Jump to content

Recommended Posts

Ciao a tutti intanto avviso che sono nuova del forum ma ho bisogno del vostro aiuto.

Dovendo decidere cosa progettare per l'esame mi è venuto in mente di paragonare l'architettura ad un software open source (quindi un architettura libera a cui ogni persona può contribuire) e quindi progettare un edificio polifunzionale dove si possano seguire corsi di informatica, studi di progettazione di programmi open source, di hardware open source e soprattutto un posto dove si possa creare e aver idee liberamente. Successivamente il professore ci ha chiesto di trovare un ipotetico cliente al nostro progetto (il mio cliente è l'ipod generation) e un ipotetico committente. Parlando di open source mi è venuto in mente di usare come cliente un forum open source e seguire le idee e i conigli di tutti rendendovi tutti miei committenti virtuali. Mi farebbe molto piacere se vi andrebbe di darmi qualche suggerimento per il mio progetto. Oppure come un cliente virtuale cosa vorreste che io progettassi o aggiungessi qualcosa al mio edificio (ad esempio qualche laboratorio o stanza che va messa all'interno dell'edificio di cui io ignoro l'esistenza) o proprio come se fossi un vero cliente suggerirmi modifiche da apportare al progetto.

Saluti e buona giornata

silvia

post-25286-1242085399_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

leggendo la tua breve presentazione del progetto e i testi della tavola allegata mi è tornata alla mente una vecchi(ssim)a notizia riguardante i laboratori del MIT (se la memoria non mi inganna) in cui stavano studiando nuovi metodi di comunicazione (digitale) che permettessero la libera circolazione di idee all'interno dei laboratori... una sorta di forum interno a cui si potesse accedere in maniera pratica da ogni ambiente (compresi i bagni ^_^ )... non so a cosa sia approdata la ricerca.

Per quanto riguarda gli ambienti/laboratori finora a cosa hai pensato, potresti farci una lista così vediamo cosa si potrebbe aggiungere/modificare...

Share this post


Link to post
Share on other sites

esatto, dicci com'è la tua struttura, io partecipo volentieri!

PS: se riesci a postare anche le piante dell'edificio (magari da software cad stamparle in JPG), oltre ai 3d, secondo me è meglio. Riusciresti ad avere dei suggerimenti tipo "a me piacerebbe che a fianco del XXXX ci sia un YYYY".

dai che sono pronto!

Share this post


Link to post
Share on other sites

posso chiedere che ci siano 2 piscine...collegate tra loro attraverso tunnel o passaggi in vetro.....di modo che siano visibili sia le persone che vi nuotano dentro sia le postazioni e gli spazi di lavoro.....

scusate ma io ho sempre bisogno della mia beata acqua per rilassarmi.....

cmq gran bella idea..molto stimolante...seguo con piacere

Share this post


Link to post
Share on other sites

intanto grazie a tutti per le risposte! le piante le posterò al più presto anche se le cose vanno un po a rilento essendo un esame di progettazione!!! intanto vi posto il programma funzionale del progetto ditemi se secondo voi ci sono pecche o cose da aggiungere. In piu pubblico le prime tavole di studio ambientale e di una possibile griglia su cui poi basare il mio edificio.

post-25286-1242126849_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

SPEAK UP_Chiamata all'azione!!! Il potere della collaborazione!

MADE IN ARCHITECTURE!!!

Se è vero che l’architettura può incidere sul carattere delle persone, allora perché non fare in modo che le persone possano dire la loro sul progetto architettonico, magari collaborando con l’architetto direttamente sulla idea progettuale? Vorrei poter creare un modello di architettura “open source”, cioè un’architettura messa gratuitamente a disposizione per chi la voglia utilizzare, modificare, aggiungere idee al progetto e perché no anche per un’architettura finanziabile da chiunque. Così i progettisti di tutto il mondo potrebbero collaborare con idee e suggerimenti, chiunque potrebbe finanziare una parte dell’edificio sentendolo “un po’ più suo”. Esistono già nella storia esempi di architetture famose sostenute dal pubblico, come la Sagrada Familia, dove è il turismo che assicura i finanziamenti necessari. Anche Linux sembrava un'idea folle, quando nacque nel 1991. Nessuno credeva che un manipolo di volontari part-time avrebbe potuto creare qualcosa di complesso come un sistema operativo, o che sarebbe stato più stabile di Windows. Nessuno credeva che le società si sarebbero fidate di un software che non poteva essere "di loro proprietà". Eppure, 17 anni dopo, il movimento per il software open source è stato cruciale per l'esplosione dell'economia in rete. L'architettura open source riuscirà a fare la stessa cosa? Ogni progetto open source inizia con un'insoddisfazione. La mia insoddisfazione nasceva nel trovare un adeguato committente ad un programma funzionale che non mi appagava completamente. Ecco perché vorrei riuscire a creare un architettura in cui tutti si possano mettere a disposizione per dare una mano a migliorare gratuitamente il progetto, creando una forza lavoro virtuale infinitamente più grande e più capace. Si intuisce che, un architettura aperta, può ispirare più interesse e ricevere più pubblicità gratuita di quanta ne può ottenere una chiusa e di pochi proprietari. In sostanza, i clienti costituiscono anche il suo servizio tecnico, a disposizione 24 ore al giorno e sette giorni alla settimana, senza alcuna spesa.

L'architettura può essere considerata come un “sistema operativo” entro il quale la gente scrive i propri programmi d’interazione spaziale. Un modello di sistema operativo open source (in quanto la progettazione dello spazio è sempre in collaborazione). Così come i computer sono una combinazione di "hardware" e "software" così anche l'architettura può essere considerata come una combinazione di materiale duro (le mura, tetti e pavimenti) e soft stuff (gli odori, i suoni, il clima e fenomeni sociali che animano uno spazio). Un’apertura nella progettazione architettonica richiede due strategie principali. La prima è che lo spazio in questione in qualche modo deve essere aperto a tutti per essere interpretato, abitato, propriamente ridisegnato. La seconda è che gli strumenti per compiere queste interpretazioni, gli stanziamenti e disegni devono essere altrettanto aperti.

Tale spazio deve essere progettato per favorire l'interazione dei suoi occupanti e sarà veramente significativo solo quando le persone assumeranno un ruolo attivo nella configurazione dello spazio. Si avranno quindi dei “LIBERI PARTECIPANTI CREATIVI”, i clienti saranno quindi incoraggiati a sviluppare le proprie idee. La domanda finale è se un sistema è completamente "open", poi come si relazionano le varie differenze progettuali? Ed ecco qui che entra in gioca la vera e propria figura dell’architetto!

AH DIMENTICAVO IL BLOG DEL CORSO DI PROGETTAZIONE é silviatasini.blogspot.com ED é ANCHE LI CHE INSERIRO I VOSTRI COMMENTI SUL PROGETTO

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per gurugugnola ho cercato di ritrovare la notizia sui laboratori del mit e la libera circolazione delle idee ma il risultato è che torvo la storia di come sia stato inventato il software linux e la Free Software Foundation! comunque continuo a cercare.

e per le piante spero di avere la prima bozza entro mercoledi!

silviatasini.blogspot.com (progettazione 4)

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' davvero una bella idea la tua, mi piace.

Complimenti per la presentazione, davvero interessante. Spero di essere d'aiuto prima o poi...

BUON LAVORO!

Share this post


Link to post
Share on other sites
io direi un bel centro massaggi vicino alle piscine, già che ci siamo...

E poi un'altra cosa... ho sempre sognato di fare l'idromassaggio guardando un film!!

E già che ci siamo come non pensare alla musica...

Questa non è una ragazza, è un genioooo! :)

Buon lavoro!

Share this post


Link to post
Share on other sites

motherboardmodel1copia.jpg

BANG!!!

che nel linguaggio del mio prof vuol dire idea forte che caratterizza il porgetto. Come bang ho deciso di usare una SCHEDA MADRE (di quelle che si trovano nei pc) visto che il mio progetto è rivolto alla tecnologia open source. Cosi ho cercato di disegnare una griglia opra una scheda madre che seguiro poi per la realizzazione della pianta.

http://img36.imageshack.us/img36/5035/moth...model1copia.jpg

http://yfrog.com/10motherboardmodel1copiaj

Share this post


Link to post
Share on other sites

BANG! decisamente!

Ho due fratelli informatici e qualche volta mi è capitata di vedere una scheda madre, oggetto che mi ha sempre incuriosito. Lo prendevo in mano e immaginavo fosse una città futuristica!!

A te è venuta in mente di usarla come griglia per un progetto, brava! Pazza e brava! ;)

seguo per vedere cosa ne esce.... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cara silvietta

Non credo sia molto comunicativa, almeno in pianta, l'immagine della scheda madre, perchè se uno spazio lo vive dall'interno non ha la percezione del suo disegno dall'alto...o almeno le persone normali no, e quindi diventa un po' un esercizio di stile fine a se stesso, un po' come i cerchi nei campi di grano sud americani (che però erano un messaggio per gli dei e io in dio non ci credo).

Invece mi piaceva molto l'idea iniziale di portare alle estreme conseguenze il concetto di flessibilità. Quindi vorrei avere la possibilità di gestire 3-4 moduli di dimensioni variabili (anche molto grandi) da montare l'uno sull'altro a seconda delle esigenze. Mvrdv hanno fatto una cosa simile, con delle abitazioni, nel SILODAM, in cui i moduli cambiano forma e colore. Vorrei che si sfruttasse tutto lo spazio a disposizione, come si faceva nel tipico isolato romano lungo tutto il perimetro, con una bella e grande corte in mezzo dove la luce arriva dai vuoti di risulta tra queste scatolette-contenitore laterali. Dall'esterno avrei l'immagine di una bella e articolata figura compatta e solida, sulla cui facciata invece si può riproporre la scheda madre di un computer con aggeggi di ferro acciaio vetro rivestimenti vari che invece azzecca molto con questa città che si autofagocita e si ricostruisce sopra sotto e ai lati.

Mi piacerebbe anche che ai primi due piani, più o meno, lo spazio fosse libero del tutto. Li si possono alternare giardini d'inverno, spazi lettura e gioco, oppure avere una megatruttura tipo piazza coperta il più possibile svincolata elementi strutturali fissi. Anche il beaubourg è nato per avere una sala espositiva molto grande e flessibile al piano terra e l'immagine che restituisce è simile a quella che ho in testa...solo che a questo punto (vado a ruota libera), al piano superiore, sempre aperto, ci vorrei un giardino o uno spazio comune da cui arriva la luce attraverso aperture a tutt'altezza dall'alto. O perchè no... potresti interrare un piano che ha solamente dei divisori, come una palestra gigante che con un muro a soffietto che scende dall'alto divide in due , quattro, otto spazi più piccoli la sala e quindi a seconda dell'ora diventa un campo calcio, da pallavolo, basket, o un ring di boxe.

Sono un committente molto esigente!

Comunque veramente l'idea è bellissima ma devi stare attenta a non perdertela per strada.. ci sarò io qui a ricordartela!

Gabbri

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho fatto il modellino del progetto. preannuncio quello che mi ha detto il prof a revisione. gli interessa vedere piu sviluppata la parte del bosco digitale e mi dice di lasciare perdere le parti fisse del progetto (alias le 3 torri nere). mentre gli assistenti mi hanno detto di cercare di cambiare anche le 3 torri in quanto sembrano "le 2 gemelline e il fratellino piu piccolo" ma gli piaceva l'idea di taglare cosi la facciata anche per far entrare la copertura ondulata del bosco.

ora la domanda mi sorge spontanea cosa posso fare per migliorare le 3 torri?

e riguardo al bosco digitale come dice giustamente gabriele devo cercare qualcosa che sia parte integrante della configurazione dle mio progetto ma che di volta in volta sia modificabile per i diversi allestimenti.

dsc05547d.jpg

dsc05546.jpg

dsc05536h.jpg

dsc05548u.jpg

dsc05544.jpg

dsc05543f.jpg


Edited by silvia2112

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Silvia, ho letto i consigli di gabbri, e mi trovo d'accordo con lui quasi in tutto, nel senso che le sue idee mi piacciono e mi trovano abbastanza d'accordo, l'unica cosa è che mi sembrano un pò difficili da gestire, perchè in effetti non sarebbe male creare degli spazi completamente "dinamici", ma essendo un progetto abbastanza grande poi riuscire a legare tutto in ogni situazione strutturale può essere dispersivo, almeno a mio avviso.

Mi sembra invece molto interessante il consiglio di dare alla facciata un'idea di continuità, che secondo me può essere appunto anche solo un'idea e non per forza un muraglione pieno, per poi entrare in uno spazio più dinamico, ma senza esagerare per non complicarti troppo la vita; questo può essere fatto ad esempio con delle pareti mobili a livello del giardino che possano, a seconda della necessità, o chiudere degli spazi per creare delle unità, o semplicemente schermare o creare dei passaggi nel giardino..o semplicemente da utilizzare come pannelli di una mostra (fotografica, pittorica...) all'interno del tuo giardino.

Volevo poi farti una domanda, la disposizione delle coperture sul giardino è arbitraria? O ha delle direzioni specifiche o dei riferimenti esterni, mi spiego, le hai messe lì così o è sempre preso dallo schema della scheda madre?

E poi te la butto lì, se poi invece di coperture fossero delle passerelle o dei passaggi, magari anche solo in parte, in modo da tenere, come diceva Gabbri lo spazio a piano terra completamente libero, utilizzabile come dicevo sopra, e creare queste rampe e passaggi in modo da legare le varie unità del progetto e dare anche al fruitore una vista più dall'alto, capace di far leggere meglio l'impianto e l'impatto del progetto al terreno.

Spero che alcuni siano consigli utili.

Buon lavoro... :hello:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...