Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...
gurugugnola

Ms Expression Design 2

Recommended Posts

BREVE PANORAMICA SU MICROSOFT EXPRESSION DESIGN

Expression Design è un SW x gestire/creare immagini raster e vettoriali da utilizzare per lo sviluppo di applicazioni web, WPF e MS Silverlight; all'apertura di un nuovo documento dovrete scegliere nome, dimensioni (modificabili in seguito) e risoluzione dello stesso. Il foglio e l'area di lavoro sarà la seguente (è possibile disegnare internamente e esternamente al foglio):

01.jpg

Nella toolbar laterale trovate i seguenti strumenti:

02.jpg

Strumenti di selezione: seleziona, seleziona gruppo, seleziona diretto (x punti di ancoraggio), seleziona lazo (x i punti di ancoraggio).

Strumenti di disegno: pennello (curva di Bezier a mano libera), penna (curva di Bezier mediante punti di ancoraggio e punti di controllo), aggiungi/elimina/converti punto di ancoraggio (a una curva esistente), polilinea (forma costituita da segmenti lineari o curvi), B-spline (curva x "direzione"), rettangolo, ellisse, poligono e linee.

Il tool Sezione serve x esportare parti del proprio documento in altri documenti o applicazioni, particolarmente importante per l'esportazione in XAML.

Strumenti di modifica tracciati: forbici (tagliare un tracciato aperto in 2 o aprire un tracciato chiuso), inverti, punto iniziale (contrassegna o modifica il punto iniziale).

Strumenti contagocce: x trasferire da un oggetto all'altro o il colore o tutti gli attributi.

Strumenti di visualizzazione: pan e zoom.

Il pannello "Proprietà" serve per assegnare/modificare gli attributi (tratti, riempimenti, trasparenze, sfumature, modalità di fusione, formattazione del testo, modifica poligono, effetti…) degli oggetti selezionati; il pannello cambia opzioni visualizzate in base al tipo di oggetto selezionato.

03.jpg

La barra delle azioni in basso serve per visualizzare/modificare le informazioni di un oggetto selezionato (o + oggetti).

04.jpg

Nelle opzioni potete scegliere di visualizzare i parametri X e Y dell'oggetto come origine (trasformazioni relative) o modificare le dimensioni in percentuale, nel punto di riferimento scegliete l'origine delle trasformazioni rispetto all'oggetto selezionato. Se la selezione è multipla compaiono i controlli aggiuntivi per allineare/distribuire in vari modi gli oggetti selezionati, se si selezionano + tracciati si avranno a disposizione anche i tool di connessione (operazioni booleane).

Il pannello "Livelli" permette di organizzare e gestire il lavoro in maniera veloce e ordinata, è possibile visualizzare/nascondere/bloccare/spostare tutti i livelli e i singoli oggetti contenuti in ognuno di essi; inoltre vengono visualizzate alcune informazioni dell'oggetto (numero di punti, dimensione in px, etichette, effetti…).

05.jpg

Nelle opzioni della finestra si può scegliere come visualizzare le icone dei livelli e gli oggetti nell'area di lavoro.

Per disegnare in maniera "precisa" ci sono i seguenti strumenti nel menù "Visualizza -> Mostra -> Griglia/Guide/Bordi" e i relativi strumenti di snap: "Allinea sulla griglia, bordi, nodi…", mentre nel menù "Modifica -> opzioni" si può scegliere le unità di misura, spaziature e incrementi.

06.jpg

Una guida si posiziona trascinandola da uno dei 2 righelli laterali, si sposta trascinandola premendo il tasto "Alt" e si elimina spostandola sul righello da cui si è creata. Inoltre è possibile trasformare un oggetto in guida con il comando "Oggetto -> Guida -> Crea" (con il comando "rilascia" torna a essere un oggetto).

Nella finestra "Opzioni" (menù "Modifica -> Opzioni"), oltre che l'unità di misura si possono modificare a proprio piacimento diverse opzioni, modalità di lavoro, modalità di visualizzazione… il tutto per poter personalizzare il + possibile l'interfaccia. Inoltre come la gran parte dei SW permette di richiamare da tastiera tool, pannelli, finestre al fine di velocizzare il lavoro; la lista è visibile dal menù "? -> tasti di scelta rapida".

Come abbiamo visto per disegnare si parte da oggetti semplici (poligoni, riempimenti, sfumature, tracciati, trasparenze, testi, immagini raster importate…) che poi si possono combinare/trasformare/distorcere (menù "oggetto") o si possono applicare effetti (pannello "Proprietà") per creare forme + complesse.

Le operazioni su i tracciati invece sono le seguenti:

  • Con la selezione diretta o lazo è possibile spostare i punti di controllo e di ancoraggio
  • Eseguire operazioni su tracciati (booleane): aggiungi, sottrai, intersezione, dividi
  • Fondere tracciati: crea una interpolazione tra 2 forme
  • Distorcere oggetti: attraverso una griglia di distorsione, è possibile infittire la griglia x un maggior controllo e in un qualsiasi momento si può tornare alla forma originale
  • Semplificare un tracciato
  • Congiungere 2 tracciati o chiudere un tracciato aperto
  • Convertire un tratto in tracciato (anche se è applicato un pennello)
  • Clonare un tracciato: al clone verranno applicate in automatico le modifiche di forma del tracciato "padre"
  • Creare una maschera di ritaglio

Le operazioni su i testi sono:

  • Applicare stili e formattazioni
  • Convertirlo in tracciato vettoriale
  • Aggiungere testo a una cornice: Associa un testo a un tracciato chiuso mettendolo al suo interno
  • Visualizzare testo su tracciato: associa un testo a un tracciato, il testo viene posizionato lungo il tracciato

Le operazioni sulle immagini raster sono le seguenti:

  • Creare oggetti immagine bitmap: converte l'area rettangolare selezionata in immagine raster
  • Converti un'immagine in tracciati: ricalca l'immagine con forme vettoriali
  • Applicare trasformazioni attraverso la "Barra dell'azioni"

A ogni oggetto è possibile assegnare uno o + "effetti dinamici" di vario tipo (sfumature, ombreggiature, artistici, fotografici, modifiche colori…) attraverso il pannello "Proprietà", questi effetti trasformano gli oggetti vettoriali in raster e possono essere eliminati in qualsiasi momento… è consigliabile limitare l'uso di questi effetti quando si sta creando la grafica per un'interfaccia al fine di evitare rallentamenti nella futura applicazione.

07.jpg

La funzionalità forse + interessante di MS Expression Design è il tool "sezioni" che è strettamente collegato con le esportazioni (in vari formati: XAML, PNG, PDF, PSD, JPG, WDP…), questo tool consente di esportare parti di oggetti (invece che tutto l'oggetto) e risulta molto comodo quando si sta progettando un'interfaccia utente di un'applicazione. Creata una sezione nel pannello "Livelli " sarà visualizzata come "Livello sezione" è si potranno effettuare la gran parte delle operazioni possibili per i normali livelli (nascondere, bloccare), inoltre nel pannello "Proprietà" è possibile modificare le sue impostazioni di esportazione.

08.jpg

La sezione una volta creata può essere modificata, spostata, copiata (anche in un altro programma, come ad esempio MS Expression Blend), allineata e eliminata come un qualsiasi oggetto rettangolo.

Quindi, ad esempio, una volta creato l'aspetto dell'interfaccia della nostra applicazione si procede per una divisione in sezioni che verranno esportate come singoli file, o in un contenitore (da importare come dizionario di risorse XAML in Blend), o come contenitore x HTML… Dalla finestra "Esporta" è possibile controllare i formati e le opzioni di esportazione di ogni singola sezione, nel caso in cui si sceglie di esportare le sezioni come contenitore sotto alcune sezioni potrebbero apparire dei segnali di incompatibilità con i formati/opzioni scelte; posizionando il cursore sull'icona di segnalazione apparirà il dettaglio del problema di compatibilità.

09.jpg

post-3829-1232968649_thumb.jpg


Edited by gurugugnola

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tutorial Interessante, non sarà che anche microsoft voglia gettarsi sulla grafica con questo soft?! ...

... Expression Design effettivamente si presenta in maniera non molto differente da adobe illustrator o da corel draw, ma va considerato come facente parte di un pacchetto di SW + ampio (Microsoft Expression) e di una nuova piattaforma e tecnologia (Windows Presentation Foundation e Microsoft Silverlight)... sono una serie di strumenti che permettono di creare applicazioni sfruttando tutte le potenzialità grafiche/multimediali, facilitando enormemente il "dialogo" tra il grafico e il programmatore.

In sostanza puoi anche pensare di fare grafica (nel senso "tradizionale" del termine) con questi SW, ma la loro vera potenzialità sta nel campo dell'interface design

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
Aspetta! x

Ti piacerebbe rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità nel campo della computer grafica?

Iscrivendoti alla Newsletter riceverai subito una mail con le indicazioni per scaricare gratuitamente:

  1. Le immagini HDRI presenti su HDRI pro
  2. Una sequenza di 300 immagini HDRI generata da Luca Deriu tramite il programma Real HDR