Jump to content
7cs

Durata Copyright Software

Recommended Posts

Ciao ragazzi,

la questione sui diritti d'autore è sempre d'attualità.

In questi giorni la Guardia di Finanza sta facendo il giro degli studi di architetti e ingegneri della mia città alla ricerca di software usati senza licenza. Sul quotidiano locale è apparsa oggi la notizia di 11 denunciati ("tutti professionisti rampanti 35-40 enni, 5 liberi professionisti e 6 studi associati").

Vorrei chiedervi: quanti anni dura il diritto di autore su un software?

Ad esempio su 3dStudio max versione 6 nelle info sul programma si legge "copyright 1997-2003 Autodesk Inc Tutti i diritti riservati"....

oppure su Adobe photoshop versione 6 si legge "1989-2000 Adobe systems Incorporated All right reserved"

Questo cosa significa?

Che i diritti su queste versioni dei programmi sono terminati rispettivamente nel 2003 e nel 2000?

Che adesso queste vecchie versioni possono essere usate liberamente perché il copyright è scaduto?

Oppure che se la guardia di finanza ti trova istallate oggi queste vecchie versioni ti denuncia comunque per violazione del copyright e dei diritti d'autore?

Se qualcuno è esperto o ha conoscenza di questi argomenti per favore si faccia vivo.

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

no, il copyright non scade. un prodotto del 1999 riporta il copyright dall'entrata in vigore sino alla data di rilascio del prodotto stesso, ma versioni successive ne estendono i contratti di licenza.

se viene rilasciato autocad 2010, (copyright xxx-2009) non significa che autodesk regali acad2009 (cpy xxx-2008)


Edited by Mercy

Share this post


Link to post
Share on other sites

non sono un esperto in materia, ma credo che il discorso tuo non sta ne in cielo ne in terra. Quello che fa fede per un user come te é la licenza d´uso del programma, il copyright riguarda il programma e il suo codice, quello é proprietá di Autodesk e non so di preciso come sia regolato (ma per avere un paragone per autori come cantanti e scrittori il copyright decade dopo 50 anni dalla morte); di sicuro non puoi utilizzare vecchi programmi per cui esisteva una licenza d´uso o, meglio, utilizzando Max 6 senza licenza sei punibile come se utilizzasti la versione 2010 senza licenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
utilizzando Max 6 senza licenza sei punibile come se utilizzasti la versione 2010 senza licenza.

esatto, se hai acquistato 3dsmax 6 a suo tempo, non devi temere nulla. se non lo hai comprato... e la finanza sta girando, mi preoccuperei


Edited by kris_73_it

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oppure che se la guardia di finanza ti trova istallate oggi queste vecchie versioni ti denuncia comunque per violazione del copyright e dei diritti d'autore?

Se qualcuno è esperto o ha conoscenza di questi argomenti per favore si faccia vivo.

Grazie

se un software l'hai acquistato correttamente, non hai nulla da temere :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Copyright dovrebbe durare circa 100 anni dalla data di deposito poi diventano di dominio pubblico.

puoi postare il link dove hai letto questa regola :blink2:


Edited by arri

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si vabbe, non sparate notizie a caso :D

Durata ed ereditarietà del diritto d'autore [modifica]

La normativa sul diritto d'autore prevede una durata del copyright limitata nel tempo e variabile significativamente a seconda della categoria merceologica tutelata (medicinali, brani musicali, software, ecc.).

Il periodo di copyright dovrebbe consentire di avere un adeguato margine di guadagno e di recuperare i costi che precedono l'entrata in produzione e la distribuzione del prodotto. La durata, in linea di principio, è proporzionale ai costi da remunerare. Tuttavia non sempre la proporzione viene rispettata. Per esempio un brano musicale ha una durata di copyright di 70 anni, mentre per un medicinale, che ha costi di ricerca e sviluppo assai maggiori, il periodo di copertura è di 30 anni.

Storicamente, la morte dell'autore causava l'estinzione del copyright. In seguito, il diritto d'autore è passato agli eredi del soggetto e quindi la durata prevista dalla legge è prescrittiva (30/70 anni in ogni caso). È stata modificata anche la distribuzione dei margini: all'editore tocca talvolta più dell'autore, talora più del 50% (a fronte di un equo margine che per un intermediario è generalmente intorno al 20%).

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'Europa estende la durata del copyright

È ormai da Febbraio 2008 che il Parlamento Europeo discute riguardo ad una normativa che estenda la longevità del copyright a tutela di materiale musicale. Dopo più di un anno di valutazioni, discussioni e litigi si è arrivati ad un compromesso: aumentarne il limite di venti anni.

Fino a pochi giorni fa il diritto d'autore sulle opere musicali era di 50 anni e, tale cifra, risulta essere molto più bassa di tutte le altre del mondo, dove il numero di anni varia dai 60 ai 95. Il primo ad avanzare una proposta fu il Commissario Europeo irlandese Charlie McCreevy, che specificò di voler aumentare la durata del copyright fino a 95 anni.

La prima opposizione, mossa dal Regno Unito, che sperava in un aumento meno "esplosivo", viene ora accolta dal Parlamento che ha deciso di ampliare la durata del diritto d'autore sulle opere musicali sino a 70 anni. La scelta è stata presa in tempo per il compleanno dei gruppi Rock'n'Roll degli anni Cinquanta ormai diventati storici (parliamo di nomi come Beatles e Rolling Stones), band i cui brani sono gelosamente custoditi dalle rispettive etichette, che continuano a fornire loro cospicue entrate.

È una scelta che non ci giunge troppo inaspettata, dopo i recenti avvenimenti che hanno chiamato in causa i più grandi tracker del globo; muovere l'attenzione anche sul diritto d'autore è chiaramente un'ulteriore mossa di protezione. Dopotutto era da tempo, sin da prima dei processi, che si volevano aumentare i limiti che, secondo i sostenitori, in Europa avevano una durata troppo breve.

Mentre gli autori di libri godono già da tempo di un copyright superiore a 70 anni di validità, la prossima mossa sarà quella di estendere tale diritto anche al materiale audio/video; il Parlamento Europeo sta già prendendo in considerazione questa possibilità, ma nessuna decisione è ancora ufficiale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarebbe bello poter usare i programmi direttamente online senza installarli.

Tipo: Oggi ho bisogno di lavorare con photoshop, vado sul sito, pago l'abbonamento per un giorno e lavoro... Oppure se questa settimana ho bisogno di autocad, vado sul sito e mi faccio un abbonamento settimanale, etc.

Altrimenti se uno ad esempio vuole partecipare ad un concorso di progettazione deve prendere 3dstudio, spendere uno stonfo per la licenza e usarlo per disegnare un progetto che al 99,99999% non si piazzerà. Altrimenti usi blender e ti trovi a correre con la 500 contro le Ferrari...non spendi niente, ti diverti a disegnare e la probabilità di nn piazzarsi diventa 100%.

Qualche volta vorrei che si tornasse al tecnigrafo... tante linee dritte, ma almeno tutti potrebbero permettersi un bel righello!

Il tecnigrafo è democratico e fa cagare... la cg è capitalista ed è una figata! Voglio la cg democratica! Rivoluzione! lol

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sarebbe bello poter usare i programmi direttamente online senza installarli.

Tipo: Oggi ho bisogno di lavorare con photoshop, vado sul sito, pago l'abbonamento per un giorno e lavoro... Oppure se questa settimana ho bisogno di autocad, vado sul sito e mi faccio un abbonamento settimanale, etc.

Altrimenti se uno ad esempio vuole partecipare ad un concorso di progettazione deve prendere 3dstudio, spendere uno stonfo per la licenza e usarlo per disegnare un progetto che al 99,99999% non si piazzerà. Altrimenti usi blender e ti trovi a correre con la 500 contro le Ferrari...non spendi niente, ti diverti a disegnare e la probabilità di nn piazzarsi diventa 100%.

Qualche volta vorrei che si tornasse al tecnigrafo... tante linee dritte, ma almeno tutti potrebbero permettersi un bel righello!

Il tecnigrafo è democratico e fa cagare... la cg è capitalista ed è una figata! Voglio la cg democratica! Rivoluzione! lol

a parte il fatto che c'è la tendenza a questo fenomeno ( revit all'inizio era cosi] alla fine per max se rateizzi l'acquisto non è diverso dal concetto che esprimi, per altro se non consideri il fatto che ci voglio tanti giorni per imparare ad usare un soft e quindi dovresti pagarli tutti, e il fatto che se non quantifichi il prezzo giornaliero ( che ovviamente non decidi tu) non sai se sia davvero conveniente avere il soft a nolleggio rispetto quello fisso.

per il discorso della 500 vale piu il discorso del pilota, per quello del righello diciamo che l'analogia stona: pensa alle centinaia di architetti che erano schiavizzati al tecnigrafo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
...alla fine per max se rateizzi l'acquisto non è diverso dal concetto che esprimi, per altro se non consideri il fatto che ci voglio tanti giorni per imparare ad usare un soft e quindi dovresti pagarli tutti, e il fatto che se non quantifichi il prezzo giornaliero ( che ovviamente non decidi tu) non sai se sia davvero conveniente avere il soft a nolleggio rispetto quello fisso...

straquoto...7cs il tuo discorso non sta nè in cielo nè in terra.

Blender una 500?...si ma Abarth!

Share this post


Link to post
Share on other sites

A parte che la mia era una mezza battuta, a parte che probabilmente mi è venuta male, nn vi sembra di esservi accaniti troppo? La mia proposta, anche se strampalata, mirava alla convenienza di chi come noi usa questi programmi, che sia per piacere o per lavoro.

Comunque, vi rispondo:

X algosuk

"alla fine per max se rateizzi l'acquisto non è diverso dal concetto che esprimi".

Non in tutti i casi. Io, ad esempio, uso max per 3 o 4 mesi l'anno per partecipare a concorsi di architettura e basta(quindi nn guadagnando niente, visto che nn ho mai vinto neanche un premio). Per nove mesi l'anno non viene neanche aperto. Per fare come dici te lo dovrei rateizzare in 50 anni o giù di lì, allora forse diventerebbe conveniente.

"per altro se non consideri il fatto che ci voglio tanti giorni per imparare ad usare un soft e quindi dovresti pagarli tutti".

Io ho imparato man mano che disegnavo, quando sorgeva un problema andavo sui manuali o su treddi.com e il problema era risolto. Comunque credo che se 3dstudio fosse dato in affitto giornaliero sulla rete ,oppure a consumo a tempo, la ditta produttrice potrebbe avere tutto l'interesse a diffondere gli opportuni strumenti di formazione per aggiudicarsi il mercato. Ti faccio un esempio: immagina che maya e 3dstudio decidano di usare questo metodo e che maya fornisca online corsi e tutorial gratuiti mentre 3dstudio corsi e tutorial a pagamento; secondo te quale dei due verrebbe preferito dagli utenti? Questo per non parlare delle università, io mi sono laureato in architettura nel 2006 e ancora gli esami erano al tecnigrafo, il "disegno assistito" era ancora un esame opzionale. Non sò adesso come sia.

"il fatto che se non quantifichi il prezzo giornaliero ( che ovviamente non decidi tu) non sai se sia davvero conveniente avere il soft a nolleggio rispetto quello fisso."

Su questo punto sono ovviamente d'accordo.

"per il discorso della 500 vale piu il discorso del pilota"

Giuro che se dai una ferrari a me e una 500 a Schumacker ho ottime probabilità di batterlo nel tempo sul giro.

"per quello del righello diciamo che l'analogia stona: pensa alle centinaia di architetti che erano schiavizzati al tecnigrafo. "

Credo che siano più o meno quelli che oggi sono schiavizzati davanti a un monitor.

X Tristan

"7cs il tuo discorso non sta nè in cielo nè in terra. Blender una 500?...si ma Abarth!"

Forse non hai idea della miriade di plug in che puoi istallare su 3dmax (scalpell, psdmanager, greeble, forestpro, speedtree, etc). Non è che blender sia un cattivo programma, è che 3dmax è il centro di massa della grafica 3d e tutti i servizi accessori sono in primis pensati per essere compatibili con lui.

Vi prego di scusarmi se mi sono permesso di ribattere alle vostre risposte, vi assicuro che io non volevo assolutamente fare polemiche.

Bene ragazzi, ora auguro a tutti un buon primo maggio e vi saluto. Peace.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...