Jump to content
IlPrincipiante

Sistemi Di Protezione Di Video

Recommended Posts

Ciao a tutti,ultimamente mi si è presentato un "piccolo" problema inerente un corto stereoscopico in cg che ho creato per un giostraio.Al cliente ho venduto tale clip di 7 minuti con la clausula che lo avremmo potuto vendere anche ad altri,ma fuori dalla provincia dove il cliente lavora.

Il problema è:qualora lo volessimo noleggiare anzichè venderlo,dando quindi una licenza annuale ad esempio,come potremmo essere sicuri che dopo tale periodo ,il cliente che magari non intende rinnovare il contratto,non continui ad utilizzarlo a nostra insaputa??A me non interessa mettere un sistema anticopia(praticamente inutile)ma vorrei sapere se esiste un modo per rendere i video creati (con tanta fatica)utilizzabili solo per un certo tempo(dove allo scadere ,il film diventa inutilizzabile)o per un certo numero di volte?

Ed ammesso che tutto cio' si possa fare,che iter bisogna seguire?

Ciao ciao.

p.s:spero di aver reso l'idea.

:D :D :D :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai reso benissimo l'idea, ma per aiutarti ho bisogno di sapere se il supporto che hai prodotto è un normale dvd video o è un cd auto run creato con un programma interno al cd che si avvia in auto quando metti il cd nel pc.

Nel senso, se è un dvd video non conosco nessun metodo per risolvere questo tuo "problema"

Se è invece un cd creato con un programma ad hoc secondo me la cosa è fattibile, basta infatti criptare i clip e fare in modo di mettre nel programma di visualizzazione un timer collegato all'orologio di sistema e dargli una data di scadenza, dopo la quale il cd non si avvierà più e i file criptati non saranno riproducibili neanche avviandoli con un player stand alone.

L'iter da seguire non lo so , ma spero di averti dato un'idea sulla quale pensare e fare ricerche, magari sul buon google...

Ciao

Luca

Share this post


Link to post
Share on other sites

si è fattibile: ho letto che i film di domani li nolleggerai per un certo tempo scaricandoli dalla rete, e dopo un po la tua chiave si dovrebbe distruggere, tuttavia credo che il costo di questa tecnologia sia parecchio alto e non a prova al 100%. se ritrovo quell'articolo te lo posto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hai reso benissimo l'idea, ma per aiutarti ho bisogno di sapere se il supporto che hai prodotto è un normale dvd video o è un cd auto run creato con un programma interno al cd che si avvia in auto quando metti il cd nel pc.

Nel senso, se è un dvd video non conosco nessun metodo per risolvere questo tuo "problema"

Se è invece un cd creato con un programma ad hoc secondo me la cosa è fattibile, basta infatti criptare i clip e fare in modo di mettre nel programma di visualizzazione un timer collegato all'orologio di sistema e dargli una data di scadenza, dopo la quale il cd non si avvierà più e i file criptati non saranno riproducibili neanche avviandoli con un player stand alone.

L'iter da seguire non lo so , ma spero di averti dato un'idea sulla quale pensare e fare ricerche, magari sul buon google...

Ciao

Luca

Basta solo spostare l'orologio del pc :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie delle risposte.

Dandovi un ulteriore dettaglio,tali video vereebbero distribuiti o su dvd o dati come file mpg2 .

La mia curiosità (che potrebbe diventare un problema serio)è che non ho idea di come funzioni ,ad esempio,il noleggio dei filmati nei parchi di divertimento(avete presenti quelli in 3d?),cioè,non posso pensare che chi li da in licenza (per un anno ad esempio ) va a controllare di presenza tutti i propri clienti al termine del periodo pattuito,per vedere se proiettano ancora o no .O si??

<_<

Share this post


Link to post
Share on other sites
Basta solo spostare l'orologio del pc tongue.gif

non sono così sicuro, sono andato ad un corso per un programma di topografia qualche anno fa, e ho visto che l'orologio non era a punto, ho cambiato l'orario e la data e il programma si è bloccato....

Non so come ci siano riusciti, ma....

Per questo la mia domanda iniziale chiedeva su che supporto doveva dare questi clip, ma dalla risposta non so più cosa dire....

Attendo risposte da chi è più competente di me.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tecnicamente, i sistemi di protezione se ben fatti possono tranquillamente aggirare il cambiamento di data del pc, che se effettuato porta al blocco del programma.

L'unica cosa sarebbe dotarsi di un sistema di password tipo antivirus: si inserisce un codice che ha la validità di 365 giorni, scaduti i quali il codice non è più valido ed il programma si disattiva. Oppure adottare un sistema di chiave hardware come quello della Chaos per VRay. Ma appunto programmi di questo genere hanno costi e gestione assolutamente non sostenibili se si tratta di 1 video...

Altrimenti, con opportuni programmi, ci si dovrebbe dotare di un server al quale il computer si collega per scaricare la chiave che attiva la riproduzione del video: ma questa tipologia (adottata in passato sempre dalla Chaos) richiede costi ancora più elevati, perché necessità di essere in regola con le leggi sulla privacy e sulla detenzione di dati sensibili.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh il problema del cambio data in genere viene gestito dal programma, tipo con la creazione di un file dummy nascosto nel sistema o una stringa del registro aggiornata ogni volta che si apre il programma in modo da impedire di tornare indietro quando è scaduto il trial..

Ma non so se si possa applicare anche ad un video la cosa


Edited by DoOmgRaVE

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

mi accodo perchè mi interessa.

io volevo proteggere dei file da scaricare , contro la copia, e anche dei possibili dvd con quel contenuto.

Ho visto che ci sono degli eseguibili exe da attivare tramite un codice.

ma in relazione al tempo non ci avevo mai pensato.

ad esempio le tryal hanno una scadenda.

alcune tryal non funzionano se sposti l'ora e non puoi neanche installare una seconda volta, perchè tanto non funziona.

vedi vray, o 3dsmax , etc.

penso che è una questione che può risolvere un programmatore.

bisognerebbe entrare in contatto con una persona del genere.

dato che siamo in argomento chiedo anche a voi se conoscete qualcosa di valido per

proteggere dvd di dati dalla copia.

penso che sia quasi impossibile, perchè si aggira ormai quasi tutto volendo.

cercando nella rete ho trovato la possibilità di assegnare una password ai file, ma poi

sarebbe facile passarla tra un utente ed un altro.

ci vorrebbe almeno una password, verificata tramite un server che la controlla , che mi

sà solo i colossi si possono permettere.


Edited by Mak21

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le trial scrivono nel registro di sistema delle chiavi che non vengono cancellate con la normale disinstallazione. È ovvio che un format dell'hd aggira questo problema.

Gli exe di protezione dvd purtroppo fanno mezzo ridere, come facilmente dimostrato dalle protezioni applicate ai dvd video, inoltre sono mezzo in contrasto con le leggi che autorizzano ad effettuare copie di backup da tenere in casa. Molti anni fa avevo tentato degli esperimenti in tal senso: di fatto, la copia diretta risultava impossibile ma era fin troppo facile copiare i file con un bel drag&drop sull'hd: bastava abilitare la visualizzazione dei file nascosti. Oggi probabilmente questi programmi risultano più avanzati, ma bisognerebbe applicare sistemi anticopia che si sa per certo non essere aggirabili dai numerosi programmi in commercio: poi però si scopre che un programma come Alcohol 120% è in grado di aggirare qualsiasi tipo di protezione vi venga in mente...

Come detto in precedenza, se si può avere un server con programmi del genere, un applauso da parte mia: il problema non risiede solo nel server ma in tutto quello che ruota intorno, perché c'è una legge sulla privacy da rispettare. Altrimenti rimane il sistema dongle utilizzato da Chaos, che è sicuro quanto basta.

Avendo i soldi a disposizione, si può far scrivere un sistema di protezione ad hoc da un programmatore, ma queste cose devono prevedere un volume d'affari elevato, perché il costo rischia di essere certamente superiore al mancato introito dovuto alla pirateria.

Altrimenti si deve dotare il file di una password: prima che la sua diffusione divenga vasta tale da rendere sufficiente il passaparola, bisognerà aver venduto molte copie. Oppure applicare delle scadenze: in campo GIS i software permettono di applicare delle scadenze ai file di uscita, ma sinceramente non so che fine faccia il file alla scadenza e se la stessa sia aggirabile. Penso tuttavia che sistemi del genere esistano anche per normali file.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Applicando una password personalizzata e una chiave univoca a cd/dvd, tu puoi sapere che tale codice corrisponde a tale cliente.

Alla cessazione del contratto, specifichi che che il cliente deve rispedirti il DVD, (in quanto si tratta di noleggio) e che tutte le copie che si è fatto non sono legali, ne tantomeno il loro utilizzo.

Il resto lo dovrebbe fare la legge, penso che queste persone dovranno pur rispondere a qualcuno per diritti SIAE ecc...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di fatto se lui si tiene una copia in casa tu non potrai mai saperlo né tanto meno potrai mai fare qualcosa per impedirglielo: a meno che egli non venga accusato di mafia oppure di omicidio, nessuno potrà fare perquisizioni in casa sua, ed anche se venissero fatte, nessuno starebbe a pensare al dvd di qualcuno...

Ergo, situazioni di questo genere sono difficilmente gestibili, e per quanto si possa fare, rimane solo da affidarsi all'onestà della gente, e siccome l'Italia è uno dei primi Paesi in fatto di pirateria (per tanti motivi)... Oppure bisogna affidarsi alla sua ignoranza, cioè alla sua non capacità di sviare le protezioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Di fatto se lui si tiene una copia in casa tu non potrai mai saperlo né tanto meno potrai mai fare qualcosa per impedirglielo: a meno che egli non venga accusato di mafia oppure di omicidio, nessuno potrà fare perquisizioni in casa sua, ed anche se venissero fatte, nessuno starebbe a pensare al dvd di qualcuno...

Ergo, situazioni di questo genere sono difficilmente gestibili, e per quanto si possa fare, rimane solo da affidarsi all'onestà della gente, e siccome l'Italia è uno dei primi Paesi in fatto di pirateria (per tanti motivi)... Oppure bisogna affidarsi alla sua ignoranza, cioè alla sua non capacità di sviare le protezioni.

Qui non si parla di un privato, luji a casa potrebbe avere anche 100 copie di quel DVD, a te interessa solo che non lo usi nel suo lavoro e per guadagnare.

I controlli per far rispettare i diritti di autore (che alla fine è questo di cui si parla) vengono fatti nei locali pubblici, così ocme vengono controllati i programmi in uno studio. Se la licenza del DVD che hai è scaduta, vuol dire che stai commente do un reato.

A questo punto conviene farti registrare una licenza apposita per l'utilizzo del tuo DVD, in questo ne limiti in automatico la diffusione.

Tanto a cercare di mettere protezioni, un timer con autodistruzione alla mission impossible ecc..., non serve, perchè si troverà sempre il modo di craccarlo.

Però devi considerare che qui si parla di un video che verrà diffuso per pochi, quindi se trovi un programmatore che ti fa un criptaggio anticopiatura, che non sia "standard" come quello dei normali DVD, è più difficile che qualcuno si sbatta a cercare un modo per copiarlo.

Ma qui si parla di lavorare fuori dagli schemi convenzionali e quindi tanti soldi in più da spendere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
Applicando una password personalizzata e una chiave univoca a cd/dvd, tu puoi sapere che tale codice corrisponde a tale cliente.

Alla cessazione del contratto, specifichi che che il cliente deve rispedirti il DVD, (in quanto si tratta di noleggio) e che tutte le copie che si è fatto non sono legali, ne tantomeno il loro utilizzo.

Il resto lo dovrebbe fare la legge, penso che queste persone dovranno pur rispondere a qualcuno per diritti SIAE ecc...

per gli eseguibili exe io avevo trovato questo .

http://download.chip.eu/it/Protect-Exe-0.4_1771902.html

pensando di fare un numero ridotto di dvd, perchè come si diceva è una produzione di nicchia, basterebbe cambiare

la password per ogni dvd e assegnarla magari con il nome del cliente, che magari sarebbe meno invogliato a distribuirlo in giro.

però non so come sono le leggi sulla privacy in merito a questo.

cioè se si puo inserire il nome così senza infrangere qualche codice della privacy.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai ragione anfeo, ma tu pensi veramente che la Guardia di Finanza si metta a controllare tutte le licenze di ogni singolo cd che trova nel tuo locale? Loro mettono una chiavetta hardware nel pc, controllano se hai crackato il OS, i programmi Adobe, i programmi Autodesk, i programmi Microsoft, e poi nisba... Controllano se hai i conti a posto, se emetti gli scontrini, se le condizioni del tuo locale sono a norma di legge (più varie ed eventuali a seconda della tipologia di locale)... Se tu hai crackato Cinema4D oppure la plugin del programmatore delle Barbados non importa niente a nessuno, se in tasca hai la chiavetta usb con Laura Pausini in mp3 dubito che lo scoprano, e di certo la GdF non perde una giornata intera ad aprire tutti i programmi nel tuo pc per sapere quali sono crackati e quali no. Dovrebbero portarlo in laboratorio per un controllo del genere, non certo rimanere piazzati in negozio per una giornata intera...

Quindi ritorniano a bomba: l'onestà del cliente, se il cliente è onesto non ci sono problemi, se il cliente è disonesto (la fetta in Italia di questi ultimi è "leggermente" più alta della media fisiologica) un modo per fregarti lo trova cmq.

La legge sulla privacy dice sostanzialmente: tu puoi chiedere l'autorizzazione a trattare dati sensibili del cliente a patto che:

1) il computer che li registra sia ad accesso controllato e sia possibile risalire sempre e cmq all'account che ha visionato quei dati. Questo generalmente è possibile soltanto avendo un server centrale.

2) in azienda non tutti possono visionare quei dati ma soltanto il personale dedicato

3) tutta la struttura deve essere protetta, quindi bisogna come minimo prevedere la presenza di un firewall hardware a protezione del server

Montare una cosa del genere, in un'azienda di 10 pc con Linux Samba centralizzato viene qualche migliaio di euro... Mettici poi il programmatore che ti deve scrivere un software di protezione dedicato...

Questa è la teoria, nella pratica non c'è mai stata una sentenza fino ad oggi che abbia condannato qualcuno per non aver rispettato queste norme: e ti posso assicurare che di aziende nelle quali ho effettuato interventi hardware e nelle quali potevo scaricare di tutto e di più ve ne sono parecchie...

Quindi ripeto: per roba di nicchia, la spesa nel tentativo di proteggere un dvd è certamente superiore al mancato ricavo dovuto alla pirateria, che per altro è veramente limitata proprio perché il mercato è di nicchia... Si mette una password al video oppure all'archivio contenente il video, la si consegna e poi si spera nell'onestà del cliente che dopo un anno torni a pagarti il rinnovo... :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...