Jump to content
Simone82

Il Nuovo Bambinello è Arrivato!

Recommended Posts

Finalmente ci siamo... Qui sulla scrivania accanto a me campeggia la nuova bestiolina, ancora non completa ma oramai pronta all'assemblaggio!  :Clap03:

Vado ad elencare con somma gioia il pc presto online:

  • MOBO Gigabyte EX58-UD5 rev. 1.0
  • CPU Intel Core i7 920 step D0
  • DISSI Thermalright IFX-14
  • FANS Scythe Ultra Kaze 2000 (x2)
  • RAM OCZ Intel i7 Edition 1333Mhz CL7
  • HD Western Digital Caviar Blue 320Gb (os)
  • HD Western Digital Caviar Blue 640Gb (dati)
  • GPU nVidia Quadro FX580
  • DVD Pioneer 216D
  • PSU Thermaltake ToughPower 700W
  • CASE Thermaltake Eureka
  • FANS Scythe Slip Stream 800 (in) + Scythe Ultra Kaze 1000 (out)
  • RHEOBUS Scythe Kaze Master 5,25"
  • OS Win 7 (quando esce)

Prezzo totale calcolato al netto di case+alimentatore: €1100. In blue le componenti ereditate dal vecchio pc. In rosso le componenti ancora da acquistare, la qual cosa dovrebbe avvenire nel giro di poco tempo visto che il cliente finalmente ha pagato!  B)

Per il momento tuttavia mi tengo la mia FX560+Accelero S2 in considerazione del fatto che i nuovi driver non sembrano così convincenti e vorrei aspettare un paio di release prima di spendere queste €200 (tra l'altro per i miei lavori attualmente mi trovo bene). Mi mangio le mani per le ram, prese in offerta un mesetto fa ma in considerazione del crollo dei prezzi delle DDR3 (inatteso almeno per me), se le avessi prese oggi potevo risparmiare €20, le quali certo non mi mandano in bancarotta però... Per il resto, da domani le prime immagini della nuova postazione e l'inizio dell'accurata recensione con test dedicati che spero di regalare al forum.  :hello:

Share this post


Link to post
Share on other sites

le foto dell'assemblaggio ci vogliono... e tra poco toccherà a me. il mio povero E6300 (1,8ghz) inizia a starmi stretto.

penso che sarà una configurazione simile alla tua, a parte il case che penso sarà un Thermaltale Spedo Advanced

aspetto le foto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Niente PM tra account gratuiti. Il negozio si trova a Latina in ogni caso (ottimi prezzi, ma non hanno magazzino e dalla competenza che hanno si vede che sono molto giovani: se vai a prendere tu, visto che sono vicino alla stazione, è una buona scelta), mentre quelli romani veramente affidabili li trovi in un'apposita discussione su hwupgrade: uno sta a S. Paolo (fila immensa, attesa spasmodica), un altro sta a Tiburtina, uno in zona Montesacro, uno sulla Tuscolana mentre per il ventolame e roba specialistica per OC mi rifornisco presso un negozio in zona Anagnina. Come è mio solito non faccio mai "all in" in un negozio, ma tendo a variare anche in base alle disponibilità sul momento... Ce ne sono 4-5 in tutto, tutti gli altri negozietti a mio parere vanno bene per piccole cose. Da evitare assolutamente come la peste le grandi catene, che trattano l'informatica solo come reparto e non come professione (non intendo le catene espressamente d'informatica ovviamente). ;)

Per quanto riguarda il video, vedremo! :hello:

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusa ma dato che sei molto informato sui negozi mi piacerebbe avere un tuo contato almeno mi dici meglio a quali ti riferisci... forse alcuni li conosco... se vuoi ti passo al mail.. sempre se si può

assolutamente d'accordo sulle grandi catene... fanno solo pena

non sapevo non si potessero mandre PM... non capisco il perché..

vabè

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è possibile comunicare tra utenti né aggirare questo limite esponendo i propri dati in pubblico. Il perché è presto detto: bisogna acquistare un account su treddi.com! :lol:

Domani compro ventolame e pasta termica e inizia l'assemblaggio, prime foto, prime immagini, primi dati tecnici... ;)

Penso che per fare un buon lavoro ci metterò un po', sabato sarò relatore ad un convegno, poi sett prox tocca assolutamente finire il sito che devo consegnare e infine riprendere a studiare seriamente sia per il Master che per la mia professione base. Insomma un periodaccio per smanettare su un pc, ma d'altronde la mia mobo è morta, una è in rma e non si sa quando torna, lavorare sul portatile mi sta portando al suicidio (e tutti i progetti su Max 2009 sono fermi) e cmq l'i7 avrei dovuto prenderlo a breve... :wacko:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Devo dire che tenere in mano questi pezzi dà una certa sensazione di "soverchia" potenza... :lol:

Vabbè, siccome non stiamo qui a far saltare i canguri, si parte!

DESCRIZIONE TECNICA DELLE COMPONENTI

Gigabyte EX58-UD5

Descrizione del prodotto

20090317113904_ga-ex58-ud5.jpg

La scheda madre in oggetto, come si può osservare nell'immagine soprastante, si presenta con un design sobrio ed elegante, senza troppi fronzoli, con una dominante di colore azzurra e bianca. Moltissimi gli indicatori visivi dell'azione della mobo: in alto a sinistra due serie di led identificano il numero di fasi di alimentazione in funzione ed il livello di OC. Accanto alle singole componenti, una serie di led indica il voltage della cpu, delle memorie, del chipset e del southbridge. Ancora, alcuni led cambiano colore per una visione diretta della temperatura della cpu e del chipset. 5 connettori per ventole, di cui 2 con controllo tachimetrico; un'ulteriore attacco è dedicato ad una eventuale ventola da applicare al dissipatore del chipset. Comodissimi i tre switch presenti sulla scheda: un power_sw ed un reset_sw per le prove su banco, ed un ulteriore cmos_sw per resettare comodamente il cmos appunto anche a scheda montata e senza bisogno di aprire il case e ancora senza il bisogno di manovrare ponticelli di varia natura.

Il sistema di dissipazione è particolarmente avanzato: due heat pipe in rame collegano la soluzione raffreddante dei mosfet e del chipset, mentre un generoso heat sink in alluminio collega il chipset al south bridge.

Per le specifiche complete e tutte le connessioni presenti sulla motherboard rimando alla pagina ufficiale della GA linkata in fondo al post.

Caratteristiche principali

20090317133144_88.jpg

In questa immagine invece sono presenti le principali caratteristiche della scheda, le più importanti qui di seguito:

  • DualBIOS: doppio bios presente sulla scheda madre. Il secondo ha funzioni di backup se si corrompe il primo, in modo da ridurre al massimo la necessità di una rma della scheda.
  • I due strati di rame raddoppiati come dimensioni sul PCB, per una capacità maggiorata di raffreddamento, maggiori margini di OC, maggiore efficienza energetica.
  • 2 Gigabit LAN: i due connettori ethernet possono essere utilizzati come se fosse 1 sola connessione, raddoppiando in tal modo la banda passante.
  • Tecnologia proprietaria Dynamic Energy Saver Advanced, che permette un bassissimo consumo di energia anche con OC molto spinti.

Pagina ufficiale in italiano: http://www.giga-byte.it/products/mb/specs/...x58-ud5_10.html

Official Topic su hwupgrade: http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1861240

Prezzo in Italia: http://www.trovaprezzi.it/categoria.aspx?l...ax=&sbox=sb

Share this post


Link to post
Share on other sites

:eek:

Beeeeeeela

Ho giusto chiesto un prevetivo con la versione UD4, ma adesso mi viene voglia di cambiarla anche in virtù della differenza di costo non certo abissale..

:hello:

PS:dobbio bios? romperei anche quello :devil:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Azz m'hai sgamato! :lol:

Calma, le foto arriveranno presto, forse già domani sera riesco a fare le prime... Intanto vado avanti.

OCZ DDR3 PC3-10666 Intel® i7 Triple Channel

ocz-intel-10666-triple_10147.jpg

Si tratta di ram dedicate al settore enthusiast che integrano l'Intel Extreme Memory Profiles (XMP), un'estensione propietaria dei settaggi SPD (Serial Presence Detect) che funzionano come un sistema di overclock integrato. Ovviamente, come dice il nome, sono ottimizzate per lavorare con chipset X58 e cpu Intel Core i7. Hanno timings 8-8-8-20 @ 1,6v di base ma possono diventare CL7 selezionando l'apposito profilo. Su questa tipologia di piattaforma, in ambito grafico la potenza delle ram ha scarsa importanza, presi questo kit perché come detto a suo tempo era in offerta ma se avessi aspettato avrei speso ancora meno...

Come sempre, garanzia a vita per questo ottimo prodotto OCZ.

Pagina ufficiale: http://www.ocztechnology.com/products/memo..._triple_channel

Thermalright IFX-14

20hk0.jpg

Non credo questo prodotto abbia bisogno di presentazioni. Semplicemente il miglior dissipatore ad aria per qualsiasi tipo di cpu da 2 anni a questa parte. Nonostante le "sole" 4 heat pipe da 8mm, l'area di dissipazione è in grado di accogliere ventole fino a 140mm ed è la più grande tra i vari dissipatori in commercio. È compatibile con il socket LGA1366 acquistando separatamente l'apposito kit di montaggio. Particolarmente indicato per gli OC spinti grazie al fatto che è in grado di reggere wattaggi superiori ai 250W senza il rischio di collasso termico. Nonostante la potenza di questo dissipatore, è abbastanza comune che gli esemplari dell'IFX abbiano la base non planare: attraverso apposita lappatura i risultati tuttavia non migliorano sensibilmente, e tale operazione oltre ad invalidare la garanzia va eseguita da mani esperte perché raschiando troppo si rischia di impedire il corretto contatto tra dissi e cpu. La sua potenza si esprime in maniera ottimale in case generosi di dimensioni e ben areati, e applicando ventole dalla grossa portata d'aria e dalla notevole pressione statica: l'accoppiata vincente maggiormente consigliata è quella delle Scythe Ultra Kaze 2000, prontamente acquistate.

Il backplate è utile ad abbassare ulteriormente di 1-2° la temperatura della cpu ma soprattutto a dissipare meglio il calore posteriore della scheda madre. Può montare una ventola da 80mm, ma il suo contributo è nullo ed in compenso il suo rumore è tanto. Attenzione che nella maggior parte dei case tale backplate non si può montare.

Compatibilità con la GA X58-UD5: completa ed indipendente dalla rotazione dell'IFX.

Pagina ufficiale: http://www.thermalright.com/new_a_page/pro...x-14-intel.html

Arctic Silver Ceramique

cmqmidgold2.jpg

La pasta termica Ceramique by Arctic Silver è una delle migliori in commercio. Ho scelto questa e non quella a base argentea sia perché il doppio del prezzo per -1° non vale la spesa, sia perché questo tipo di paste spesso invalida la garanzia della scheda madre, soprattutto a livello di rma. Secondo i produttori è in grado di fornire mediamente un guadagno di 2°/10° rispetto alle normali paste termiche. Per le specifiche tecniche e la composizione rimando al sito.

Pagina ufficiale: http://www.arcticsilver.com/ceramique.htm

Per quanto riguarda cpu, hd, ventole et similia non penso di dover fornire qui istruzioni tecniche, caso mai ne riparleremo in corso d'opera. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

FASI DI MONTAGGIO (Iª parte)

Nonostante l'ora non ho saputo resistere ed ho iniziato a montare il tutto. La pasta termica è piuttosto densa, spalmarla per bene non è affatto facile, penso tuttavia di aver raggiunto un buon compromesso. In base alle temperature che rileverò tra un mese, al termine del necessario "assestamento" della pasta, saprò se ho fatto un buon lavoro con la Ceramique così densa oppure no. La pasta del Thermalright è molto più liquida e si stende facilmente con una card in maniera molto precisa ed uniforme.

Per montare l'IFX bisogna prima di tutto posizionare il processore nell'apposito alloggiamento. Il nuovo supporto posteriore per LGA1366 non ha il posto scavato per il back plate, cosicchè va retto mentre si avvitano le viti al solito modo 1-3-2-4. Per fissare poi il dissi agli appositi supporti bisogna industriarsi un poco facendo attenzione a non farsi male infilando le mani tra le due torrette. Prima di montare le ventole bisogna posizionare anche le ram, poiché la ventola anteriore si posiziona proprio sopra due banchi di ram: in questa scheda madre se si vuole avere il triple channel bisogna utilizzare i dimm 1-3-5 che sono quelli bianchi.

Per l'alloggiamento delle ventole ho seguito un ottimo topic su pchs.it, e inizialmente proverò 2000 davanti, 1000 al centro e 2000 posteriore, quest'ultima non applicata all'IFX ma al case che funga anche da ventola espellente. Prima immagine del tutto, a domani per foto più dettagliate, praticamente sto scrivendo ad occhi chiusi:

img1068.th.jpg

'Notte :hello:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiornamento bios effettuato correttamente, tutto a posto, carico la live di Ubuntu e parte un bel ronzio dall'alimentatore, tipico di qualche condensatore in fin di vita. Forse lo stesso che mi ha bruciato la scheda madre? Può darsi, e siccome ho sotto mano hardware per €700, lo sfarfallo in assistenza attendendo gli ovvi tempi biblici e mi preparo a prenderne un altro, probabile il solito Corsair HX620W. Più tardi posto qualche screen iniziale, poi ci si vede oramai lunedì. E intanto i progetti sono bloccati già da 10 giorni, minc... :wallbash:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragionando a mente fredda, abbandonando il panico iniziale, ho provato a vedere se invece non fosse qualche impostazioni della cpu in congiunzione con la live di Ubuntu by usb pen a creare questo problema: in effetti, disabilitando il C1E, tutto va a posto ed è perfettamente stabile. Urge un approfondimento di indagine... <_<

Ora vado di Ultimate Boot CD, poi si vedrà. A dopo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seguo con grandissimo interesse, appena acquistato config. simile:

- Giga Ex58 ud5

- i7 920

- DDR3 dimm 6gb triple channel

- gtx 260

- Thermalright ifx14 (su tuo consiglio)

go...go...go.......

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prima accensione sul banco di prova: 920 in idle a default 18°! :Clap03:

Per ora non ho ancora avuto tempo di fare test, l'ali cmq va senza problemi. Domani se riesco monto una BartPE da test e comincio a rullare. B)

PS: in arrivo un pacco di foto... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

OVERCLOCK SU BANCO (Iª parte)

Eccoci giunti al culmine: montata la scheda sul banchetto di prova, si parte subito con l'OC. Ho collegato l'hard disk di Win7, funziona tutto perfetto, con XP non mi era mai capitato che un cambio così radicale di hardware facesse avviare il sistema senza alcun problema. Ed è ancora beta... Detto questo, la config è quella solita: IFX-14 con Ultra Kaze 2000 avanti e 1000 al centro + backside.

Impostazioni del bios

Nonostante la teoria dell'OC di un i7 sia più complessa di quella dei nostri amati Core 2, nella pratica non è poi così difficile agire sui vari parametri, a patto di conoscere ovviamente il bios della propria scheda madre. In ogni caso, per i meno esperti, una utility come EasyTune, giunto alla versione 6, può essere d'aiuto, in quanto permette di agire sui parametri dal so, senza bisogno di dover riavviare. Questa versione appare decisamente stabile, ed anche se i migliori risultati si raggiungono ovviamente agendo da bios, per iniziare possiamo accontentarti di utilizzare ET6. Pur tuttavia, è necessario entrare nel bios e modificare un po' di parametri affinché la base di partenza sia ottimale.

In fase di POST premiamo il solito "Canc/Del" per entrare nel BIOS. Il CMOS Setup Utility è rimasto abbastanza standard (io ho una Giga socket 478), va a cambiare sostanzialmente la voce di overclock, ora chiamata MB Intelligent Tweaker (M.I.T.), che si trova in prima posizione: qui si vanno a configurare tutte le impostazioni relative al clock, alla frequenza ed ai voltaggi di cpu, ram, etc.

La prima voce è relativa al "CPU Clock Ratio", che si può lasciare tranquillamente a 20x (il max per la versione i7 920), che io cmq ho settato a 19x. Entriamo nella seconda voce "Advanced CPU Features" e disabilitiamo sia il Turbo Boost che il C1E, due tipici parametri che possono dare fastidio in OC. Torniamo alla schermata precedente e scendiamo alla terza voce "QPI Link Speed" ed impostiamolo al minimo moltiplicatore possibile, cioè 36x. Quarta voce "UnCore & QPI Features": entrando noteremo la variazione del QPI link speed già impostata precedentemente, quindi bisogna agire soltanto sull'Uncore Frequency, anche qui settando il tutto al minimo moltiplicatore possibile: tuttavia con bios versione F6 il multi 12x ha qualche problema, quindi per sicurezza rimango un po' alto, su 16x. Sempre dalla schermata principale abilitiamo il "Base Clock (BCLK) Control" nella quinta voce: è agendo su questo parametro che si va a variare la frequenza del processore, per ora portiamolo a 148 (--> 2,8Ghz @ 19x). Entriamo nella sesta voce "Advanced Clock Control": anche qui notiamo come il controllo BCLK risulti sbloccato ed impostato sul valore che abbiamo dato precedentemente; tocca agire soltanto sulla voce PCI Express Frequency: è molto importante farlo perché lasciare auto manda la mobo in fakeboot con il ripristino automatico del bios (se siete fortunati, altrimenti si dovrà procedere con un bel clear cmos), quindi spuntiamo il valore 101. Nella settima voce "Performance Enhance" del main screen come consigliato impostiamo il valore standard, che andrà ad aumentare la stabilità in OC. Se avete delle ram come le mie apparirà anche l'ottava voce "Extreme Memory Profile (X.M.P.)": se non l'avete poco male, questi parametri di fabbrica per ora non ci interessano. Nella voce successiva (nona nel mio caso), impostiamo il "System Memory Multiplier" al minimo possibile, 6x. Lasciamo per ora su Auto il "DRAM Timing Selectable" e portiamoci con le frecce della tastiera alle ultime voci della schermata: "CPU Vcore", diamogli qualche step in più (per i7 C0 tipo 1,375; per i7 D0 io ho messo 1,3; in ogni caso il tutto dipende dal VID della vostra cpu), ricordandoci del VDroop che affligge le schede madri e che fa sempre risultare un valore reale inferiore a quello impostato nel bios (sotto questo profilo, le migliori in assoluto appaiono le Asus Rampage); "QPI/Vtt Voltage" anche qui diamo un +0,1 (dunque 1,300v). Il resto lasciamo tutto così com'è, F10 per salvare il nuovo CMOS e avviamo il so.

Software di testing che utilizzo: RealTemp 3.0, CPU-Z 1.51, ET6 e Prime95 (ricordatevi di impostare il valore 8 per i thread se avete abilitato l'HT, così da spremere a fondo la cpu) in configurazione Small-FTT. Non si dimentichi che le temperature rilevate in questo caso non saranno quelle finali, sia perché la mobo è su banco (quindi all'aria), sia perché neanche il rendering più tosto riuscirà ad essere così pesante, infine perché, come detto, l'assemblaggio è nuovo nuovo e tocca attendere un po' prima che la pasta termica cominci a lavorare in modo ottimale.

I valori di temperatura in avvio sono assolutamente nella norma: 35° alla frequenza di 2,8Ghz; 27° (il 18° rilevato ieri era una chimera, visto che il sistema era appena partito!) in idle a default. Lanciamo prime95 e ET6, nel pannello del quale andiamo a posizionarci nel tab "Tuner > Mode: advanced". Per ora ci interessa solo la prima voce relativa al BCLK. Mentre scrivo il sistema è in test, ogni 10-15 minuti alzo di uno step il BCLK (corrisponde più o meno a +20Mhz). Attualmente sono già a 155, 2945Mhz @ 1,232v e registro una temp max di 61 58 61 56 sui 4 core. Temperatura ambientale calcolata con un termometro da orologio: ca. 21°.

Calma e pazienza, siamo solo agli inizi: con questo D0 hanno registrato 4,0Ghz con Vcore di 1,18, mentre non penso di arrivare ai 4,77Ghz @ 1,49v, ad aria penso proprio che non regge...

Share this post


Link to post
Share on other sites

UPDATE ore 19: ET6 si pianta a 172 BCLK. Oltre questa soglia bisogna agire via bios, sono già a 176 in prova. Temperature stabili sui valori precedentemente segnalati...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...