Vai al contenuto
sandro170

Basi Del Disegno 2d

Recommended Posts

Salve a tutti.

Sono da poco entrato in possesso di una wacom bamboo, e devo dire che e straordinaria come tavoletta grafica.

Non avendo mai disegnato in vita mia, sto provando a fare delle porve con photoshop o altro, ma mi rendo conto che mi mancano totalmente le basi del diesgno e della pittura.

Invidio i lavori di molti di voi (vedi Lady Purple, GrafDev, Lauranonce, ecc... x citarne alcuni).

Non chiedo di insegnarmi a disegnare o altro, vi chiedevo solo su come potri cominciare a studiare e se ci fossero delle risorse on line dove poter imparare.

Lo so, il compito è arduo e tortuoso, ma se non ci provo sarebbe x me un occasione persa.

Grazie a chi vorrà rispondermi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Salve a tutti.

Sono da poco entrato in possesso di una wacom bamboo, e devo dire che e straordinaria come tavoletta grafica.

Non avendo mai disegnato in vita mia, sto provando a fare delle porve con photoshop o altro, ma mi rendo conto che mi mancano totalmente le basi del diesgno e della pittura.

Invidio i lavori di molti di voi (vedi Lady Purple, GrafDev, Lauranonce, ecc... x citarne alcuni).

Non chiedo di insegnarmi a disegnare o altro, vi chiedevo solo su come potri cominciare a studiare e se ci fossero delle risorse on line dove poter imparare.

Lo so, il compito è arduo e tortuoso, ma se non ci provo sarebbe x me un occasione persa.

Grazie a chi vorrà rispondermi

Ciao, anche io ho una Bamboo :P

Per come la vedo io, se non hai mai disegnato e ti mancano proprio le basi, ti consiglierei di lasciar perdere per adesso Wacom e computer.

Penso che se una persona non abbia mai disegnato, sia importante cominciare a farlo con supporti normali come carta, gommapane e portamina o matite. In questo modo non perdi il contatto diretto col foglio e con una manualità che è importante acquisire prima di passare al painting al computer: la cg è un passo successivo all'apprendimento del disegno in sè, per poter disegnare al computer ritengo sia meglio saper prima disegnare dal vero, perchè in questo modo impari a prendere meglio le misure e le distanze a occhio, può sembrare strano, ma il monitor del computer spesso finisce per sfalsare le reali dimensioni percepite dall'occhio, e questo fa diventare più difficile la sua utilizzazione. Per altre cose come per esempio il colorare invece, il computer avvantaggia molto perchè se sbagli colorando dal vero spesso è un casino riprendere l'errore, invece col pc basta un ctrl+Z.

Inoltre disegnare dal vero serve come allenamento per la stessa mano: si abitua molto di più ad assecondare ciò che vuole il cervello, mentre invece disegnando al computer può capitare che se una persona non è molto esperta, la mano se ne vada un po' per i fatti suoi (vorresti fare una cosa in un certo modo ma il risultato poi non corrisponde).

Se non hai mai disegnato quindi ti direi prima di tutto di procurarti qualche testo cartaceo tipo 'Disegnare con la parte destra del cervello' di Betty Edwards, solitamente si trova facilmente nelle librerie tipo Feltrinelli o Mondadori o in quelle d'arte, è un libro che spiega le nozioni più basilari del disegno, cominciando dalla percezione visiva e spiegando man mano cos'è che rende un disegno migliore di un altro, inoltre propone vari esercizi che man mano aumentano di difficoltà.

Ti parrà forse assurdo, ma per poter disegnare bene è importante pensare geometricamente e in prospettiva. Perciò vai di cubi, sfere, parallelepipedi, e così via, ci sono anche esercizi presenti all'interno del libro.

Quando avrai capito come poter inquadrare questo tipo di oggetti nello spazio, passa ad esercizi più difficili tipo la costruzione di un volto stilizzato, con le linee guida su cui costruire le varie parti della faccia. Stessa cosa man mano col corpo umano, impara i vari canoni usati nel corso della storia e riproducili.

Dal momento in cui avrai capito quali sono le strutture di un volto e di un corpo, passa a cercare di ricopiare un volto reale cercando di capire cos'è che lo differisce da un altro. Tieni presente che sono i dettagli a fare la differenza, e quando svilupperai l'occhio per cogliere le diversità e il modo di riprodurle, allora sarai in grado di riprodurre un viso più o meno fedelmente. Lo spirito di osservazione e poi la capacità di riproduzione fanno il 90% del lavoro, perciò devi solo allenarti.

Penso che ci siano obiettivamente persone che abbiano dei talenti e magari siano più portate di altre per esempio per il disegno, ma alla fine si tratta principalmente di apprendere le regole e di metterle in pratica. Non si tratta quindi di aver fretta e partire subito in quarta, quanto più che altro dell'avere passione e costanza nel tempo, penso che almeno un paio d'ore ogni giorno dovresti ritagliartele solo per questo per avere dei buoni risultati nel giro di qualche tempo.

Poi magari comincia a postare qualcosa così da ricevere critiche e capire dove devi spingere di più per migliorare..

ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

@Lady Purple: sei stata chiarissima e molto sintetica. ti ringrazio per le dritte. vedro subito di procurarmi questo libro e di cominciare a studiarlo.

Tutto quel che dici è giustissimo e infatti so che sarà un percorso lungo. Mi metterò subito al lavoro e speriamo che prima o poi ne ricavi qualcosa.

Quando poi sarò magari a buon punto chiederò magari come si realizzano le colorazioni :-)!

@Angel1981: Grazie mille x il link

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ciao,

Concordo pienamente con quello cha ha detto Lady Purple, e aggiungerei lo studio dell'illuminazione, l'ombreggiatura e degli effetti di luce.

Spesso una buona illuminazione contribuisce a rendere suggestivo anche il disegno piu semplice :D , secondo me una cosa importante in questo caso è la "progettazione iniziale" dell'ambientazione, muovendosi coerentemente spesso molte cose vengono da se.

Io personalmente ho giocato con matite e acquarelli quando andavo alle medie :P poi sono passato al 3D e successivamente ho deciso di dedicarmi al 2D per aquisire sufficiente esperienza nel disegno da applicare al 3D quando deciderò di ridedicarmici.

Un consiglio che mi sento di darti è quello di perseverare e di non avere fretta, i risultati verranno ;)

un saluto

Cris

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

per quanto riguarda il disegno, anche io pensavo seriamente di mettermi prima con le matite e successivamente con il mouse. io sono abbastanza bravo a ricopiare un disegno già esistente, ma non sono assolutamente in grado di crearne uno carino. quindi penso che quel libro che hai suggerito Lady_Purple avrà un nuovo aquirente ^^

E invece ( premetto che scrivo prima di mettermi a cercare qualcosa) avete a portata di mano link o siti o libri che insegnino a gestire gli effetti di luce?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Lady, spero che te mi possa aiutare...

Ho preso anch'io quel libro e lo trovo molto interessante però ci sono alcune cose che veramente non riesco a capire.

Ho preso tutto il materiale necessario e devo fare i mirini...

Ora nel testo è scritto così (pagina 33 nuova edizione) (in grassetto sono i miei commenti)

-due "mirini" fatti con cartone nero di cm 20x25 circa. Da uno ritagliate un'apertura rettangolare di cm 11x13 e dall'altro una più grande di cm 15x19 (figura 2-1)

e fin qui ci sono

ma poi sempre a fianco c'è scritto:

Come costruire un mirino

1) Prendete un foglio di carta o un cartoncino (non nero?) della stessa misura dei fogli che usate per disegnare (quindi non servono più quelli da 20x25 ma vanno bene quelli A4???)

2) Tracciate le diagonali che, partendo dagli angoli, si incrociano al centro.

Disegnate al centro del foglio un piccolo rettangolo di circa cm 2,5 x 3 (ma non erano da 11x13 e 15x19??), con i 4 angoli che toccano le diagonali (fig 2-1). Questo piccolo rettangolo interno avrà le stesse proporzioni (rapporto tra larghezza e lunghezza) del foglio stesso.

3) Ora ritagliate il rettangolo centrale, poi, tenendo il foglio verticale, confrontate la forma dell'apertura con quella del foglio da disegno. Noterete che si tratta della stessa forma e che soltanto le dimensioni sono diverse. QUesto semplice strumento, che chiamiamo mirino, vi aiuterà a percepire gli spazi negativi delimitando lo spazio che circonda le forme.

Sono io che non capisco o effettivamente è poco chiaro? Bhò... HELP :wallbash:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ciao Lady, spero che te mi possa aiutare...

Ho preso anch'io quel libro e lo trovo molto interessante però ci sono alcune cose che veramente non riesco a capire.

Ho preso tutto il materiale necessario e devo fare i mirini...

Ora nel testo è scritto così (pagina 33 nuova edizione) (in grassetto sono i miei commenti)

-due "mirini" fatti con cartone nero di cm 20x25 circa. Da uno ritagliate un'apertura rettangolare di cm 11x13 e dall'altro una più grande di cm 15x19 (figura 2-1)

e fin qui ci sono

ma poi sempre a fianco c'è scritto:

Come costruire un mirino

1) Prendete un foglio di carta o un cartoncino (non nero?) della stessa misura dei fogli che usate per disegnare (quindi non servono più quelli da 20x25 ma vanno bene quelli A4???)

2) Tracciate le diagonali che, partendo dagli angoli, si incrociano al centro.

Disegnate al centro del foglio un piccolo rettangolo di circa cm 2,5 x 3 (ma non erano da 11x13 e 15x19??), con i 4 angoli che toccano le diagonali (fig 2-1). Questo piccolo rettangolo interno avrà le stesse proporzioni (rapporto tra larghezza e lunghezza) del foglio stesso.

3) Ora ritagliate il rettangolo centrale, poi, tenendo il foglio verticale, confrontate la forma dell'apertura con quella del foglio da disegno. Noterete che si tratta della stessa forma e che soltanto le dimensioni sono diverse. QUesto semplice strumento, che chiamiamo mirino, vi aiuterà a percepire gli spazi negativi delimitando lo spazio che circonda le forme.

Sono io che non capisco o effettivamente è poco chiaro? Bhò... HELP :wallbash:

Ciao, dunque andiamo con calma.. è un po' di anni che ho letto il libro e sottomano non ce l'ho perchè non sono a casa, quindi vado a memoria.

L'autrice parla in due tempi diversi: prima dice di costruire due mirini con un cartoncino nero al cui centro ritagliare due rettangoli da cm 11x13, e dall'altro uno più grande di cm 15x19, e questi sono quelli che tu userai quando andrai a disegnare.

Poi spiega in che modo si costruiscono: in realtà non è così immediato come può sembrare il 'centrare' perfettamente i ritagli al centro preciso dei cartoncini neri, e quindi ti fa un esempio dicendo di prendere il foglio standard che usi per disegnare (per te è un A4, non importa se bianco o meno) e poi ti dice di fare le diagonali, poi con le misure di cm 2,5 x 3 di ritagliare un rettangolino al centro. Una volta ritagliato questo rettangolino ti renderai conto che sia la misura originale dell'A4 che hai usato, sia il rettangolino che hai ritagliato all'interno dello stesso foglio A4, hanno la stessa forma in rapporto proporzionale, ma sono i numeri delle dimensioni dei due ad essere diversi.

Questo per dire che quando si costruisce un mirino è importante che tu abbia la stessa forma sia per la 'cornice' che per il 'buco' interno.. in realtà i mirini che userai tu per gli esercizi, sono quei due in cartoncino nero con le misure 11x13 e cm 15x19, la seconda parte è solo la spiegazione per poterli costruire senza errori.

Spero di essere stata chiara! :)

Ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non so se nel libro ci sono, ma è molto utile implementare nei mirini anche una "griglia". La più semplice è dividere il buco-finestra in 4 con 2 fili verticale e orizzontale. Basta incollarci, ben tesi, dei normali fili per cucire. In questo modo hai riferimenti utili nel proporzionare i tuoi soggetti. Puoi sperimentare griglie diverse, con più fili o 3 orizzontali ecc..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×