Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...
deam

Metodo Lwf ?

Recommended Posts

Guest
ciao a tutti , è su qualche discussione che sento questa abbrevviazione e volevo capire a cosa si riferiva????

LINK

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao, questo è un argomento già trattato svariate volte. Per lwf si intende linear workflow.

Puoi trovare un tutorial su come settare lwf su 3dsmax qui.

Guarda anche questa discussione di nicolce

edit:scusa giane m hai bruciato:)


Edited by klone

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciao, questo è un argomento già trattato svariate volte. Per lwf si intende linear workflow.

Puoi trovare un tutorial su come settare lwf su 3dsmax qui.

Guarda anche questa discussione di nicolce

edit:scusa giane m hai bruciato:)

grazie per i link , vedrò di studiare ,

in pratica se non ho capito male a prima vista corregge i colori e dona un dettaglio più realistico ??? o sbaglio ??

Share this post


Link to post
Share on other sites
in pratica se non ho capito male a prima vista corregge i colori e dona un dettaglio più realistico ??? o sbaglio ??

Non fa nessuna delle 2 cose :D, o meglio implicitamente le fa entrambe.

Mi spiego:

Lavorare in lwf significa appunto lavorare in ambiente lineare (fisicamente corretto). Per rendere fisicamente corretto il calcolo della luce nei renderings è opportuno settare una correzione alla curva gamma (srgb, cerca su google, troverai molte risposte), dato che la maggior parte dei monitors (crt o lcd) ha una risposta a questa curva diciamo "sballata". Quello che fai infatti, settando ad esempio 3dsmax a lavorare in lwf, è abilitare il software a correggere l immagine in uscita, appunto modificando il gamma.

In ogni caso i link che ti ho passato sono molto dettagliati e ti spiegano cos è e il perchè è necessario lavorare in lwf.


Edited by klone

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non fa nessuna delle 2 cose :D, o meglio implicitamente le fa entrambe.

Mi spiego:

Lavorare in lwf significa appunto lavorare in ambiente lineare (fisicamente corretto). Per rendere fisicamente corretto il calcolo della luce nei renderings è opportuno settare una correzione alla curva gamma (srgb, cerca su google, troverai molte risposte), dato che la maggior parte dei monitors (crt o lcd) ha una risposta a questa curva diciamo "sballata". Quello che fai infatti, settando ad esempio 3dsmax a lavorare in lwf, è abilitare il software a correggere l immagine in uscita, appunto modificando il gamma.

In ogni caso i link che ti ho passato sono molto dettagliati e ti spiegano cos è e il perchè è necessario lavorare in lwf.

grazie per i chiarimenti , questo argomento l'avevo gia visto link ora ho capito era solo la sigla LWF che mi ha sviato....

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'ultima cosa , ma vedendo le cose devo solo settare la curva nelle finestra di vray frame buffer o anche nelle preference di max del gamma???

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'ultimissima cosa e poi basta prometto ,

ma non potrei aggiustare l'immagine a photoshop come faccio di solito regolando livelli e curve????

Share this post


Link to post
Share on other sites
l'ultima cosa , ma vedendo le cose devo solo settare la curva nelle finestra di vray frame buffer o anche nelle preference di max del gamma???

In questa maniera applicheresti la correzzione 2 volte, e quindi non è corretto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
In questa maniera applicheresti la correzzione 2 volte, e quindi non è corretto.

e infatti è quello che pensavo .

ma quindi fare poi a photoshop questa cosa non è la stessa cosa che farla con frame buffer in vray ???

Share this post


Link to post
Share on other sites
l'ultimissima cosa e poi basta prometto ,

ma non potrei aggiustare l'immagine a photoshop come faccio di solito regolando livelli e curve????

Correggerla in photoscioppa non è l stessa cosa perchè il render fondamentalemente è diverso. Con tutti gli sforzi umani e inumani non credo riuscirai mai ad emulare tramite correzzione in photoshop un render in lwf.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questione spinosa.... allora...

Il gamma sull'output si può applicare anche in post.

Quindi si può salvare in Gamma 1(lineare) e poi applicare il gamma Rgb(tipicamente 2.2) soltanto nel momento della conversione 8bit.

Questa procedura però genera problemi di sampling legati al treshold dell' Adaptive AA, Vray ha un'opzione che applica il colormapping solo al sampling ma non all'immagine proprio per ovviare a questo problema.

Ciò che invece non si può assolutamente fare in post è rimediare alla discrepanza fra il gamma delle texture usate e il gamma del calcolo.

Le textures generalmente hanno valori scritti in uno spazio esponenziale, mentre lo spazio di calcolo è lineare.

Siccome le texture sono DATI del calcolo vanno rimappate per lo spazio lineare, altrimenti il RISULTATO sarà errato.

ciao


Edited by nicolce

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quindi si può salvare in Gamma 1(lineare) e poi applicare il gamma Rgb(tipicamente 2.2) soltanto nel momento della conversione 8bit.

Preciso una cosa: per poter applicare correttamente il gamma in post bisogna salvare un formato 32bit float, in questo modo si potrà regolare curve e livelli in un software esterno, con la stessa efficacia del Vray FBuffer.....

Poi si potrà convertire in un formato 8bit per il salvataggio finale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
Aspetta! x

Ti piacerebbe rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità nel campo della computer grafica?

Iscrivendoti alla Newsletter riceverai subito una mail con le indicazioni per scaricare gratuitamente:

  1. Le immagini HDRI presenti su HDRI pro
  2. Una sequenza di 300 immagini HDRI generata da Luca Deriu tramite il programma Real HDR