Vai al contenuto
jonny1

Fedeltà Dei Colori In Stampa...

Recommended Posts

Ciao a tutti!

Per stampare le immagini a colori, uso una Epson C84..Lo so non è il massimo ma per ora c'è questa ;)

Mi capita spesso di stampare delle immagini, sia render che scannerizzazioni di foto, e noto sempre che i colori dell'immagine stampata differiscono in maniera veramente atroce rispetto agli originali..

Ci sono metodi particolari per eliminare questo problema?

Ciao!

Jonny

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

prenti un'immagine campione contenente tutte le tonalità, i colori primari e le sfumature di grigio

stampala e, con uno dei tanti programmini per la calibrazione del monitor (o con le regolazioni che i driver della tua scheda video ti mettono a disposizione), regola le impostazioni cercando di ricreare a monitor i colori della stampa

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
prenti un'immagine campione contenente tutte le tonalità, i colori primari e le sfumature di grigio

stampala e, con uno dei tanti programmini per la calibrazione del monitor (o con le regolazioni che i driver della tua scheda video ti mettono a disposizione), regola le impostazioni cercando di ricreare a monitor i colori della stampa

Grazie della risposta.

Ok, questo lo farò in ogni caso perchè credo sia utile, però credo che il problema possa dipendere da qualcosaltro..

In poche parole è la stampa che scazza, non il monitor..Perchè ad esempio se faccio una scannerizzazione, sul monitor la vedo esattamente com'è l'originale, poi la stampo ed ecco che si presenta il problema..Ovvero l'immagine stampata è si diversa dall'immagine a video, ma lo è anche dall'originale..Credo che il problema sia proprio in fase di stampa..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

bhe tu inserisci un'altra variabile che è lo scanner

quindi dovresti:

stampare l'immagine di prova

regolare il monitor in base alla stampa

salvare il profilo del monitor (fin qui ci siamo capiti)

passare allo scanner

eseguire l'anteprima di un'immagine e smanettare con i controlli per la correzione del colore dello scanner fin quando a monitor non ottieni un risultato simile all'immagine cartacea

memorizzarti le regolazioni adottate ed utilizzarle con le scansioni successive

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
La risposta di philix risolve il tuo problema...forse non l'hai letta attentamente

Bhè letta l'ho letta attentamente..Può essere che mi sfugga qualcosa a questo punto??

Cioè..Esempio pratico, io ho un immagine scannerizzata, a video la vedo esattamente così com'è l'originale, ok?

Quando la stampo i colori scazzano di brutto, sia rispetto al video che rispetto a l'originale..

Se io calibro il monitor in base a come stampa la stampante, cosa risolvo?A logica dovrei vedere anche a monitor i colori scazzati rispetto a l'originale!

Sbaglio qualcosa??

Mi sa che mi ci vuole un pò di ripetizione sulla regolazione delle immagini :crying:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
bhe tu inserisci un'altra variabile che è lo scanner

quindi dovresti:

stampare l'immagine di prova

regolare il monitor in base alla stampa

salvare il profilo del monitor (fin qui ci siamo capiti)

passare allo scanner

eseguire l'anteprima di un'immagine e smanettare con i controlli per la correzione del colore dello scanner fin quando a monitor non ottieni un risultato simile all'immagine cartacea

memorizzarti le regolazioni adottate ed utilizzarle con le scansioni successive

Grazie innanzi tutto per la pazienza!

Proverò a seguire le istruzioni che mi hai dato, poi vi faccio sapere!

In tanto grazie!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Come prima cosa occorre "sposare" una spazio colorimetrico...

Prendiamo AdobeRGB e configurare il proprio software di fotoritocco in base a questa scelta.

Photoshop (ma anche gli altri) offre una procedura (ben descritta nell'help) per calibrare il monitor abbastanza efficace ad al tempo stesso semplice.

L'ideale sarebbe usare hardware apposito ma la spesa non è trascurabile.

In ogni caso riassumerei in questo modo

1) calibrare il monitor (e salvare le impostazioni colore da photoshop)

2) dal driver della sceda video caricare le impostazioni colore create (file icm) dal pannello Correzione colore sotto avanzate

1) in photoshop.. scelta colore: supponiamo AdobeRGB ed impostare photoshop in modo che converta automaticamente (magari avvisando) lo spazio originale in quello scelto.

2) prima di stampare convertire l'immagine in cmyk che elimina dall'immagine le tonalità non riproducibili da un sistema "sottrattivo" con quello della stampa fornendo un'anteprima piu attendibile

3) calibrare scanner e stampante in modo da ottenere risultati simili a ciò che vediamo sullo schermo e salvare le impostazioni

A questo punto il "nostro" sistema dovrebbe essere ok. Il discorso cambia se poi le nostre immagini finiscono nelle mani di terzi che usano sistemi di stampa industriali (depliant cataloghi etc.) o comunque diversi dal notro.. In questo caso dobbiamo creare un secondo profilo adatto o comunque "informare" chi riceve le nostre elaborazioni del nostro setup.

Se non vi è necessità di uniformare la gestione colore o di stampare le immagini è prefeibile non assegnare loro una spazio colorimetrico perche questo procedimento in qualche modo ne riduce l'estensione del colore. Il motivo è il seguente:

RGB sistema additivo: 0rosso 0verde 0blu=nero 255,255,255 =bianco

Sistema stampa: sottrattivo. niente inchiostro= bianco presenza di inchiostro= "qualcosa di non bianco"= meno luminoso

Ora l'RGB riesce a rappresentare una gamma di tonalità piu estesa di quello di qualsiasi stampante

AdobeRGB è un sottoinsieme di RGB (molto simile) ben rappresentativo delle tonalità dei comuni tubi catodici

CMYK è uno spazio ancora piu ristretto

E' chiaro che se il nostro lavoro restituisce un'immagine (render) è bene tenere una copia dell'originale appena sputata da Max (magari anche a 16bit di colore per canale), una calibrata da photosop e se dobbiamo andare in stampa una terza copia CMYK.. Tenersi solo quest'ultima significherebbe perdere molte info sul colore non piu recuperabili (a video o da diapo la differenza si vedrebbe)..

The End...

P.S. Ho scritto un po' in fretta... spero di non aver scritto qualche c......a..

Saluti.

Daniel.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sn un creative graphic designer... mi sono occupato della fase di progettazione e prestampa x un anno... ma ora mi sto immergendo piano piano anche nelle fasi successive. Mi diletto con Photoshop, Illustrator, InDesign, X-press, Freehand, Autocad, un po' di Flash, qualche minkiatina di 3dstudio e Poser4...mi piace il 3d...mi piace!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Come prima cosa occorre "sposare" una spazio colorimetrico...

Ciao!

Grazie anche a te per i preziosi consigli e per la risposta veramente completa!

Proverò quanto prima a fare quanto detto da te e da Philix!

Grazie ancora!

Ciao!

Jonny

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

hai mai controllato nelle proprietà del monitor se è stato caricato il profilo di colori corretto ..

per esempio io ho un Philips light frame e mi caricava il profilo della philips e me lo impostava come predefinito ..e mi sballava tutti i colori ..

le stampe nn corrispondevano mai .. quindi l'ho rimosso e ho caricato il profilo sRGB

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A meno che non si tratti di un monitor professionale, il profilo fornito (a patto che ci sia) dalla casa è molto "grossolano"... E' sempre meglio una calibrazione mirata.. A cominciare dall'utility di photoshop..

Daniel.

P.S.

Niki, non è detto che il profilo fornito dalla philips sia errato/sballato. E' possibile che nella tua particolare configurazione l'sRGB che hai caricato sia maggiormente in "sintonia" con il resto..

In altre parole è possibile che ora tu abbia un sistema "coerente" senza che questo restituisca colori corretti in senso assoluto.

Se provi a calibrare il monitor con photoshop o con un'utility equivalente ed il risultato è vicino/uguale al tuo attuale sRGB avrai una conferma che la tua scelta attuale è ok altrimenti dovresti ricalibrare tutto il resto in funzione del monotor..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Molto interessante questa discussione, anch'io talvolta ho notato differenze in stampa rispetto alle immagini a monitor (Philips 105S), in genere vengono leggermente più scure di come le vedo a video.

Devo provare quest' utility di Photoshop anche se spero di non creare "danni" per la mia scarsa confidenza con l'hardware. :D


Modificato da archigius

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In photoshop esistono funzioni rapidissime per visualizzare i colori fuori gamma.

Lavorando con lo spettro Rgb si ha una gamma di colori molto + ampia rispetto al Cmyk proprio per le differenze che ha precedentemente spiegato Daniel :

Menu View - Proof Setup - Working CMYK (per settare la destinazione in Cmyk)

View - Proof Colors o CTRL+Y (per avere un'anteprima dell'immagine in CMYK)

Gamut Warning SHIFT+CTRL+Y (per evidenziare i colori "fuori gamma")

Dato il fatto che è impossibile rendere fedele al 100% un'immagine RGB in stampa è molto utile selezionare i colori fuori gamma e desaturarli :

Menu Select - Color Range - Out of Gamut (in questo modo selezioniamo i colori fuori gamma in maniera automatica )

Menu Image - Adjustments - Hue/saturation o CTRL + U e diminuiamo la saturazione .

Se premendo CTRL+ Y non vediamo zone di colore "ingrigirsi" vuol dire che non abbiamo + colori fuori gamma e che quindi in stampa non avremo dei colori impossibili da ottenere con stampanti "comuni".

Scusate i menu in inglese ma purtroppo Photoshop non l'ho mai usato in Italiano e quindi :D

Spero di essere riuscito ad aiutarvi , ho cercato di sintetizzare al massimo per non andare a prolungarmi sul Perchè di queste operazioni ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Molto interessante questa discussione, anch'io talvolta ho notato differenze in stampa rispetto alle immagini a monitor (Philips 105S), in genere vengono leggermente più scure di come le vedo a video.

Devo provare quest' utility di Photoshop anche se spero di non creare "danni" per la mia scarsa confidenza con l'hardware. :D

Danni non puoi crearne... Usando il tool di calibrazione di photoshop non fai altro che creare un profilo .icm del monitor che va quindi associato al monitor stesso (sostituendo quello di default di windows). Questa calibrazione fa si che il monitor visualizzi i colori in modo corretto (o al meglio che può) ma non ti garantisce poi che la stampa sia ok.

Calibrando il monitor si fissa il punto di riferimento da considerare nella regolazione degli altri dispositivi (scanner stampante etc. etc.).

Daniel.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×