Jump to content
surcia

E Non Vogliamo Parlare Del Vj-ing? ( Vj )

Recommended Posts

ciao a tutti..

sono un architetto e, a tempo perso (di notte) mi trasformo in vj.. (a Torino, suoniamo ai murazzi)

volevo chiedere del perchè questa disciplina artistica digitale non è contemplata all'interno di treddi..

disciplina digitale che, tra l'altro fa un uso estremo di tantissimi programmi che qui sono giornalmente citati e discussi.. premiere, after effect, rhino e quant'altro per l'animazione grafica..

date un'occhiata alle interazioni che si stanno venendo a creare con il 3d video mapping.. sopratutto qui in europa..

http://www.youtube.com/watch?v=7v2VxzDFCmU...feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=F5knDRSpSs0

3ddi potrebbe diventare un catalizzatore di informazioni sia di pratica (quindi lavori svolti) ma sopratutto- come nella natura dei forum- nel making-of dei visual..

fatemi sapere! aspetto notizie e opinioni

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parlane così capiamo la tua esperienza e quanto sia interessante.... Magasri, se ci convinci, poi ti si fà concorrenza...

Share this post


Link to post
Share on other sites
volevo chiedere del perchè questa disciplina artistica digitale non è contemplata all'interno di treddi..

restando nell'ambito del 3D e del video, tutto ciò che non è contemplato corrisponde a ciò di cui gli utenti non hanno ancora discusso.

se dimostrate un reale interesse per questo tipo di videoinstallazioni nessuno vi vieterà mai di poterne parlare, a patto che da fruitori di tecnologie di computer grafica siate disposti anche a spiegare come realizzate le vostre opere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Creare una sottosezione di rendering e animazione e vfx insieme. Alla fine sono proiezioni di qualcosa creato in precedenza, come beh in qualsiasi modo la CG lo permetta, ma mi sembra una cosa che già c'è nelle varie sezioni del forum.


Edited by ytsejam

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi sa molto di incontri ravvicinati del terzo topo...potrei andare fuori di melone con una cosa così :) molto bella, un po' di musica trancegoa e via!

Vai Infected Mushroom!forza DJ Sangeet!psicopazziaaaaaa

Ma è molto complesso fare ste cose vero?non ho alba.

Share this post


Link to post
Share on other sites

salve a tutti di nuovo..

forse è meglio che mi presento prima, dato che sono nuovo.(o meglio, in realtà vi seguo spesso, leggo molti thread, ma non sono mai stato molto attivo come blogger, e faccio male,lo so..) Sono un architetto di Torino che di notte impazzisco, e ho deciso cimentarmi in una discplina non del tutto conosciuta in giro che è l'"arte" del vj-ing.

In parole povere mettere dei video improvvissando e non, al tempo di musica. x me + elettronica è, meglio è.. ;) anche se è sempre una delizia lavorare con del buon blues..

La cosa sostanzialmente si suddivide in due parti, chiaramente.. una è la sbatta preceente di pereparazione dei video loop (premiere, after effect, molti utilizzano anche flash, passando ovviamente in mezzo a zio photoshop.. e personalmente utilizzo anche rhino per qualche piccola animazione). E poi c'è la serata dove utilizzo un bacbook pro 17" 2,4 GHz con 4 gb, attaccato con un midi controller per comandare il mac, e tutte le uscite video necessarie (tramite un vga splitter "sparo fuori" con 1 proiettore e 3 lcd da 19").

il programma che sto utilizzando è resolume, ma mi sto cimentando con modul8, che mi sembra una cosa un pelino più seria..

La cosa non è complessa... ci va un pò di pazienza all'inizio, e.. trovare dove suonare! forse è anche un pò per quello che è una roba un pò di nicchia.. ma c'è tanta gente che sta uscendo allo scoperto e fanno proiezioni su palazzi nelle città, e tante altre cose. Le possibilità sono davvero infinite.

Per arrivare a cose del genere

che unisce davvero tutto. architettura+grafica+animazione+... io ci sono rimasto male davvero. In queste cose all'estero sono avanti.

Ma anche qui in Italia il fenomeno sta crescendo "abbastanza" bene.. ma in modo un pò lentino oserei dire. ma c'è fermento in giro..

Vari sono i forum in questione che ci sono in giro come molti di voi sapranno (si puù linkare un altro forum o è scortese? ditemi voi..)

dunque uno di questi giorni magari apro una nuova discussione sul lato tecnico della consolle, spero di poter condividere quel poco che so già, magari con delle foto e sicuramente ci si potrà scambiare opinioni e idee riguardo l'arte del vjing e dei programmi utilizzabili per le serate o installazioni artistiche video in genere.

sempre che vi vada! ;)

buona serata a tutti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

l´unico appunto che posso fare é di non confondere una serata in discoteca con loop prefabbricati con video installazioni studiate ad hoc, poi per dirla tutta la situazione, almeno nel suo approccio é completamente differente, in Germania (il video che hai linkato e che abbiamo giá trattato in questa discussione) queste installazioni non sono tanto estemporanee, ma fanno ormai parte degli edifici stessi, tanto che in moltissime situazioni sono permanenti e progettate con gli edifici stessi, tanto che ci sono studi di architetti e artisti che si occupano soltanto di "progettazione della luce" intendendo con questo installazioni e light-concept permanenti che diventano parte dell´edificio tanto quanto il design della facciata (magari dipende anche dal fatto che il buio d´inverno é molto piú lungo che in Italia, e quindi la percezione di un edificio é molto "notturna" piú che diurna, boh....).

Share this post


Link to post
Share on other sites

un esempio classico é l´edificio SAP a Berlino, classico edificio per uffici con facciata in vetro, che di notte diventa un´installazione permanente con tutti i soffitti su cui vengono proiettati immagini caledoscoipiche e filmati vari (purtroppo non ho trovato immagini migliori in internet) e al piano terra dei maxi-schermi funzionano da specchi dove grazie ad un sensore all´immagine ripresa e proiettata in real time vengono associate effetti speciali tipo fiori che sbocciano, strisce di luce, esplosioni etc., c´é chi passa le nottate a scrivere nell´aria o a fare avanti e indietro davanti agli schermi per vedere i fiorellini sbocciare :lol::lol: :lol:

Sempre a Berlino, la Medienfassade di Potsdamer Platz (le prima volta che si sviluppó il sistema di luci del genere, progetto dello studio di architettura berlinese Realities:united)


Edited by krone

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda la mia piccola esperienza, il problema sta proprio nella percezione dell´architettura che si ha all´estero come "decoro pubblico" e allo stesso tempo come qualcosa di rappresentativo e non solo speculativo, i costruttori stessi (ovviamenti entro certi limiti) vogliono che l´edificio contenga qualche forma d´arte (gli edifici pubblici devono prevedere una certa percentuale di spesa destinata ad installazioni artistiche) e sia in qualche modo riconoscibile (sicuramente per rivenderlo meglio ;) ).

Alcuni esempi costruiti dal mio studio, per spiegare cosa intendo dire, si tratta sempre di edifici per uffici "normali", non sono ne la sede di Dolce&Gabbana o il quartier generale della Ferrari, ma semplicemente uffici che vengono affittati, anche piano per piano ma non in blocco, e tutti in zone molto centrali, abbastanza richieste, per dire che anche se fossero foderati di lamiera o amianto sarebbero molto appetibili.

A) ad Amburgo, i vani scala e ascensori sono contenuti in cilindri ttraslucenti, di notte un´installazione di luci con effetti di dissolvenza, pulsanti e cosí via, difficile da descrivere, ma veramente d´effetto, i tre elementi "parlano" tra di loro

B) Berlino Hackescher Markt, l´atrio é un´unico spazio, i led incorporati nei piani reagiscono con la luce esterna (sono accesi anche di giorno ma hanno un´intensitá minore) e con le persone presenti nell´edificio

C) Berlino Leipzigerstraße, il sistema di lamelle sulla facciata, di notte viene retro illuminato da luci incorporate nella facciata e diventa una tastiera su cui viene suonato uno spartito.

Niente di fenomenale, comunque testimonia uno studio ed anche un´attenzione sul lato "notturno" degli edifici che in Italia é completamente assente per non dire snobbato, ad ogni presentazione di progetto c´é sempre il rendering notturno e spesso anche il video con il lichtkonzept, uno studio con cui collaboriamo spesso é Art+Com, in Germania sono famosissimi e sono molto bravi (e usano C4D ^_^ )

Share this post


Link to post
Share on other sites

tutte cose molto interessanti, belli "i palazzi con i disegni di luce sui vetri" :D

ma di 3D cosa c'è? a parte il fatto che parliamo di oggetti 3D come il resto dell'universo... (più o meno), non vedo molta connessione con il "nostro" mondo treddi.

ma magari la vedo così perchè non ho ancora bevuto il caffè :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
l´unico appunto che posso fare é di non confondere una serata in discoteca con loop prefabbricati con video installazioni studiate ad hoc, poi per dirla tutta la situazione, almeno nel suo approccio é completamente differente, in Germania (il video che hai linkato e che abbiamo giá trattato in questa discussione) queste installazioni non sono tanto estemporanee, ma fanno ormai parte degli edifici stessi, tanto che in moltissime situazioni sono permanenti e progettate con gli edifici stessi, tanto che ci sono studi di architetti e artisti che si occupano soltanto di "progettazione della luce" intendendo con questo installazioni e light-concept permanenti che diventano parte dell´edificio tanto quanto il design della facciata (magari dipende anche dal fatto che il buio d´inverno é molto piú lungo che in Italia, e quindi la percezione di un edificio é molto "notturna" piú che diurna, boh....).

credo che a questo punto si debbano fare dei distinguo.. non di creazione, ma meramente di "output"..

il video già "trattato" (più che altro commentato), per la tipicità dell'hardware usato, non può essere assolutamente comparato con le installazioni fisse previste per un'architettura a lungo termine. mi spiego meglio.

i proiettori utilizzati per quell'installazione sono sicuramente stati "affittati ad hoc" per quella precisa installazione da un service video specializzato. la potenza dei proiettori è ben al di fuori di quelli che normalmente possiamo trovare in commercio (fino a 5000 ansi lumen).. lo si capisce dal fatto che le proiezioni partono dal pomeriggio, quand'ancora c'è della luce solare..

sicuamente avranno utilizzato proiettori ad altissima potenza (7500\10000 lumen) che si utilizzano per concerti e simili.. sono più grandi di un frigorifero di media taglia, ed hanno costi pazzaeschi.. immaginiamo dunque la durata media di una lampada per uno di questi proiettori (mai superiore alle 5000 ore) e proviamo a pensare se è possibile installare uno di questi "mostri" in maniera stabile per "abbellire" le facciate di un edificio. probabilmente solo a dubai potrebero permetterselo!

A torino, nelle stazioni principali del metrò, hanno messo dei proiettori caleidoscopici su teste mobili come installazioni permanenti.

bellissima idea.. peccato che appena le lampade ci hanno lasciato, ora li tengono belli spenti.. purtoppo le lampade non durano molto.

facciamo 5000 ore a lampada. ma facciamo anche 6000 perchè hanno preso quelli di ottima qualità. 365 gg di funzionamento all'anno, x 18 ore al giorno= 6570 ore.. 11 mesi di funz. poi buio!

per l'architettura, o i led (minimo 10000 ore di funz.), o i maxi schermi (che mi fanno un pò stadio però!)

le altre foto mostrateci gentilmente da krone, fanno riferimento più che altro ad installazioni architettoniche fisse. utilizzando lampade a differente colorazione che, precedentemente programmate, danno l'effetto "tipo led" ma comunque a bassissima risoluzione.

giustissima l'osservazione di krone "non confondere una serata in discoteca con loop prefabbricati con video installazioni studiate ad hoc, poi per dirla tutta la situazione, almeno nel suo approccio é completamente differente".

Quel che volevo dire è che c'è una più stretta correlanza fra le video installazioni "sparate" su edifici con i visuals, piuttosto che i visuals con le installazioni architettoniche fisse.

correlanza data esclusivamente dalla tipologia di programmi utilizzati per il LIVE SHOW.. modul8, resolume, e chi più ne ha più ne metta..

credo che sia più facile che un vj faccia una videoinstallazione temporanea su un'architetura (per conoscenza di mezzi), piuttosto che un architetto. (per il momento non conosco purtroppo architetti che fanno i vj nelle serate in disco! :P peccato!)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao surcia!:)

M'interessa un casino sta cosa!

e poi gradissimo! Dove proietti ai muri? Puddhu? The beach? Jam?...In che serata?

Anch'io sto a torino e magari una sera passo a dare un'occhiata dato che abito lì vicino!

Byez

Share this post


Link to post
Share on other sites
tutte cose molto interessanti, belli "i palazzi con i disegni di luce sui vetri" :D

ma di 3D cosa c'è? a parte il fatto che parliamo di oggetti 3D come il resto dell'universo... (più o meno), non vedo molta connessione con il "nostro" mondo treddi.

ma magari la vedo così perchè non ho ancora bevuto il caffè :D

bevuto il caffé? :D

in realtá dando uno sguardo ai siti dei Art+com e Realities:united si capisce che non solo c´é tantissimo 3D in queste cose, ma che non sarebbero proprio possibili realizzabili senza programmi 3D e simili. Purtroppo in Italia il 3D é considerato (dagli stessi operatori) solo uno strumento per la visualizzazione la cui importanza sta nella massima resa fotorealistica.

Partendo dal concetto opposto, cioé utilizzando un software 3D come strumento di progettazione e analisi si puó realizzare anche qualcosa di interessante, che non é un rendering di qualche edificio giá esistente, come ad esempio questa installazione di Art+com


Edited by krone

Share this post


Link to post
Share on other sites
le altre foto mostrateci gentilmente da krone, fanno riferimento più che altro ad installazioni architettoniche fisse. utilizzando lampade a differente colorazione che, precedentemente programmate, danno l'effetto "tipo led" ma comunque a bassissima risoluzione.

no, nell´edificio ad Hackescher Markt (quello blu) c´é un sistema di LED sviluppato e realizzato da Zumtobel.

sicuamente avranno utilizzato proiettori ad altissima potenza (7500\10000 lumen) che si utilizzano per concerti e simili.. sono più grandi di un frigorifero di media taglia, ed hanno costi pazzaeschi.. immaginiamo dunque la durata media di una lampada per uno di questi proiettori (mai superiore alle 5000 ore) e proviamo a pensare se è possibile installare uno di questi "mostri" in maniera stabile per "abbellire" le facciate di un edificio. probabilmente solo a dubai potrebero permetterselo!

A torino, nelle stazioni principali del metrò, hanno messo dei proiettori caleidoscopici su teste mobili come installazioni permanenti.

bellissima idea.. peccato che appena le lampade ci hanno lasciato, ora li tengono belli spenti.. purtoppo le lampade non durano molto.

facciamo 5000 ore a lampada. ma facciamo anche 6000 perchè hanno preso quelli di ottima qualità. 365 gg di funzionamento all'anno, x 18 ore al giorno= 6570 ore.. 11 mesi di funz. poi buio!

per l'architettura, o i led (minimo 10000 ore di funz.), o i maxi schermi (che mi fanno un pò stadio però!)

Dipende, potrei anche dire che a Roma una tribuna é costata come uno stadio intero e che a Torino uno stadio é stato abbandonato e rimaneggiato a soli 10 anni dalla costruzione, mentre nel resto del mondo con le stesse cifre hanno costruiti stadi famosissimi entrati nella storia dell´architettura, tutto dipende da come si fanno le cose. La Post Tower di Bonn ha una installazione permanente di 2000 proiettori incorporati nella facciata (la torre é alta 160 metri) che stanno li e funzionano da 7 anni, se si ha esperienza e si sa progettare le cose funzionano e durano. Non a caso i piú grandi produttori mondiali di sistemi illuminotecnici sono Erco (tedesca) e Zumtobel (austriaca), perché in questo senso c´é una ricerca e una tradizione di decenni e non una moda di qualche anno.


Edited by krone

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao surcia!:)

M'interessa un casino sta cosa!

e poi gradissimo! Dove proietti ai muri? Puddhu? The beach? Jam?...In che serata?

Anch'io sto a torino e magari una sera passo a dare un'occhiata dato che abito lì vicino!

Byez

ciao karma..

io sto facendo il venerdì all'aqua ai murazzi, e sabato all'alcatraz!

passa pure, sono il pirla dietro i video..

così ti rendi un pò conto della cosa.. B)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bevuto il caffè,

in effetti non avevo capita una mazza :D :D pensavo fossero solo dei "giochi" di luci su palazzi o superfici... quindi pensavo fosse più roba da illuminotecnica e non di 3D...

chiedo venia :D:P

Share this post


Link to post
Share on other sites
no, nell´edificio ad Hackescher Markt (quello blu) c´é un sistema di LED sviluppato e realizzato da Zumtobel.

Dipende, potrei anche dire che a Roma una tribuna é costata come uno stadio intero e che a Torino uno stadio é stato abbandonato e rimaneggiato a soli 10 anni dalla costruzione, mentre nel resto del mondo con le stesse cifre hanno costruiti stadi famosissimi entrati nella storia dell´architettura, tutto dipende da come si fanno le cose. La Post Tower di Bonn ha una installazione permanente di 2000 proiettori incorporati nella facciata (la torre é alta 160 metri) che stanno li e funzionano da 7 anni, se si ha esperienza e si sa progettare le cose funzionano e durano. Non a caso i piú grandi produttori mondiali di sistemi illuminotecnici sono Erco (tedesca) e Zumtobel (austriaca), perché in questo senso c´é una ricerca e una tradizione di decenni e non una moda di qualche anno.

una domanda. ma stai parlando di proiettori luminosi o Videoproiettori?

perchè se si sta parlando di apparecchi di illuminazione, concordo in pieno con te. non ho ancora trovato però VIDEOinstallazioni permanenti, perchè (almeno per quanto ne so io) il problema è la ristretta durabilità temporale delle lampade di proiezione dei video.

ecco il perchè delle sole performance temporanee di questa tipologia di torre..

post-23763-1251478920_thumb.jpg post-23763-1251478957_thumb.jpg

toyo ito, già alla fine degli '80 a Tokio realizzò la Wind Tower che, in base alle condizioni del vento, dei rumori del traffico, delle varie ore del giorno e della notte cambiava configurazone di illuminazione tramite neon e led.

Un'architettura interattiva con l'ambiente circostante, ma credo che siamo altamente al di fuori del tema di discussione.

Purtoppo ho 1 esame (di fisicotecnica) a giorni.

appena avrò un pò di tempo libero vorrei inserire alcune immagini di (secondo me) come possa interagire la progettazione 3d dei video, per un video 3d mapping in sito..

c'è qualcuno che l'ha già fatto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

ragazzi..

sono molto contento di tutta questa discussione..

sono nuovo del forum, e mi piace molto la risposta qualitativa dei "capoccia" del forum..

grazie 1000 e, appena posso, inserirò qualche nozione un pò + pratica e creativa in questo thread, o se necessario, su un'altra discussione!

:lol::D:lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

oh che bello oh che bello!

il buon vecchio surcia vi romperà i cosidetti anche su treddi.com! :D

scherzo in quanto mio amico e futuro collega vj seguo molto interessato il discorso!

trovo i riferimenti di krone interessantissimi! Pare che la germania sia all'avanguardia su illuminazione/video/architettura.

Per quanto riguarda l'interacting video invece? che ne pensate?

http://vimeo.com/moogaloop.swf?clip_id=3576457&server=vimeo.com&show_title=1&show_byline=1&show_portrait=0&color=00ADEF&fullscreen=1"type="application/x-shockwave-flash" allowfullscreen="true" allowscriptaccess="always" width="507" height="380">

http://vimeo.com/moogaloop.swf?clip_id=2394519&server=vimeo.com&show_title=1&show_byline=1&show_portrait=0&color=00ADEF&fullscreen=1"type="application/x-shockwave-flash" allowfullscreen="true" allowscriptaccess="always" width="507" height="380">

per quanto riguarda la parte italiana, c'è lo Studio Azzurro (con sede a Milano mi pare) che è da anni (anni 80) nel settore delle video installazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...