Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...
chaosmonger

Problema Con File Rla Tra 3dmax E Aftereffects

Recommended Posts

Salve, ho bisogno di leggere alcuni canali 3D (tra cui lo Z, il material ID o l'object ID) da un file RLA o RPF salvato da Max, in After Effects.

Questo per avere una maggiore gestione di certi effetti in AE che non avrei renderizzando tutto in immagini separate e usando svariati layer.

In teoria il file RLA/RPF dovrebbe contenere le informazioni necessarie per far questo. Ma quando lo importo in AE e provo a fare un'estrazione dei canali o applicare una fog3D, mi dice "canale non disponibile" o "profondità non disponibile".

Sapete da cosa può essere causato? Avete consigli in proposito? Dov'è che sbaglio!?

In certi tutorial danno per scontato che AE legga i canali contenuti nel file RLA, ma a quanto pare a me non riesce...

boh!

:TeapotBlinkRed:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non saprei darti consigli su After ma ti dico che in Combustion li leggi estrapolandoli a piacimento. Se proprio non riesci a ricavarli in After li estrapoli con Combustion e li puoi salvare nel formato che desideri. Altro non saprei. Ma cmq mi sembra strano che non legga questo tipo di file After Effect. Mi iscrivo per sapere da cosa dipende.

Ciao


Edited by madmatt

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rla/Rpf sono formati vecchi e in disuso che hanno parecchi problemi di antialias, a questo aggiungici AE che sulla gestione dei multichannel fa pietá e hai la tua frittata.

Invece che usare questi formati, passa ai render elements e sei a posto.


Edited by kage_maru

"la spada è l'estensione dell'anima"

Share this post


Link to post
Share on other sites

che AE fa pietà su questo genere di cose mi sembra un po' esagerato, certo non è flame....

comunque, quando hai esportato il file da 3dsmax, nelle opzioni devi specificare quelle informazioni extra che vuoi siano incluse, in più se agli oggetti della scena 3d assegni un ID univoco, poi in after effects li gestisci meglio e riesci a separarli....

Share this post


Link to post
Share on other sites
che AE fa pietà su questo genere di cose mi sembra un po' esagerato, certo non è flame...

Scusa ma hai mai usato i multichannel su AE? Ha una gestione che definire ridicola e' assolutamente un complimento, basta dire che hanno introdotto il supporto agli exr e floating point in generale dalla 7 (2 anni fa!), estrapolare i canali che non sono pre-impostati e' quasi impossibile, non ti fa una lista delle informazioni attive sull'immagine e cosi' via. Certo se usi solo geometry o material ID si salva anche (con una sofferenza incredibile), ma non capisco allora perche' voler salvare tutto su un formato obsoleto quando puoi fare la stessa cosa a costo zero e in maniera piu' efficiente.

Solitamente difendo AE a spada tratta contro chi lo giudica un sw di comp di serie B, ma su questo discorso Fusion / Nuke / Shake sono anni luce avanti.


Edited by kage_maru

"la spada è l'estensione dell'anima"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, grazie a tutti per le risposte (ed il dibattito!!!).

Ho sempre lavorato con layer separati, ma c'era un plugin che invece mi chiedeva esclusivamente informazioni sui canali, per cui l'unica via era esportare da RLA.

Non ci riuscivo perché io salvavo in RLA dal frame buffer, quando invece dovevo già dirgli nel "save files" che sarebbe stato un RLA.

Ora ce l'ho fatta ma, oltre al fatto che il file pesa tantissimo, non sono riuscito ad ottenere degli effetti efficaci come volevo...

Proverò altre strade!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
Aspetta! x

Ti piacerebbe rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità nel campo della computer grafica?

Iscrivendoti alla Newsletter riceverai subito una mail con le indicazioni per scaricare gratuitamente:

  1. Le immagini HDRI presenti su HDRI pro
  2. Una sequenza di 300 immagini HDRI generata da Luca Deriu tramite il programma Real HDR