Jump to content
giordi

New Animation Test

Recommended Posts

Ciao Giordi,

ovviamente ci sono diversi problemi "tecnici", ma a mio avviso questi sono poca cosa rispetto ai problemi "narrativi" del tuo shot.

La palla passa di fianco alla pallina tranquillamente, sta viaggiando in quella direzione da un po' di tempo, come fa a vederla solo all'ultimo momento, tanto da dover inchiodare? E come mai si spaventa quando si gira? E come mai anche se è spaventata va lo stesso incontro alla pallina piccola? Perchè se ne vuole sbarazzare?

Tu dirai "ma che vuole questo? ho chiesto di commentare l'animazione, non la storia. E' ovvio che la storia è solo un pretesto per testare l'animazione...". Beh, una cosa importante che ho imparato è che la storia, non importa quanto breve, è tutt'uno con il personaggio, non sono due entità separate. E il personaggio è la storia. Esempio: la tua pallina che carattere ha? E' una pallina giovane o anziana? Qual'è il suo obbiettivo? La storia prenderà pieghe diverse a seconda delle risposte a queste domande, e la tua pallina avrà una storia diversa da tutte le altre. L'animazione dovrà riflettere il carattere della tua pallina, al di la della semplice meccanica dello squash and stretch, il timing lo spacing e le anticipazioni. Qui si parla di recitazione, e un bravo animatore non è quello che ha tecnica, ma quello che fa delle buone scelte di recitazione. E per fare delle buone scelte di recitazione bisogna conoscere il personaggio. E se hai un buon personaggio devi per forza di cose avere una buona storia. E il cerchio si chiude: ricorda che le cattive scelte narrative si riperquoteranno sulle tue animazioni!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao Giordi,

ovviamente ci sono diversi problemi "tecnici", ma a mio avviso questi sono poca cosa rispetto ai problemi "narrativi" del tuo shot.

La palla passa di fianco alla pallina tranquillamente, sta viaggiando in quella direzione da un po' di tempo, come fa a vederla solo all'ultimo momento, tanto da dover inchiodare? E come mai si spaventa quando si gira? E come mai anche se è spaventata va lo stesso incontro alla pallina piccola? Perchè se ne vuole sbarazzare?

Tu dirai "ma che vuole questo? ho chiesto di commentare l'animazione, non la storia. E' ovvio che la storia è solo un pretesto per testare l'animazione...". Beh, una cosa importante che ho imparato è che la storia, non importa quanto breve, è tutt'uno con il personaggio, non sono due entità separate. E il personaggio è la storia. Esempio: la tua pallina che carattere ha? E' una pallina giovane o anziana? Qual'è il suo obbiettivo? La storia prenderà pieghe diverse a seconda delle risposte a queste domande, e la tua pallina avrà una storia diversa da tutte le altre. L'animazione dovrà riflettere il carattere della tua pallina, al di la della semplice meccanica dello squash and stretch, il timing lo spacing e le anticipazioni. Qui si parla di recitazione, e un bravo animatore non è quello che ha tecnica, ma quello che fa delle buone scelte di recitazione. E per fare delle buone scelte di recitazione bisogna conoscere il personaggio. E se hai un buon personaggio devi per forza di cose avere una buona storia. E il cerchio si chiude: ricorda che le cattive scelte narrative si riperquoteranno sulle tue animazioni!

sai da quanto tempo aspettavo una risposta del genere??tanto! solo su una cosa non sono daccordo...il buon animatore deve aver in egual parte recitazione che tecnica... se no sarebbe come aver una macchina bellissima ma senza ruote non va avanti oppure avere cerchi in lega e copertoni michelin da corsa ma non avere la macchina ....

per quanto riguarda la tua critica hai perfettamente ragione ... in effetti ho trovato non poche difficoltà a far recitare questa pallina..

ti spiego come l ho pensata io l animazione...questa palla va tranquilla "camminando" poi si ferma di colpo come per dire...l ho vista vermente?? infatti si gira poi di scatto a controllare...poi quello che tu percepisci come spavento se avessi avuto una faccia da aniamre sarebbe stato accompagnato da un ooooooooh...come per dire : "ma guarda che bella cosaaaa!" per non farlo sembrare spavento l ho fatta strechare verso l avanti ...uno spavento in genere è verso l indietro... dopo la palla si avvicina tutta eccitata questo ho provato a farlo percepire con la velocità delle azioni ...se la palla fosse stata spaventata si sarebbe avvicinata piu lentamente...cauta...in fine la fa rimbalzare e le tira una codata...

avresti qualche idea su come poter migliorare la recitazione in questione?? mi farebbe molto piacere migliorarla

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono contento che hai trovato utile la mia critica! :D

Guarda, il grosso problema è che se devi spiegare al tuo pubblico cosa succede vuol dire che c'è qualcosa che non va.

Il pubblico deve capire al volo e senza ombra di dubbio quello che sta succedendo nello shot.

E un altra cosa, lo sai perchè di solito l'animazione facciale si lascia per ultima? Perchè l'animazione deve essere espressiva con il linguaggio del corpo, e bisogna capire i sentimenti dei personaggi senza facciale. Quando questi saranno perfettamente chiari si potrà aggiungere l'animazione facciale, come una ciliegina sulla torta. Quindi frasi tipo "se avesse avuto la faccia avrebbe fatto questa espressione" non possono essere usate come scusa :D

Per migliorare l'animazione posso consigliarti 2 cose: la prima è di filmarti mentre reciti quello che dovrà fare la tua pallina. Questo potrà esserti utile soprattutto per il timing e in un certo qual modo anche per le "pose" della tua pallina. Perchè spesso con il corpo tendiamo a squasharci e stretcharci, ad esempio un personaggio che fa lo spavaldo sarà più stretchato di uno remissivo...

La seconda cosa è di conoscere il tuo personaggio, che reagirà alle situazioni in un modo unico, evitando come la peste i clichè, ovvero i luoghi comuni visti magari in vari film di animazione e non. Spesso la prima cosa che ci viene in mente è un qualcosa di già visto, invece bisognerebbe pensare ad almeno 10 modi diversi con cui il nostro personaggio potrà reagire ad ogni situazione, e forse il decimo non sarà un clichè.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sono contento che hai trovato utile la mia critica! :D

Guarda, il grosso problema è che se devi spiegare al tuo pubblico cosa succede vuol dire che c'è qualcosa che non va.

Il pubblico deve capire al volo e senza ombra di dubbio quello che sta succedendo nello shot.

E un altra cosa, lo sai perchè di solito l'animazione facciale si lascia per ultima? Perchè l'animazione deve essere espressiva con il linguaggio del corpo, e bisogna capire i sentimenti dei personaggi senza facciale. Quando questi saranno perfettamente chiari si potrà aggiungere l'animazione facciale, come una ciliegina sulla torta. Quindi frasi tipo "se avesse avuto la faccia avrebbe fatto questa espressione" non possono essere usate come scusa :D

Per migliorare l'animazione posso consigliarti 2 cose: la prima è di filmarti mentre reciti quello che dovrà fare la tua pallina. Questo potrà esserti utile soprattutto per il timing e in un certo qual modo anche per le "pose" della tua pallina. Perchè spesso con il corpo tendiamo a squasharci e stretcharci, ad esempio un personaggio che fa lo spavaldo sarà più stretchato di uno remissivo...

La seconda cosa è di conoscere il tuo personaggio, che reagirà alle situazioni in un modo unico, evitando come la peste i clichè, ovvero i luoghi comuni visti magari in vari film di animazione e non. Spesso la prima cosa che ci viene in mente è un qualcosa di già visto, invece bisognerebbe pensare ad almeno 10 modi diversi con cui il nostro personaggio potrà reagire ad ogni situazione, e forse il decimo non sarà un clichè.

ahahaah la mia non era una scusa era un esempio... avrei potuto farti anche un empio con le mani o con un corpo di un bipede purtroppo con una palla che si stretcha e comprime soltanto sinceramente non saprei come altro muoverla per dare un senso di stupore...ci penserò su per provare a renderla piu esplicita come cosa....ci pensero ma dare un emozione a una palla con due controlli non è cosi easy...ma di certo è uno stimolo per migliorare

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...