione sud,mentre i tetti giardino sono sull'asse principale.

Non sono integrati perchè alla fine abbiamo deciso di realizzare coperture piane ed usare lo stesso linguaggio su tutto il progetto per motivi economici.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

i render sono d'effetto, complimenti.

mi piace molto la tavola 4 - mi piacciono le cose semplici ma d'effetto :)

complimenti a tutto il team. bravo mat e bravi conterranei (i nomi/cognomi fanno intendere radici sarde :P )

ciauz

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Sinceramente mi sento in grado di affrontare soltanto una critica progettuale...non puoi nel 2010 affrontare un concorso e piazzare i pannelli fotovoltaici sul tetto giardino tanto per metterceli, il tetto giardino DEVE essere praticabile ed i pannelli fotovoltaici (dopo i 3 master in architettura bioclimatica che ho frequentato) devono essere integrati per riuscire a far colpo su di una giuria...

per il resto ottimo progetto e carine le tavole..

Ciao :hello:

Ciao Stewe ti ringrazio per la critica, però fidati che i pannelli fotovoltaici non li abbiamo piazzati proprio così per metterli, ma ci abbiamo riflettuto, per quanto velocemente, visto che il concorso è stato fatto più o meno in due settimane. Siamo 3 Architetti laureati fuori dall'isola con master fuori dall'Italia ed esperienza in studi internazionali. Ti mando il link di un lavoro in cui ho partecipato. In questo progetto la parte della bioclimatica aveva un aspetto molto importante ed è stata curata da Arup.

http://www.designboom.com/weblog/cat/9/vie...ity-in-uae.html

Poi niente da dire per i 3 master complimenti!il mio duravo 8 mesi e costava 15mila euro, mi sono fermato al primo, forse ho fatto male perchè c'è sempre da imparare. Il mio master era alla politecnica di Madrid in social housing e purtroppo in questa tipologia devi usare le tecnologie con un certo equilibrio, non si può spendere troppo e l'uso dei fotovoltaici con una inclinazione diversa da quella ottimale perde di prestazioni. Il tetto giardino può non essere praticabile (vedi Almere gestita da OMA), rimane una delle soluzioni migliori per isolare il tetto e creare uno spazio visivamente più interessante. .Come avete capito sono il più impulsivo dei 4.

Con questo messaggio ringrazio Mat per le belle parole spese. E' stato molto bello collaborare con 3 persone molto competenti, abilissime e umanamente splendide.

PS Nel gruppo c'era un fiorentino (MatEvil) e 3 sardi puri al 100%

Buon Natale a tutti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Hei Mat sarà mica il lavorone ........... hahahaha della famosa nottata?

Si immagino di si ........ complimenti a tutti, mamma mia quanto mi piacerebbe poter collaborare per un progetto simile, spero di poter trovare un team simile un giorno , e di poterne essere all'altezza ovviamente .... fra un bel po' .

Il fotovoltaico ha senso e da il suo contributo solo quando lo si sfrutta al massimo ,altrimenti perde sicuramente di utilità , quindi confermo ciò detto da ondark.

Non ho nessuna competenza di architettura ,e non mi permetto di commentare le scelte fatte, ma sono un elettrotecnico, quindi conosco il loro principio di funzionamento e come devono essere sfruttati, e da quel che ho capito la scelta della loro locazione è stata ben calcolata e valutata.

Complimenti a tutti e buon natale !!

Rosty

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Hei Mat sarà mica il lavorone ........... hahahaha della famosa nottata?

hehehe...si è quello... penso che sei uno dei pochi che è riuscito a beccarmi in fase distruttiva, lavorare con loro è stato molto bello perché non si limitava solo a fare determinate cose, ma anche ad uno scambio di conoscenze che in alcuni casi non avviene... e poi ci siamo pure divertiti nonostante la mole pazzesca di lavoro...

auguri ancora a tutti

Mat

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

parere personale....il progetto non mi piace è claustrofobico non so perchè mi da molto l'impressione di un ghetto......scusate è un impressione forte.....

per il lavoro da te svolto niente da dire......come sempre complimenti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao mat, complimenti, ottimo lavoro...anche il tema del concorso era interessante...

Una curiosità poco "tecnica": come ti sei imbattuto nel gruppo di sardi d.o.c.????

Ancora complimenti

Kcg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Una curiosità poco "tecnica": come ti sei imbattuto nel gruppo di sardi d.o.c.????

Grazie dei complimenti. Prima di venire in Sardegna ho mandato un po' di curriculum... cosa buffa, due sono arrivati a due componenti del team di cui mi ero segnato i nomi in agenda anche solo per incontrarli, visto la mail di risposta cordiale e il fatto che mi hanno riconosciuto dal forum (avete presente le classiche birrette dei treddiani che amo organizzare?!?!). Sono arrivato qui il 5 novembre... il 7 mi hanno chiamato per propormi di partecipare, dopo un primo incontro (nello stesso giorno) ho detto ok. Il guadagno non sempre deve essere monetario, ma può essere anche di conoscenze.

@ Laszlo, Flavio Masi

Grazie anche da parte del team :)

@ ginspe

Grazie per i complimenti, per il fatto che sembra clastobofico forse perché abbiamo cercato di ricreare la sensazione di un borgo antico (vedi gli schemi della prima tavola) dove le strade non sono liniari e lasciano un po' di "suspance" -se mi passate il termine- nell'attraversare tutto il luogo e senza far intravedere la fine del tutto. Sul fatto che sembri un ghetto... boh?!?!... onestamente il tema è molto diverso dai classici progetti che affronto, il fatto che siano social house (=case popolari alla fine) ci ha portato a spingerci verso materiali diversi dai classici cementi, mattoni o intonacacci che rendevano molto di più l'idea di "casa fatta per i disperati" come quelle che ereditiamo nelle periferie delle grandi città... Progettare non è solo la creazione di luoghi per guadagnare soldi, ma è un concetto più profondo che in questi anni dobbiamo affrontare con una certa etica (non è un attacco a te, ma solo una riflessione generale)... Poi le impressioni personali rimangono e quelle non si possono cambiare :)

Ciao a tutti

Mat

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ciao Stewe ti ringrazio per la critica, però fidati che i pannelli fotovoltaici non li abbiamo piazzati proprio così per metterli, ma ci abbiamo riflettuto, per quanto velocemente, visto che il concorso è stato fatto più o meno in due settimane. Siamo 3 Architetti laureati fuori dall'isola con master fuori dall'Italia ed esperienza in studi internazionali. Ti mando il link di un lavoro in cui ho partecipato. In questo progetto la parte della bioclimatica aveva un aspetto molto importante ed è stata curata da Arup.

http://www.designboom.com/weblog/cat/9/vie...ity-in-uae.html

Poi niente da dire per i 3 master complimenti!il mio duravo 8 mesi e costava 15mila euro, mi sono fermato al primo, forse ho fatto male perchè c'è sempre da imparare. Il mio master era alla politecnica di Madrid in social housing e purtroppo in questa tipologia devi usare le tecnologie con un certo equilibrio, non si può spendere troppo e l'uso dei fotovoltaici con una inclinazione diversa da quella ottimale perde di prestazioni. Il tetto giardino può non essere praticabile (vedi Almere gestita da OMA), rimane una delle soluzioni migliori per isolare il tetto e creare uno spazio visivamente più interessante. .Come avete capito sono il più impulsivo dei 4.

Con questo messaggio ringrazio Mat per le belle parole spese. E' stato molto bello collaborare con 3 persone molto competenti, abilissime e umanamente splendide.

PS Nel gruppo c'era un fiorentino (MatEvil) e 3 sardi puri al 100%

Buon Natale a tutti.

Ciao, per caso sai se il master che hai svolto è ancora attivo? sto sviluppando una tesi di social housing (studio nell'isola :(...) e iniziavo ad informarmi su un master, almeno quello da svolgere all'estero se possibile.

Le tavole che avete presentato sono ottime, si capisce subito la natura del vostro lavoro e complimenti per i render :D :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ciao, per caso sai se il master che hai svolto è ancora attivo? sto sviluppando una tesi di social housing (studio nell'isola :(...) e iniziavo ad informarmi su un master, almeno quello da svolgere all'estero se possibile.

Le tavole che avete presentato sono ottime, si capisce subito la natura del vostro lavoro e complimenti per i render :D :D

Ti ringrazio.

Si è ancora attivo. Master in Collective Housing o Vivienda Colectiva alla Politecnica di Madrid.

http://www.mastervivienda.com/

Penso che Madrid ha fra gli esempi migliori di social housing degli ultimi anni, con una fondazione molto attiva, che coinvolge Architetti famosi, ma mette in moto ancora adesso, crisi permettendo, diversi concorsi interessanti anche per giovani.

Voglio ringraziare anche a tutti quelli che hanno fatto delle critiche, sarebbe bello avere dei consigli per cercare di evolvere, magari con qualche schizzo veloce, modificare qualche scelta progettuale non condivisa. Poi, per chi è interessato può contattarci per una collaborazione o una proposta di un concorso.

ciao e Buone Feste a tutti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ciao Stewe ti ringrazio per la critica, però fidati che i pannelli fotovoltaici non li abbiamo piazzati proprio così per metterli, ma ci abbiamo riflettuto, per quanto velocemente, visto che il concorso è stato fatto più o meno in due settimane. Siamo 3 Architetti laureati fuori dall'isola con master fuori dall'Italia ed esperienza in studi internazionali. Ti mando il link di un lavoro in cui ho partecipato. In questo progetto la parte della bioclimatica aveva un aspetto molto importante ed è stata curata da Arup.

http://www.designboom.com/weblog/cat/9/vie...ity-in-uae.html

Poi niente da dire per i 3 master complimenti!il mio duravo 8 mesi e costava 15mila euro, mi sono fermato al primo, forse ho fatto male perchè c'è sempre da imparare. Il mio master era alla politecnica di Madrid in social housing e purtroppo in questa tipologia devi usare le tecnologie con un certo equilibrio, non si può spendere troppo e l'uso dei fotovoltaici con una inclinazione diversa da quella ottimale perde di prestazioni. Il tetto giardino può non essere praticabile (vedi Almere gestita da OMA), rimane una delle soluzioni migliori per isolare il tetto e creare uno spazio visivamente più interessante. .Come avete capito sono il più impulsivo dei 4.

Con questo messaggio ringrazio Mat per le belle parole spese. E' stato molto bello collaborare con 3 persone molto competenti, abilissime e umanamente splendide.

PS Nel gruppo c'era un fiorentino (MatEvil) e 3 sardi puri al 100%

Buon Natale a tutti.

Non pensavo di suscitare tanto scalpore con la mia critica(tanto che non ho nemmeno seguito la discussione), ma non voleva essere una critica a favore dell'efficienza dei pannelli, visto che è ovvio che se li metti su di un tetto ed orientati in modo corretto con uno studio sull'inclinazione dei raggi solari sia in estate che in inverno hanno un'efficienza maggiore, ma io ho parlato di "far colpo sulla giuria" NON di sfruttare appieno i pannelli (concetto relativo visto che la durata media di un pannello è inferiore alla durata media di una pellicola di fotovoltaico fra due lastre di vetro, oppure di una vernice fotovoltaica a 5 strati o un'altro milione di applicazioni che oramai predomina il mondo della bioclimatica del quale il fotovoltaico non è altro che una breve parentesi, anche se un pannello rende più energia in minor tempo di gestione). I miei master sono stati a Napoli alla Federico II e gestiti dal Prof.Arch.Rolando Scarano e dal Prof.Arch.A.Cuomo a cui hanno partecipato le personalità più illustri del panorama dell'architettura partenopea, ma non voglio arrivare a mille ed una notte, io ho criticato perchè al momento mi sentivo di farlo, ma chiedo scusa se ho infastidito qualcuno, porgo il mio massimo rispetto a tutte le persone che hanno collaborato e gestito il progetto nelle due settimane. Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×