Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...
digitalcrazy

[help] Workstation Vs Renderfarm

Recommended Posts

innanzitutto complimenti per il forum. ;)

ho avuto modo di leggere completamente le 38 pagine della guida su come scegliere una workstation. ma alla fine forse ho più dubbi che il resto. :huh:

io personalmente mi occupo di vendita e assistenza hardware e la settimana scorsa mi è arrivata la richiesta di un cliente che è dopo una fase di startup della sua attività di modellazione e rendering 3d ha deciso di investire su una macchina seria per poter abbattere notevolmente i tempi di rendering.

mi ha dato come budget di spesa massima 4000€ B) nei quali posso evitare di inserire un monitor dato che secondo lui ne è già in possesso.

all'inizio ero partito da ignorante per una singola macchina super potente e abbastanza versatile facendo cadere le mie attenzioni su una workstation hp z600/800. dico ignorante poichè non sapevo quale parte del pc doveva ssere più presa in considerazione rispetto a un altra.

dopo aver preso in considerazione il fatto che lui opera specialmente in cinema, photoshop e maxwell e soprattutto i suoi lavori sono in singolo frame, ho scoperto anche che la risorsa che sfutta maggiormente sono i processori.

cercando in rete ho trovato il vostro forum e soprattutto la guida di piero (papafoxtrot).

alla fine della lettura mi sono reso conto di non aver capito ancora granchè soprattutto dopo che ho letto e appreso la possibilità di creare una renderfarm.

appurato che il cliente la possa ospitare in termini di spazio, il mio dubbio è:

cosa mi conviene consigliare al cliente?

un unica workstation doppio xeon e 2hdd raid 0 per sistema e programmi e 1 nas per lo storage, o

una piccola renderfarm composta da 5/6 semplici rendernode core i5/i7 correttamente configurati con la sola presenza di un nas per lo storage?

sicuro di trovare la risposta qui da voi continuo la mia cultura sulla modellazione tridimensionale.

però quanto è vero che non si finisce di imparare.

ciao a tutti

roberto

Share this post


Link to post
Share on other sites

dipende da come usa lui il soft, ora non ricordo ma di sicuro maxwell non ti da 6 nodi, forse te ne da 4. poi dipende da quanto è bravo a gestire tutte ste macchine, se il costo degli os diventa troppo impegnativo ecc ecc. io per sicurezza starei su una cosa mista, un buon pc con scheda grafica certificata e 3 rendernode.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti consiglio di acquisire molta dimestichezza nel settore prima di prendere ordini da clienti.

Se ti occupi di <ssemblaggi non avraiu problemi a fare una serie di prove, ti installi il 3ds max trial, dentro c'è mental ray e backburner, e già fai delle belle prove. Cambi processore, cambi ram, overclocchi, ne metti tre in rete, insomma acquisti esperienza.

Sennò è inutile che tu venga qui quando hai un cliente a chiedere come fargli il lavoro... Non sarebbe assolutamente corretto neanche verso di lui, dato che in realtà si sta rivolgendo ad un neofita in materia.

Poi se ti domanda qualcosa, o di modificare qualche componente che fai? Gli dici "aspetta che chiedo su treddi"??

Share this post


Link to post
Share on other sites

E come è stato detto in altri casi, è anche un tantinello scorretto venire a chiedere in questo forum come fare un lavoro commerciale: da parte nostra è necessario anche un po' di rispetto verso gli altri professionisti che sono già competenti in questo settore e che si vedrebbero scavalcati dai "consigli su treddi"...

Soprattutto se si intende prendere un lavoro del genere senza neanche sapere quale componente del pc fa rendering: a volte bisogna anche avere l'umiltà di dire "io questo non lo so fare, io questa cosa non la conosco", umiltà e rispetto verso gli altri operatori del settore (è una questione puramente di civiltà e correttezza).

A proposito di Maxwell: la politica cambiò diverso tempo fa, ora Maxwell Render licenses do not have core limitations. http://www.maxwellrender.com/mw2_licensing.php

Siccome Maxwell, come Fryrender, funziona che i nodi hanno bisogno di licenze rendernode, è proprio conveniente in questi casi avere il minor numero di macchine possibili con la maggiore potenza possibile, a differenza di MR e VRay che con backburner una sola licenza vale per la renderfarm dei sogni...

Share this post


Link to post
Share on other sites

come avevo annunciato nel mio primo messaggio è passato da una fase di start up a una fase produttiva cercando di minimizzare gli investimenti dato che i soldi sono pochi e probabilmente rivolgersi ad assemblatori specializzati spesso spaventa dato che si cerca sempre di fare i propri interessi piuttosto che quelli del cliente.

la cosa che non avevo detto è che oltre a essere un potenziale cliente è anche un buon amico e sto passando giorni vicino al computer e al telefono con lui per definire quale sia la soluzione migliore per l'uso di maxwell e cinema.

tra l'altro sono in contatto anche con i fornitori per definire la macchina da assemblare.

voi avete nettamente ragione sul fatto che non sia corretto usare questo forum per un aspetto commerciale ma non sono stato scorretto nei vostri confronti presentandomi come uno del vostro settore e carpire le informazioni e sparire.

poi io non metto limiti alla conoscenza e non vedo cosa ci sia di male a imparare sempre di più.

poi non sono affato il tipo che alla prima difficoltà rimanda il problema ad altri ma ce la metto tutta per risolvere. ne passa di acqua sotto i ponti prima che io dica che non ne sono capace.

cmq polemiche a parte le informazioni le ho quasi tutte ormai.

l'unica cosa che devo capire è se un software come maxwell render o cinema sia capace di lavorare su una singola immagine su più pc o il lavoro di rendering in rete si adatta più a una sequenza video dividendo su più pc i frame.

i lavori del mio cliente si concentrano solo su singole immagini di grandi dimensioni.

non obbligo nessuno a darmi risposte ovviamente.

cmq grazie a tutti coloro i quali mi hanno risposto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

senza entrare troppo nel particolare, capire come realizzare una renderfarm mi sembra piuttosto complesso essendo una cosa non semplice per capire quale HW scegliere, come gestire l'HW e come interfacciarlo bene con i clienti, specie per chi (da quello che si evince dal tuo scritto) non è espertissimo del campo.

Cmq una renderfarm per maxwell esiste già e puoi trarre le dovute considerazioni da loro -> http://www.rendernet.se/

Ci sono pdf di spiegazioni su come è strutturato un pò il loro sistema.

La prima cosa, in tutte le attività, è copiare gli altri e migliorare con le proprie idee tecniche/marketing -_-


"La potenza è nulla senza controllo" del mouse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
l'unica cosa che devo capire è se un software come maxwell render o cinema sia capace di lavorare su una singola immagine su più pc o il lavoro di rendering in rete si adatta più a una sequenza video dividendo su più pc i frame.

i lavori del mio cliente si concentrano solo su singole immagini di grandi dimensioni.

non obbligo nessuno a darmi risposte ovviamente.

cmq grazie a tutti coloro i quali mi hanno risposto.

Non voleva certo essere un accusa, ma soltanto una spiegazione di quali sono le politiche di questo forum. Certo, se si tratta di un amico le cose in prospettiva cambiano.

È di tutta evidenza che più potenza di calcolo aggiungi ad un rendering, più esso verrà completato prima: se si tratta di video completerai il processo in minor tempo, se si tratta di immagini statiche il concetto è lo stesso, con i dovuti rapporti di tempo (uno statico difficilmente richiede giorni per essere terminato). Il tuo amico ha davvero questa esigenza? Il tuo amico pensa davvero di fare lavori che richiedano un €10.000 di hardware più licenze varie in aggiunta alla dotazione attuale? Dovendo puntare a macchine preassemblate, come si configura la gestione hardware/amministrazione di rete? Quanti utenti dovranno mettere mano alla rete?

I tempi di rendering richiedono un aumento esponenziale di calcolo come potrebbe essere l'aggiunta di 50-60Ghz?

Facciamo l'ipotesi di un 10.000x10.000 ad alta qualità, dove cioè il numero dei passaggi sia estremamente elevato ed il rendering estremamente pulito: mettiamo che conti riflessioni, rifrazioni, giochi di luce e quant'altro. Mettiamo che su una singola macchina il rendering impieghi 50 ore, questo costituisce un problema per l'azienda, un collo di bottiglia rispetto ai propri lavori? In tal senso, serve soltanto un "mulo" d'appoggio da lasciare a macinare calcolo o proprio portare i tempi di calcolo chessò, a 20 ore?

Non credo che la soluzione migliore per creare una rete di 3 pc sia quella di guardare come funzionano renderfarm di decine di pc: la gestione è totalmente differente, soprattutto perché una rete aziendale non prevede meccanismi di gestione di file ricevuti da remoto. E d'altronde se è solo rendering non si ha neanche necessità di programmi di job management. È che proprio bisogna essere capaci di settare la gestione dei file da rete e la rete va impostata in modo corretto per una gestione facile e veloce del lavoro: non è sempre facile, bisogna saper gestire i sistemi operativi e pure capire se è necessario un pc d'appoggio (che potrebbe anche essere un NAS) per poggiare tutti i file in maniera sicura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nessuno dice che tu non abbia le capacità pèer fare questo lavoro.

Semplicemente è un ramo un po' particolare dell'arte di assemblare computer, e richiede molteplici conoscenze che si acquisiscono un poco alla volta. Ad esempio sarebbe bene fare molte prove con i software di grafica prima di capire cosa è meglio e cosa è peggio.

Io non ti dico di stare fuori dal campo o che non sei capace, ma semplicemente di acquisire dimestichezza prima di addentrarti professionalmente in un simile lavoro.

Se lo fai per te o per un amico è una cosa, ci metti passione, voglia di arrangiarsi, di imparare, hai anche possibilità di risparmiare. Se lo fai per un cliente la faccenda è più delicata, ecco tutto.

Se è per un amico, avanti! Le info che ti servivano su maxwell le hai avute?

Che ti serve, una lista di pezzi? Nella guida alla configurazione delle workstation, in fondo trovi un capitolo apposito sulle farm e una serie di configurazioni esemplificative: tieni a mente però ciò che ha detto Simone sulle licenze: meglio fare poche macchine e potenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

per quanto riguarda il mio intervento non ho percepito assolutamente accuse da parte vostra, ci manchrebbe, però nn volevo pssare per colui il quale è arrivato qui senza essersi guardato in giro per carpire l voste conoscenze o quantomeno come colui che sia venuto qui per farsi assemblare da voi una macchina e magariandare dal io amico facendomi bello che era tutta farina del mio sacco.

detto ciò

la guida l'ho letta lettera lettera e non immaginavo di quanto scarse erano le mie conoscenze ma magari con un amico posso anche permettemi di dirgli aspetta un po' che mi informo.

probabilmente se in futuro verrà un professionista a me sconsciuto non partirò da zero ma avrò almeno le capacità di dire se è o non è alla mia portata una sua richiesta, dato che almeno avrò la cognzione di causa.

detto ciò e dato che mi faccio plasmare e assorbo info a mo di spugna, credo che oggi per lui la soluzione migliore sia una workstation di buona fattura per cominciare, con i consigli della guida e magari implementando una piccola server farm di 3 nodi solo successivamente (per un discorso licensing) (ovviamente gi auguro di averne bisogno di una infinità) B) se gli servirà effettvamente.

per i pezzi credo che gioca molto il discorso budget che con una workstation arriviamo subito a 4000€ ma credo che parto da una base di 2 xeon con doppio hdd sata in raid0 (di piccolo taglio) per il sistema e magari un nas (box e non pc) con 2 hdd in raid 1 per il salvataggio così da poter usare i dati anche dal vecchio pc.

cmq non mi fermo ad esplorare il vostro mondo che personalmente mi affascina.

grazie ancora e mi rivedrete se magari decidessi di aprire io un server farm come render net!!!!! :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

No no, la prospettiva che hai in mente non è buona come idea e rapporto prezzo/prestazioni: a €4000 ci arrivi se prendi processori da €1000, ma non è detto che servano proprio quelli... Una buona macchina di quel livello sta sui €2500. Il raid 0 non so a cosa possa servire per un sistema, con lo stesso prezzo prendi un buon SSD che non ha paragoni come prestazioni (che poi sono caricamento sistema e poco altro, trattandosi di una macchina da rendering, per cui non ne varrebbe neanche la pena). Il NAS può essere una buona idea per la gestione centralizzata dei file, ma sapete gestire Linux, il sistema operativo che è installato dentro, quanto a permessi e tutto quanto? Si tenga presente che Maxwell gira su Linux, quindi sono buone €150 risparmiate sul SO di ogni macchina, e varie licenze di altri programmi che su Windows sono di fatto necessari (tipo antivirus e quant'altro, se è accessibile alla rete internet).

Poi sarebbe da capire: puntate ad un preassemblato o puntate ad un pc di marca?


Edited by Simone82

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, con 4000 euro ci fai una buona macchina con dual xeon 55x0. Occhio allo storage, che sarebbe bene fosse interno per una questione di latenza nell'accesso ai file. Poi il vecchio computer può accedervi via LAN.

Investi soprattutto in memoria ram (quantità, nonprestazioni, che non contano nulla), processori, tenendo d'occhio il qualità/prezzo, perchP gli xeon crescono assurdamente di prezzo salendo con le frequenze, ed eventualmente in una buona scheda video.

Ricorda che gli xeon 55x0 richiedono alimentatore con due connettori cpu 8pin, metti un bel case, con buona areazione e due dissipatori after market sennò l'amico diventa sordo.


Edited by papafoxtrot

Share this post


Link to post
Share on other sites
E come è stato detto in altri casi, è anche un tantinello scorretto venire a chiedere in questo forum come fare un lavoro commerciale: da parte nostra è necessario anche un po' di rispetto verso gli altri professionisti che sono già competenti in questo settore e che si vedrebbero scavalcati dai "consigli su treddi"...

ot si potrebbe proporre un fair use del forum troppa gente si vende come renderizzatore ma non è altro che un interfaccia umana del forum ot

Share this post


Link to post
Share on other sites

Algosuk ha ragione. Inoltre, dici, testualmente:

mi occupo di vendita e assistenza hardware

Quindi si presuppone che un po' di PC te ne intendi, visto che la gente ti paga per svolgere questa attività. Però, sempre come dici tu:

non sapevo quale parte del PC doveva essere più presa in considerazione rispetto a un altra.

che pure mia mamma che è del '54 (davvero) sa che per chi fa rendering la CPU è la componente più importante e mio cugino di 8 anni ha chiesto per Natale una VGA nuova perchè il suo gioco preferito ha un basso frame rate (lui ha detto che "va a scatti", però il succo del discorso è quello). Da quanto tempo ti occupi di vendita e assistenza? Giusto per sapere con chi abbiamo il piacere di parlare :)

Fatta questa premessa, le domande che hai postato sono tutte già state fatte, ma proprio tutte. Dai un'occhiata nel forum e formula domande più precise che, in base a come le hai esposte, mi sa che forse, prima di offrire un supporto professionale ad un tuo possibile cliente, dovresti studiare meglio come è fatto un computer.

Per finire, spiegaci come fai a chiederci:

renderfarm composta da 5/6 semplici rendernode

quando il budget è di 4.000 euro? Se vendi PC, si presuppone che i prezzi, almeno a naso, tu li conosca...

Boh, sono un po' basito nel vedere come certa gente si proponga come venditore di PC (quindi neanche come creatore di RF) e poi si sentono certe cose... Con 4.000 euro ti fai si e no 3 I7...

Ora mi sorge qualche dubbio. Sai come si crea e gestisce una rete per una RF? Sai quante DR permette una licenza MW? o di VRay, fR o Brazil o 3ds max o MR? Perchè se non sai questo, non ti conviene neppure buttarti in questa impresa.

Non prendertela, ma leggi le mie critiche in modo costruttivo ;)


Edited by cecofuli

Share this post


Link to post
Share on other sites

ok ok ok ok.

credo che la discussione possa terminare qui per non far sorgere polemiche inutili.

perciò non dirò ne quali siano le mie competenze sia in ambito tecnico che in ambito commerciale e nemmeno voglio sapere quanto siano più bravi gli altri di me.

le domande vengono fatte per essere risposte. se uno vuole, risponde, altrimenti tace. non vorrei essere nei panni del bambino che dice che il suo gioco che va a scatti, dato che non vorrei sapere quale risposta gli sia stata data.

in un modo o nell'altro le mie risposte le ho avute e ora ho le idee più chiare.

saprò cosa consigliare e come consigliarlo e con questo non escludo di indirizzarlo verso qualche specialista.

io almeno ho voglia di esplorare nuovi mondi e avere l'umiltà di fermarmi dove non mi è più consentito andare oltre.

non siete stata l'unica mia fonte da cui ho attinto, ma siete stata l'unica che ho interpellato dato che vi ho ritenuto forse un tantino completi.

ovviamente le personalità sono varie e ci si deve aspettare pure delle risposte critiche. speravo però che si sarebbero messi da parte senza intervenire.

con questo vi saluto, ringrazio coloro i quali mi hanno aiutato a crescere indistintamente dalla persona che io fossi o dalla figura che rivesto.

per coloro i quali mi hanno odiato ........ ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
Aspetta! x