Vai al contenuto
Simone82

Alcune Configurazioni Hardware

Recommended Posts

Io e papafoxtrot nei giorni scorsi ci siamo scambiati molte bellissime informazioni sull'hardware: vorrei condividere con voi il risultato che ne и venuto fuori. Sono ben accette nuove idee, miglioramenti, consigli, proposte e tutto quanto possa essere utile a rendere tale discussione idonea al luogo in cui si trova.

Con quanto segue si vuole semplicemente fornire una indicazione di massima nella scelta delle componenti hardware per l'assemblaggio di un pc da grafica. Le configurazioni indicate sono soltanto alcune tra le molte possibilitа che vi sono.

Lo staff ed il forum di treddi.com declinano ogni responsabilitа dalla scelta di componenti difettose e/o dall'errato assemblaggio delle stesse. Tutto ciт che riguarda garanzia, certezza dell'acquisto, etc. и totalmente a carico dell'utente e alla sua personale scelta di dove acquistare tali pezzi. Si declina inoltre ogni responsabilitа derivante dalla inadeguata configurazione del software sopra installatovi.

Invito tutti a segnalare eventuali errori di battitura che dovessero essersi verificati, scusandomene in anticipo.

Con l'aiuto dei tecnici si cercherа di tenere aggiornato questo post iniziale con le ultime novitа.

Fascia CAD entry-level: <1000€

CASE Cooler Master Centurion 690

MOBO Asus P5Q

CPU Intel E7200

DISS Cooler Master Hyper TX-2

RAM Super Talent DDR2 PC-6400 CL5 2x2Gb / RAM Corsair DDR2 PC-6400 2x2Gb / RAM G.Skill PC2-8000 2x2Gb

HDD Seagate Barracuda 7200.11 320Gb / HDD Seagate ES2 250Gb

HDD Seagate Barracuda 7200.11 500Gb

GPU Quadro FX380 / GPU AMD-ATI FirePro v3700

PSU Corsair vx450w

DVD LG Master DVD DL

OS Vista Business OEM 64bit

Alternative:

CPU Intel Q8200 / Intel Q9400

MOBO Gigabyte P45 DS4, DFI DK P45 T2R

RAM Team Elite DDR2 PC-6400 2x2Gb / RAM OCZ Gold DDR2 PC-6400 2x2Gb

HDD Western Digital aaks 640Gb

DISS Scythe Mugen 2 / Scythe Ninja Plus rv B (con un dual core si possono utilizzare passivi)

Fascia CAD-CAM media: >1000€ / <1500€

CASE Cooler Master Centurion 690 / CASE Antec Nine Hundex / CASE Antec P183

MOBO DFI Lanparty P45 TR2S / MOBO Gigabyte P45 DS4 / MOBO Asus P5Q WS

CPU Intel Q9400 / CPU Intel Q9550

DISS Scythe Ninja Plus Rev.B / DISS Scythe Mugen 2

RAM G.Skill PC2-8000 2x(2x2Gb) / RAM OCZ Platinum XTC PC2-8000 5-5-5-18 2x4Gb

HDD Western Digital Aaks 320Gb / HDD Western Digital Caviar RE3 250Gb / HDD Seagate ES2 250Gb

HDD Western Digital Aaks 2x640Gb raid 1

GPU GeForce GTX260 216sp - Quadro FX580 / GPU AMD-ATI HD4870 - FirePro v3750

PSU Corsair hx520w

DVD Pioneer 215D

OS Vista Business OEM 64bit

In alternativa, a prezzo inferiore:

MOBO Gigabyte MA770-UD3 / MOBO Gigabyte MA790X-UD4P

CPU AMD Phenom II X4 920 - Phenom II X4 940BE

Dissipatore per cpu non necessario

Fascia CAM medio-alta: >1500€ / <2000€

CASE Antec P183 / CASE Lian Li PC101A

FAN 2x Noctua nf-s12 800rpm / FAN 2x Scythe SlipStream 12cm 800rpm

MOBO Asus P6T / MOBO Gigabyte UD4P

CPU Intel i7 920 step D0

DISS Scythe Mugen 2 / DISS Thermalright Ultra 120 Extreme / DISS Noctua NH-U12P

FAN 2x Scythe SlipStream 1200rpm

RAM OCZ Platinum 1333Mhz CL7 3x2Gb Low voltage / RAM Corsair XMS3 1333Mhz CL9 3x2Gb Low voltage

HDD Seagate ES2 250Gb / HDD Western Digital Aaks 320Gb

HDD Western Digital Aaks 2x640Gb raid 1

GPU PNY nVidia Quadro FX580 - Quadro FX1800 - Geforce GTX260 216sp / GPU AMD-ATI HD4870 - FirePro v5700

PSU Corsair hx620w

DVD Pioneer 216D

OS Vista Business OEM 64bit / OS Vista Ultimate OEM 64bit

Fascia CAM alta: >2000€

CASE Lian Li PC-A16B / CASE Lian Li PC101A

MOBO Gigabyte EX58-UD5 / MOBO Asus P6T Deluxe II / MOBO Asus P6T WS Pro

CPU Intel Nehalem i7 920 step D0

DISS Thermalright Ultra 120 Extreme 1366 - IFX-14* / DISS Noctua NH-U12P SE1366

FAN 2x Noctua nf-s12 800rpm + Scythe SlipStream 12cm 800rpm / FAN* 2x Scythe Ultra Kaze 2000

RAM OCZ Platinum 1333Mhz CL7 3x2Gb Low voltage / RAM Corsair XMS3 1333Mhz CL9 3x2Gb Low voltage

HDD Western Digital Aaks 2x320Gb raid 0 / HDD Western Digital Velociraptor 150Gb

HDD Western Digital Aaks 3x640Gb raid 5

(RAID Raid controller 3ware 9650SE-4LPML)

GPU PNY nVidia Quadro FX580 - Quadro FX1800 - Geforce GTX260 216sp / GPU Sapphire AMD-ATI HD4850 - FirePro v5700

PSU Corsair hx620w

DVD Pioneer 216D

OS Vista Business OEM 64bit / OS Vista Ultimate OEM 64bit

Fascia CAM-VIDEO alta: >2000€

CASE Lian Li PC-A16B / CASE Lian Li PC101A

MOBO Gigabyte EX58-Extreme / MOBO Asus P6T Deluxe II / MOBO DFI Lanparty X58 T3EH8

CPU Intel i7 920 step D0

DISS Kit Ybris acs Black Pearl 240 Ultra (water cooling)

RAM OCZ Platinum 1333Mhz CL7 3x2Gb Low voltage / RAM Corsair XMS3 1333Mhz CL9 3x2Gb Low voltage

HDD Western Digital Aaks 2x320Gb raid 0 / HDD Western Digital RE3 160Gb

HDD Western Digital Aaks 3x640Gb raid 5

(RAID Raid controller 3ware 9650SE-4LPML)

GPU PNY nVidia Quadro FX1800 - nVIDIA Geforce GTX260 216sp / GPU Asus AMD-ATI HD4870 - FirePro v5700

ACQUISIZIONE Matrox RT.X10 Extra

PSU Corsair hx620w

DVD Pioneer 216D / DVD Plextor PX-820SA

OS Vista Ultimate OEM 64bit

Fascia CAM-VIDEO extra-strong: >3000€

CASE Silverstone Kublai KL03 / CASE Silverstone Temjin TJ09

FAN 3x Noctua nf-s12 800rpm

MOBO Super Micro X8DTi-F

CPU 2x Intel Xeon W5520

DISS Thermalright Ultra 120 Extreme (x2)

FAN 4x Noctua nf-s12 800rpm / FAN 4x Scythe SlipStream 800rpm

RAM OCZ Platinum 1333Mhz CL7 3x2Gb Low voltage / RAM Corsair XMS3 1333Mhz CL9 3x2Gb Low voltage

HDD Western Digital Western Digital RE3 160Gb

HDD Western Digital Caviar 3x750Gb raid 5

(RAID Raid controller 3ware 9650SE-4LPML)

GPU PNY Quadro FX1800 - Quadro FX3800 / GPU AMD-ATI FirePro v5700 - FirePro v7750

ACQUISIZIONE Matrox RT.X100 Extreme

PSU Corsair HX 620W

DVD Pioneer 216D / DVD Plextor PX-820SA

OS Vista Ultimate OEM 64bit

Last update: 17/05/2009

Tip&Tricks

CASE: evitare ventole laterali e soprattutto superiori per tenere la polvere lontana dall'interno dello chassis. Meglio ventole di serie da 12cm, piщ facilmente sostituibili con prodotti di fascia superiore. Prodotti top: Chieftec, Lian Li, Silverstone, Cooler Master, Antec, eventualmente Enermax, Thermaltake se proprio non esiste altro. Alcuni Lian Li montano case fan a cuscinetti a sfera: in tal caso non и necessario sostituirle con ventole di tipo "silent".

MOBO: DFI per alte prestazioni in OverClock e massima stabilitа: evitare serie DS3. Eventualmente sostituire con prodotti di Gigabyte ed Asus: non consigliato cercare ulteriori alternative. Evitare chipset nVidia, puntare sempre sui chipset Intel P45, chipset 5100/5400 per workstation dual Xeon.

CPU: quad Intel per il massimo della potenza di calcolo. AMD eventualmente per mulettame.

DISS: dissipatori per CPU serie Noctua, Scythe o Thermalright (da abbinare ad una ventola) se si vuole molto freddo e poco rumore.

FAN: Noctua, Nanoxia e Scythe per pc areato e silenzioso.

RAM: puntare sulle G.Skill da 1000Mhz per O.C. e per ottimo rapporto qualitа/prezzo. Eventualmente OCZ, geil Corsair, Super Talent. Attenzione alle configurazioni: meglio sfruttare tutti i canali che montare un solo slot della stessa quantitа, soprattutto se non si prevede a breve di aumentarla di molto. Attenzione alle latenze: evitare ram truffa cas6 o simili. Evitare anche latenze troppo tirate se la differenza di prezzo и elevata. Da cas5 a cas4 si guadagna molto poco. Evitare ram molto veloci, non servono a niente. L'importante и che reggano il clock della CPU. Dunque CPU clock 333 (fsb 1333) richiede ram a 667, si compra almeno una 800 perchй questo и l'entry level. Se si overclocca meglio dotarsi di ram piщ veloce. Evitare costose ddr3: nessun guadagno prestazionale.

HDD: attenzione nella scelta dei Western Digital, che sono molto silenziosi: i 320Gb devono essere a singolo piatto, non i vecchi a doppio, assicurarsi della bontа del prodotto comprato. Evitare i vecchi raptor. Anche i Velociraptor da 150 e 300Gb, piщ moderni, non garantiscono la dovuta durata: la serie Caviar Raid Edition con autosync technology funziona a dovere anche in disco singolo. Della serie Seagate Barracuda verificare che il prodotto sia 7200.11 e non .10: altrimenti la serie Enterprise Storage.

Evitare Samsung F1 come dischi di sistema: le prestazioni crollano giа con soli due accessi simultanei.

RAID: dotarsi di un controller Raid diverso rispetto a quello integrato nelle schede madri puт aiutare ad evitare numerosi problemi di compatibilitа che potrebbero verificarsi. 3ware serie 9550 solo su schede che supportano PCI-X (come Asus P5Q WS).

VIDEO: attenzione alle nVidia GTX260: sono in commercio le nuove con 216sp, da distinguere dalle vecchie a 192sp. Quadro per programmi ad OpenGL, GeForce o HD per programmi a Directx. Con 3DS Max le Quadro unite a Directx+Maxtreme sono estremamente performanti. Valutare l'acquisto delle FX3700: ca. 10% in piщ di prestazioni rispetto alla FX1700 che costa la metа. Inoltre la vita/performance di una Quadro и molto piщ lunga di una scheda video GeForce.

Schede nVidia si acquistano BFG, Twintech, evga, XFX, Zotac, Gainworld, Sparkle. Schede ATI Gainworld.

PSU: i Corsair nonostante il pfc attivo tipico dei PSU di fascia medio/alta funzionano anche con UPS a sinusoide approssimata (la stragrande maggioranza). Alternative: Delta marcati Chieftec, Enermax ma non serie liberty, oppure lcpower per risparmiare sul costo.

Approfondimenti

Leggi la discussione.

Leggi la guida (in preparazione).

Leggi la guida allo shop online: http://www.treddi.com/forum/index.php?showtopic=38281

Cerca nel resto della sezione "Hardware".

Benchmark ed info

Statistiche, benchmark completi, classifiche interattive, prezzi, articoli dettagliati su ogni componente del pc:

www.hwupgrade.it

www.tomshw.it (comparative aggiornate mensilmente per schede video, CPUessori, hard disks).

www.techreport.com

www.anandtech.com

www.guru3d.com (schede video)

www.storagereview.com (comparative e forum dischi rigidi)

[...]

LAST UPDATE: 18/09/2008


Modificato da papafoxtrot

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

GUIDA ALL'HARDWARE

Senza nulla togliere alla guida scritta da papax ed assolutamente più che completa, ad integrazione se possibile della stessa, propongo qui alcuni consigli sull'hardware in generale.

CASE

Deve essere spazioso e ben areato. Già un midtower potrebbe andare bene, i fulltower sarebbero il massimo ma non sempre c'è spazio. Minimo devono montare 2 ventole da 120mm (anteriore in e posteriore out), se prevedono spazio opzionale per ulteriori ventole ancora meglio. Attenzione ai case che presentano ventole nel pannello superiore: a pc spento bisogna avere l'accortezza di coprire il foro onde evitare eccessivi accumuli di polvere all'interno del pc. Quali prendere? Quelli in acciaio della Chieftech sono il massimo per il raffreddamento, ma occorre comprare le ventole a parte. Tra gli altri si può citare della Cooler Master il Centurion 690, l'HAF 922/932, il Cosmos 1000; della Antec la serie Hundred (in particolare il Nine ed il Twelve), oppure i P182/183; estremamente professionali sono quelli della Lian Li ed i Silverstone serie Kublai o Temjin; interessante anche la soluzione adottata da Thermaltake per il suo Speedo, anche se probabilmente il prezzo è eccessivo. Personalmente trovo buono il mio Thermaltake Eureka, con qualche pecca da tenere comunque presente.

Quando possibile meglio scegliere case dal peso compreso tra 10Kg e 12Kg: assorbono meglio le vibrazioni mantenendosi più silenziosi. Da prestare attenzione anche alle parti in plastica: meno ne viene usata meglio è, anche perché è molto più soggetta a possibili rotture specialmente se siete amanti della manutenzione.

PROCESSORE

Attualmente il must per desktop è l'Intel i7, in particolare il 920 (ora step D0): quad core nativo (cioè con die monolitico) con tecnologia HyperThreading per totali 8 threads. In ambito server e quindi dual socket gli Xeon con architettura Nehalem, in particolare la serie E5520. Da tenere presente che un i7 overclockato a 3,8-4Ghz è in grado di avvicinarsi molto alle prestazioni di questi dual Xeon pur costando la metà (o anche meno).

In ambito quad core, interessanti le soluzioni Phenom II di AMD, in particolare il Phenom II X4 910 per avere piattaforme performanti dal costo contenuto (buoni anche per mini renderfarm). Un mezzo gradino più sopra le soluzioni high end di Intel, in particolare i Q9550.

DISSIPAZIONE

Come tenere a bada la potenza della cpu? Si può scegliere tra sistemi ad aria e sistemi a liquido: per quanto riguarda i primi, è possibile restringere sostanzialmente la scelta tra i Thermalright IFX-14 ed Ultra 920 Extreme; lo Scythe Mugen 2 ed il Noctua NH-12P; per i Thermalright è obbligatorio acquistare delle ventole a parte, almeno due (se destinati a processori i7): in particolare gli IFX adorano ventole ad alta pressione, quindi è altamente consigliato l'acquisto di ventole maggiorate quali le Scythe Ultra Kaze 1000/2000; per lo Scythe ed il Noctua viene fornita una ventola in bundle, potrebbe essere necessario per overclock spinti aggiungerne una seconda.

Per i sistemi water cooling bisogna fare attenzione: esso deve essere costruito a regola d'arte da persone competenti. Può essere assemblato a partire da materiali di qualità acquistabili presso ferramenta forniti, oppure affidarsi a block in commercio. I migliori sono quelli della Ybris, ma anche molto costosi (si avvicinano ai €250). C'è poi il water cooling "papafoxtrot": tubo in poliuretano con armatura da 120bar, raccorderia in ottone cromato, portagomma lunghi, fascette inox doppie, giunture in teflon. Questi sistemi hanno una grande performance, superiore rispetto agli air cooling e se fatti bene sono assolutamente sicuri.

SCHEDA MADRE

Per qualità dei componenti utilizzati e per livello di esperienza è possibile restringere il campo sostanzialmente a 3 marche principali: Asus, Gigabyte e DFI. Per macchine stabili in cui l'overclock estremo non è la principale prerogativa, è possibile andare su Asus P6T o Gigabyte EX58-UD4P; in caso contrario potrebbe risultare vincente orientarsi su modelli quali l'Asus P6T Deluxe, la Gigabyte EX58-UD5 oppure la DFI UT X58 T3EH8, nelle quali il sistema di dissipazione generale è più generoso. Se avete optato per sistema di raffreddamento liquido, la Gigabyte EX58-Extreme monta di serie un water block sul chipset, la qual cosa vi permetterà di utilizzare il liquido anche sul chipset (in caso contrario si deve smontare il dissipatore originale con conseguente decadenza della garanzia).

In ogni caso, siccome con la piattaforma X58 le prestazioni sono molto simili, anche l'acquisto di schede quali MSI, Biostar, EVGA (eccezionale la versione a fasi digitali "Classified", dal costo tuttavia spropositato), non risulta compromettente.

Se invece per un qualche motivo avete scelto i quad core, per AMD la scelta deve ricadere su motherboard con chipset AMD 770/790, mentre per Intel è d'obbligo un orientamento sul chipset P45 (Asus, Gigabyte e DFI anche in questo caso).

Al momento dell'acquisto verificate quale revisione di scheda vi viene proposta.

RAM

In campo grafico su queste nuove piattaforme, a causa dell'elevatissimo bandwidht disponibile, non è molto importante avere alte frequenze o basse latenze. A causa anche del costo contenuto, delle comuni 1333Mhz anche CL9 possono andare bene. Quindi non spendete tanto, l'importante è prendere componenti di buona qualità: Corsair XMS3 (non serie DHX, a causa dei dissipatori maggiorati potrebbero risultare incompatibili con il sistema di dissipazione per cpu adottato) oppure OCZ Platinum; un mezzo gradino sotto le OCZ Gold oppure le G.Skill. Attenzione a prendere banchi destinati a piattaforme i7: devono essere kit triple channel low voltage.

SCHEDA VIDEO

Oramai i flame su Quadro vs. GeForce e più in generale su Pro vs. Gaming non si contano più. Vale soltanto sottolineare quanto segue: se acquistate software per €20.000 di licenze non ha alcun senso lesinare €200 sulla scheda video. Le Quadro garantiscono inoltre supporto tecnico (sempre utile nelle situazioni peggiori), una longevità di prestazioni superiore, una compatibilità al 100% con tutti i programmi di grafica professionale. Perché a volte le GeForce high end hanno prestazioni simili? Perché le gaming non hanno la profondità subpixel delle pro: questo, se da una parte si traduce in maggiore scorrevolezza della scena, in geometrie molto complesse può generare artefatti di ogni tipo, compreso la sparizione improvvisa di vertici che alterano la topologia dell'oggetto (ripristinabile solo dopo un bel regen), schermate nere a iosa soprattutto passando da una finestra all'altra tra più programmi, non risolvibili. Inoltre, grazie ai driver prestazionali sviluppati da nVidia per 3DS Max l'eventuale differenza che esiste tra Quadro e GeForce viene quasi annullata, arrivando a risultare che una scheda dal consumo di 60W ha le stesse prestazioni di una scheda da 180W, con grande beneficio per la vostra bolletta e le temperature interne del case. Se poi utilizzate anche software OGL (come Maya, Modo, Cinema4D, Rhino, etc.), oppure software CAD, l'acquisto di una scheda Quadro diventa semplicemente obbligatoria. Allo stato attuale la scelta ricade tra FX580 e FX1800.

Se invece il vostro computer non è multipiattaforma ma vi è installato il solo 3DS Max, anche una GeForce non è una scelta errata a priori, a patto di partire da modelli almeno 9800GT in su, in particolare le GTX260 a 216 shader processor.

Tendo a non consigliare schede ATI, a meno che non siano serie FireGL oppure FirePro (ottime soprattutto in Maya stando ai benchmark), ma anche queste non risultano scevre da possibili problemi.

HARD DISK

Componente importante: deve garantire buone performance di sistema e buona protezione dei nostri dati. Per OS+programmi un Western Digital Caviar Blue da 320Gb può risultare più che sufficiente: a singolo piatto, con rumorosità contenuta (sigla WD3200AAKS). Un velociraptor potrebbe essere anche una buona idea, a patto di sobbarcarsi l'elevato costo ed una leggera rumorosità: inoltre se trattate bene il vostro hd le differenze saranno relativamente percettibili anche dopo 6-8 mesi (quando in comuni sistemi desktop il disco normale comincia ad arrancare). L'hard disk dati deve essere buono contro soprattutto possibili rotture meccaniche: anche qui tra i migliori si trovano i Western Digital Caviar Blue, seguiti poi dai Seagate Barracuda 7200.11, dai Samsung SpinPoint F1 (che soffrono tuttavia gli accessi simultanei) e dagli Hitachi. Il top in assoluto per i 7200rpm è rappresentato dai WD Caviar Black, tipicamente destinati a storage server aziendale, mentre da sconsigliare sono i WD Caviar Green, che implementano sistemi di basso consumo che ne limitano di molto le prestazioni.

Il top in assoluto è attualmente rappresentato dai dischi a stato solido, in particolare gli SSD Intel X-18M e X-25M a 80Gb, da utilizzare in abbinamento a sistemi Windows Vista (assolutamente non XP): garantiscono elevatissime performance ed un'ottima protezione dei dati, di contro la tecnologia produttiva è ancora troppo giovane ed hanno un costo al GB spropositato.

I dischi SAS a 15.000rpm, tipici per strutture enterprise, oltre a necessitare di un controller particolare non presente su tutte le schede madri (anzi!), hanno anch'essi un costo eccessivo che non ne giustifica l'acquisto (a meno appunto di assemblare workstation destinate a server aziendali di grandi dimensioni).

Configurazioni: raid 0 (striping) se lavorate su file di grandi dimensioni (tipicamente video), raid 1 (mirroring) per la sicurezza dei dati, raid 0+1, raid 5 (necessita di almeno 3 hard disk) molto comune soprattutto se dotato di doppio blocco di parità, raid 1+0 (anche detto raid 10).

ALIMENTATORE

Punto cruciale: deve essere performante, silenzioso ed avere una capacità di reggere le tensioni ottimale. Tra i migliori è possibile citare i Corsair ed i Seasonic, i BFG sono purtroppo rumorosi, gli Enermax serie Galaxy (peccato per i tagli altri a partire da 850W). I Thermaltake, che pure adottano ventole da 14mm che garantiscono una buona silenziosità, non hanno una curva di alimentazione pulita, la qual cosa potrebbe infastidire soprattutto in caso di overclock spinti.

Se possibile, acquistate alimentatori con certificazione Plus80 Silver, cioè con una efficienza superiore all'85%.

I tagli: bisogna fare in modo che il psu lavori fino a circa il 70% della potenza totale erogata: questo per il semplice motivo che superata questa soglia, spesso, la ventola comincia a girare a regimi rotatori elevati per garantire la necessaria dissipazione alla circuiteria interna producendo un noise di sottofondo fastidioso. Generalmente anche per sistemi OC i tagli da 520W e da 620W sono sufficienti, con schede video particolarmente potenti anche 750W: i modelli possono distinguersi anche in base al numero di uscite adottate. Il Corsair 520W ad esempio ha soltanto 4 porte SATA, che andrebbero subito a riempirsi con un masterizzatore e 3hd. Il Corsair 620W ha invece 8 porte SATA, altri modelli ne hanno 6. Se siete amanti dell'ordine interno, è possibile acquistare gli alimentatori modulari, cioè alimentatori a cui è possibile collegare soltanti i cavi effettivamente utilizzati.

MASTERIZZATORI

Se siete amanti dei film in alta definizione e lavorate alla Pixar oppure alla DreamWorks, i masterizzatori Blu-Ray sono un passaggio obbligato. Ma se non volete alleggerire eccessivamente il portafoglio, dei comuni LG oppure il Pioneer 216D risultano sufficienti. Se avete la possibilità di aggiungere qualche euro si trovano gli Asus DWR2014. Il top del settore sono i Plextor PX810SA. In ogni caso la qualità dei supporti è fondamentale (Verbatim in testa): è sempre bene, prima di acquistarli, verificare sul sito del produttore che non siano stati segnalati particolari problemi di masterizzazione tra il supporto utilizzato e l'hardware.

MONITOR, TASTIERA E MOUSE

I migliori monitor attualmente sul mercato sono gli Apple e gli Eizo: i primi purtroppo dalle ultime generazioni non sono compatibili con i pc se non attraverso appositi convertitori, da acquistare a parte. È un elemento cardine in quanto davanti al monitor un grafico passa molte ore al giorno, ed una cattiva calibrazione può rendere estremamente difficoltosa la stampa dei propri lavori. Sempre di fascia alta il Samsung 245T, Dell Ultrasharp 2209WA 22-Inch E-IPS Widescreen, oppure il Lacie 324. Oltre ai già citati, dal costo per molti non sostenibile, si possono citare i Samsung della serie Syncmaster...

Come tastiera+mouse ottimo risulta il kit della Logitech Cordless Desktop EX110. Per chi non è amante dei mouse con batterie (in ogni caso non è particolarmente più pesante dei mouse a filo), sempre della Logitech il mouse laser RX1000 (a 1000 dpi). Se siete degli highsenser potendo spendere ottimi sono i Razer Lachesis o il Logitech G9, senza disdegnare i Microsoft SideWinder (come al solito la scelta dipende dai gusti e dalle sensazioni "mouse in mano").

SILENZIO

Tempo fa ho dedicato un thread a questo tema. Vale la pena ricordare: le ventole sono un parametro fondamentale in un sistema silenzioso, forse non il principale ma tutt'altro che secondario. Una configurazione ideale potrebbe risultare un case a 4 ventole tutte intorno agli 800rpm. Per tenere a bada la vostra cpu, potrebbe tuttavia essere necessario acquistare ventole a 1300rpm o addirittura a 2000rpm: in tal caso può essere utile un regolatore di ventole, un fanbus, che vi permetta di downvoltarle quando il processore è in idle. Tra i migliori lo Scythe Kaze Master (quello per bay da 5'25"), buono anche lo Zalman digitale MFC2, ognuno con pregi e difetti.Sostituire le ventole interne del case potrebbe aiutare inoltre nella ventilazione interna: in testa alla classifica certamente le Scythe, le Nexus, le NoiseBlocker, buone anche le Noctua.

SISTEMA OPERATIVO

Scelta praticamente obbligata su sistemi a 64 bit. Continuare su Win XP ha oramai poco senso, dovendo acquistare adesso meglio Vista SP2, Business o Ultimate non cambia molto. Per pc da tenere in casa è possibile utilizzare Win 7 RC, che oltre ad essere stabile e compatibile con la maggioranza dei programmi per Vista, è anche totalmente gratuito.

FAQ

D: Il mio rivenditore ha a disposizione come banchi di memoria soltanto Team Elite, Super Talent e Crucial Ballistix. Possono andare bene?

R: Si, a patto che il loro costo non sia eccessivo.

D: Il mio rivenditore mi offre a €50 un'accoppiata case+psu, può andare bene?

R: Cambia rivenditore...

D: Il mio rivenditore mi ha detto che a Roma vendono soltanto i Maxtor, come sono?

R: Cambia rivenditore "2". I Maxtor DiamondMax non sono malissimo: fanno parte della divisione "discount" della Seagate, ottimi per conservare le letterine alla fidanzata o lasciarli macinare per pascoli e torrenti, ma non certo per custodire progetti da migliaia di euro. Lo dice la stessa Seagate, che li classifica come dischi destinati principalmente ai desktop entry level o comunque agli home desktop.

D: Il mio rivenditore mi ha proposto l'acquisto di schede di fascia alta GTX295, che faccio?

R: Le soluzioni nVidia GTX295 sono costituite da doppio chip grafico GTX280 in parallelo, discorso simile per le ATI HD4870 X2. Siccome notoriamente, allo stato attuale, nessun programma di grafica è in grado di sfruttare più di 1 gpu, cambia rivenditore "3"...


Modificato da papafoxtrot

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono ufficialmente in commercio le schede video dotate della nuovo GPU GTX260 della nVidia con 216 stream processors.

Si invitano tutti gli utenti che intendessero acquistare schede grafiche dotate di questa GPU a verificare la correttezza del prodotto ricevuto, onde evitare che i rivenditori nel tentativo di liberarsi del vecchio prodotto in magazzino non vi rifilino fiaschi per fischi.

La nuova GPU è identificabile tramite la sigla G200-103 (la sigla della versione a 192sp è G200-100) serigrafata sul chip, spesso riprodotta sulla confezione. Prendete visione di come ogni casa ha marchiato la differenza tra le due edizioni di schede video e tenete il tutto a mente quando effettuate l'acquisto.

Si ricorda inoltre che per verificare se il prodotto coincide con quanto vi è scritto sopra (non si sa mai!), è possibile utilizzare le utility GPU-Z, RivaTuner oppure quelle messe a disposizione dai produttori nVidia ed AMD-ATI.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille per questa vostra consulenza sulle possibili configurazioni hardware,mi sarà sicuramente utile sopratutto perchè sto per iniziare un'attività come renderizzatore.

Ciò nonostante avrei un quesito:come posso rendermi conto di quanto tempo effettivamente risparmio utilizzando una delle vostre configurazioni rispetto al mio attuale pc?

Per essere chiari,sono sicuro che anche la vostra configurazione base sarà più potente e veloce del mio pc,ma di quanto?

Per me sarebbe un dato importante nel momento in cui debba decidere di acquistarne una.

Di seguito riporto la configurazione del mio pc:

CPU: intel Core2 6300 @1.86GHz

RAM: 2GB ddrII 667 cl4 A-DATA montate in dual chanel

Scheda madre: ASrock 4CoreDual-VSTA socket 775

Scheda video: ATI Radeon HD 2600 XT 512MB RAM

Io utilizzo 3dmax8+Vay1.5.

Un GRAZIE sentito a chiunque possa fornirmi qualche informazione in merito.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

prova a dare un occhio alla discussione

http://www.treddi.com/forum/index.php?showtopic=35546

poi con un po' di pazienza confronti i tempi di macchine con più o meno la tua configurazione con macchine con configurazioni simili a quelle della guida.

puoi anche scaricare la scena per il test, e vedere il risultato del tuo pc.

un metodo non troppo scientifico, ma per avere un'idea...

saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda il rendering, ciè che bisogna controllare in primis è l'accoppiata processore+ram: più potenza si ha in questi due componenti più il rendering sarà veloce. Tutto ciò che li circonda non influisce direttamente ma è altrettanto importante per la stabilità della macchina quando si lanciano lavori che richiedano molte ore di lavoro.

I computer dedicati al rendering infatti devono spesso essere al massimo dell'utilizzo dal momento dell'accensione fino al momento della loro morte, ecco perché servono componenti di qualità che vengono singolarmente testati al momento del montaggio.

Il modo migliore è ovviamente quello di valutare la potenza pura su scene di test, però ovviamente tutto l'amba aradam si può valutare soltanto a lungo termine.

Allo stato attuale comunque qualsiasi configurazione è più potente di quella tua, che comincia a sentire il peso del tempo (a naso avrà almeno 2 anni)...

Ovviamente per qualsiasi motivo non resta che chiedere... ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sul sito della Lian Li bisogna cercarli con il cosiddetto part number, che per il PC101A è il PC-V1010:

http://www.lian-li.com/v2/en/product/produ...amp;ss_index=62

La lettera contraddistingue il modello, se A o B.

Nei negozi di eshopping invece si trova tranquillamente anche con la dicitura sopra riportata.

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
prova a dare un occhio alla discussione

http://www.treddi.com/forum/index.php?showtopic=35546

poi con un po' di pazienza confronti i tempi di macchine con più o meno la tua configurazione con macchine con configurazioni simili a quelle della guida.

puoi anche scaricare la scena per il test, e vedere il risultato del tuo pc.

un metodo non troppo scientifico, ma per avere un'idea...

saluti

Si grazie avevo gia visto il forum da te proposto, ma:

1)non posso eseguire il test perchè ho max8

2)ammesso che trovi una macchina simile alla mia che ha già eseguito il test,come la confronto con una delle workstation

elencate?

Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In giro ci sono molti raccoglitori di dati benchmark con classifiche interattive: non ti resta che confrontare le prestazioni ottenute con il tuo processore ed eventualmente la quantità di ram installata. Devi guardare solo i dati di calcolo, tutto l'amba aradam della macchina non influisce sul tempo se non per pochi centesimi di secondo all'ora (ammesso che si possa fare un calcolo del genere).

Allo stesso modo, prendi i processori segnalati (cmq le configurazioni sono calibrate per prezzo) e guarda le varie classifiche comparative.

Altrimenti scarica una demo di Max 2009 e prova a fare il test... ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao ragazzi,

sono registrato su treddi da qualche anno anche se per molto tempo non ho postato.

Ho trovato interessante il lavoro fatto sulle fasce di prezzo, praticamente impossibile richiedere un consiglio simile da un negoziante...

Mi trovo a dover cambiare il "calcolatore" ma per pigrizia necessità ho ancora tentato di aggiornarlo con una di quelle schede video che qualche anno fa valevano 500/700euro. Mentre allora ne presi una da 200euro massimo

Purtoppo i driver originali non hanno riconosciuto l'hardware ed ho dovuto ricorrere a driver di terzi (DNA) senza la sicurezza che la scheda venga sfruttata al massimo.

L'impressione che ne ho è che nel complesso il pc (uso due monitor affiancati) sia più performante nelle risoluzioni ma ciò che veramente mi interessava e cioè la visualizzazione in shading di molti poligoni sembra essere tale quale a prima...

Quindi la domanda che vi faccio è:

Secondo voi a parità di sistema, spendere il doppio per una scheda video dà dei vantaggi significativi?

Oppure mi basterà passare ad un entry level moderna per fare il salto di qualità, e quindi finalmente non veder scattare una scena da 20.000 poligoni?

Ringrazio fin d'ora chi mi darà dei consigli per un felice acquisto ^_^

Ciao

Il mio pc:

windows XP professional

AMD athlon XP 2600+

1GB RAM

ATI FireGL X1 AGP Pro

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Beh che dire davide, oggi una qualunque scheda PCI è più potente di una vecchia AGP, seppure professionale come le ATI Fire.

Non è vero tuttavia che spendere il doppio porti automaticamente a raddoppiare le prestazioni del componente: una Quadro FX 3700 ad esempio non è quattro volte più potente di una FX570, ma soltanto del 20%. Così come non è il doppio più potente di una Quadro FX1700 pur costando il doppio, ma soltanto del 10%. Prendi questi dati più o meno come indicativi, non c'è un rapporto standard, ma siamo punto più punto meno a quei livelli.

Ora, dal momento che sia VRay che Mental Ray che altri motori di rendering supportano gli oggetti proxy, si possono gestire scene da 500milioni di poligoni modellandone sulla scena qualche centinaio: quindi potenzialmente a che serve una scheda super performante da migliaia di euro se abbiamo queste possibilità offerte dal software? A nulla. Oggi, quando una scheda video gestisce con tranquillità 2milioni di poligoni è più che sufficiente, almeno in Max. Ovviamente diverso il discorso CAD per ovvi motivi...

Tieni inoltre presente che le ultime implementazioni in fatto di shading, come ad esempio la visualizzazione delle ombre in viewport o gli shader material in pseudo realtime, si possono ottenere soltanto se la scheda supporta alcune moderne tecnologie, cosa che non credo avvenga nel caso tuo.

Quindi se il tuo problema è superare la soglia di 20mila poligoni (o giù di lì) vai tranquillo che una scheda da 130€ (come anche le ATI 3850) è davvero più che sufficiente. Tutto evidentemente si rapporta al tipo di lavoro che fai: AutoCAD ad esempio ha il supporto esplicito soltanto per le Quadro, il che significa che l'accelerazione Directx lo farà funzionare bene anche su geffo et similia, ma poi non ci si dovrà lamentare se si hanno problemi nella visualizzazione di alcune scene.

Spero ti sia tutto chiaro, poi dipende da quanto ti serve salire rispetto al tuo attuale sistema, in che tipo di applicazione e soprattutto cosa intendi per passare ad una nuova scheda. Se hai una AGP significa che la tua scheda madre non supporta PCI e se devi cambiare scheda video l'unica possibilità è cambiare interamente la macchina... ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Simone,

mi hai dato delle informazioni molto utili per il prossimo acquisto.

Esplicito meglio la mia situazione. Utilizzo Autodesk viz4, paragonabile a MAX 4. Anche lui, come il sistema, è un pò datato ma fa quello che deve.. o meglio, fa tutto tranne farmi attendere quel troppo ad ogni aggiornamento della scena.

Non ho mai sperimentato gli oggetti proxy, perchè ho spesso la necessità di lavorare sull'insieme visualizzando tutti i dettagli. Quando la scena è comlessa uso i riferimenti esterni ad altre scene ma questo comporta di non poter modificare gli oggetti visualizzati ed una serie di altre noie tra le quali non poter modificare un materiale comune a tutte le scene ma doverlo modificare all'interno delle scene( file) singole.

Probabilmete sono ancorato ad un modo di lavorare obsoleto?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Azz, Max 4!!! Considera comunque che Viz è un progetto abbandonato ed attenzione che alla Autodesk fanno non poche storie per licenze così vecchie, anche se la legge italiana prevede la validità legale di una fattura fino a 10 anni.

In ogni caso gli oggetti proxy consentono un'impostazione di visualizzazione che può andare da 1 punto a migliaia di punti per favorirne i dettagli, anche se evidentemente non è la stessa cosa che avere l'oggetto fisico in scena. Non so se è obsoleto, ognuno lavora come meglio si trova. Quindi ci credo che con quella macchina che hai, scheda video ancora AGP, sei rimasto ad un software che richiede una potenza compatibile con l'hardware in tuo possesso. È evidente in tal senso che un aggiornamento della macchina non potrà che avere notevolissimi benefici, perché andrà ad agire su un software vecchio con potenze di calcolo nettamente superiori a quelle per il quale era stato programmato.

Ovviamente l'eventuale acquisto di una nuova macchina dipende da te, perché come detto il tuo pc non è più aggiornabile se non acquistando al mercatino dell'usato, quindi è da sostituire l'intera piastra madre con tutto ciò che ne comporta...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

perché andrà ad agire su un software vecchio con potenze di calcolo nettamente superiori a quelle per il quale era stato programmato.

ti racconto di un esperienza che la dice lunga sulle mie origini informatiche....

usavo 3dstudio 3 o 4 non ricordo ma era 'ultima versione in dos. Quando cambiai il PC con tanto di WIN 98 o similare ero certo di veder volare il programma ma con mia grande delusione notai un rallentamento.

Per cui sei così sicuro di ciò che dici?

Questa è solo una curiosità per me. Per il resto è ovvio che se voglio stare al passo bisogna cambiare tutti e due....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Perché tu hai cambiato architettura di sistema: ha voluto mettere un programma DOS su sistema Win98. Mentre io ti propongo di cambiare hardware, mantenendo la stessa architettura di sistema... In pratica, tu dai un comando e quello invece di essere analizzato da tre neuroni invecchiati, verrà analizzato da 100milioni di giovani neuroni rampanti. Spero che l'esempio terra terra chiarisca quello che voglio dire ;)

Generalmente per programmi come questi si possono verificare problemi qualora l'hardware video non sia certificato, come capita in Maya o in CAD. Ma questo in genere capita soltanto con determinati effetti di visualizzazione, che non pregiudicano la modellazione pura. Il modo per verificare ovviamente è quello di provare Max4 su architetture moderne e vedere cosa cambia prima di effettuare l'acquisto.

Certamente un aggiornamento generale che riguardi anche il software (la Autodesk applica agevolazioni in tal senso) dipende da te...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, sono nuovo del forum, e vorrei farvi qualche domanda...ho visto le configurazioni che avete postato e le trovo ottime

sto per acquistare una nuova workstation, e ho realizzato una configurazione sulla base di una di quelle da voi proposte, la riporto qui di seguito.

Le domande sono le seguenti:

il case può andare bene? mi piace il modello , lo sceglierei soprattutto per quello (anche l'occhio vuole la sua parte :-) )

Le ventole noctua come le fisso sui dissipatori Thermalright?

Ghi HD vanno bene? non ho messo il raid , perchè il PC lavorerà con un server IBM e i dati archivio vanno tutti li.

CASE lian-li PC-A17 black

MOBO Super Micro X7DWA-N

PROC 2x Intel Xeon 5420

DISS Thermalright HR-01 X (x2)

FAN CPU 2x Noctua nf-s12 800rpm

FAN CASE 3x Noctua nf-s12 800rpm

RAM Kingston PC2-5300 FB-DIMM 2x4gb CL4CL5

n1 HDD 150Giga 10.000 RPM western digital velociraptor ( sistema )

HDD Western Digital Caviar 750Gb (archivio)

VIDEO PNY quadro FX1700

PSU Corsair TX PSU 750W

DVD Pioneer 215D + masterizzatore

Scheda audio sound blaster

Scheda Wi-fi

Scheda porte usb

OS windows XP

Il PC sarà utilizzato soprattutto per modellazione e rendering di interni (autocad, accurender, cinema 4d, rhino)

Grazie in anticipo per le risposte, e per il forum che è utilissimo !!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao busuege benvenuto! :hello:

La configurazione mi sembra equilibrata, anche se al prezzo del disco di sistema ci prendi un WD della serie RE3 che sono migliori anche se usati singolarmente. Insomma, lavorando di grafica non serve un disco veloce...

La ventola Noctua sul dissipatore la fissi secondo le istruzioni che ti vengono fornite, facendo attenzione che spari l'aria sul dissipatore ma verso la ventola posteriore del case.

Se può farti comodo, le nuovissime Noctua NH-U12DX sono appositamente state create per sistemi biprocessore:

http://www.noctua.at/main.php?show=produkt...g=en#cpu_server

Come poi ho detto 1000 volte, se si prendono case Lian Li non c'è bisogno di sostituire le ventole, poiché montano fan su cuscinetti a sfera. Ricorda inoltre che con quel modello devi coprire il case a pc spento, altrimenti entra la polvere...

Il resto è ottimo, solo perché XP? A 64bit è molto difficile da trovare ed è palloso con alcuni driver e programmi perché discende dall'architettura di Win2000 e non da quella di Win 98 (infatti non ha il SP3).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bella diatriba quella del sistema operativo....

Sento molti che sono tornati molto volentieri a XP.

Simone, pensi che un hardware completamente nuovo con un software di ultima generazione come max 9 abbia molto da quadagnare con un OS 64bit? nella velocità , nella stabilità, quanto in proporzione con un esempio "terra terra" ;) ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Guarda, il problema del ritorno a XP è che gente con 2Gb di ram ed il mono processore pensava di far girare Vista come fosse un razzo. Molti poi sono tornati indietro perché prima del SP1 in effetti i problemi non erano pochi. Mettici infine la mancanza di retrocompatibilità software/hardware ed il gioco è fatto: questo spiega l'accelerazione verso Windows 7. Ma tali problemi erano esattamente gli stessi di quanto si passò da 98 a XP, sono ancora in rete le epiche discussioni di chi urlava "Mai XP in casa mia" e che invece oggi vi è talmente affezionato da tenerselo stretto (chissà domani).

Non è vero che Vista non è stabile: la Microsoft non deve fare sistemi per le capre, ma per esseri umani pensanti e possibilmente mediamente istruiti in fatto di computer. Per questo, un hardware di ultima generazione con almeno 4Gb di ram usa Vista senza problemi, ma proprio senza problemi (capre permettendo :lol: ).

Vengo alla domanda: i sistemi a 64bit allocano una quantità di ram nettamente superiore a quella dei 32bit. Tecnicamente, arriva fino a 128Gb, ma solo perché questo è il limite fisico delle schede madri (ovviamente di quelle per server ultraextrapotentlargenonplusultramegastrong). Altro limite è costituito dal supporto software: Vista Home Premium tiene fino a 8Gb, solo la Ultimate segue il limite fisico delle mobo.

Considera che 3DS Max 2009 ha bisogno da solo di ca. 1Gb di ram per girare: se il sistema alloca 1,5Gb per processo, è ovvio che si pianta non appena si sale con i poligoni. In campo grafico lo standard oramai è 8Gb di ram, considerati i prezzi (parliamo di pc di fascia media ovviamente): l'applicazione gode di una quantità di ram nettamente superiore a quello che le serve, ci sciacqua dentro, a tutto vantaggio della sua stabilità e delle sue prestazioni. Ovviamente, non è la tecnologia a fare la stabilità, ma il sistema hardware/software.

Per quanto riguarda gli esempi: prova a fare un rendering con molto displacement e solo 2Gb di ram oppure lo stesso rendering con 8Gb di ram. Qui non vale tanto la tecnologia (a parità di risorse utilizzate, 64bit è di pochi secondi più veloce che la 32bit, però può variare da motore a motore) ma l'accoppiata processore+ram, oppure il solo processore se la scena è solo calcolo.

Esempio terra terra. Ci sarà da divertirsi con Photoshop 64bit con CUDA: apriremo immagini da 50000x47000 nel giro di qualche secondo (con la 32bit si pianta invece!). ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ciao busuege benvenuto! :hello:

La configurazione mi sembra equilibrata, anche se al prezzo del disco di sistema ci prendi un WD della serie RE3 che sono migliori anche se usati singolarmente. Insomma, lavorando di grafica non serve un disco veloce...

La ventola Noctua sul dissipatore la fissi secondo le istruzioni che ti vengono fornite, facendo attenzione che spari l'aria sul dissipatore ma verso la ventola posteriore del case.

Se può farti comodo, le nuovissime Noctua NH-U12DX sono appositamente state create per sistemi biprocessore:

http://www.noctua.at/main.php?show=produkt...g=en#cpu_server

Come poi ho detto 1000 volte, se si prendono case Lian Li non c'è bisogno di sostituire le ventole, poiché montano fan su cuscinetti a sfera. Ricorda inoltre che con quel modello devi coprire il case a pc spento, altrimenti entra la polvere...

Il resto è ottimo, solo perché XP? A 64bit è molto difficile da trovare ed è palloso con alcuni driver e programmi perché discende dall'architettura di Win2000 e non da quella di Win 98 (infatti non ha il SP3).

Grazie delle delucidazioni!!!

Sono costretto a configurare il PC con Win Xp perchè ho la necessità di far girare alcuni programmi "casalinghi" che servono a far girare una macchina a controllo numerico....e quindi son costretto ad adeguarmi.....ho la speranza in un aggiornamento futuro, e magari a quel punto configuro il sistema con una piattaforma a 64 bit e qualche giga di ram in piu'.!

Grazie ancora

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, complimenti per la recensione, stavo cercando anch'io di creare una workstation decente e mi è molto utile per cominciare.

Stavo quindi cercando di capire alcune cose sulla Super Micro X7DWA-N, per la ram secondo voi quindi conviene usare quella a 667 mhz o a 800? e nel caso ci siano 2 processori conviene prendere 4 banchi da 2 gb oppure 2 da 4gb...

:blink2: o no c'è alcuna differenza?

E poi conviene veramente spendere quasi 1400 euro per 2 Xeon E5440, quando con 600 prendi 2 Xeon 5420?

qualcuno ha visto dei benchmark della gamma Xeon 5000, per capire quale sia il migliore per prestazioni/prezzo?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non credo ci sia una tabella comparativa che aiuti a decidere qual'è il processore più adatto alle esigenze: ci si fa due conti in tasca e si vede se conviene spendere 200€ in più per 233Mhz di differenza oppure no...

Le ram ad 800Mhz sono soltanto per processori a 1600Mhz di FSB, cioè processori di fascia molto alta, extraserver direi... Le 667 sono le comuni e meno costose, e ben si adattano alle cpu a portata delle nostre tasche... La scelta del taglio di ram dipende da quello che si intende fare: se pensi che in un futuro prossimo porterai la ram a 16Gb o anche più, meglio partire subito con banchi da 4Gb, se invece credi che anche espandendolo al massimo non supererai la soglia dei 16Gb puoi anche tenerti su banchi da 2Gb.

Di benchmark sugli Xeon in rete ne trovi quanti ne vuoi, basta cercare con google o collegarsi ai principali portali di hardware che ne avrai a palate... ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×