Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...
Guest

Creazione Di Un Quiz

Recommended Posts

Guest

Salve a tutti,

spero di non aver sbagliato sezione (forse andrebbe un secondo rivisto il discorso programmazione e grafica 2D, ma non mi dilungo adesso)... Vorrei creare un "quiz" a risposta multipla (in html o swf) che sia in grado di calcolare alla fine un valore in base alle domande giuste o errate.

Vi spiego brevemente il progetto... ho un fratello che per la pubblica istruzione è considerato un deficente perché dislessico e con una pagella piena di 4 e 5... l'unico aiuto che danno ai ragazzi oggi è quello di mandarli dallo psicologo o assegnargli un assistente in classe (in alcuni casi fanno bene, in altri a mio parere invece fanno solo un danno poiché accrescano la sfiducia delle giovani menti adolescenti facendogli credere di essere veramente dei minorati mentali).

A mio parere non ha niente che non va e non lo dico perché sono suo fratello, ma per il semplice fatto che alcuni test fatti svolgere dal suo psicologo (come test di intelligenza ad esempio) rientrano nella normalità.

Ha quella che all'epoca mia si chiamava "voglia di non studiare" quindi per aiutarlo nell'apprendimento penso che la via più divertente sia una delle soluzioni migliori, perché non farlo con un gioco/quiz?

Per la creazioni delle domande aperte ho trovato questo link

http://editor.html.it/articoli/leggi/166/c...n-dreaweaver/1/

Per la creazione a risposta multipla invece non riesco a trovare nulla o meglio nulla che non siano link a servizi on-line o altri software a pagamento...

Qualcuno ha qualche idea?

Il progetto naturalmente non ha scopi commerciali.

Grazie a tutti per l'aiuto

Matteo

:hello:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Mat, tanti anni fa ho realizzato (per un esame univeritario) un "gioco" educativo per i bimbi con Visual Basic, penso si possa fare con flash tranquillamente ma anche altri software. Secondo me un conto è un giochino educativo, un conto è educare allo studio, non fraintendermi, può essere simpatica come cosa, però ciò che manca a tuo fratello penso sia un metodo di studio oltre alla voglia, quindi deve apprendere prima quello...poi il resto vien da se, ovviamente se si applica, anche perché per il gioco/quiz ha bisogno di studiare la materia per rispondere, mica sceglie a caso e se indovina bene, altrimenti ritenta sarai più fortunato, è una cosa in più non un rimedio alla situazione.

ciao :hello:


Edited by Angel1981

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Certo... forse manca un metodo di studio, ma anche se uno ce l'ha pensi che studierebbe ugualmente? ok.. allora mettiamoci la voglia e facciamo come fanno in America imbottendo di medicinali i piccoli ragazzi poco concentrati e iper-attivi... così mi ritrovo un tossico e non un fratello di 15 anni... in ogni caso si, educare è diverso ora sto valutando alcune possibilità che non si limitano a dare una risposta e basta (come hai fatto notare te diventa "un ritenta sarai più fortunato" ) ma anche qualcosa di più edutativo (esempio risposta giusta e poi si apre un video, un testo, un qualcosa che spiega o invoglia a saperne di più)... come tutte le cose credo che se si danno degli input positivi si può andare a stuzzicare qualcosa e magari ottenere migliori risultati invece di prendere un elemento metterlo davanti al libro e dirgli "studia... leggi... impara..." gli ordini sono i peggior nemici.

Forse ha solo bisogno di perdere un anno per capire che certe volte è meglio studiare invece di perdere tempo dietro ad altro... non lo so, ma io credo che se ci sono o se si hanno le possibilità di provare nuovi strumenti/metodi/strade tanto vale provare o no?

Vedo cosa mi tiro fuori da qui a qualche settimana...

Mat

:hello:

P.S.: la mia Angel1981 è una riflessione generale, non contro il tuo intervento :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa angel1981, ma mi sembra che mat, si riferisse a tutt'altra cosa, che non è da attribuirsi alla poca voglia di studiare. Si parla di una cosa ben più seria, non una malattia, ma qualcosa che dalle persone "poco Informate", viene vista come una poca voglia o poca volontà di studiare da parte di certi alunni\ragazzi.


Edited by ytsejam

Share this post


Link to post
Share on other sites
Certo... forse manca un metodo di studio, ma anche se uno ce l'ha pensi che studierebbe ugualmente? ok.. allora mettiamoci la voglia e facciamo come fanno in America imbottendo di medicinali i piccoli ragazzi poco concentrati e iper-attivi... così mi ritrovo un tossico e non un fratello di 15 anni... in ogni caso si, educare è diverso ora sto valutando alcune possibilità che non si limitano a dare una risposta e basta (come hai fatto notare te diventa "un ritenta sarai più fortunato" ) ma anche qualcosa di più edutativo (esempio risposta giusta e poi si apre un video, un testo, un qualcosa che spiega o invoglia a saperne di più)... come tutte le cose credo che se si danno degli input positivi si può andare a stuzzicare qualcosa e magari ottenere migliori risultati invece di prendere un elemento metterlo davanti al libro e dirgli "studia... leggi... impara..." gli ordini sono i peggior nemici.

Forse ha solo bisogno di perdere un anno per capire che certe volte è meglio studiare invece di perdere tempo dietro ad altro... non lo so, ma io credo che se ci sono o se si hanno le possibilità di provare nuovi strumenti/metodi/strade tanto vale provare o no?

Vedo cosa mi tiro fuori da qui a qualche settimana...

Mat

:hello:

P.S.: la mia Angel1981 è una riflessione generale, non contro il tuo intervento :)

lo so che non è contro il mio intervento, anche perchè sai che non sono una da "leggi...studia...ecc ecc" però se avesse un metodo di studio penso sarebbe tutto più facile...per le medicine ecc ecc sai come la penso, abbastanza contraria e poi non sono per nulla Americana :P

Comunque se riesci in breve tempo a fare un test interattivo, penso sia una bella idea. Ma in quale materia?

Scusa angel1981, ma mi sembra che mat, si riferisse a tutt'altra cosa, che non è da attribuirsi alla poca voglia di studiare. Si parla di una cosa ben più seria, non una malattia, ma qualcosa che dalle persone "poco Informate", viene vista come una poca voglia o poca volontà di studiare da parte di certi alunni\ragazzi.

scusami ytsejam mi verrebbe da dire che hai letto male il mio intervento e ciò che ha scritto Mat (ti quoto il testo di Mat)

Vi spiego brevemente il progetto... ho un fratello che per la pubblica istruzione è considerato un deficente perché dislessico e con una pagella piena di 4 e 5... l'unico aiuto che danno ai ragazzi oggi è quello di mandarli dallo psicologo o assegnargli un assistente in classe (in alcuni casi fanno bene, in altri a mio parere invece fanno solo un danno poiché accrescano la sfiducia delle giovani menti adolescenti facendogli credere di essere veramente dei minorati mentali).

A mio parere non ha niente che non va e non lo dico perché sono suo fratello, ma per il semplice fatto che alcuni test fatti svolgere dal suo psicologo (come test di intelligenza ad esempio) rientrano nella normalità.

Ha quella che all'epoca mia si chiamava "voglia di non studiare" quindi per aiutarlo nell'apprendimento penso che la via più divertente sia una delle soluzioni migliori, perché non farlo con un gioco/quiz?

non capisco chi siano le persone "poco informate", in questo caso ho solo ripetuto un termine usato da Mat, che si usava sia all'epoca di Mat che alla mia...e non siamo così vecchi :P

So che bisogna stimolarli, incuriosirli e soprattutto non essere rigidi, far amare ciò che si insegna!

La fascia dei bimbi/ragazzi che ho seguito è dai 0-12 anni, sono più da Mary Poppins che da Signorina Rottermaier ;)

...basta un poco di zucchero e la pillola va giù!!! :lol: :lol: :lol:

:hello:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

tranqui Angel... ci conosciamo pure di persona, anche se al view abbiamo parlato poco... sul discorso materia è una bella domanda... stasera mi rilasso un po' con altro poi vedrò su quale, anche con l'aiuto degli altri fratelli, poter sviluppare il tutto... sicuramente ci sono materie che non si possono utilizzare per ovvi motivi pratici (matematica, lettere -in parte si e in parte no- ginnastica :P) una sulle quali posso provare è storia dell'arte o storia sicuramente con queste due, anche se la mole enorme, si può provare qualcosa...

Mat

:hello:

Share this post


Link to post
Share on other sites
tranqui Angel... ci conosciamo pure di persona, anche se al view abbiamo parlato poco... sul discorso materia è una bella domanda... stasera mi rilasso un po' con altro poi vedrò su quale, anche con l'aiuto degli altri fratelli, poter sviluppare il tutto... sicuramente ci sono materie che non si possono utilizzare per ovvi motivi pratici (matematica, lettere -in parte si e in parte no- ginnastica :P) una sulle quali posso provare è storia dell'arte o storia sicuramente con queste due, anche se la mole enorme, si può provare qualcosa...

Mat

:hello:

ehehe si Mat ;)

:lol: per la ginnastica ci sta la Wii :lol: ...poi ci sentiamo per due chiacchiere ;)

notte :hello:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
Aspetta! x

Ti piacerebbe rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità nel campo della computer grafica?

Iscrivendoti alla Newsletter riceverai subito una mail con le indicazioni per scaricare gratuitamente:

  1. Le immagini HDRI presenti su HDRI pro
  2. Una sequenza di 300 immagini HDRI generata da Luca Deriu tramite il programma Real HDR