Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...
Guest Mirco83

Mostro Marino E Realflow

Recommended Posts

Guest Mirco83

Ciao a tutti,

Negli ultimi giorni sto realizzando questo progettino. Trattasi di un mostro marino che esce dell'acqua.

In realtà la modellazione del mostro è stata piuttosto approssimativa, perché il mio vero scopo era di realizzare una soddisfacente simulazione dell'acqua con realflow e il mostro è prettamente un pretesto per realizzarla.

Quella che presento è una preview dalla viewport da maya,la classica playblast.

In seguito farò un rendering del tutto.

Alcune info:

-Animazione del mostro realizzata in Maya.

-Simulazione Mare e Strato particellare(1 milione di particelle) con conseguente simulazione delle collisioni realizzato in Realflow.

-Export delle mesh (particelle e mare) in Maya, per un totale di circa 3 milioni di poligoni

Spero vi piaccia,

Saluti,

Mirco

;)

PS. Se a qualcuno interessa, potrei farne anche un tutorial.

(consiglio il file in download, ha una qualità decisamente più alta)

VIDEO IN DOWNLOAD:

http://rapidshare.com/files/204100098/mons...pletew.rar.html

VIDEO SU YOUTUBE:

http://www.youtube.com/watch?v=WIkTCj3DjCY

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molto carino, soprattutto l'idea.

Un piccolo consiglio se mi è premesso, aumenterei un po la tension e abbasserei il blend factor, con radius molto basso tipo 0.005 o 0.004, non è detto che ci abbia preso, vado ad occhio. Se devi aumentare molto il blend perchè non ti aggrega la mesh, dovrai per forza di cose o aumentare le particelle o abbassare lo scale factor. Per il resto è bello. Fa paura il mostro. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Mirco83
Molto carino, soprattutto l'idea.

Un piccolo consiglio se mi è premesso, aumenterei un po la tension e abbasserei il blend factor, con radius molto basso tipo 0.005 o 0.004, non è detto che ci abbia preso, vado ad occhio. Se devi aumentare molto il blend perchè non ti aggrega la mesh, dovrai per forza di cose o aumentare le particelle o abbassare lo scale factor. Per il resto è bello. Fa paura il mostro. :)

Ti ringrazio infinitamente per l'apprezzamento e per i tuoi consigli.

Se posso, vorrei farti alcune domande sui tuoi suggerimenti, purtroppo uso Realflow da una settimanella e non sono molto esperto.

Giocando con i parametri che mi hai detto,cosa potrei migliorare? 2 domandine specifiche su ognuno di essi:

Surface tension: io ho utilizzato un daemon per simulare la tensione...Devo utilizzare quello oppure è sufficiente l'attributo delle particelle?

Blend Factor: Dove è situato? L'avevo visto su un forum, che se ne parlava ma non son riuscito a trovarlo!

Grazie infinite e scusa le domande!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccomi.

Il blend factor lo trovi quando "add fluid to a mesh" espandendo il nodo mesh, selezioni l'emitter a cui fa riferimento la mesh, in sostanza quando crei la mesh dovresti aver incorporato un fluid al suo interno, espandendo la mesh vedi il fluido attribuito.

Selezionandolo dalla mesh troverai un pannello.a li regoli attributi che di default sono a 97 di blend e radius 0.01 mi sembra.

Cmq da questa image lo capisci meglio.

per il tension daemon è un parametro che fa riferimento alle particelle ma in congiunzione con la superfice. Devi usare un alto strenght per avere effetti visibili.

Per il tension delle particelle, va già bene ma solo se esistessero particelle emesse da un emitter di tipo classico, qui mi sembra che più che tension alto andrebbe bene il surface tension alto.

Il problema rimane adesso il numero come ti dicevo prima, ma mi sbaglio in realtà, i valori che usi non mi sono ben chiari, ma una risoluzione buona delle particelle, ti aiuta ad avere l'effetto realistico e non aumentare a dismisura il numero che comunque è sempre collegato alla risoluzione.


Edited by ytsejam

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Mirco83
Eccomi.

Il blend factor lo trovi quando "add fluid to a mesh" espandendo il nodo mesh, selezioni l'emitter a cui fa riferimento la mesh, in sostanza quando crei la mesh dovresti aver incorporato un fluid al suo interno, espandendo la mesh vedi il fluido attribuito.

Selezionandolo dalla mesh troverai un pannello.a li regoli attributi che di default sono a 97 di blend e radius 0.01 mi sembra.

Cmq da questa image lo capisci meglio.

per il tension daemon è un parametro che fa riferimento alle particelle ma in congiunzione con la superfice. Devi usare un alto strenght per avere effetti visibili.

Per il tension delle particelle, va già bene ma solo se esistessero particelle emesse da un emitter di tipo classico, qui mi sembra che più che tension alto andrebbe bene il surface tension alto.

Il problema rimane adesso il numero come ti dicevo prima, ma mi sbaglio in realtà, i valori che usi non mi sono ben chiari, ma una risoluzione buona delle particelle, ti aiuta ad avere l'effetto realistico e non aumentare a dismisura il numero che comunque è sempre collegato alla risoluzione.

Grazie mille, sei stato molto chiaro! Proverò a fare delle modifiche e poi faccio una nuova versione del video.

Come ben saprai non è rapida la cosa. Ora, con 800.000 particelle la simulazione richiede 7 ore :-)

@zbetto:Grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
Aspetta! x

Ti piacerebbe rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità nel campo della computer grafica?

Iscrivendoti alla Newsletter riceverai subito una mail con le indicazioni per scaricare gratuitamente:

  1. Le immagini HDRI presenti su HDRI pro
  2. Una sequenza di 300 immagini HDRI generata da Luca Deriu tramite il programma Real HDR