Jump to content
gurugugnola

Specializzarsi Nel 3d

Recommended Posts

ultimamente stavo pensando che x quanto riguarda la grafica 3d "conosco poco di tutto (o quasi)"... insomma una sorta di generalist di infimo livello ^_^ invece mi piacerebbe specializzarmi su un settore ben preciso... non tanto per propormi in qualche azienda (almeno non nell'immediato), ma + che altro per potermi divertire nel 3D con un obiettivo preciso e preparare una demo reel.

Mi chiedevo quindi quali siano le figure professionali fondamentali che intervengono nelle medie/grandi produzioni del settore "entertainment" e quali siano le conoscenze richieste... ad esempio la parte per me "+ divertente" è la modellazione (immagino dovuto al fatto che sono approdato al 3d come progettista meccanico), ma non ho la minima idea se sia contemplata una figura di "modellatore" e quali siano le eventuali competenze (immagino che oltre la modellazione dovrebbe intendersi un pò anche di altri settori)

Share this post


Link to post
Share on other sites

mmmmmmmhhhhhhhhhhhh......................

Guru che ci chiede cosa fare?

Bien. Secondo me, se il piacere che hai è la modellazione, allora continua a farlo e a migliorare. Solo che di modellatori di personaggi penso che ce ne siano anche troppi, più o meno bravi. Io mi orienterei verso altre posizioni, del tipo effetti particellari o altro, logico che la difficoltà c'è. Di più nin so.

Ciao :hello:

Dario

Share this post


Link to post
Share on other sites
... Guru che ci chiede cosa fare? ...

Guarda, per quanto lavoro su SW 3d da + di 10 anni il mio settore d'applicazione non è andato mai troppo oltre il disegno/progettazione meccanica (giusto una breve esperienza in campo architettonico come renderizzatore)... quindi, penso, che nessuno sia + ignorante di me su questi versanti ^_^

... di modellatori di personaggi penso che ce ne siano anche troppi, più o meno bravi...

come ti dicevo questo aspetto mi interessa molto relativamente.

+ che altro sono interessato a capire come è composto l'organico che sta dietro alle varie produzioni che ci capita di ammirare, come sono organizzati, quali competenze spettano alle varie figure e quindi quali conoscenze sono richieste... da parte mia si tratta soprattutto di curiosità vuoi x l'età e x le esperienze lavorative/studio che ormai mi hanno indirizzato verso altri fronti -_- ma sono sicuro che una discussione del genere, oltre a soddisfare le mie curiosità, potrebbe essere utile ai tanti giovani utenti che "si propongono ora sul mercato" o a chi gestisce piccole imprese e volesse tentare un salto qualitativo partendo proprio dall'organizzazione interna del lavoro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dipende se la scelta la fai con scopi prevalentemente lavorativi o di sviluppo personale.

Nel primo caso, allora si, è il caso che ti informi bene su quali siano innanzitutto i settori in cui vuoi operare (meccanica, architettura, pubblicità, videogames ecc.), poi sulla base di questo valutare nel relativo settore, quali siano le figure di maggior importanza e/o più ricercate.

Se invece vuoi farlo principalmente per una tua crescita personale, devi fare la domanda solo a te stesso, valutare quale aspetto della grafica 3d più ti diverte, appassiona, soddisfa e in cui meglio senti di trasmettere te stesso.

Poi una volta sviluppato puoi pubblicizzarti con un reel che punta su questa tua capacità e proporti alle aziende

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dipende se la scelta la fai con scopi prevalentemente lavorativi o di sviluppo personale.

Nel primo caso, allora si, è il caso che ti informi bene su quali siano innanzitutto i settori in cui vuoi operare (meccanica, architettura, pubblicità, videogames ecc.), poi sulla base di questo valutare nel relativo settore, quali siano le figure di maggior importanza e/o più ricercate.

Se invece vuoi farlo principalmente per una tua crescita personale, devi fare la domanda solo a te stesso, valutare quale aspetto della grafica 3d più ti diverte, appassiona, soddisfa e in cui meglio senti di trasmettere te stesso.

Poi una volta sviluppato puoi pubblicizzarti con un reel che punta su questa tua capacità e proporti alle aziende

beh i prodotti a cui mi riferivo con "entertainment" potrebbero essere spot televisivi, animazioni, videoclip (non vado + nello specifico perchè non so quanta differenza ci sia tra i vari prodotti/settori)... ma ripeto, non vorrei fare qui una ricerca di mercato ^_^ e forse sono stato poco chiaro.

La mia domanda è puramente tecnica e va al di la delle singole aspirazioni... ad esempio guardando i video presenti nella sezione "cinematiche videogiochi, spot e corti" ai + (me compreso) sorge spontanea la domanda "ma come l'avranno realizzati?!" e le spiegazioni (+ o - sommarie) si possono trovare nei making of o nei tutorial...

Poi nei titoli di coda a volte si vedono vari professionisti e le rispettive "qualifiche", a questo punto le domande che mi/vi chiedo (e immagino anche altri) ad esempio sono: "quali sono le figure professionali necessarie/indispensabili?", "Quanto e cosa deve sapere degli altri settori ognuno di questi professionisti?"

Non so se sia possibile "generalizzare" o se ogni struttura ha una sua organizzazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Ravèz

è una domanda che ha mille risposte, ci sono troppe realtà diverse per poter dare una risposta univoca, a seconda della grandezza e complessità dei progetti tutto cambia. Cinema, TV, videogiochi, previz hanno pipeline completamente diverse, dettate poi dalla loro complessità..

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche a me piacerebbe imparare qualcosa di specifico, la tezxturizzazione con unwrap e una delle cose che più mi piace mi ricorda un po' dipingere ma non hciedetemi perchè.mi piacerebbe un giorno riuscire a creare una di quelle bestie mitologiche tipo draghi con una bella modellazione e una bella mappatura fatta con tavoletta e tutto quello che si può slurp! ...è più facile vendere il mio Gixxer del 97 a + di 1000 euro! uahauhauh

Secondo me ogni persona che lavora la sua particina in un prodotto come quelli pixar, che si tratti di animatori, di modellatori ecc deve conoscere non un po' ma abbastanza dell'altra specialità perchè si modella in funzione delle textur e viceversa, si anima in funzione del modello ma si deve modellare per come si deve poi animare è tutto molto legato.

Credo che la spartizione delle varie mansioni avvenga per una maggior capacità o predisposizione a fare l'una o l'altra cosa, dico tavanate galattiche?


Edited by Alcoor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah, secondo me, tutte le figure sono indispensabili. Un ottimo lavoro è ottimo solo quando sono ottime tutte le fasi lavorative che lo compongono, dall'idea al montaggio finale.

Se solo una sola parte di queste è fatta meno bene, influirä su tutto il resto.

Quindi tutte le figure sono essenziali secondo me. Poi ci sono quelle più ricercate e quelle meno... e anche questo spesso dipende anche dal prodotto stesso. In alcune produyioni la modellazione (ad es.) può essere più importante che in altre produzioni).

Per quanto riguarda il "quanto uno debba sapere del resto della produzione"... ritengo che l'ideale è che ognuno, per quanto specializzato in un settore, è bene che conosca almeno le basi e i fondamenti del resto della produzione, proprio per poter creare all'interno di un gruppo di lavoro, una comunicazione più facilitata e permettere di capire ognuno le esigenze dell'altro, senza eccessive perdite di tempo e spreco di lavoro.

E' sulla base di questo che dico che secondo me prima di scegliere il settore, bisogna prima scegliere se si vuol fare una valutazione "pro-lavoro" o una valutazione per se stessi.

Penso comunque che in ogni caso, l'ideale sia quello di specializzarsi su un settore approfondendolo il più possibile, senza però tralasciare il resto.

Forse le mie risposte più che rispondere alimentano i tuoi dubbi... e qui ti chiedo scusa. Però è un pensiero che mi sento di riportare in quanto è stato fondamento di lunghe riflessioni fatte tempo fa :)


Edited by Loki
Loki, le cose sono due: O guardi cosa scrivi, o cambi tastiera prima di scrivere!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

e fin qui ok Loki ^_^ ma passando a ragionamenti + pratici, se non sbaglio, in questo ambiente tu ci hai lavorato e immagino ci lavori ancora: come erano organizzati i team con cui hai lavorato/lavori?

Hai accennato alla comunicazione tra i vari componenti: immagino ci saranno dei coordinatori, ci sarà una persona unica a cui tutti fanno riferimento, ci saranno dei comparti + o meno legati tra loro.

... mi rendo conto che, chiedendo di cose che non so, faccio domande vaghe e forse confuse :P

ma continua a passare l'informazione "ti devi specializzare in qualcosa", ma a un estraneo del settore non è poi così chiaro quale sia il ventaglio di scelte ne quali siano i "limiti di conoscenza" di ognuna... e rischia di brancolare tra i vari possibili approfondimenti

Share this post


Link to post
Share on other sites
e fin qui ok Loki ^_^ ma passando a ragionamenti + pratici, se non sbaglio, in questo ambiente tu ci hai lavorato e immagino ci lavori ancora: come erano organizzati i team con cui hai lavorato/lavori?

Hai accennato alla comunicazione tra i vari componenti: immagino ci saranno dei coordinatori, ci sarà una persona unica a cui tutti fanno riferimento, ci saranno dei comparti + o meno legati tra loro.

... mi rendo conto che, chiedendo di cose che non so, faccio domande vaghe e forse confuse :P

ma continua a passare l'informazione "ti devi specializzare in qualcosa", ma a un estraneo del settore non è poi così chiaro quale sia il ventaglio di scelte ne quali siano i "limiti di conoscenza" di ognuna... e rischia di brancolare tra i vari possibili approfondimenti

La mia esperienza è limitata e limitata soprattutto a livello italiano, dove le cose spesso sono appunto, fatte all'italiana.

Per quanto riguarda la mia esperienza, erano richieste figure specializzate ed anche factotum. Ognuno veniva impiegato laddove riusciva meglio, certo... ma quando emergevano esigenze di produzione dove il lavoro era ad es. tutto di Compo, sgobbavano a ritagliare figurine e maschere anche gli animatori specializzati.

I coordinatori poi non mancano, serve sempre un supervisore, ovvio. Ma un conto è un supervisore che in due parole ti dice a cosa serve un modello e come sarà animato... e tu, modellatore, sai adattare i loop e dettagli nel modo adatto affinchè il modellatore o rigger possa lavorarci comodamente... un conto è che debba stare accanto a te 3 ore o correggerti di continuo per farti capire dove il tuo modello, per quanto esteticamente bello e perfetto, possa dare problemi in produzione.

E' per questo che serve comunque sapere un po tutto, oltre che specializzarsi su un settore.

E cosa importante:

Stavolta ho scritto con la tastera giusta! :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

La specializzazione poi, è qualcosa che si sceglie basandosi su se stessi, non su quello che il lavoro richiede.

O meglio... si può anche fare adattandosi alle richieste di quel che c'è in giro, ma credo che non si otterranno mai risultati ottimali, a meno che la richiesta non coincida con quanto ci si sente di apprendere.

Ci sono cose che si imparano, altre un po meno. L'animazione puoi studiarla, diventare tecnicamente ineccepibile e perfetto, ma se ti manca il senso del tempo, lo spirito di recitazione... sarai sempre limitato.

Come se vuoi buttarti sul Rigging, ma tu e la matematica state in modi diversi... si, puoi studiare, ma credo diventi più una sofferenza che un vero apprendimento e non avresti comunque una mente matematica adatta a risolvere soluzioni.

Quindi credo che comunque vadano le cose, l'ideale sia capire quali settori si avvicinano maggiormente al proprio spirito ed andare avanti con quelli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
... limitata soprattutto a livello italiano, dove le cose spesso sono appunto, fatte all'italiana...

motivo in + perchè l'argomento in discussione dovrebbe essere sviscerato ^_^

@ Ravez: costatazione interessante, che nella mia ignoranza avevo ipotizzato... ma pensavo che almeno per alcuni aspetti si potesse generalizzare. Se come dici sarebbe troppo complicato, potrebbe essere cmq interessante entrare nel dettaglio di casi particolari (e qui faccio appello a chi ha esperienze dirette di cui parlare o eventuale documentazione a riguardo)


Edited by gurugugnola

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mio consiglio è: SCEGLI subito in cosa specializzarti, se ti è venuta voglia significa che lo vuoi fare.

Io da quando ho scelto di dedicarmi totalmente all' animazione è come se sono uscito da una sorta di spiaggiamento... perchè finalmente hai la possibilità di approfondire veramente quel campo e di avere sicuramente, prima o poi, grosse soddisfazioni (e comunque una continua ricerca che non ti porterà mai alla noia ; ).

Il tutto tenendoti strette le conoscenze degli alrti campi per il mondo del lavoro... che in italia ora come ora non significa quasi mai fare una sola cosa (ma più in la le cose potrebbero cambiare, e comunque se sei disposto anche a lavorare all' estero il problema è relativo).

Avere un background da generalista è sempre un vantaggio e sempre una cosa che ti rimarrà a vita anche se ti specializzi, e che ovviamente puoi usare a tuo vantaggio nello studio ;)

Ovviamente sono mie opinioni eh...

:TeapotBlinkRed:


Edited by pillus

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Ravèz

ok, allora ti porto un esperienza in un ambiente di lavoro medio-grande (250 persone circa). Campo cinematografico, animazione 3d. Reparti di layout,modellazione(set&props e characters), shading, texturing, crowd simulation, animazione, rigging, fx, lighting, compositing. Dividi poi le figure tra artists e tds. Per farti capire in lighting su 30 lighting artist che eravamo avevamo solo 2 td ( technical director, si occupano di risolvere problemi tecnici, sviluppare script per ottimizzazione pipeline, ecc..). Ogni dipartimento è suddiviso in team di 5-6 persone, dirette da un lead. ogni dipartimento figura un supervisor che è il diretto superiore dei lead. Il regista è il diretto superiore dei supervisor e ogni giorno approva gli shots prodotti in giornata e revisionati giorno per giorno. Poi aggiungi tutti gli assistenti di produzione per ogni reparto e gli addetti alla renderfarm.. questo è molto generalizzato poichè ogni compagnia può accorpare i reparti, ad esempio chi fa modellazione può finire a fare shading/texturing, oppure ormai i lighter fanno sempre + compositing perchè le 2 cose sono strettamente legate (parlo sempre di animazione 3d), ecc. In realtà piccole capisci che tutto cambia, si preferiscono generalist che fanno di tutto un pò. In ambienti grandi interessa solo che tu sappia fare bene quello per cui sei pagato, diciamo che un idea di quello che fanno gli altri reparti te la fai lavorando se non ci sei passato di persona.. anche io ho cominciato come progettista meccanico tra l'altro, solo che la meccanica non mi è mai interessata, mentre le cose che facevo in 3d con CATIA mi son servite a capire che forse era meglio cambiare campo..spero ti sia utile a capirci qualcosina di +


Edited by Ravèz

Share this post


Link to post
Share on other sites

è davvero un argomento interessante....anch'io ho sempre aspirato ad introdurmi in realtà ove la collaborazione di tante menti e tastiere concorrevano ad un risultato ottimale e soddisfacente per tutti....

è vero che in quei settori sapere di tutto un po' non è il massimo,è ovvio che ognuno debba essere l'esperto in ciò che fa...ma immagino come possa essere stimolante girare gli occhi sullo schermo del collega vicino e vedere come ottiene risultati che a te non sono mai venuti e viceversa.....

io purtroppo nno ho mai avuto l'occasione di lavorare in gruppo e questa è una cosa che mi manca..

per cui seguo con vivo interesse i dubbi e le domande di guru B)

Share this post


Link to post
Share on other sites
ok, allora ti porto un esperienza in un ambiente di lavoro medio-grande (250 persone circa). Campo cinematografico, animazione 3d. Reparti di layout,modellazione(set&props e characters), shading, texturing, crowd simulation, animazione, rigging, fx, lighting, compositing. Dividi poi le figure tra artists e tds. Per farti capire in lighting su 30 lighting artist che eravamo avevamo solo 2 td ( technical director, si occupano di risolvere problemi tecnici, sviluppare script per ottimizzazione pipeline, ecc..). Ogni dipartimento è suddiviso in team di 5-6 persone, dirette da un lead. ogni dipartimento figura un supervisor che è il diretto superiore dei lead. Il regista è il diretto superiore dei supervisor e ogni giorno approva gli shots prodotti in giornata e revisionati giorno per giorno. Poi aggiungi tutti gli assistenti di produzione per ogni reparto e gli addetti alla renderfarm.. questo è molto generalizzato poichè ogni compagnia può accorpare i reparti, ad esempio chi fa modellazione può finire a fare shading/texturing, oppure ormai i lighter fanno sempre + compositing perchè le 2 cose sono strettamente legate (parlo sempre di animazione 3d), ecc. In realtà piccole capisci che tutto cambia, si preferiscono generalist che fanno di tutto un pò. In ambienti grandi interessa solo che tu sappia fare bene quello per cui sei pagato, diciamo che un idea di quello che fanno gli altri reparti te la fai lavorando se non ci sei passato di persona.. anche io ho cominciato come progettista meccanico tra l'altro, solo che la meccanica non mi è mai interessata, mentre le cose che facevo in 3d con CATIA mi son servite a capire che forse era meglio cambiare campo..spero ti sia utile a capirci qualcosina di +

Quoto!!! Io ho avuto solo esperienze fatte con amici, ma in linea di massima si devono seguire delle linee guida se si vuole che tutto funzioni bene e in sintonia. L'affiatamento in un gruppo è molto importante, c'è chi è portato e chi no.

Alla fine ogni bravo CG artist è anche un generalist, basta vedere una qualsiasi immagine nei vari forum del settore, l'immagine finale rappresenta la somma di tutte le conoscenze di un CG artist. Col tempo poi ognuno si perfezionerà di più su ciò a cui è più interessato/portato. Se ti piace la modellazione e voi specializzarti in questo settore dovrai essere il Guru della modellazione e quindi dovrai saper destreggiardi fra Poly e NURBS modellare organico e inorganico e sapere trarre il meglio da ogni situazione e capire il metodo migliore per modellare una cosa e renderla il più fedele possibile ai concept.

Un esempio italiano è sicuramente Alessandro Baldasseroni, ma come ben saprai anche se lui si è specializzato nella modellazione anche tutto il resto lo sa fare "in linea di massima" B) .

In assoluto la figura di animatore è la più ambita, e quella in cui è richiesta l'esperienza maggiore.

Seguo...

P.S.: se qualcuno avesse le "pa..e" e la disponibilit economica di aprire una casa di produzione, mi piacerebbe essere dei vostri, sono in cerca di lavoro nel settore anche io, così invece di sentirci solo tramite forum ci potremmo parlare di persona eheh :-)


Edited by madmatt

Share this post


Link to post
Share on other sites
In assoluto la figura di animatore è la più ambita, e quella in cui è richiesta l'esperienza maggiore.

Matt non é assolutamente cosí, anzi é un pó il contrario :)

Di animatori ce ne sono pure troppi e in linea di massima tra le varie figure sono pure tra quelli stipendiati meno.

Comunque guru io ho capito mooolto alla larga la tua domanda, cioé vorresti sapere un elenco delle varie figure esistenti? O quanto bisogna essere specializzati per essere assunti in aziende grosse di animazione/vfx?

Ovviamente ci sono casi particolari, ma a grandi linee la specializzazione é una cosa fondamentale e comunque richiesta... lightingTD che non riescono neanche muovere un vertice, animatori che non sanno cos'é una distant light, layout che non conosco la differenza tra primary e specular, etc... sono cose all'ordine del giorno, anche se ovviamente non é certo la regola eh.

E, giusto per fare una precisazione, il 95% dei grandi professionisti non frequentano o neanche sanno cosa sono i forum di cg... quindi non pensate che se uno fa immagini strafighe che vanno in gallery di cgtalk diventi automaticamente un mago, anzi (poi ci sono anche i baldasseroni e vabbeh, questo é un altro paio di maniche).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Matt non é assolutamente cosí, anzi é un pó il contrario :)

Di animatori ce ne sono pure troppi e in linea di massima tra le varie figure sono pure tra quelli stipendiati meno.

Comunque guru io ho capito mooolto alla larga la tua domanda, cioé vorresti sapere un elenco delle varie figure esistenti? O quanto bisogna essere specializzati per essere assunti in aziende grosse di animazione/vfx?

Ovviamente ci sono casi particolari, ma a grandi linee la specializzazione é una cosa fondamentale e comunque richiesta... lightingTD che non riescono neanche muovere un vertice, animatori che non sanno cos'é una distant light, layout che non conosco la differenza tra primary e specular, etc... sono cose all'ordine del giorno, anche se ovviamente non é certo la regola eh.

E, giusto per fare una precisazione, il 95% dei grandi professionisti non frequentano o neanche sanno cosa sono i forum di cg... quindi non pensate che se uno fa immagini strafighe che vanno in gallery di cgtalk diventi automaticamente un mago, anzi (poi ci sono anche i baldasseroni e vabbeh, questo é un altro paio di maniche).

Kage..i grandi professionisti avranno pure iniziato da zero anche loro e quindi una guardatina al web e di conseguenza ai forum l'avranno pur data...quindi di sicuro sanno cosa e dove sono..poi magari non hanno la pazienza e la voglia di seguirli..e questo è un peccato.Ma per fortuna quel 5% da una grossa mano a tanti di noi.

Vedo che voi che lavorate all'estero siete maggormente esperti e critici del settore,dimostrazione in più che in italia non ci sono grosse possibilità di vivere e lavorare all'interno di team grandi ed efficienti..e questo è un vero peccato...molti in italia avrebbero le caratteristiche per crescere e portare ottimi risultati...certo se ci lamentiamo e basta non arriviamo da nessuna parte.

Già che ci sono com'è il mercato in inghilterra..c'è movimento?si crea?c'è richiesta di nuove figure ..e se si quali???io quasi quasi a Londra ci tornerei....tanto non è che qui viva al sole dei caraibi ;-)

guru scusa se ho approfittato del tuo forum per fare una mia richiesta

buona domenica a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites
... cioé vorresti sapere un elenco delle varie figure esistenti? ...

Anche ^_^ sicuramente ci sono figure professionali che nemmeno conosco o di cui non riesco a immaginare quale sia il compito... e pensare che sono quasi laureato in un corso che tratta lo spettacolo! (compreso cinema e TV naturalmente) -_- x fare un esempio: nei vari libri di testo (la maggior parte di autori italiani) puoi trovare la descrizione di "tutta" la troupe cinematografica, ma quei pochi che arrivano a trattare gli effetti speciali o i film di animazione si limitano a dire "... e poi ci sono quelli che si occupano di effetti speciali." :lol: l'argomento viene liquidato in poche righe e si limitano a dire "che esiste"!

In settori accademici (spesso frequentati da registi o altri professionisti del settore) l'ambiente della CG è guardato ambiguamente o denigrato x il semplice fatto che non si conosce... quando ho visitato la facoltà equivalente alla mia a Salamanca ho scoperto con rammarico che ci sono interi corsi dedicati a questi argomenti (per quanto non approfonditi, ma con prove pratiche a fine anno) e sto parlando della Spagna che, x quanto ne so, non brilla in produzioni del genere (ma evidentemente tenta di adeguarsi).

Da semplice appassionato conosco queste realtà in base a quanto riesco a leggere nei forum o quanto sono riuscito a sentire nei vari raduni da chi le vive (solitamente all'estero) e sono sempre informazioni un pò frammentarie...ripeto che x me è una curiosità, ma per un giovane (che vorrebbe intraprendere una carriera nella CG) penso sia frustrante.

Da qui non vorrei che la discussione svicoli in polemiche e lamentele sulla situazione italiana ;) non vorrei fosse la solita discussione per piangersi addosso! Preferirei (e come prevedevo si sono aggiunti altri) leggere testimonianze come quella di Ravèz o consigli per farsi una formazione mirata e efficace

Share this post


Link to post
Share on other sites
molti in italia avrebbero le caratteristiche per crescere e portare ottimi risultati...certo se ci lamentiamo e basta non arriviamo da nessuna parte.

guru..è quello che ho detto però...solo che io ho sempre avuto la passione per svicolare all'estero..ed è solo da 3 anni che mi sono fermato in italia ;)...ma prima non mi occupavo di CG...quindi sono curioso di sapere come evolve la discussione...

mi spiace di aver fatto la figura del piagnone....a quanto ne so io però in Spagna ci sono degli studi ben avviati e di grosso spessore...una volta c'era stata anche una discussione sui vari studi al'estero e la Spagna non era male...e poi vuoi mettere una bella sangria ed un sorriso spagnolo alla fine della giornata??

Cmq anche se non sono più un giovincello fa piacere anche a me sapere e sentire le esperienze di chi quei settori li conosce perchè li ha vissuti...e magari venire a conoscenza di una figura che non credevo che esistesse ma che mi calza a pennello :P

Share this post


Link to post
Share on other sites
...certo se ci lamentiamo e basta non arriviamo da nessuna parte....

... mi spiace di aver fatto la figura del piagnone....

hai frainteso :) infatti non era diretto a te (ne a nessuno in particolare) il mio intervento, era solo per prevenire una possibile degenerazione di questa discussione visto che inevitabilmente vengono fatti continui riferimenti alla situazione italiana ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guru, quindi per farla breve, tu vorresti provare a muoverti nel mercato degli studi e magari specializzarti in una figura particolare, allo stesso tempo vorresti evitare di fare un bel buco nellì'acqua, magari specializzandoti in qualcosa che poi non è richiesto nel mercato?

Bene non fare modellazione e rendering architettonico............ :)

Da quello che so io e come ti ho scritto prima la figura più ricercata anche in italia è quella del vfx artists con particellari animazione oggetti, ma in modo complesso, rigging di auto, distruzione delle stesse per farti un esempio. Quindi è vero che magari esagero, ma se riesci a fare questi giochetti sei a cavallo, soprattutto per l'estero.

Share this post


Link to post
Share on other sites
... tu vorresti provare a muoverti nel mercato degli studi e magari specializzarti in una figura particolare, allo stesso tempo vorresti evitare di fare un bel buco nellì'acqua, magari specializzandoti in qualcosa che poi non è richiesto nel mercato...

niente di tutto questo ^_^ non mi interessa + di tanto il mercato degli studi... almeno non nell'immediato. Tantomeno mi interessa chiarire in questa sede quale sia la figura + richiesta, non credo che ci siano utenti in grado di avere una visione così completa nello scenario internazionale...

Mi interessa invece sviscerare l'argomento "pipeline" esattamente come in questo forum si parla di aspetti "+ tecnici".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...