Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

Recommended Posts

Scusate ragazzi, qualcuno mi sa dare qualche consiglio sulle IES in Vray per max 2009?

Un consiglio che non sia il tutorial sdi evermotion che non dice praticamente nulla.

Voglio capire come settarle e come tirare fuori unr endering decente. Ho un cliente che usa solo fotometrie reali calcolate con un software (DIALUX) e vuole replicare il risultato in max inserendo dei materiali più realistici. Mi sto sforzando di cavare qualcosa di buono ma viene sempre uno schifo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest jah

mandalo da me che gliele tiro io fuori le IES :D Ovviamente scherzo, non mi pare ci sia nulla di complesso da settare inserisci il file IESNA che il tuo cliente ti fornisce o ti indica e, o ne imposti il valore oppure utilizzi queli di defoult della curva IES che hai inserito ,sottoforma di file sempre oppure ancora puoi agire sui kelvin della stessa IES (file) per ottenere un effetto reale (quasi ,imho!) ed il gioco è fatto ovviamente devi avere un setup illuminotecnico molto preciso per ricreare una giusta atmosfera, se è questo che il tuo cliente vuole. Se poi continui ad avere problemi ...................... mandalo da me :devil::rolleyes:


Edited by jah

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boh sarà che mi sono fissato io, ma con il file che mi aveva dato lui, veniva fuori una illuminazione non reale e credevo fosse un problema legato ai miei settaggi. In realtà con i file IES la cosa dovrebbe essere molto più semplice che in altre situazioni.

Proverò, se ci sono problemi vi posto qualche immagine...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dialux non calcola le fotometrie, le usa e le gestisce.

E poi non esistono fotometrie "reali" ... sono sempre e comunque approssimate.

Va da se che anche il "calcolo fotometrico" è molto approssimato

in quanto è un calcolo che usa input teorici e non reali.

Per il discorso render il risultato è ulteriormente viziato dalla soggettività di chi lo crea

Se poi l'immagine va stampata ... il REALE diventa PALESEMENTE IMPOSSIBILE.

del resto anche con una macchina fotografica in un ambiente reale

fare una foto "reale" non è una passeggiata, anzi.

Ultimo ingrediente: l'ignoranza del committente a cui, il più delle volte, non c'è soluzione :devil:

Buona fortuna!

:hello:


Edited by HecK

Share this post


Link to post
Share on other sites

A seconda della lampada vai sul sito del fornitore, scarichi il file ies e lo inserisci nell'apposita luce. Non c'è altro da settare perchè il tipo di luce generata è quello reale, visto che il file ies viene creato dalla stessa azienda che fabbrica poi la lampada.

Io mi trovo molto bene con queste luci e non ho mai avuto problemi ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se il settaggio illuminotecnico fornito dal cliente è ottimale, allora le VrayIES con i file .IES giusti forniscono un risultato abbastanza verosimile (non è mai corretto al 100% ma almeno nei miei lavori funziona comunque egregiamente).

Le uniche due cose che ti consiglio di fare sono di prestare attenzione ai materiali che usi (riflessioni soprattutto) e, se la scena è un interno, settare il Dark e il Light Multiplier in Color Mapping su valori di 2.0-2.4 (con il modello exponential).

Ciao

Giovanni

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
Aspetta! x

Ti piacerebbe rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità nel campo della computer grafica?

Iscrivendoti alla Newsletter riceverai subito una mail con le indicazioni per scaricare gratuitamente:

  1. Le immagini HDRI presenti su HDRI pro
  2. Una sequenza di 300 immagini HDRI generata da Luca Deriu tramite il programma Real HDR