Jump to content
GUESTOLDO

Idea E Progettazione

Recommended Posts

Sto sostenendo una serrata discussione sul fatto che (lo sostengo io con una sparuta minoranza),nell'oreficeria l'idea,l'nvenzione,l'ispirazione (esagerando per eccesso)deve essere frutto di una persona e la messa in 3d debba essere compito di una seconda persona.

Di un tecnico-disegnatore capace che però dovrebbe solamente prestare la sua conoscenza tecnologica per realizzare l'idea scarabocchiata magari sul tovagliolino di carta.

Voi tutti in fondo potete darmi una risposta. Non so chi di voi si occupi di entrambi i compiti.

A lui vorrei chiedere se l'uso del 3d può limitarlo nella scelta dell'idea iniziale del progetto.

Questo argomento si occupa del 3d proprio di striscio e se sono uscito dal seminato stroncatelo.

Io sono curiosissimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sto sostenendo una serrata discussione sul fatto che (lo sostengo io con una sparuta minoranza),nell'oreficeria l'idea,l'nvenzione,l'ispirazione (esagerando per eccesso)deve essere frutto di una persona e la messa in 3d debba essere compito di una seconda persona.

Di un tecnico-disegnatore capace che però dovrebbe solamente prestare la sua conoscenza tecnologica per realizzare l'idea scarabocchiata magari sul tovagliolino di carta.

Voi tutti in fondo potete darmi una risposta. Non so chi di voi si occupi di entrambi i compiti.

A lui vorrei chiedere se l'uso del 3d può limitarlo nella scelta dell'idea iniziale del progetto.

Questo argomento si occupa del 3d proprio di striscio e se sono uscito dal seminato stroncatelo.

Io sono curiosissimo.

io sono convinto che la matita piuttosto che un software 3d od altro siano solo struementi. e questo vale in tutti i campi dall'architettura all'orificeria od altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sicuramente per essere liberi di esprimere le proprie idee si deve avere una profonda conoscenza anche del software altrimenti si resterebbe limitati non sapendo come fare certe curve o chesoio, quindi se l'ideatore è bravissimo con la matita e mezzo mezzo con il software bene che disegni e detti il risultato che vuol raggiungere a chi il software lo conosce bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

QUesto nasce forse dal fatto che molte volte determinati tool di certi software tendono ad essere strausati e quindi si finisce per avere un oggetto modellato secondo i parametri del software, invece che secondo le proprie idee. Ma questo valeva anche quando il 3d si usava poco e quindi certe scelte "stilistiche" si facevano in base difficoltà di costruire poi quel derminato pezzo.

In realtà adesso ci sono programmi che ti permettono di schizzare l'idea direttamente in 3d e in pochi passaggi, resta il fatto che ormai se non sai usare un'applicazione 3d per prototipare, rischi di finire fuori mercato (eccetto alcuni settori in cui il lavoro manuale è quasi d'obbligo).

Poi se sei così famoso e ricco da poterti permettere solo di fare schizzi, questo è un'altro discorso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sto sostenendo una serrata discussione sul fatto che (lo sostengo io con una sparuta minoranza),nell'oreficeria l'idea,l'nvenzione,l'ispirazione (esagerando per eccesso)deve essere frutto di una persona e la messa in 3d debba essere compito di una seconda persona.

Di un tecnico-disegnatore capace che però dovrebbe solamente prestare la sua conoscenza tecnologica per realizzare l'idea scarabocchiata magari sul tovagliolino di carta.

Queste parole sembrano appartenere a Taylor, ovvero esistono persone "pagate" per pensare ed altre, la manodopera, pagata per eseguire. Il tutto sembra ridursi ad una linearità che elimina la complessità sistemica e le relazioni.

A mio avviso, colui che è l'ideatore sarà obbligato in un certo senso, a conoscere cosa e come farà il tecnico a concretizzare l'idea. Ammettiamo per assurdo che un'idea, per limiti meccanici non possa essere realizzata, il tecnico dovrebbe dire all'ideatore, questo non funziona, quindi non si può realizzare ciò che hai pensato.

In questo modo i due settori vengono per forza in interazione. Pertanto, diviene una scelta lasciare realizzare la propria idea al tecnico, ma presumo che questo non sia sempre possibile. Se lo fosse, mi sovviene di pensare ad un comportamento controproducente.

Matteo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Interessante quesito, in ambito professionale è diventata un'abitudine, ci sono i designers e chi si preoccupa della prototipazione(vedi in ambito automobilistico).

L'ideale sarebbe che chi ha concepito qualcosa la sappia anche realizzare con strumenti quali programmi 3d, che oramai sono gli strumenti del nostro tempo. Ma in realtà così non avviene e quindi si avranno continue contaminazioni e reinterpretazioni (il che non è necessariamente negativo). E' difficile secondo me dire cosa sià più giusto fare. Ti dico cosa farei io, se le mie capacità nell'uso di uno strumento come un programma 3d non fossero perfezionate abbastanza, lascerei la realizzazione a una persona con un livello PRO, anche per fornire al cliente il miglior prodotto possibile, ma in ogni caso sarebbe solo una situazione temporanea perchè, per la mia indole, mi perfezionerei in continuazione per acquisire la piena padronanza del programma e così potrei realizzare le mie idee senza aver intermediari, abbattendo anche i tempi di continue revisioni. (Sempre ammesso che mi sia concessa la capacità decisionale) :-)

Bye

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sostengo che l'immagine stessa è frutto di una ispirazione.

altrimenti non ci sarebbe modo di dimostrare l'abisso tra lo spessore di un render artistico e un sottoprodotto frutto di certi ambienti.


Edited by Mercy

Share this post


Link to post
Share on other sites

ti dirò che peroro la tua causa...

secondo me nell'oreficeria e più in generale nel design avere due teste che si contrappongono è decisamente più utile...

mi spiego meglio..

io al lavoro spesso mi trovo a "portare nel meravilgioso mondo dellle tre dimensioni" gli schizzi di una mia collega molto brava nel design, e ti assicuro che in lei questa vena creativa molto forte spesso almeno inizialmente non prende in considerazione alcuni punti che potrebbero sembrare importanti, quali la fattibilità tecnica e la realizzazione... tutto questo però, sebbene possa sembrare un difetto, in realtà è secondo me un valore aggiunto che le permette di volare molto più in alto di me che magari mi perdo nella filettatura di una vite anche nella prima fase di stesura di una idea...

naturalmente quando poi si passa alla realizzazione, o anche alle prima fasi di avvicinamento al prodotto finito, come appunto il render, ci si inizia a interrogare sulle tecniche e sulle forme, e a questo punto, dovendo servire un idea già definita, diventa molto più facile inventare le soluzione tecniche che servono invece che ricadere nelle solite.

spero di essere stato chiaro...

in pratica come diceva il caro vecchio vico magistretti ( che ho avuto la fortuna di conoscere) il designer è uno che ti porta il progetto schizzato a matita sul tovagliolino al bar!

saluti!

Share this post


Link to post
Share on other sites
aggiungo una domanda: ma alla fine si progetta noi o il software?

Hai fatto un riassunto ad una sintesi.

E' la domanda che vi ho rivolto.

Siamo noi che disegnamo l'idea oppure è il pc che ci limita e ce la fa modificare perchè non lo sappiamo usare?

Nel mio lavoro le correzioni per aggirare ostacoli ed evitare i problemi sono all'ordine del giorno.

Se io non conosco benissimo il sw rischio di fare sempre le stesse cose e di farle pure molto simili.

Come ha spiegato bene nico,la follia non è di solito nel dna del tecnico.

Ma quando c'è si deve lasciarla in vita e sfruttarla per nuove idee.

Vedo che il concetto è valido anche per voi.

Nel mio lavoro una fantasia folle è un bene strepitoso e siccome non mettiamo a repentaglio la vita di nessuno con crolli e cedimenti strutturali, va coltivata tenendola lontana dalla logica della matematica.

Gurugugnola...non credo,almeno non per me.

La matita è istantanea,l'unico pensiero che potrebbe sfiorarci la mente è da che parte usarla. Le sue funzioni sono elementari e solo la rottura della mina crea uno stop. La matita è direttamente collegata all'immagine che abbiamo in mente,anzi,per far prima di solito si tirano solo 5 righe che poi si modificheranno in seguito con più calma.

Bada che non dico che però sia impossibile usare solo il pc.

E poi come dice mat il prodotto finale,quello che il cliente vede,deve essere perfetto dal punto di vista tecnico.

Anche una idea banale ha qualche chance se presentata bene. E questa era una considerazione che non avevo fatto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho pensato ad un'altra cosa,

se ad esempio non sapessimo disegnare, oppure non avessimo a disposizione carta e matita, l'idea la dovremmo focalizzare di continuo nella nostra mente. La dovremmo esprimere ad altri, tecnici e non, con altro mezzo, esempio a parole. In alternativa, dovremmo realizzare l'idea con le nostre mani (sempre se possibile), lasciando nel caso in cui l'idea non fosse realizzabile, una bozza del ciò che ho fatto.

Pertanto si avrebbe per analogia, l'equivalenza tra scarabocchio su carta e disegno al pc (sia 2d che 3d), infatti entrambi sono mezzi, quindi entrambi limitano, anche la matita può essere non immediata.

Quindi c'è da stabilire un nesso mente-prodotto, per capire se il mezzo limita l'idea.

Infatti alla luce di questo ragionamento, che sia giusto sbagliato o fuorviato penso che, il mezzo possa limitare, sia la più immediata matita e conseguentemente anche un software.

Matteo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...