Vai al contenuto
MmAaXx

Sondaggio \ Pirateria Lavorativa

pirateria lavorativa  

45 voti

  1. 1. per lavoro usi o ti sei mai trovato ad utilizzare software pirata ?

    • Si, sempre o quasi
      16
    • Si, in passato mi sono trovato a lavorare con software pirata
      21
    • No, mai
      8


Recommended Posts

credo otterrai unicamente risposte anonime, su treddi non ci sono i presupposti legali per perorare cause che facilmente sfociano nella diffamazione.

esistono organi competenti presso i quali depositare denunce di questo tipo.

e comunque non conosciamo già la risposta al sondaggio?

esistono studi che non hanno neppure l'os origniale e studi che installano una copia buona su un numero di macchine eccedente i limiti di licenza.

unicamente un numero irrisorio di realtà ha le carte a posto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io probabilmente avrei diviso il sondaggio in 2. Una parte per i liberi professionisti e freelance, con le 3 opzioni e la seconda rivolta ai dipendenti/lavoro subordinato. Nel secondo caso il dipendente difficilmente ha potere decisionale se nello studio dove lavora usano software non licenziati, sarebbe stato curioso sapere e quindi distinguere i 2 punti di vista ;)

L'opzione 2, come dice algo, ha poco senso

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
credo otterrai unicamente risposte anonime, su treddi non ci sono i presupposti legali per perorare cause che facilmente sfociano nella diffamazione.

esistono organi competenti presso i quali depositare denunce di questo tipo.

e comunque non conosciamo già la risposta al sondaggio?

esistono studi che non hanno neppure l'os origniale e studi che installano una copia buona su un numero di macchine eccedente i limiti di licenza.

unicamente un numero irrisorio di realtà ha le carte a posto.

Pur restanto nell'illegalità è già più "apprezzabile" (virgolettato) uno che sfrutta la licenza per x postazioni, almeno una copia si suppone l'abbia comprata regolarmente.

Con una decina d'anni di esperienza lavorati nel settore grafico forse ho trovato giusto un paio di studi in regola al 100% con le licenze (non solo 3d). Molti come dicevano Mercy e Francesco neanche l'os. Questo ovviamente vale anche per molte ditte che non hanno a che fare con il campo della grafica o del 3D.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Pur restanto nell'illegalità è già più "apprezzabile" (virgolettato) uno che sfrutta la licenza per x postazioni, almeno una copia si suppone l'abbia comprata regolarmente.

Con una decina d'anni di esperienza lavorati nel settore grafico forse ho trovato giusto un paio di studi in regola al 100% con le licenze (non solo 3d). Molti come dicevano Mercy e Francesco neanche l'os. Questo ovviamente vale anche per molte ditte che non hanno a che fare con il campo della grafica o del 3D.

facciamo il caso di vray. 1 licenza, 10 nodi di render supportati (giusto? mi pare di si). in relazione alle possibilità di calcolo consentite la spesa è irrisoria e gli aggiornamenti gratuiti senza subscription o abbonamenti vari.

quando renderizzo, la macchina master accede alla licenza e, ad esempio, non posso modellare e settare i materiali su alti pc. per questo motivo sto valutando per l'anno commerciale corrente l'acquisto di una seconda licenza, per ultimare un lavoro e contemporaneamente operare su un altro fronte.

caso opposto (per prezzo e licenza) max. 1 licenza, 1 macchina e backburner libera. con 1 licenza un singolo operatore può produrre lavoro per una cifra utile ad ammortizzare la subscription ogni anno. uno studio che ha 2 o 3 operatori di certo produce una cifra di affari utile ad ammortizzare ogni subscription.

è vero che il costo iniziale è alto, ma nessuno obbliga nessuno ad aprire una società nel campo della CG. sarebbe troppo facile presentarsi sul mercato privi di capacità imprenditoriali o capitali propri per iniziare l'attività.

eppure..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Fortunatamente ho sempre lavorato con software originali. In ambito lavorativo è la cosa più corretta, ma devo ammettere che per un privato o cmq una persona che sta iniziando, è molto impegnativo investire migliaia di euro per un programma. Anche perchè per rientrare dalla spesa bisogna lavorare parecchio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Guest p40

Devo dire che il problema della pirateria riguarda più i capoccia delle aziende che i gli impiegati.

I creativi, dipendenti o freelance, sono per loro natura più inclini a comprendere e apprezzare il lavoro svolto dagli altri (nel caso specifico le software house) e spesso quando non riescono ad essere in regola (spesso per motivi economici) qualche questione etica se la pongono.

Quelli che non si fanno tanti scrupoli sono coloro che pagano in quali dicono (sentito dire personalmente) che le software house "si fanno pagare l'idea" (come se il codice si materializzasse da sè)....

Ho letto su un forum dedicato ai licenziamenti sul lavoro che un sistemista californiano è stato licenziato dalla sua ditta perchè si era rifiutato di installare software pirata. Licenziamento inoppugnabile perchè secondo la legge della California le aziende non sono tenute ad avere o a spiegare il motivo per cui licenziano un dipendente!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

si il mio intento era quello di racchiudere il piu ampio raggio di mercato..dai freelancer alle aziende.. quindi anche io operatore che lavoro per una azienda mi trovo costretto a lavorare con software pirata. dovro spuntare la casella "si sempre"

mentre la seconda opzione e` tipo: all'inizio nn era il mio lavoro mi e` capitato di lavorare con software nn originali ma poi mi sono messo in regola... che e` una opzione che cmq riguarda molti a mio avviso.

inoltre nn mi interessa sapere chi lavora software illegali sul forum ma bensi avere una statistica generale di cosa logora il mercato della CG soprattutto nella sezione "rendering architettonici", e gia da qusti primi voti e` facile capire la causa di prezzi cosi bassi per , spesso, risultati sopra lo standard.

ciao.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, da circa 2 mesi collaboro con uno studio d'ingegneria con + di 80 dipendenti, e tra le varie cose mi sto occupando proprio del controllo software. Per quel che riguarda i sistemi operativi tutti i pc hanno versioni oem preinstallate. Per il software specifico abbiamo software su server in multilicenza con chiavi hardware. Per i software diffusi tipo autocd abbiamo pacchetti multilicenza da 5 utenti a cd. Un problema l'ho trovato su software per creare pdf che è molto usato ( acrobat professional). Ho cercato un software che rientrasse nelle esigenze e che costasse poco. Per la suit office tutto multilicenza, cosi come l'antivirus che da server controlla i vari client. Ho castrato tutti i pc cosi che l'utente non possa installare software aggiuntivo per conto suo. In azienda tutto ora è originale. Mi sembra una buona cosa dato che in realtà del genere soldi ne girano parecchi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

beh ottimo direi.

cmq vedendo le statistiche fra chi ha scelto la terza e chi la seconda... siamo quasi ad un 50 e 50 di gente che lavora con software originali e chi lavora tutto oggi con software copiati.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Con una decina d'anni di esperienza lavorati nel settore grafico forse ho trovato giusto un paio di studi in regola al 100% con le licenze (non solo 3d). Molti come dicevano Mercy e Francesco neanche l'os. Questo ovviamente vale anche per molte ditte che non hanno a che fare con il campo della grafica o del 3D.

Straquoto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E secondo voi per quale ragione viene tollerata questa situazione? I produttori di software potrebbero farsi valere visto il loro potere economico e politico... perchè avallano questa situazione?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

fino ad un certo punto per la diffusione del proprio formato, così che il dwg è diventato uno standard, il 3ds no perchè non è stato più ritoccato da anni, ma l'installato da ragione a Max.

se davvero le autorità usassero il pugno duro, ci sarebbe un picco di interessi in direzione dell'open. quanto poi questo interesse si tramuterebbe in reale rimpiazzo dei pacchetti in uso è altro discorso.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
beh ma cosa centra, un conto e` pirateria tollerata per "permettere" alla gente di imparare un software... ma poi se questi nn lo compreranno MAI....

non lo si permettesse mai.. non ci sono vie di mezzo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il punto di vista di chi produce soft e lo fa per guadagno ;) è diverso da chi lo fa come ad esempio rhino o softimage, si punta a quote di mercato a crescita dei profitti, e vendere 100 licenze a 10€ o 10 a 100€ è la stessa cosa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
fino ad un certo punto per la diffusione del proprio formato, così che il dwg è diventato uno standard, il 3ds no perchè non è stato più ritoccato da anni, ma l'installato da ragione a Max.

se davvero le autorità usassero il pugno duro, ci sarebbe un picco di interessi in direzione dell'open. quanto poi questo interesse si tramuterebbe in reale rimpiazzo dei pacchetti in uso è altro discorso.

Anche per windows è stata un po' la stessa cosa, per le prime versioni bastava che tu gli lasciassi un cd vuoto accanto e quasi si copiava da solo e sicuramente ha giovato alla sua distribuzione.

(Va anche detto però che non è possibile fare un paragone efficace tra un s.o. e un software per la produzione.)

Dubito comunque che sarebbe mai possibile per le forze dell'ordine effettuare controlli a tappeto veramente efficaci, qualche tempo fa le forze dell'ordine non avevano neanche fondi sufficienti a coprire le spese carburante dei mezzi...

E personalmente troverei più giusto come prima cosa avere maggiori tutele per la nostra categoria (utopia) ed eventualmente "stangare" non tanto chi non usa il software originale, quanto chi svolge questa attività senza pagare tasse, che putroppo sono tanti (utopia 2). A quel punto poi si potrebbe anche pensare al discorso licenze

Per il discorso opensource non so, personalmente non ho mai provato ad inserire questi programmi nella cosiddetta "pipeline" (a parte provare a scaricare openoffice che mi sta sul qlo più dell'office "originale" e che utilizzo veramente pochissimo) ma certe volte sono software che presentano "limitazioni" o che ti costringono a procedure più complesse per ottenere il medesimo risultato, il che si traduce in una perdita di tempo (e quindi soldi) per molti inaccettabile.

(ad esempio tempo fa provai un editor html che aveva grossi problemi con la gestione del linguaggio php, alla fine per praticità d'uso ho acquistato dreamwever).

Poi non so, magari c'è chi riesce ad essere perfettamente produttivo anche con l'opensource.

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

secondo me e` solo un problema di etica che in italia manca sotto ogni punto di vista e in qualsiasi ambito a mio avviso, a partire dalla politica per finire alla CG.

se la tua azienda fattura un bel po di soldi con la CG, non vedo perche tu nn possa comprarti i software originali, se la tua azienda non fattura abbastanza per comprarli originali, allora dovrebbe andare su qualcosa di piu economico, i prezzi che le software house assegnano ai software non penso siano campati per aria... autodesk sa benissimo il cliente fino a che punto e` disposto a spendere e sa benissimo che non tutti aggiornano tutti gli anni ad esempio. quindi in base a quello penso che voglia dare una bella bastonata al cliente magari non tutti tutti gli anni ma tipo uno si e uno no :D

per quanto riguarda l'opensource, e` spesso limitato ma molte features sono piu che utilizzabili e penso che alla fine sia solo una questione di abitudine.

ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Problema di etica e di pigrizia, sia da parte dei "professionisti" (preferirei chiamarli in altro modo ma dovrei buttare il mio distintivo da moderatore <_<) sia da parte dei "controllori" (che non distinguono le licenze!!)...

Per non parlare della compiacenza di certi distributori che preferiscono vendere 2 copie piuttosto che non avere un cliente, quindi arrivano al patteggiamento ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Max onestamente un sondaggio del genere con 3 opzioni messe in croce e 30... 40...50 voti non serve ad una cippa, Se invece volevi discutere della pirateria arriveremo sempre alle solite 4 massime ipocrite tipo "voglio la pace nel mondo" stile miss italia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

....voglio la pace nel mondo e miss italia!!!

Cmq io penso che una persona "onesta", vedendo che con un programma guadagna, dovrebbe vedere da solo che è merito anche di chi lo ha fatto, e di conseguenza "condividere" i profitti...

Ma....

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

guidozzolo, io ti voglio bene, ti voglio tanto bene e per questo ti do ragione... pero la gente siannoia se gl idai 8200 opzioni e cmq i dati di un inchesta superficiale come questa parlano piu che chiaro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×