Jump to content
ivan

Costi Della Progettazione

Recommended Posts

Ciao Ragazzi

forse è un argomento già trattato ma avrei bisogno di alcuni pareri abbastanza precisi

Sto iniziando a lavorare come libero prof. nel campo della progettazione di interni.

So che esisteno numerose variabili ma, alla richiesta di un progetto di interni non so come muovermi per sviluppare il preventivo

Considerate che ho una laurea in disegno industriale con specializzazione in interior design e illuminotecnica e che da 8 anni lavoro come progettista di interni.

Un cliente mi chiede di "seguirlo" nella realizzazione della sua nuova casa e ho riassunto l'incarico nelle seguenti voci:

A - progettazione di interni

Consulenza alla progettazione fino alla chiusura del cantiere (12 mesi di lavoro)

Progettazione di interni e di massima degli arredi, produzione di piante (scala 1:50) della muratura interna , utili per la divisione dei locali

Progettazione illuminotecnica e dell’impianto elettrico, produzione di piante (scala 1:50) della disposizione delle luci, interruttori e prese elettriche.

Predisposizione punti gas, carico (acqua calda/fredda) e scarichi.

Predisposizione punti allarme.

Sopralluoghi in cantiere per la disposizione delle murature e dei punti elettrici.

B - Progettazione di interni, modellazione tridimensionale e rendering

Consulenza alla progettazione

Progettazione di interni con la definizione dei locali denominati “cucina” e “taverna”, produzione di piante (scala 1:50) dettagliate con la disposizione della modularità dell’arredo e degli elettrodomestici.

Definizione e produzione di piante (scala 1:25) di particolari architettonici (cartongessi)

Modellazione tridimensionale e produzione di rendering utili per definire i dettagli, i materiali e gli abbinamenti cromatici.

Sopralluogo in cantiere per la predisposizione degli arredi

considerate che sarà una consulenza che durerà 12 mesi con vari incontri e sopralluoghi.

riuscite a darmi due prezzi per i punti A e B?

GRazie

ciao

Ivan

Share this post


Link to post
Share on other sites

esiste un tariffario di riferimento (anche se con la bersani le tariffe minime sono abolite)

ma non dovresti essere iscritto ad un ordine di appartenza tipo architetti junior o similare (se sei iscritto chiedi a loro)?

a scanso di equivoci, se non sei abilitato per fare certe cose (non hai sostenuto unesame di abilitazione all'esercizio della professione da architetto, un esame da geometra), ti consiglio di non farle per vari motivi e responsabilità...primo fra tutti progettazione e realizzazione impianti, ditte, imprese che entrano a far parte nelle lavorazioni.

scusa la franchezza ma non si capisce se PUOI o NO fare certe cose.

fermo restando il design degli arredi o la scelta dei colori....

Share this post


Link to post
Share on other sites
esiste un tariffario di riferimento (anche se con la bersani le tariffe minime sono abolite)

ma non dovresti essere iscritto ad un ordine di appartenza tipo architetti junior o similare (se sei iscritto chiedi a loro)?

a scanso di equivoci, se non sei abilitato per fare certe cose (non hai sostenuto unesame di abilitazione all'esercizio della professione da architetto, un esame da geometra), ti consiglio di non farle per vari motivi e responsabilità...primo fra tutti progettazione e realizzazione impianti, ditte, imprese che entrano a far parte nelle lavorazioni.

scusa la franchezza ma non si capisce se PUOI o NO fare certe cose.

fermo restando il design degli arredi o la scelta dei colori....

Non sono architetto. Ho una laurea in disegno industriale quindi sono designer.

In ogni caso qui si tratta di una nuova costruzione e c'è già un architetto di cantiere. Il mio compito è quello di seguire i clienti nella costruzione della casa e nella progettazione di interni.

Ad esempio viene chiesto ai miei clienti di posizionare le prese e gli interruttori all'interno della casa, il mio compito in questo caso è di disporre correttamente l'impianto in base al progetto della suddivisione dei locali e dell'arredo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chiedi a loro:

http://www.adi-design.org/

Han tutto quello che ti serve

:)

si... va beh...

nella pagina servizi la prima cosa che mettono è il codice IBAN...

visto che qui ci sono milti designer e architetti volevo solo un ordine di grandezza.

1, 100 o 1000?

Giusto per vedere se è in linea con il mio preventivo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
si... va beh...

nella pagina servizi la prima cosa che mettono è il codice IBAN...

visto che qui ci sono milti designer e architetti volevo solo un ordine di grandezza.

1, 100 o 1000?

Giusto per vedere se è in linea con il mio preventivo...

In questo modo ti fai un'idea del prezzo della concorrenza e fai il prezzo giusto per prendere il lavoro senza scendere troppo? Bello come WIP. :lol:


Edited by ytsejam

Share this post


Link to post
Share on other sites
In questo modo ti fai un'idea del prezzo della concorrenza e fai il prezzo giusto per prendere il lavoro senza scendere troppo? Bello come WIP. :lol:

vi prego di non girare in tono polemico il mio post.

Il preventivo è già stato fatto, e poi sono degli amici e non ho concorrenza, e proprio perchè sono amici vorrei fare un prezzo onesto ed in linea al mercato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
vi prego di non girare in tono polemico il mio post.

Il preventivo è già stato fatto, e poi sono degli amici e non ho concorrenza, e proprio perchè sono amici vorrei fare un prezzo onesto ed in linea al mercato.

No che polemica, è un mio punto di vista. Trovavo strana la discussione non proprio da WIP :);)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

questo è un messaggio generato automaticamente.

Se hai ricevuto questo messaggio è perché la tua discussione è stata spostata e messa nella sezione più appropriata.

Quando crei una discussione ti preghiamo di far attenzione ad inserirla nella sezione corretta in modo che sia più facile per tutti consultare il forum.

grazie per la collaborazione

lo staff di Treddi.com

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusa ivan, era solo per chiarire alcuni aspetti.

ad ogni modo la valutazione di un design d'interni inteso come progetto, e realizzazione si aggira approssimativamente tra il 7 e il 10% delle opere da realizzare.

con questo sistema non sbagli quasi mai, ma dovrai fare un calcolo di quanto dovranno spendere i tuoi clienti in base a ciò che te hai progettato (questa è la parte più difficile).

tutto qui

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo che tu non abbia proprio capito la questione, stai chiedendo come poter fare un lavoro per il quale NON SEI ABILITATO e per di più vuoi fissarne una tariffa.

Svisceriamo i punti:

-----Consulenza alla progettazione fino alla chiusura del cantiere (12 mesi di lavoro)

Si spera che si tratti della progettazione sulla disposizione e i modelli dei mobili, la disposizione dei punti luce ma non degli impianti.

------Progettazione di interni e di massima degli arredi, produzione di piante (scala 1:50) della muratura interna , utili per la divisione dei locali.

Non credo che tu possa occuparti di questo i muri sono cose delicate....

-----Progettazione illuminotecnica e dell’impianto elettrico, produzione di piante (scala 1:50) della disposizione delle luci, interruttori e prese elettriche.

Mi occupo della progettazione illuminotecnica tutti i giorni....disponi i punti luce poi suggerisci l'impianto se vuoi ma l'ultima parola deve uscire dalla bocca e dalla penna di un tecnico abilitato.

------Predisposizione punti gas, carico (acqua calda/fredda) e scarichi.

Pure anche idraulico.

----Predisposizione punti allarme.

????????????

-----Sopralluoghi in cantiere per la disposizione delle murature e dei punti elettrici.

Poi mi raccomando alla fine dei lavori fai anche il collaudo delle strutture almeno l'ingegnere non si stanca troppo....

Annoso problema della sovrapposizione delle professioni che ha creato un gra guazzabuglio nel mondo dell'edilizia, ora con la laurea in disegno industriale ci si mette anche a fare il lavoro dell'archittetto, del geometra e dell'ingegnere.......si salvi chi puo'!!!!

Credi che l'Architetto coinvolto in codesto progetto sarà felice di predersi delle responsabilità sulle decisioni prese da te? io dico di no!! Altrimenti è un po' ingenuo!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ponendo come base il fatto che il tuo lavoro verrà supervisionato e approvato da chi di dovere, direi che in 8 anni un'idea te la sei fatta no?

Sai quanto chiedere all'ora, considerando gli spostamneti in cantiere, i 12 mesi di attivta (che corrispondono a quanti giorni reali? non certo 8 ore per 360 giorni) quindi puoi fare un rapido conto.

Ad esempio se prendessi 25euro/ora + spese viaggio una tantum (+20% iva) puoi fare un preventivo accettabile.

La cosa complicata è calcolarlo sulle effettive ore di lavoro che devi fare in quanto solo tu sai quanto puoi impiegare e quanto valuti il tuo lavoro.

:hello:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non sono architetto. Ho una laurea in disegno industriale quindi sono designer.

vivete in un mondo meraviglioso voi designer.. :P

Share this post


Link to post
Share on other sites
-----Sopralluoghi in cantiere per la disposizione delle murature e dei punti elettrici.

Poi mi raccomando alla fine dei lavori fai anche il collaudo delle strutture almeno l'ingegnere non si stanca troppo....

E io che pensavo di dovermi guardare le spalle solo dai geometri :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

... ma puoi emettere fattura per la tua prestazione?

se la risposta è si, allora non ci sono problemi; nussuno vieta il fatto di dire "lì voglio un punto luce", poi sarà dato compito a un progettista abilitato produrre progetto e successivo collaudo.

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
vivete in un mondo meraviglioso voi designer.. :P

decisamente no.

per fare molte cose è necessario appoggiarsi ad uno studio dove vi sia qualcuno abilitato a firmare i progetti, con parcelle in linea con le disposizioni dell'ordine degli architetti.

mi spiace ivan, ma per una questione di responsabilità, con la nostra specializzazione è possibile occuparci di meno della metà delle cose che hai elencato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

[Modalità di consegna distintivo e pistola ON]

Ma poi c'è qualcuno che supervisiona il tutto da un punto di vista tecnico oppure mette la "firmetta" e via?

[Modalità di consegna distintivo e pistola OFF]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest ermannopreti

Caro Ivan secondo me quello che hai menzionato della lista dei lavori per il tuo cliente lo puoi fare tranquillamente andare in cantiere decidere dove va la cucina dove mettere la presa del frullatore, e decidere dove va la cameretta dei bambini, chiaro che se ti allarghi ha decidere quanto tondino va nei plinti le cose ti si potrebbero complicare.

IL PREZZO lo fai tu in base al mercato alle tue capacita professionali al sapersi vendere nel mercato puoi valere 1 come 100 dipende dai momenti ,da quanto lavoro hai se devi mangiare o se hai qualcuno che ti fa spesa .Il campo aereonautico è emblematico una volta i piloti prendevano ottimi stipendi oggi grossi problemi e per lavorare che fai ti adatti a tuttoa compagnie rottame stipendi molto bassi e via dicendo ma si va avanti in che forum devo chiedere io per sapere cosa vale il mio lavoro?? LO DECIDI TU ASCOLTANDO IL TUO CUORE

In quanto a firme in qualita di designer ,tu sviluppi la parte artistica del progetto quindi dovrai firmare solamente il contratto con il tuo cliente per portarlo poi in tribunale se non ti paga

adios

Share this post


Link to post
Share on other sites

mha forse c'è una gran confusione dovuta di certo all'università.

esistono dei ruoli fondamentali e delle norme (soprattutto) che devono essere rispettate.

partendo dalla base. i soli professionisti abilitati (cioè che lo possono fare) sono architetti, ingegneri e geometri.

punto, non esistono altre categorie, cioè si una c'è il perito edile (simile al geom.)

per poter progettare e seguire una demolizione di parti di appartamento o una ricostruzione bisogna aver sostenuto un esame di stato e bisogna essere iscritti ad un ordine professionale.

i progetti impiantistici "può disegnarli chinque" la cosa importante è che quando tutto sarà terminato, la ditta che esegue gli impianti rilasci al proprietario le certificazioni previste dalla legge.

per fare determinate opere interne bisogna presentare una DIA (DENUNCIA INIZIO ATTIVITA') e questa può presentarla solo un tecnico abilitato.

cosa si rischia? bhe una multa pecunaria ed il ripristino della situazione iniziale, se ti beccano alla fine, devi ridemolire tutto e rifare l'appartamento come era prima dello sfascio.

se non lo fai diventi ABUSIVO e l'abuso oggi è diventato un reato penale.

Per sapere cosa e come si presenta una DIA pregasi leggere dpr 380/2001.

Quando si inizia un cantiere lo stesso dovrà essere messo in sicurezza sia per chi lavora dentro che per chi è fuori, l'accesso alle persone non autorizzate va impedito in ogni modo (se si fa male qualcuno nel cantiere si passano guai seri, figuriamoci se il cantiere non ha un permesso!!!)

te non puoi entrare in cantiere a meno che non venga attestata la tua collaborazione con lo studio, al massimo puoi fare una DIREZIONE ARTISTICA ma non una DIREZIONE DEI LAVORI.

Quello che conta è la pratica presentata, a livello burocratico quello è ciò che bisogna eseguire.

modifiche variazioni o diverse disposizioni comportano una variante alla DIA presentata.

per chiarezza

nico

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al di là della definizione dei tuoi compiti che è forse un pochino imprecisa (es. parlare di progettazione per la quale non hai il titolo di firmare etc...) credo sia impossibile computare le ore effettive di lavoro.

Per formulare un preventivo coerente in ambito progettuale noi geometri applichiamo delle percentuali sull'importo del valore delle opere; con l'aumentare del costo delle opere la percentuale di competenza si ridimensiona.

Nel tuo caso come puoi stimare il tempo che ci impiegherai (anche a fronte della tua inesperienza pratica)?

Al tuo posto senza un tariffario di riferimento procederei così:

1- Considero l'apporto del mio lavoro di designer al risultato finale, cioè quanto più "fichi" saranno gli ambienti grazie al mio sbattimento e butto giù un prezzo;

2- Provo ad immedesimarmi per 10 sec nei panni del mio cliente ed immagino se sarei disposto o meno a spendere quella cifra per il lavoro di design; per darti un ordine di grandezze io, ad esempio, non spenderei mai più di 5000€ per avere cucina/soggiorno molto fichi; è altresì vero che sono molto taccagno :D e che questo fattore varia molto da persona a persona.

3- Apporto le modifiche necessarie al preventivo ed invio.

Conta infine che, trattandosi di un amico, lo sbattimento sarà doppio rispetto ad un normale cliente ma la soddisfazione finale sarà doppia.

Buona fortuna e facci sapere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

essendo in pratica un lavoro di consulenza, penso che se hai progettato interni per 8 anni sai quanto più o meno ci vada per progettarne uno insieme al cliente. dopodichè evidentemente il "progetto" vero e proprio lo lascerai agli architetti che stanno seguendo il progetto, e che seguiranno le tue indicazioni. quindi non puoi basarti su un tariffario ufficiale, non essendo quello il lavoro: piuttosto puoi guardare, nel tariffario ufficiale, quando viene pagata l'ideazione e progettazione preliminare (molto poco): sarà, molto ridotta, la cifra che verrà data a te invece che a loro :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me sembra che la tua sia una posizione che si pone tra il committente e il DIRETTORE DEI LAVORI, quindi una volta che i committenti chiariscano questo punto con il professionista che fa la DL sei a posto, ciò non toglie che questa situazione presenti delle complicazioni operative e di relazione con i tecnici e professionisti coinvolti nel processo edilizio così come normato nel nostro paese.

E' una questione di assunzione di responsabilità sulle opere e lavorazioni eseguite, quindi tu come Designer non puoi assumertene, ma puoi fare le veci del tuo committente.

A questo punto stipuli un rapporto di "consulenza" tra te e il tuo committente e decidi il valore di questa consulenza in base ai parametri che ritieni opportuni.

Che io sappia non esiste un tariffario per le consulenze di questo tipo e neanche un mercato di riferimento consolidato, io considererei l'importo dei lavori che fanno capo alla tua diretta consulenza e applicherei una percentuale, questa diventa il valore del tuo contributo alla realizzazione finale.

Tutto ciò fino a quando non sei "riconosciuto" nel settore e quindi ricercato alchè fai e chiedi quello che ti pare.(così van le cose)

Auguri

;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono allibito. Secondo voi sono arrivato a 30 anni con una laurea e con anni di lavoro in studi di progettazione e non conosco le mie possibilità e i miei limiti?

Vi ringrazio delle delucidazioni ma non mi servono. Quindi chi non ha una firma non puó parlare di progetto?

Ma voi sapete il significato di questa parola? Conoscete la sua etimologia? Sapete il verbo to design da cui deriva designer come si traduce?

Vediamo di essere meno quadrati. Sapete che esistono dei progetti di vita? E chi progetta un viaggio? Non lo puó fare! Non ha la firma! Anzi adesso vado

a beccare quel grafico che parlava di progetto grafico.

E faccio pure il mazzo a mia mamma che ha fatto il progettino della sua cucina! Quasi quasi potrei fare la direzione lavori alla nonna...

Eppure ho fatto anni di università dove si parlava di progetti. Anzi chiederei a chi scrive " non puoi progettare" di mandare una lettera al preside della mia facoltà:

Ogni anno, in nome della legge, nomina decine di dottori della progettazione...

Ma voi grandi tecnici abilitati sapete che esistono anche altri progetti al di fuori delle vostre tavole con firma?

E quello che scrive 'adesso devo stare attento ai designer...' Secondo me dovevi stare più attento in università e al

Tema del post piuttosto che fare polemica.

Ricapitoliamo. Un amico ha preso una casa. una villa grande insomma la casa della sua vita. Esiste già

Una società di costruzioni con grandi architetti abilitati che si occuperanno di tutto. Lui mi dice:

Ivan, la DL mi chiede se voglio fare modifiche, se voglio rivedere le murature interne, dove mettere le prese, il camino, e i puntii dell allarme, i pavimenti come li faccio?

E poi starebbero bene con i mobili?' Insomma un progetto di interni... Ops... Ho detto progetto!

Secondo voi l'arch di cantiere lo segue in quest decisioni?

Questa persona fidandosi di me mi chiede una consulenza. Non posso farlo?

Ovviamente lui mi chiede un preventivo, e per avere un consiglio mi sono rivolto a voi.

Dovró produrre delle tavole progettare gli interni (ops) e poi consegneró il tutto alla direzione lavori.

Ho già parlato con loro... Sono contenti. Non si devono interfacciare con il cliente e si troveranno tutto pronto.

Chiedo gentilmente al moderatore di chiudere il post perché ancora una volta, piuttosto che dare utili consigli si fa della polemica gratuita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda... se deve essere solo una consulenza falla pure... visto che nel post hai esordito con

Sto iniziando a lavorare come libero prof. nel campo della progettazione di interni.

So che esisteno numerose variabili ma, alla richiesta di un progetto di interni non so come muovermi per sviluppare il preventivo

il minimo che si sono aspettati tutti è che ti stai buttando alla cieca in questo campo... anche avendo 8 anni di lavoro alle spalle (presumo in uno studio) essere libero professionista è una situazione completamente diversa trche fare progettazione ma avere un altro che poi controlla e firma.

Secondo voi l'arch di cantiere lo segue in quest decisioni?

Dovrebbe... visto che se sta seguendo il progetto un minimo dovrebbe curarsene, anche se poi la parte progettuale la segui tu.

Se ti riferivi a me con...

E quello che scrive 'adesso devo stare attento ai designer...' Secondo me dovevi stare più attento in università e al Tema del post piuttosto che fare polemica.

guarda lo smile in fondo a quanto ho scritto, visto che stavo rispondendo alla battuta sugli ing, di AleRG ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...