Vai al contenuto

Recommended Posts

Ciao a tutti!

Primo wip per me... come progetto è il secondo (il primo... bleah!), direi quindi che sono molto principiante!

Il lavoro di modellazione è quasi ultimato: mancano le rifiniture (tipo borchie sui bordi dell'armatura in pelle, le spade, I CAPELLI... lol) e le modifiche che scaturiranno dai vostri consigli e commenti!

A presto!

post-32652-1234194860_thumb.jpg post-32652-1234194877_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao io seguo...

Mi sembra a buon punto... non mi convince molto a livello anatomico per quanto riguarda le braccia, forse poco accentuate le forme dell'avambraccio, e forse le mani un pò grandi.. cmq mi sembra buono il modello. :)

non sono molto esperto come modellatore organico cmq seguo... ;)

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ciao io seguo...

Mi sembra a buon punto... non mi convince molto a livello anatomico per quanto riguarda le braccia, forse poco accentuate le forme dell'avambraccio, e forse le mani un pò grandi.. cmq mi sembra buono il modello. :)

non sono molto esperto come modellatore organico cmq seguo... ;)

:hello:

Effettivamente anche a me le braccia sembrano un po' rachitiche... forse "gonfiandole" un po' anche le mani sembreranno più piccole. Grazie del suggerimento e dell'interessamento! :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao ciao :)

Per essere il tuo secondo lavoro direi che è bene fatto. Vedrai che la crescita sarà esponenziale, quindi non perdere l'entusiasmo mi raccomando, visto che è una cosa tipica di chi si inbatte nel 3D. Ricorda che non è una cosa facile, ma a lungo tempo destreggiandoti tra i comandi e padroneggiando i processi di lavoro, sarai in grado di vedere tu stesso i miglioramenti. :)

Per ora il alvoro fatto è molto simpatico :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ciao ciao :)

Per essere il tuo secondo lavoro direi che è bene fatto. Vedrai che la crescita sarà esponenziale, quindi non perdere l'entusiasmo mi raccomando, visto che è una cosa tipica di chi si inbatte nel 3D. Ricorda che non è una cosa facile, ma a lungo tempo destreggiandoti tra i comandi e padroneggiando i processi di lavoro, sarai in grado di vedere tu stesso i miglioramenti. :)

Per ora il alvoro fatto è molto simpatico :)

Grazie dell'incoroggiamento! Ne avevo giusto bisogno: ho appena passato una mezzoretta a guardare la tua gallery ed altri lavori "hardcore" degli utenti di treddi... ehehe :)

Ciao!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ciao xkio

mi interessa molto il tuo wip soprattutto perchè è il tuo 2° lavoro e devo dire che non è affatto male.

se ti posso dare un consiglio piccolo, modella meglio la zona della ascella scavando e mettendo in risalto leggermente di più i muscoli dei pettorali, questo perchè andando a crearegià da prima le zone scavate come appunto l'ascella ti troverai avvantaggiato quando la animerai abbassando il braccio, o quanto meno quando la metterai in posa se non la devi animare

in questo tutorial (LINK) ci sono alcune immagini che possono aiutarti, ti ho linkato la pagina con delle immagini in particolare su quello che ti stavo dicendo

buon lavoro ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma dal primo all'ultimo Up, hai visto grande fratello? :D

Complimenti, per il tuo 2° lavoro.


Modificato da ytsejam

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
ciao xkio

mi interessa molto il tuo wip soprattutto perchè è il tuo 2° lavoro e devo dire che non è affatto male.

se ti posso dare un consiglio piccolo, modella meglio la zona della ascella scavando e mettendo in risalto leggermente di più i muscoli dei pettorali, questo perchè andando a crearegià da prima le zone scavate come appunto l'ascella ti troverai avvantaggiato quando la animerai abbassando il braccio, o quanto meno quando la metterai in posa se non la devi animare

in questo tutorial (LINK) ci sono alcune immagini che possono aiutarti, ti ho linkato la pagina con delle immagini in particolare su quello che ti stavo dicendo

buon lavoro ;)

Ok, una scavatina all'ascella ci sta tutta! Grazie del consiglio! Pensa che il tutorial che ho seguito è proprio quello che hai linkato!

Grazie ancora! :hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ma dal primo all'ultimo Up, hai visto grande fratello? :D

Complimenti, per il tuo 2° lavoro.

Intendi che il seno sembra più grosso? :lol: Beh... effettivamente... ma una pompatina non credo abbia mai ucciso nessuno! eheh :)

Grazie!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
le riflessioni del metallo non mi convincono... manca di profondità... cosa usi per renderizzare?

Maya software, per rapidità! Dici dovrei provare con mental ray?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
già meglio, ma userei + riflessioni sulla lama, per lo meno sul filo tagliente, ora sembra di pietra

Grazie della dritta!!! Ho cambiato texture e regolato meglio la specular. Effettivamente ora sembra meno... di marmo! =)

sword03.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

già meglio, ma considera che anche se rovinata, la lama di una spada è sempre d'acciaio.

Normalmente in epoca medioevale (quaindi se il tuo è un personaggio fantasi siam lì) l'acciaio veniva colato in matrici di pietra e lasciato raffreddare, in questo modo si faceva la forma della lama ma venivano fuori le famose "croste di fusione", quindi una volta quasi freddo veniva riscaldato nuovamente in una fucina e martellato in modo da far cadere queste croste metalliche, quindi veniva immerso in acqua fredda per temprare "a cuore" l'acciaio, a cuore significa che in questo modo la tempra raggiungeva quasi il centro del solido metallico.

una volta temprato il materiale era troppo duro per qualsiasi ulteriore lavorazione, apparte l'affilatura, che essendo effettuata con pietre abrasive (e la pietra è ovviamente più dura di qualsiasi metallo) era l'unica lavorazione ancora possibile.

Una volta affilate le spade erano taglienti (parliamo di spade classiche, gli spadoni non avevano filo tagliente e facevano male per schiacciamento e non per taglio, ma nel tuo caso è una sciabola la cui caratteristica primaria era l'affilatura) e per effetto del processo tipico dell'affilatura erano anche lucide (quantomeno lungo il filo tagliente).

Solitamente veniva effettuata, soprattutto sulle armi con un solo lato tagliente, un'affilatura a "V" ovvero venivano effettuate varie passate con diverse pietre abrasive (ognuna + fine della precedente) ognuna in un senso della V (prima passata \, seconda passata con la pietra successiva/) fino ad arrivare all'ultima affilatura con la pietra più fine che veniva eseguita in entrambi i sensi \/. Questo procedimento garantiva un taglio più dolce sia in mettere che in levare ovvero feriva sia quando infilzavi che quando estraevi la lama dal corpo.

L'affilatura a V è molto precisa e per effetto delle pietre di ""grana"" differente lucida l'acciaio a specchio (l'antenata della mola diamantata).

Quindi anche se dopo un lungo uso la lama era ovviamente soggetta a graffi e tagli che ne rovinavano la superficie rimaneva comunque, in alcuni punti molto lucida e riflettente.

Quindi va bene la differenza di colori tra corpo e filo tagliente ma su quest'ultimo dovresti dare maggiore riflessione speculare (ma ovviamente non a specchio).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
già meglio, ma considera che anche se rovinata, la lama di una spada è sempre d'acciaio.

Normalmente in epoca medioevale (quaindi se il tuo è un personaggio fantasi siam lì) l'acciaio veniva colato in matrici di pietra e lasciato raffreddare, in questo modo si faceva la forma della lama ma venivano fuori le famose "croste di fusione", quindi una volta quasi freddo veniva riscaldato nuovamente in una fucina e martellato in modo da far cadere queste croste metalliche, quindi veniva immerso in acqua fredda per temprare "a cuore" l'acciaio, a cuore significa che in questo modo la tempra raggiungeva quasi il centro del solido metallico.

una volta temprato il materiale era troppo duro per qualsiasi ulteriore lavorazione, apparte l'affilatura, che essendo effettuata con pietre abrasive (e la pietra è ovviamente più dura di qualsiasi metallo) era l'unica lavorazione ancora possibile.

Una volta affilate le spade erano taglienti (parliamo di spade classiche, gli spadoni non avevano filo tagliente e facevano male per schiacciamento e non per taglio, ma nel tuo caso è una sciabola la cui caratteristica primaria era l'affilatura) e per effetto del processo tipico dell'affilatura erano anche lucide (quantomeno lungo il filo tagliente).

Solitamente veniva effettuata, soprattutto sulle armi con un solo lato tagliente, un'affilatura a "V" ovvero venivano effettuate varie passate con diverse pietre abrasive (ognuna + fine della precedente) ognuna in un senso della V (prima passata \, seconda passata con la pietra successiva/) fino ad arrivare all'ultima affilatura con la pietra più fine che veniva eseguita in entrambi i sensi \/. Questo procedimento garantiva un taglio più dolce sia in mettere che in levare ovvero feriva sia quando infilzavi che quando estraevi la lama dal corpo.

L'affilatura a V è molto precisa e per effetto delle pietre di ""grana"" differente lucida l'acciaio a specchio (l'antenata della mola diamantata).

Quindi anche se dopo un lungo uso la lama era ovviamente soggetta a graffi e tagli che ne rovinavano la superficie rimaneva comunque, in alcuni punti molto lucida e riflettente.

Quindi va bene la differenza di colori tra corpo e filo tagliente ma su quest'ultimo dovresti dare maggiore riflessione speculare (ma ovviamente non a specchio).

Wow... :eek: sbalorditivo! Gran bell'approccio, bisognerebbe fare sempre così...! Il problema è che non so quanto "tecnicamente" riesca a rendere quel che tu dici. Per esempio: la specular dell'ultima immagine è al massimo (bianca) sia per il corpo che per il filo... e reflectivity è grigio al 50% (ma tanto si vede solo quando c'è un oggetto vicino che ci si riflette sopra). Se le lame le inclino in modo che i raggi colpiscano esattamente l'obiettivo, il riflesso è al massimo (come una foto sovraesposta) e il filo si vede tutto bianco nel render. Devo agire sullo shader in qualche altro modo? Intendi qualcos'altro? Che devo cambiare da Blinn a Anisotropic? Help! (non dimenticare che son abbastanza pivello col 3d =))).

Comunque le spade sarebbero molto grosse, appositamente sproporzionate rispetto all'elfetta che nella realtà non riuscirebbe neanche a sollevarle =) un po' in stile warcraft, come dire... più cartonato che fotorealistico, ma credo che il tuo suggerimento valga lo stesso, giusto?

Grazie del tempo che mi hai dedicato!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Posto ora una cosa che avrei dovuto fare all'inizio...

Questo è il concept 2d del personaggio, fatto con photoshop e tavoletta wacom!

A presto!

:hello:

Rogue_by_xkio.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Up! Ecco i materiali dell'armatura in pelle bicolore! Subito un'autocritica: le borchiette di metallo sembrano di plastica =S

E forse le scanalature della pelle colore ambrato sono troppo scure. Che ne pensate?

:hello:

stendhal72.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×