Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

Recommended Posts

Ciao a tutti,

questo lavoro l'ho appena fatto per un buon cliente che solitamente mi lascia carta bianca. A me non dispiace.

La modellazione è tutta mia, il design pure. L'oggetto immobiliare è lo stesso dell'animazione che ho postato

qualche giorno fa e che però non è venuta bene come speravo. Era la mia prima. Ho fatto tesoro di questa

esperienza per migliorarmi in futuro.

Questo invece mi sembra buono. Ma prima di consegnarlo magari mi saprete dire dove sarebbe migliorabile.

Grazie a tutti.

Come al solito:

Maya + mental ray

Mental ray mia_material

Area light + portal light

Physical Sun

Pochissimo photoshop

Tanti cataloghi Ikea (... e alla fine me ne sono uscito con un minimalismo da tre cubi, che però è lo stile che preferisco...)

P.S. Il punto di vista così alto a me solitamente non piace, ma era necessario per far vedere l'apertura sul salotto

sottostante e sulla scala a destra. Probabilmente c'erano altre soluzioni, ma per risparmiare sulla modellazione e

quindi far pagare meno al cilente, ho scelto questa.

Saluti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao ivo. indovina? ti devo cazziare..

nei precedenti thread lamentavi l'imposizione da parte del cliente di vincoli su mobili, colori, ecc.

qui hai libertà e non la sfrutti? in questi casi mio suggerimento consiste nell'acquistare un paio di riviste come AD, spulciarsele a dovere e poi provare a prender spunto nei singoli oggetti così come nelle atmosfere ricreate.

se usi i cataloghi dell'ikea, dovresti guardare come una scena viene riempita, quanti elementi complementari aggiunti, dove vengono collocati i punti luce ecc.

qualitativamente l'ikea non è il massimo, ma ha dei riferimenti interessanti per il risultato da raggiungere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

se vuoi qualcosa di piú moderno ti consiglio una rivista tedesca che si chiama AIT che presenta sempre bellissimi ed interessantissimi progetti di interni piú ottime recensioni su materiali, design, etc. insomma, nutrimento per la creativitá. Ogni numero é tematico, il numero attuale é proprio sugli uffici e lo puoi consultare on line qui

La "bibbia" personale per gli interni sono questi mostri, 800 e 1000 pagine in grande formato, carta patinata, foto e progetti ottimi a solo 50 euro, fermo restando che anche razzolando su internet (blogs e gli stessi siti di produttori di arredi di interni) si trovanno tantissime e ottime foto.


Edited by krone

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Krone, grazie anche a te. Sto sbavando come il Gollum!!! Bellissimi. Riguardo ai libri me li vado a comprare qui a Lugano. Le riviste invece in Italia, come dice Mercy, che costano 8 volte meno. AIT invece la cerco in Germania, che ci vado spesso. Grazie ancora.

P.S. ... chi è quel buontempone che mi ha messo 5 stelle? Ma per piacere...

Share this post


Link to post
Share on other sites

una piccola precisazione sui libri che ho linkato, quelli piccoli contengono progetti giá contenuti in quelli grandi e hanno la copertina morbida, quelli grandi sono veramente grandi (li vendono in un cartone tipo quelli dei notebook con maniglia incorprata e sono abbastanza pesanti) ed in realtá non contengono moltissimi progetti piú di quelli piccoli, solo che le foto sono esageratamente grandi. Comunque quelli piccoli sono giá ottimi.

Se vi posso consigliare altro, l questa casa editrice pubblica libri tematici interessantissimi (incredibili walls e stairs design) che essendo ormai vecchi di due anni, si trovano su Amazon anche a 10 euro. I progetti sono comunque molto belli, le foto sono a tutta pagina e c´é zero testo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al di la del gusto personale e personalizzazione che può essere migliorata, noto anche in tuoi precedenti renderings che o usi un multiplier alto della portal light o non la usi per niente. C'è una sovraesposizione della luce dalle finestre.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'immagine di per se è molto buona, l'unica cosa che nn mi convince è l'illuminazione che viene fuori sui muri: secondo me è troppo alta rispetto all'ambiente, sopratutto nella finestra che sta all'angolo e sopra la lampada.

Sembra che la lampada sia accesa altrimenti nn si spiega quel picco di luce li all'angolo.

:hello: :hello:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per ytsejam e fedor, siccome in quello studio entra poca luce perchè le finestre sono molto strette, le portal le ho inserite all'interno e non posizionate fuori come facevo di solito. E le ho ingrandite un pelo rispetto alle dimensioni reali delle aperture finestre. Per dare più luce. Anche se sapevo sin dall'inizio che non sarebbe stato fisicamente corretto.

Ad ogni modo ho sempre problemi di bruciature sul soffitto perchè usando solo portal light, nei pressi della portal brucia e nelle aree lontane invece l'ambiente rimane più scuro. Mercy mi ha consigliato di "accendere" delle luci nella stanza. In questo modo oltre a dare più luce ed in modo più corretto, aggiungo anche "calore" all'ambiente, senza bruciare nulla, e aumentando anche le ombre.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per ytsejam e fedor, siccome in quello studio entra poca luce perchè le finestre sono molto strette, le portal le ho inserite all'interno e non posizionate fuori come facevo di solito. E le ho ingrandite un pelo rispetto alle dimensioni reali delle aperture finestre. Per dare più luce. Anche se sapevo sin dall'inizio che non sarebbe stato fisicamente corretto.

Al di la del fisicamente non corretto si può sempre migliorare, ma fai come vuoi.

Ciao. :hello:

Share this post


Link to post
Share on other sites

ehhehheh anche se non è fisicamente corretto.... pero come si suol dire: il fine giustifica i mezzi se serviva piu luce per illuminare la scena hai fatto bene, all'occhio fa piu piacere vedere una stanza bella luminosa che una stanza (che dovrebbe esserlo) un po in penombra, a meno che non si voglia ricreare quel tipo di luce in base all'ora del giorno...

cmq è una bella immagine!!! forse un po troppo azzurrata sul muro dietro la "poltrona del capo" ma trasmette senso di relax... ha anche una bella vista fuori dalle finistre :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

bell'ambiente! Naturalmente come a tutti balza subito all'occhio la forza della luce che brucia le pareti. problema, a mio avviso, risolvibile rivedendo il materiale dell'intonaco, magari più lucido per limitare i punti di massima illuminazione. Sul fatto del fisicamente corretto poi c'è da fare un discorso a parte, probabilmente poche immagini di fotografia d'interni sono fisicamente corrette in quanto vengono utilizzati proiettori, flash e pannelli, oltre alla pp. Comunque nel caso specifico, anche io mi sono ritrovato nella tua medesima situazione di un interno con poca luce, anche se sovente utilizzo vray, l'ho risolto poi in pp, utilizzando il comando luci/ombre e ricompositando l'AO, alla tua avrei aggiunto anche un filtro arancione per riscaldare l'ambiente, con vray penso che non ne avrei avuto bisogno visto il colore del pavimento. La luce che arriva dall'apertura posta alle spalle della camera, dalla parte non inquadrata ha una predominante blu che raffredda l'ambiente. In ultimo avrei tagliato poi l'immagine di 1/6 circa dall'alto oppure avvicinato il target alla camera, per guadagnare un po' di pavimento e scala.

In generale, complimenti un bel lavoro, ormai si vedono pochi interni buoni fatti con maya + mr

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie i3d,

per quanto riguarda le bruciature, in futuro "accenderò" delle luci interne (lampadari, lampade a stelo, ecc.) per illuminare e "riscaldare" maggiormente la scena, eliminando in questo modo le bruciature nelle zone delle finestre. Ho finito proprio ieri una stanza da letto (niente di eccezionale) ma accendendo le luci sui comodini ne è venuta fuori un'atmosfera a mio avviso accogliente, con una luce sull'arancio che fa da complemento alla luce blu della tarda sera che colora il panorama che si vede oltre la finestrona.

Per quanto riguarda le inquadrature, e in particolare questa, sono d'accordo con te. Ma ho avuto difficoltà a "tenere dentro tutto". Il committente voleva che si vedesse la scala, un filo di finestra oltre il muro e un pelo, pelo di vista esterna. Ho dovuto barare vergognosamente sulle misure dello studietto per tenere dentro tutto. Di più non potevo, se no alteravo il progetto.

In questi casi mi limito a cercare di rispettare alcune regole di composizione basilari. Cerco di creare armonia fra le linee latenti (se non sbaglio un mio maestro di grafica diceva che si chiamano così, o anche linee di forza). Non sempre però riesco a sposare le esigenze dei committenti con le mie ancora rudimentali capacità compositive.

E, mi ripeto, non per fare il ruffiano, ma tu non sai quanto dei semplici consigli come i tuoi possano aiutare chi come me

tiene molto alla composizione.

Grazie ancora.

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...