Jump to content
cecofuli

Un Gomitolo Di Corda

Recommended Posts

Un Gomitolo Di Corda

by Francesco Legrenzi @ copyright 2009

www.francescolegrenzi.com

INTRODUZIONE

l'idea

Alcuni utenti, dopo aver visto un mio ultimo lavoro, mi hanno chiesto di realizzare un breve tutorial su come creare quel dettaglio che sono le corde che fungono da "nodi" tra la struttura di sostegno di questo candelabro.

01_Rope.jpg

Fig. 01 - Il modello da cui è nata l'idea del tutorial.

Questo progetto è nato per pura casualità. In un rendering architettonico d'interni si dovevano realizzare alcuni oggetti di complemento. Uno di questo era un candelabro dall'insolito, ma interessante, design.

02_Rope.jpg

Fig. 02 - Riferimento dell'oggetto in produzione.

Nel render finale, questo oggetto sarebbe risultato molto picco, quindi non si doveva andare troppo nel dettaglio.

03_Rope.png

Fig. 03 - Il candelabro dovrà essere appoggiato sulla libreria. Si può capire come il suo dettaglio non dovrà essere elevato.

post-1087-1238361711_thumb.png


Edited by cecofuli

Share this post


Link to post
Share on other sites

TUTORIAL

La prima cosa che si è fatto è stata quella di pensare ad un metodo che ci potesse aiutare a modellare la parte più "complicata", ossia i nodi di giunzione. Per prima cosa abbiamo creato una struttura semplificata dell'oggetto.

04_Rope.png

Fig. 04 - Gli oggetti di base del modello.

La struttura è composta da tubi, semplici primitive cilindriche. (Tube01, Tube02, Tube03). Gli sarà associato successivamente un materiale tipo acciaio. In questo modo, se tra i vari avvolgimenti della corda che li rivestiranno ci dovessero essere degli spazi, si vedrà la struttura sottostante e non il vuoto.

I tre nodi (Node_01, Node_02, Node_03) sono rispettivamente un EditPoly, al quale sarà poi applicato un modificatore "Turbosmooth", e due sfere modificate geometricamente attraverso un "FFD4x4x4".

Queste geometrie servono come linee guida per la successiva modellazione delle Spline che andranno a formare la corda. Per questo ci avvaliamo di uno script molto utile per questo scopo: "Avanced Painter v1.6.0".

L'installazione è molto semplice. Basta trascinare il file in Viewport e il gioco è fatto. Andare in CUSTOMIZE->CUSTOMIZE USER INTERFACE -> e cercare nella categoria Advanced Painter. Ora si potrà creare una toolbar o uno shortcut.

05_Rope.png

Fig. 05 - Installazione e creazione di una toolbar per lo strumento "Advanced Painter".

Questo script permette di "pitturare" su una geometria moltissime cose. Per esempio è possibile "piantare" erba, creare capelli, pietre, oppure utilizzare geometrie esterne e creare effetti "casuali". Utile per generare foreste. Ma lo strumento che interessa a noi è quello chiamato "Spaghetti". In pratica questo strumento "disegna" sulla superficie di una geometria delle semplici Spline, tenendo come distanza dalla Mesh base il raggio impostato nello strumento stesso.

06_Rope.png

Fig. 06 - Lo strumento "Advanced Painter" con evidenziato il tool che servirà per la creazione della corda: "Spaghetti".

Quindi si seleziona la geometria, per esempio l'oggetto Node_02, si seleziona lo strumento "Spaghetti", si imposta il raggio e poi si clicca su "Paint". Ora è possibile "dipingere" sul nodo tutte le "Spline" che si vuole.

07_Rope.png

Fig. 07 - La generazione di spline su una superficie.

Il problema è che, quando si ruota la Viewport per continuale la Spline sulla parte posteriore del nodo, la Spline si interrompe e ne comincia una nuova. Ricordiamo che lo spessore della spline è dovuto all'attivazione automatica dell'opzione "Enable in Viewport" ed "Enable in Rendering" presenti nell'oggetto Spline.

08_Rope.png

Fig. 08 - Le due Spline e l'opzione per attivarne lo spessore.

Quindi non resta che unirle con l'opzione "Attach".

09_Rope.png

Fig. 09 - Unione delle due Spline.

Altro problema nasce dal fatto che lo strumento "Spaghetti" crea automaticamente moltissimi vertici nelle Spline. Per ridurne il numero, basta utilizzare il modificatore "Normalize Spline". Per vedere i vertici nelle Spline, basta attivare l'opzione "Vertex Ticks".

10_Rope.png

Fig. 10 - Riduzione del vertici della Spline.

Collassare la Spline o aggiungere un modificatore "Edit Spline" per poi saldare i vertici finali delle due Spline.

11_Rope.png

Fig. 11 - Saldatura del vertici della Spline.

Ripetere questo processo per un numero "X" di volte. In questo modo si avrà il nodo ricoperto di Spline.

12_Rope.png

Fig. 12 - La sfera ricoperta di Spline.

Ora la parte più noiosa. Lo spostamento manuale dei vertici. Bisogna fare in modo che ci sia il minor numero di intersezioni. Alla fine collassare tutto in un'unica Spline.

13_Rope.png

Fig. 13 - La Spline completata.

Ora un ultimo passaggio. Per aumentare il dettaglio, si utilizzerà il modificatore "Sweep" con una Shape personalizzata. notare come ora il nodo sembri molto più dettagliato!

14_Rope.png

Fig. 14 - Il nodo finale.

A questo punto la texture per il "Displacment". Il modificatore "Sweep" crea automaticamente le coordinate di mappatura, quindi non c'è bisogno di nessuna particolare tecnica di Unwrapping.

15_Rope.png

Fig. 15 - Le coordinate di mappatura sono già predisposte dal modificatore "Sweep". Lo si può verificare applicando temporaneamente una mappa Checker.

Per il Displacement si impiegherà una texture simile a questa:

16_Rope.jpg

Fig. 16 - La mappa per il Displacement.

Ecco il risultato finale, con l'aggiunta di un po' di Bump:

17_Rope.png

Fig. 17 - Il rendering finale.

Spero che la lettura sia stata di vostro gradimento.

In allegato troverete il tutorial in formato PDF.

Alla prossima...

Ciao a tutti

Francesco Legrenzi (cecofuli)

www.francescolegrenzi.com

Rope_Tutorial.pdf

Rope_Tutorial_Orbit_animation.rar


Edited by cecofuli

Share this post


Link to post
Share on other sites
http://vimeo.com/moogaloop.swf?clip_id=3896030&server=vimeo.com&show_title=1&show_byline=1&show_portrait=0&color=00ADEF&fullscreen=1"type="application/x-shockwave-flash" allowfullscreen="true" allowscriptaccess="always" width="507" height="380">

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bene :)

Comunque, come dicevo, non era nulla di particolare ^_^

non so se permettermi , :huh:

ma smanettando un pò ho trovato che se si seleziona oltre l'oggetto di base anche la corda fatta precedentemente , la corda successiva va a mettersi sopra, senza avere piu i fenomeni di sovrapposizione che vanno poi aggiustati manualmente . B)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vero e lo avevo sperimentato anche io, ma poi si ingarbugliava troppo.Vertici che se ne andavano per i fatti loro, spline impazzite.... Perdi più tempo a pulire che a spostare i punti di controllo. Così ho preferito creare spline sullo stesso "piano" per poi gestirle io manualmente. :)


Edited by cecofuli

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vero e lo avevo sperimentato anche io, ma poi si ingarbugliava troppo.Vertici che se ne andavano per i fatti loro, spline impazzite.... Perdi più tempo a pulire che a spostare i punti di controllo. Così ho preferito creare spline sullo stesso "piano" per poi gestirle io manualmente. :)

be si in effetti io l'ho provato solo su poche corde, sicuramente su tutte quelle magari qualche problema lo avrà...

cmq grazie ancora di condividere un sacco di cose con tutti noi..... :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...