Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...
MSolferino

Pareri/impressioni Sulle Workstation Apple

Recommended Posts

Grazie per le info papafoxtrot.. :) .

Si, le Ram sono su due slot separati e comodamente "infilati" negli alloggi.

Ogni slot può ospitare un massimo di 4 banchi FB-DIMM 800MHz fully buffered ECC da 4GB cadauno per un totale (tra slot1 e slot2) di 32GB.

Anche gli HD sono "infilati" in veri e propri "cassetti" visibili nelle foto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho visto si. Ma apprezzo soprattutto la disposizione generale con il flusso da davanti a dietro, le cpu all'estremità anteriore in absso con dissipatori che occupano tutto lo spazio disponibile e la ventola che aspira aria fresca subito davanti, poi il canale posteriore che estrae l'aria calda; peccato un po' per le ram che sono investite si da un flusso d'aria (che è cosa buona e non si vede spesso) ma è aria calda dalle cpu.

Poi il canale libero superiore per raffreddare in modo adeguato le schede video.

Dev'essere bello non avere uno standard da seguire e poter organizzare al meglio la disposizione dei componenti; anche se ora tutte le schede madri E-ATX stanno andando grosso modo in quella direzione. Le supermicro hanno tale dispoizione. Ma i case no...

L'ATX invece è un formato molto elastico ma totalmente inadatto al raffreddamentto ad aria. Le ram messe di traverso, la circuiteria di alimentazione attorno alla cpu sugli angoli più morti del case... le unità da 5,25 dove andrebbe una bella ventola per far entrare aria per la cpu...

Share this post


Link to post
Share on other sites

So che alla apple hanno molto a cuore il rumore del mac pro. Ai tempi del powermac G5 ne avevano fatta una versione a liquido per problemi di raffreddamento. Poi dava problemi di manutenzione e col cambio del processo produttivo l'hanno dismesso. Non ricordo bene ma nmi sembra che fosse addirittura ancora sulle versioni single core... Poi passarono ai 90nm e riuscirono a fare i dual core senza liquido... non ho mai capito bene come andarono le cose. Comunque devi vedere, simone, che impianto. Stasera ti passoq ualche foto... roba che voi umani non potete neanche immaginare insomma... per forza poi costavano un capitale. Anche l'architettura del g5 era complessissima, con la cpu in una scheda dedicata che supportavba appunto cpu e ram e si infilava a sua volta sulla scheda madre... doppi bus a senso unico verso la ram ed il chipset... un casin! Per forza non riuscirono mai a metterlo sui portatili... solo le schede eran grandi, a metterle vicine, come il pavimento dello studio!

E guarda caso apple è passata ad intel... boh, prima sembrava che i g5 fossero delle bombe, poi sembrava che i core 2 andassero 3 volte tanto... ne avessi mai visti due vicini all'opera!

Share this post


Link to post
Share on other sites

x papafoxtrot:

I motivi del passaggio ad Intel da parte di Apple sono molteplici. Apple ha sempre cercato di offrire i migliori processori del momento ai propri clienti. All'epoca dei G5, i diretti antagonisti erano gli AMD opteron, Intel era abbastanza indietro a questi ultimi. I G5 erano comunque processori robusti e affidabili, non a caso IBM li costruiva per equipaggiare i loro server. Ma la road map di intel si sarebbe fatta interessante, quindi era nei piani di Apple offrire gli IBM quando erano all'avanguardia, e gli Intel quando sarebbero stati maturi i tempi. La transizione non è avvenuta all'improvviso, ma è stata una mossa studiata nel tempo (purtroppo noi mortali non sappiamo quali saranno gli sviluppi da qui ad un anno della tecnologia...le aziende conoscono le roadmap da qui forse a 10 anni!!), tant'è che Mac OSX sin dalla sua "nascita" ha avuto una segreta doppia vita ed è stato sviluppato sempre, in tutte le sue versioni, per power PC e Intel.

Quando c'erano i G5, i core duo non esistevano ancora sul mercato, quindi non è che Apple diceva all'epoca dei G5 che i G5 erano migliori dei core duo...

il core duo ha fatto il suo esordio a gennaio 2006 con Yohan, e a gennaio 2006 è avvenuto il primo annuncio del portatile MacBook Pro con processore Intel...il primo a passare ad Intel e disponibile già dai primi di febbraio 2006.

Il "3 volte tanto" era riferito non al G5, ma ai portatili powerbook che montavano ancora i vecchissimi G4, che, paragonati ai nuovi Core duo, erano sicuramente più lenti per molti motivi, tra i quali la nuova architettura, il clock decisamente superiore, il dual processor (dual core), risparmio energetico, ecc..

scusa se sono stato prolisso..:).

x Simone82:

Non c'era altro modo che fotografarli, perchè non mi era possibile menzionare marche e modelli.

Per quanto riguarda il rumore, devo dire che il macpro ce l'ho sulla scrivania...affianco a me...e lo sento pochissimo...anzi a mala pena mi accorgo che c'è.

L'unico elemento che noto abbastanza rumoroso è il lettore/masterizzatore DVD...ma forse ci faccio caso perchè il computer è talmente silenzioso che il girare del DVD diventa un rumore fastidioso..:).

Le temperature sono relativamente basse...

Le temperature sono relativamente basse.

Al momento sono aperti i seguenti programmi:

mail, anteprima (con alcune immagini), photoshop, illustrator, edrawing, safari, quicktime (sto vedendo un film sul secondo monitor), Lightwave modeler (sto modellando sul primo monitor), Lightwave Layout (sta renderizzando in background), ichat, Skype, Textedit, Cubic Converter, msn, itunes e imovie, le CPUs sono quasi al 100% (segna 98-99%) e le temperature si aggirano attorno ai 30-33° ognuna. CPU fan 499rpm, gli HD 36°, 32° e 34°. I banchi Ram variano da 39° a 60° massimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh non c'è che dire, costerà molto ma vale i soldi spesi. Papax aspetto le foto, io dal vivo un MacPro non l'ho mai visto!!!

Il rumore del DVD probabilmente dipende soprattutto dalla vibrazione che crea sul case (a volte trema anche), infatti in fase di masterizzazione il dvd è muto, mentre ronza in fase di caricamento. Buona anche la temperatura dell'hd, abbondante sotto i 40° con pieno margine di sicurezza operativo... In pratica il binomio perfetto: fresco e silenzio, cosa che generalmente è molto difficile da ottenere con sistemi pc.

Complimenti per riuscire a modellare e guardare un film contemporaneamente! ^_^

Share this post


Link to post
Share on other sites
Complimenti per riuscire a modellare e guardare un film contemporaneamente! ^_^

si, più che altro il film lo "ascolto"..:):)...mi piace rivedere film che ho visto tante volte e non ho bisogno della piena attenzione...in realtà mi fa un pò compagnia...questione di abitudine.

...certo...se è un film nuovo lo devo seguire e basta..:)


Edited by MSolferino

Share this post


Link to post
Share on other sites
x papafoxtrot:

I motivi del passaggio ad Intel da parte di Apple sono molteplici. Apple ha sempre cercato di offrire i migliori processori del momento ai propri clienti. All'epoca dei G5, i diretti antagonisti erano gli AMD opteron, Intel era abbastanza indietro a questi ultimi. I G5 erano comunque processori robusti e affidabili, non a caso IBM li costruiva per equipaggiare i loro server.

Non lo metto in dubbio! Non preoccuparti, le mie non erano critiche all'architettura apple. Semplicemente si trattava di una valutazione di quella che era l'architettura del tempo: un architettura raffinata ma estremamente complessa il che può essere un pro (prestazioni elevate) ma anche un contro (costi elevati). Il mio discorso nasceva dalla descrizione del sistema di raffreddaemnto a liquido per un breve periodo introdotto da apple, anch'esso esempio di progettazione attenta e raffinata, ma anch'esso costoso, ovviamente.

Ma la road map di intel si sarebbe fatta interessante, quindi era nei piani di Apple offrire gli IBM quando erano all'avanguardia, e gli Intel quando sarebbero stati maturi i tempi. La transizione non è avvenuta all'improvviso, ma è stata una mossa studiata nel tempo (purtroppo noi mortali non sappiamo quali saranno gli sviluppi da qui ad un anno della tecnologia...le aziende conoscono le roadmap da qui forse a 10 anni!!), tant'è che Mac OSX sin dalla sua "nascita" ha avuto una segreta doppia vita ed è stato sviluppato sempre, in tutte le sue versioni, per power PC e Intel.

Era il cosiddetto piano B: l'importante è averne sempre uno: I G5 derivavano dagli ibm power 4, processori raffinati ma che ormai ibm stava sostituendo coi power 5 (che avrebbero dovuto essere i g6). C'erano però dei problemi: l'architettura ibm, in primis, non si adattava minimamente ad un notebook, sebbene fossero riusciti a farla stare negli imac lcd simili a quelli che vediamo ora. Altro problema era il costo elevatissimo dell'architettura: IBM poteva permetterselo vendendo workstation power a partire dai 1000 euro...l'utenza di apple chiedeva una workstation come può offrirla ora, in grado di competere con opteron e poi con xeon, prezzi più bassi, prestazioni quasi uguali... Un pc da mettere in tutti gli uffici insomma, non una macchina costosissima. Inoltre il power4 in particolare (sermpre G5) aveva aavuto notevoli problemi, sia appunto per le temperature, sia per l'incapacità di salire in frequenza, i tanto agognati 3GHz si raggiungevano solo in overclock, mentre il migliore dei single core si fermò a 2,7 e i dual core a 2,5 se non sbaglio. IBM intanto stava sfornando il power 5 che camminava a oltre 4GHz... (notare che le cpu ibm attuali camminano a 5GHz con ipc elevatissimi).

Insomma apple stava studiando da tempo il passaggio ad intel; che intel avesse in cantiere un bel processore lo si diceva da tempo: core 2 si sarebbe evoluto dagli ottimi pentium mobile installati sui portatili, passando prima attraverso core duo, alias yonah.

Quando c'erano i G5, i core duo non esistevano ancora sul mercato, quindi non è che Apple diceva all'epoca dei G5 che i G5 erano migliori dei core duo...

il core duo ha fatto il suo esordio a gennaio 2006 con Yohan, e a gennaio 2006 è avvenuto il primo annuncio del portatile MacBook Pro con processore Intel...il primo a passare ad Intel e disponibile già dai primi di febbraio 2006.

Il "3 volte tanto" era riferito non al G5, ma ai portatili powerbook che montavano ancora i vecchissimi G4, che, paragonati ai nuovi Core duo, erano sicuramente più lenti per molti motivi, tra i quali la nuova architettura, il clock decisamente superiore, il dual processor (dual core), risparmio energetico, ecc..

scusa se sono stato prolisso..:).

Beh certo. però non si può ignorare che anche all'epoca apple vendesse i g4 come i migliori processori per portatili esistemni... Insomma sono sempre state un po' pompate le comparative, d'altra parte erano fatte in casa... Ma non importa, quello che mi ha sempre interessato dall'uscita dei mac intel era capire quanto in realtà valeva il g5. Sulla carta era un processore di estrema raffinatezza anche se aveva i suoi problemi. In pratica, quanto correva? Questo sinceramente non l'ho mai capito bene, non sono mai riuscito a compararne uno con una workstation similare... All'epoca poi ero anche più giovane.

Non vorrei che mi si prendesse per un detrattore dell'apple; in casa mia si sono usati mac per molti anni, poi per motivi di costi e di "hem autocad" sono stati abbandonati.

Non mi piace la politica modaiola attuale; vorrei un'apple più concentrata sulle workstation, sui desktop, meno sui vari iphone, ipod, ma anche mac mini. So che fanno soldi a palate con quei gadget ma danno alla apple un appeal meno di sostanza e più di "moda", di "consumismo", di "giocattolo". Per quanto ben costruiti anche i macbook appaiono dei giocattoli essendosi diffusi sull'onda degli ipod colorati. Ed il makbook pro cerca di mantenere quell'aria di superiorità, di "professional" ma vorrei che lo facesse con maggiore sostanza (leggasi schede video professionali)...

Apprezzo molto l'estetica del macpro, mi domando con una certa curiosità quando la cambieranno cosa uscirà, Apprezzo la disposizione interna, ho somntato i g4, anche quelli davvero ben congeniati, ben ingegnerizzati.

Ora mi piacerebbe un approccio più aperto: la possibilità di sostituire le schede video sarebbe il massimo, come anche lo sfruttare schede non proprietarie per fiber channel, raid, sas e quant'altro a piacimento.

Con questo passo a amostrare a simone le immagini che avevo promesso e poi chiudiamo l'OT; se vogliamo continuare facciamolo pure, ma in una discussione separata; anzi, potrei aprirla io, alla è giusto che il macpro in quanto workstation abbia il suo spazio qui dentro. Ci vorrebbe una discussione sul mac, impressioni degli utenti, possibilità di installarci sistemi diversi, istruzioni, consigli di configurazioni da chi li usa...

Insomma, torno alle immagini:

http://www.appleinsider.com/images/G5inter...oolingsmall.jpg

http://homepage.mac.com/thunderaudio/.Pict...%20Quad/Top.jpg

http://arstechnica.com/reviews/004/images//cooling-2.jpg

http://cache.gizmodo.com/archives/images/g5_cooling_spy.jpg

http://www.xtremesystems.org/forums/attach...mp;d=1149217414

http://www.xtremesystems.org/forums/attach...mp;d=1149217414

http://home.k07.itscom.net/jf1dcu/Macintos...ling_system.jpg

http://sillydog.org/graph/apple/g5_cooling02.jpg

Non erano neanche tutti uguali...

Comunque sfogniando queste immagini ho avuto la conferma di ciò che pensavo: le ventole bianche che vediamo in foto dovrebbero avere uno spessore di 38mm e non dei classici 25. La soluzione offre soprattutto una maggiore pressione statica a parità di rumore.

MS posso chiederti una cosa? Guardando le immagini tue e quelle del g5 ho avuto l'impressione che il case del g5 fosse esteticamente uguale ma più grande di quello attuale, è possibile? L'idea mi viene soprattutto a vedere la cover che ricopre i processori, nel G5 era enorme mentre ora i dissipatori delle cpu occupano uno spazio relativamente molto modesto; inoltre vedo che c'era ancora spazio davanti alle cpu e la scheda madre mi sembra particolarmente luga. Sbaglio?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non mi piace la politica modaiola attuale; vorrei un'apple più concentrata sulle workstation, sui desktop, meno sui vari iphone, ipod, ma anche mac mini. So che fanno soldi a palate con quei gadget ma danno alla apple un appeal meno di sostanza e più di "moda", di "consumismo", di "giocattolo". Per quanto ben costruiti anche i macbook appaiono dei giocattoli essendosi diffusi sull'onda degli ipod colorati. Ed il makbook pro cerca di mantenere quell'aria di superiorità, di "professional" ma vorrei che lo facesse con maggiore sostanza (leggasi schede video professionali)...

Condivido pienamente. Ora spingono dove fanno più soldi e a mio parere stanno un pò trascurando l'utenza professionale...Il Macpro che io sappia sarà aggiornato a breve. Io spero in qualche cambiamento radicale nel settore "grafica", anche perchè pare che "snow Leopard" il successore di Leopard sfrutterà il calcolo GPU oltre che CPU per operazioni che oggi nom si avvantaggiano di questa capacità, purtroppo. Tempo fa lessi qualcosa riguardo le schede TESLA...ma mi fermo qui dato che si tratta probabilmente solo di rumors.

Grazie all'architettura miniaturizzata ed un sistema di raffreddamento meno prepotente degli attuali Xeon, nel Macpro, rispetto al G5, sono riusciti a guadagnare spazio per tutto il resto. Più slot PCI express, più HD, ecc, ecc...mantenendo lo STESSO case, anche se completamente rivoluzionato all'interno.

A proposito di schede grafiche nei macbook pro...ho letto che ne ha due. una integrata (nvidia Geforce 9400M), l'altra dedicata (nvidia Geforce 9600M GT 512MB), e, a seconda di quello che si sta facendo, entra in funzione l'una o l'alra per permettere un miglior risparmio energetico a favore della durata delle batterie (che pare sia sino ad 8 ore grazie ad un nuovo tipo di batteria, oltre che a questi accorgimenti).

Papafoxtrot, figurati, discutere così è un piacere, non ho pensato nè volevo intendere che stessi criticando, ma anche se fosse, certo ho un Apple, ma mica difendo a spada tratta anche lì dove sono convinto che facciano cavolate...:).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si l'integrazione delle openCL in snow leopard sarà un grande passo ed anch'io vorrei vedere grossi passi avanti sul fronte delle schede video... Purtroppo anche al tempo dei G5 apple ha offerto molto a lungo le geforce 5200 ultrra, poi ci son state le radeon 9600 seguite dalle 7800 e finalmente la possibilità di scegliere una quadro. Anche se devo dire che, come si diceva nella discussione riguardante i vantaggi delle quadro, su sistemi operativi diversi da windows sono effettivamente meno avvantaggiate (molto meno), perché le geforce non sono frenate sulle openGL bensì ottimizzate su di esse.

Grazie per l'informazione sul case. Si vede che la scheda mamma ha mantenuto il form factor ma iul vano destinato ai processori si è ridimensionato. In effetti con i nuovi processori sono comparse schede opzionali che prima non c'erano: più schede video, ma anche controller raid/sas.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sposto qui una chiacchierata avuta con MSolferino e Simone82 in un'altra discussione, nella speranza di raccogliere i pareri e le impressioni di altri utenti.

Sappiamo tutti che l'argomento è delicato, vi prego di evitare qualsivoglia tipo di flame.

Piero

Share this post


Link to post
Share on other sites

buongiorno a tutti,

io possiedo un mac pro a 8 core con 14 gb di ram e nvidia 8800 gt (che scheda!!!)

e sono convinto che questa macchina nel rapporto qualita'-prezzo non abbia rivali,

per non parlare della tenuta del valore nel tempo.....

ciao a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Solf tu metti un film di sottofondo come io metto un po' di musica... Soltanto che io lo faccio per coprire il fastidioso noise del mio computer... :lol:

Certo non pensavo montassero "solo" una 9600M, probabilmente per una questione di prezzo, però immagino che a quel livello €100 in più non facciano grande differenza...

Ricordo infine, visto che sono state citate, che le nVidia TESLA non sono schede video bensì schede di calcolo dalla potenza spropositata (anche +200% rispetto ad un processore quad core), quindi non vengono montate su normali pc ma su rack che poi vengono collegati generalmente via LAN o altri dispositivi di rete. E quella che costa di meno credo venga intorno ai €2500. Se si riuscisse ad usare una TESLA per fare rendering, non oso immaginare il cecofuli test in quanto verrebbe completato: 5 minuti?

Quoto papax ma d'altronde il limite delle architetture proprietarie (siano esse software o hardware) è l'opposto del loro vantaggio: alla loro perfetta compatibilità risponde l'impossibilità da parte dell'utente di modificare anche il minimo pezzo (o codice), cosa che lo costringe a prendere il tutto così com'è e a mio avviso è uno dei componenti principali che limitano la diffusione di questi computer (magari sono ignorante e dico una cavolata), più che la compatibilità con certi software di cui potremo in linea di massima farne anche a meno.

Tra la gente chi compra Apple non lo fa soltanto per la qualità costruttiva (a mio personale avviso vi sono lettori migliori degli iPOD) ma soprattutto perché fa figo e fa moda. Un po' come l'esplosione dei netbook: fanno più figo che altro, perché vi posso assicurare che lavorarci sopra più di 2 ore è una pazzia (io ne ho uno e ho già testato questo limite, per altro ampiamente segnalato nelle reviews).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stamattina su tomshw si parla anche di aggiornamenti di macpro ed imac. Per i primi in particolare si parla di marzo, quando intel presenterà (si pensa) i nuovi nehalem. Ma potrebbe anche essere febbraio a quanto ho letto in rete.

Io penso che dovrebbero concentrarsi di più sui macpro, aggiornarli più spesso... anche agiornamenti minori, tipo cambiare le schede grafiche, non è mica un lavoro molto grosso!

Per gli imac pare che "finalmente" siano riusciti a scegliere fra dual core e quad core sugli imac.... Li metteranno entrambi (per non sbagliare). In sostanza temevano che l'imac quad core potesse limitare le vendite di macpro ma questo secondo me è abbastanza improbabile, soprattutto se il quad core dell'imac non fosse un i7 ma un core 2 come penso. L'imac non è una workstation, non he ha certo le caratteristiche, trovo difficile essere dubbiosi su cosa scegliere, anche il processore sia simile! E comunque a distanza di un mese avrebbero avuto macpro con core i7 che di sicuro non si sovrapponeva all'imac!

Io spero che, appena saranno disponibili, ci montino anche gli 8-core...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo che le TESLA esistono singole, sennò in rack che ci monti? A parte le soluzioni dedicate... Intendevo dire che non si tratta di schede video ma appunto di schede computazionali... Era solo una puntualizzazione niente più...

Anche perché attualmente in campo grafico il calcolo GPU non è implementato, infatti queste costosissime soluzioni vengono utilizzate quasi esclusivamente in campo medico-scientifico.

L'idea di equipaggiare un MacPro (e magari futuri pc, chissà) con queste schede è interessante, ma a quali costi e soprattutto con quali benefici? Io credo la domanda centrale che traspare anche nell'articolo citato da Solf sia sostanzialmente questa, perché è il mercato che giudica le idee... Le TESLA mi sembra che si aggirino da $1500 a $10000 (ho buttato un occhio sui costi molto veloce quindi correggo anche quanto detto prima a tal proposito), un MacPro a $5000 anche più da chi verrebbe acquistato? Questo oggi, poi magari tra 4-5 anni sarà tutto diverso...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh credo che con un softwae cuda tesla, come qualunque altra scheda video, possano esser sfruttate per GP-GPU anche senza openCL e dunque snowleopard, al pari di quanto avviene oggi su windows e su linux in ambito scientifico come diceva appunto simone.

Poi openCL permetterà si da una parte di programmare per schede video e cpu contemporaneamente e al sistema di gestire le richieste all'una e all'altra..

Comunque simone, il costo della scheda non lo vedo affatto un problema; ci sono schede quadro da 3000 euro, perché non dovrebbe essere possibile una scheda tesla da 1500 o più? Gli stessi processori di fascia alta hanno quei costi e non hanno un briciolo della potenza di una scheda simile! Poi comunque un macpro è una workstation che può costare molto di più dei 3000 euro di base.

L'unica cosa che mi lascia un po' perplesso delle tesla è che rispetto alle gtx280 e quadro 5800 aggiunge solo i 4Gb di ram! Mi sa che costano tantino e la gente preferirà usare schede gaming anche qui... quei 4Gb si attaccano e piuttosto acquisteranno schede video in più!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Beh credo che con un softwae cuda tesla, come qualunque altra scheda video, possano esser sfruttate per GP-GPU anche senza openCL e dunque snowleopard, al pari di quanto avviene oggi su windows e su linux in ambito scientifico come diceva appunto simone.

Poi openCL permetterà si da una parte di programmare per schede video e cpu contemporaneamente e al sistema di gestire le richieste all'una e all'altra..

No, parlavo del Macpro in maniera specifica...ossia se sul mac non c'è il software che sfrutta la tecnologia in questione...a sfruttarla sarà solo l'OS (snow leopard appunto).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, cuda è sfruttabile attraverso qualunque gpu nvidia dalle geforce 8 in poi,dunque anche dalle 8800gt e dalle quadro 5600. Però se vogliono fare sul seio devono consentire di montare quattro schede videopotenti nvidia o meglio ancora quattro tesla...

Comunque si, openCL rende il sstema una piattaforma stadardizzt per il gp-gpu, ma poi ci vuole il software.

Ad ogni modo snow leopard mi attira, anche il cambiamento del file sistem finalmnente a ZFS potrebbe essere un gran passo avanti, come il passaggio completo a 64 bit.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Beh, cuda è sfruttabile attraverso qualunque gpu nvidia dalle geforce 8 in poi,dunque anche dalle 8800gt e dalle quadro 5600.

si,si...ma non c'era per OSX. Adesso si.

Ho il sospetto che stia accadendo qualcosa di "buono". Tra un giorno scade il coutdown che newtek ha avviato circa 12 giorni fa...non so se ne sei al corrente.

Si parla di un cambiamento radicale del software Lightwave ora denominato "LightWave CORE"...e ho il sospetto che farà proprio riferimento alla tecnologia Cuda (sono mie supposizioni) dato lo strano nome che gli hanno dato!!

Domani vedremo che succederà...

Sogno un software di questo tipo ed un Computer equipaggiato da Tesla...addio attese nei calcoli rendering, dinamiche, ecc....!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ne sono al corrente, sarebbe una meraviglia! Anche se sarei più portato a pensare/sperare ad un software basato su openCL e non direttamente su CUDA, o comunque in grado, sempre tramite openCL di girare su qualunque scheda video. Lo standard chiuso non mi piace. Nvidia avrà fatto un gran lavoro con CUDA ma la sua chiusura e l'utilizzabilità solo sulle sue schede mi lascia perplesso.

Inoltre dobbiamo pensare ad altre alternative: larrabbee ormai è alle porte e credo sia difficile che intel lavori per anni ad un progetto con lo scopo di arrivare seconda; aggiungiamo la completa compatibilità con lo standard x86...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
Aspetta! x

Ti piacerebbe rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità nel campo della computer grafica?

Iscrivendoti alla Newsletter riceverai subito una mail con le indicazioni per scaricare gratuitamente:

  1. Le immagini HDRI presenti su HDRI pro
  2. Una sequenza di 300 immagini HDRI generata da Luca Deriu tramite il programma Real HDR