Jump to content
BoLIne

Vray Sun Vs. Direct Light

Recommended Posts

Salve,

mi trovo a renderizzare il mio primo interno con vray.

La scena che si presenta è molto semplice e rappresenta un piccolo ufficio, che poi sarebbe una stanza di casa mia.

Mi trovo davanti ad un bivio: non riesco a decidere che tipo di illuminazione usare.

Mi spiego meglio, l'unica fonte di luce è una finestra (abbastanza grande) , per il resto la stanza è chiusa.

Fatta questa considerazione importante è il fatto della dimensione della stanza che risulta essere molto ridotta 3,60mX2,40m e 2,50m di altezza.

Sono indeciso se usare vray sun + phycam oppure direct light con magari una bella vray light alla finestra.

A breve posterò qualche prova dello studio dell'illuminiazione.

Riangrazio anticipatamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

camerapc.jpg

w800.png

Questa è la prima prova con vray sun e phycam senza materiali ovviamente,antialiasing off

Ecco i parametri usati della camera:

Shutter speed: 90

Film ISO: 200

Nella vray sun ho solo alzato un pelino l ozone per variare leggermente il colore della luce.

Ho attivato vraysky nell environment.

Attento consigli per migliorare

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusa perchè non fai due prove?

in una usi una direct e una vray light e una altra volta una sun?

per esperienza personale ti posso dire che con tutte le tecniche che ci sono è difficile consigliare quella ottimale.

dal mio punto di vista con la direct e la vray light puoi controllare meglio la luce; la Sun tende a creare maggior contrasti come la vera luce solare e quindi è più difficile gestirla.

perchè non fai le due prove e poi le posti? in questo modo si potrà discutere con qualcosa davanti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah, è una questione che ho sentito dibattersi parecchie volte...

Non credo ci sia una risposta univoca: il mio consiglio è quello di usare la forma con la quale ti trovi meglio.

Io personalmente sono stato in passato un seguace della direct+vraylight, ora sono passato ad illuminare con vraysun (agganciato ad un daylight system) ma ci sono certe situazioni dove con quest'ultimo non ottengo i risultati che vorrei e dunque ripasso al primo.

Per guardare nello specifico: la tua scena potrebbe essere adeguatamente illuminata con tutti e due i sistemi. Se, come credo, non hai tempi di consegna pressanti prova a sperimentare e vedi un po quale dei due sistemi ti è più facile da padroneggiare. Nel caso di vraysun il settaggio della physicalcam è cruciale : in una scena del genere partirei anche io dai tuoi valori (f-number a 2,8 - quello della mia macchinina fotografica) e poi farei un po di prove con un settaggio "leggero" (ma con i materiali, le prove con il vraymat grigio non le ho mai mandate giù). Poi se il risultato non è proprio quello che vorrei, c'è sempre Photoshop!

Ciao

Giovanni


Edited by gballotta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intanto grazie delle risposte, in ogni caso quella dell'illuminzazione è una cosa veramente interessante sulla quale confrontarsi perchè come già detto non è una cosa standard, dipende dalla soggettività di ognuno.

In ogni caso il vray sun mi ispira molta simpatia e quindi PENSO continuerò su quella strada. Fra poco posto qualcosina.

Enrico

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco un due prove:

Questa è la scena con vray sun e una piccola vraylight per ammorbidire le ombre

camerapc.jpg

w640.png

In queste immagini c'è una direct + 2 vraylight alla finestra con i seguenti parametri:

Direct a 6 e vraylight a 2

camerapcdirectlightvray.jpg

w640.png

Direct a 8 e vraylight a 3

camerapcdirectlighta8ev.jpg

w640.png

In nessun caso il risultato è quello sperato, sopratutto per le macchie che si creano sul muro e vicino al termosifone senza contare le bruciature sempre sul muro se alzo i valori delle luci.

..consigli??


Edited by BoLIne

Share this post


Link to post
Share on other sites

di solito le macchie si formano perchè la irradiance map ha poche suddivisioni e anche la vray light ha poche suddivisioni.

prova ad usare i parametri del file che ti spedisco. questo file è fatto per essere usato senza il sun.

inoltre prova adassegnare i materiali.il risultato sarà più caldo e realistico,allora potrai farti veramente una idea delle differenze.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ascolta.

quella forte illuminazione che vedi tra il tavolo e il muro deriva dalla riflessione -e quindi amplificazione-della luce sul materiale bianco.

per questo motivo devi provare a renderizzare con i materiali e non con un solo astratto materiale bianco.

sa alla scrivania applichi un legno che non sia così chiaro vedrai che quel forte riverbero di luce sparirà.

prova in questo modo.poi si vedrà.

dopo prova ad usare il file che ti ho inviato.non perchè sia migliore del tuo,ma perchè in questo modo potrai capire le differenze e ottimizzare.

io parto sempre dal presupposto che il render è una astrazioneche richiede un lavoro "artigianale".

inoltre clicca su tutti gli oggetti assieme,tasot destro,vray proprietà, e porta receive GI da 1 ad 1,5.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con un po di prove quella riflessione è sparita. Inizio ora a lavorare sui materiali e a tal proposito avevo una domanda che mi ha sempre messo in crisi: qualche strategia per mappare il legno per evitare le ripezioni sulla superficie con l UVW map?.. se avete pure qualche esempio ne sarei felice. Tnx a lot!

Share this post


Link to post
Share on other sites

unwrappalo.

per quanto riguarda l'illuminazione io preferisco sempre piano con vraylightmtl alle classiche luci, in questo modo puoi mettere quanti piani illuminati vuoi senza modificare il tempo di rendering. sulla gi irradiance map e light cache settati bene aiutano moltissimo i tempi a parità di qualità, inoltre il light cache genera meno aberrazioni del brute force.

Per i materiali texturizzati prediligo sempre l'unwrap all'uvw map soprattutto se si vuole evitare un altrimenti evidente tiling.

Usa l'ambient occlusion, magari con il vraydirt con un raggio alto e molte suddivisioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

il problema delle mappe è il fatto che si noti la ripetizione.

1) apri photoshop

2) apri una texture

3) filter-other-offset

a questo punto le zone in cui la mappa finisce non sono più agli estremi del rettangolo che costituisce la mappa stessa.

4) passaClone stamp sulle zone limite ed avrai una mappa senza punti di "discontinuità" (come si direbbe in matematica. un problema del tile lo hai risolto.poi ovviamente più la mappa è grande e varia minore sarà il problema del tiling.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rieccoci, questa volta per postare la fatica del mio primo interno.

Ho modellato tutto tranne la sedia e la lampada (lumina 3d) perchè erano simili a quello che cercavo.

I materiali me li sono fatti da me tranne il cromato (che non mi convince affatto).

Tempi di rendering nell'ordine delle tre ore a questa risoluzione.

camerapcdirectlight.jpg

w800.png

Sinceramente essendo uno dei miei primi lavori e sopratutto il mio primo approccio all'architettura mi ritengo soddisfatto!

Alcune considerazioni:

1-Non so cosa sia quella macchiolina sul serramento ,probabilmente una stupidaggine di geometria e sistemerò con photoshop.

2-Il punto dolente, la mappatura del legno della scrivania!! purtroppo è la prima volta che uso l UVW wrap,spero di migliorare

3-Forse è un po troppo alto il mult del vrayligthmat del piano che uso nello sfondo

Per il resto ovviamente ci sono altri mille difetti :) Aspetto vostri commenti critiche consigli...GRAZIE A TUTTI COLORO CHE MI HANNO DATO UNA MANO QUA SU TREDDI!

Share this post


Link to post
Share on other sites

per me non è male.

al cestino hai dato un materiale riflettente?

riguardol la mappa uvw non capisco cosa c'è che ti riesce difficile???? nel materiale delle scrivasnia c'è una ripetizione evidente perchè il campione che hai usato è piccolo e troppo specifico: tutto qui.usa un legno che non abbia quelle venatute così curvate e abbia una maggiore estensione e varietà.

riguardo la qualità del tuo render,se fai prove con i diversi metodi di cui hai parlato potrai comprendere maggiormente il programma.

una curiosià: riguardo il computer hai una macchina con un solo core?

Share this post


Link to post
Share on other sites

quoto antoniovoto per quanto riguarda la texture se devi tileare ne serve una bene o male uniforme, prova questa:

post-52844-1235600977_thumb.jpg

per il resto si vedono ancora un po' di macchie dei fotoni ma se hai già quei tempi di rendering ti sconsiglio di suddividere ulteriormente.

cosa hai usato sul secondario? bruteforce o lightcache?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, essendpo uno dei tuoi primi lavori devi sentirti soddisfatto, ma se non ti dispiace ti vorrei dare qualche consigio:

- sfuma leggermente l'ombra proiettata dalla direct light, è un pelino troppo netta,

- brucia l'esterno, in quanto se dovessi scattare una footgrafia di quell'interno prendendo l'esposizione sull'interno (scusa il gioco di parole) quello che vedresti fuori sarebbe molto bruciato.

- aggiungi una leggerisisma bump map al muro

- controlla la dimensione della maniglia della finestra, mi sembra un pochino piccola, ma forse sono solo pignolo io :)

Poi ti chiedo:

- che color mapping hai usato?

- Irradiance + LC, ma che valori? in quanto la parte del muro vicino alla finestra ha un aspetto strano.

Scusa per i tanti appunti che ti ho lasciato, ma l'immagini promette bene!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora intanto posto un render leggermente migliorato, almeno per quel che riguarda il legno.

camerapcdirectlightmigl.jpg

w1600.png

Poi rispondo a un po di domande: secondary bounce ho lasciato come di default il QUasi Monte CArlo con tutte le opzioni di default.

Il color mapping è il linear Multy con dark multiplier alzato a 1,3

Gli altri paramentri sono questi

Ciau

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che versione di Vray stai utilizzando? Non la Rc5 o 3 non i ricordo come si chiamava. E' abbastanza imprecisa e ormai il QMC non c'è più nel SP2.

Comunque riguardo al color mapping, si spiega perchè quelle bruciature. Prova ad utilizzare un Rehinard (1,0/0,8/1). Poi utilizzare il QMC ome secondario è un pò povero di bounces IMHO, prova ad abbinare IRR/LC oppure BF/LC, avresti risultati migliori e una GI distribuita in maniera migliore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Panda intanto grazie 1000 degli interventi. La versione di vray è la 1.5

Voglio seguire i tuoi consigli anche perchè non ho mai usato altro che QMC..Mi butto su LC ma, qualche parametro?

GRAZIE

Share this post


Link to post
Share on other sites

Potrsti provare:

Brute Force/Light Cache lasciando i valori standard per il Brute Force e per la LC 2000/0,006, utilzzando un Adaptative DMC settato su 1/40

oppure

Irradiance/light cache utilizzando il preset HIGH per la IRR e i valori che ti ho scritto sopra per la LC.

Utilizza per entrambi un Noise Threshold pai a 0,005 e un Adaptative amount di 1 per il primo e 0,85 per il secondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...