Vai al contenuto
vir2al

Mental Ray Per Autodesk 3ds Max E Autodeks Viz

Recommended Posts

ciao a tutti,

sto leggendo la parte che 6 che parla dell'illuminazione globale e ci sono alcune cose che non capisco.

Per esempio a pagina 391 dove parla dell'ottimizzazione della photon map,

ho provato a seguire alla lettera e piu volte tutti i passaggi ma non mi tornano le immagini e i neppure il discorso del tempi di render in particolare:

a pagina pagina 394 , dove dice di "portare il maximum Num. Photon per Sample, presente nel riquadro Volumes a 1 "

( qui suppongo- ma non ne sono sicuro- ci sia uno sbaglio e non si volessere dire il maximum Num. Photon per Sample del riquadro volume ma Maximum Num. Photon per Sample delle Global Illumination perchè il riquadro volume se non sbaglio riguarda l'ffetto volumetrico della luce),

comunque l'ho messo a 1 sia uno che l'altro .

Seguendo le indicazioni ho impostao a 1cm anche il radius e ho fatto i test con diversi radius : 968,15 (automatico) 500, 250, 100, 10cm ecc

Il libro dice di controllare i tempi di render che da 960 a 100 di radius dovrebbero scendere del 15/20%

ma i miei sono pressochè identici

i miei tempi sono :

raggio 1: 6:53:19

raggio10: 6:46:65

raggio:100: 6:47:10

raggio250: 6:46:11

raggio500: 6:47:40

raggio968,175: 6:49.07

quindi suppongo ci sia qualcosa che non va.

Poi sempre qui non mi trovo con le immagini a cui fa riferimento il libro a pagina 395 ,

la mia con radius 250 è questa che allego (ripeto che non ho fatto nient'altro che seguire i passaggi) :

250radiusxd7.th.jpg

quella del testo è ben diversa, molto molto più uniforme .

Proseguendo, a pagina 396 dice di portare il Num Photons per Sample a 100 (perchè era ancora a 1 giusto?)

e disattivare il maximum sampling radius e lanciare il render .

Domanda :perchè devo disattivare il radius per fare l'immagine definitiva se prima ho fatto le prove per ottimizzare il radius ?

a questo punto dice:

"ora i fotoni si dispongono adeguatamente su tutta la scena ,anche se le sa soluzione non è perfettamente pulita",

ma se tolgo l'impostazione manuale del radius non è come tornare al punto di partenza del tutorial dove appunto avevo il radius automatico?

Quindi (con il radius automatico ) seguo le indicazioni e aumento a 100 e poi 200 il Maximum Num Photon per sample

e "ora la photon map è sufficienetementa amalgamata" per il final Gather.

Probabilmente la mia interpretazione che lascia a desiderare ma scusate io non c'ho capito :)

Se mi date qualche dritta ve ne sarei grato perchè devo fare degli interni prossimamente e vorrei fare le cose con almeno un po di metodo.

Uso max 2009.

Buonanotte e grazie mille


Modificato da vir2al

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

immagino a breve ti risponderà dagon ;)

cmq nella speranza che poi lui non mi bacchetti ti do 2 chiarimenti se ci riesco:

a pagina pagina 394 , dove dice di "portare il maximum Num. Photon per Sample, presente nel riquadro Volumes a 1

si credo tu abbia ragione...io la parte volume non l'ho mai settata

i tempi si devono abbassare per forza se hai messo la spunta alla mappa precalcolata..anche perchè la tua sarebbe un'ottimizzazione della stessa..e non un calcolo da =..verifica che la spunta sia attiva.

io con i test fatti al corso problemi non li ho avuti.

Fammi sapere se la spunta c'era..in caso contrario prova a postare lo screen shot dei settaggi...perchè qualcosa non quadra

;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

a breve posto gli screenshot dei settaggi.

grazie Sub, se mi aiutate a fare chiarezza sul discorso fotoni vi pago da bere :D

si metto sempre la spunta per salvare la mappa prima di passare alle ottimizzazioni


Modificato da vir2al

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

eccomici :D

Radius 10cm:

10radiusscrssl5.th.jpg

radius 100 cm:

10radiusscrsvd8.th.jpg

radius 250:

250radiusscrsks9.th.jpg

radius 500:

500radiusscrsjl1.th.jpg

senza radius (automatico):

radiusautomaticoscrsxy8.th.jpg

alcuni parametri si vedono negli screenshots ,i tempi di render e le altre cose relative a mental ray si leggono nella mental ray message windows, il max num photon per sample rimane fisso a 1 ,

piu avanti a pagina 396 quando dice di disabilitare il radius (ripeto qui che non ho capito perchè disabilitarlo quando mi sembrava che il discorso precedente venisse fatto per spiegare la sua ottimizzazione ) portando il max num photon per sample a 100 ho questa immagine:

maxnumph100wh3.th.jpg

A parte la non corrispondenza delle immagini e della progressione dei tempi poi non capisco perchè devo disabilitare il raggio, e in genere non capisco quale metodo adottare per :

a) capire quale è la quantita di fotoni giusta da far emettere dalle luci (average photon per light) alcuni tutorial usano 10.000 altri dieci milioni per ogni luce . quindi come vedere quando il numero di fotoni è sufficente ?

Ho notato che anche con un milione di fotoni di media per luce i tempi di generazione della photon map sono comunque contenuti, meno di 10 minuti. per me rimane un parametro ancora oscuro da capire insomma :D

B ) come ottimizzare il radius e il il max num photon per sample, perchè ho letto diverse spiegazioni su questo argomento con teorie che che non mi sembrano convergere ,

c) quali sono i fattori che contribuiscono a tirare fuori i dettagli nel caso in cui si avesse piu tempo a disposizione o bisogno del massimo dettaglio


Modificato da vir2al

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
ciao a tutti,

sto leggendo la parte che 6 che parla dell'illuminazione globale e ci sono alcune cose che non capisco.

Per esempio a pagina 391 dove parla dell'ottimizzazione della photon map,

ho provato a seguire alla lettera e piu volte tutti i passaggi ma non mi tornano le immagini e i neppure il discorso del tempi di render in particolare:

a pagina pagina 394 , dove dice di "portare il maximum Num. Photon per Sample, presente nel riquadro Volumes a 1 " 

( qui suppongo- ma non ne sono sicuro- ci sia uno sbaglio e non si volessere dire il maximum Num. Photon per Sample del riquadro volume ma Maximum Num. Photon per Sample delle Global Illumination perchè il riquadro volume se non sbaglio riguarda l'ffetto volumetrico della luce),

comunque l'ho messo a 1 sia uno che l'altro .

ciao vir2al, effettivamente in quella parte del tutorial ci sono purtroppo alcuni errori, a breve faremo uscire un'errata corrige

in questo caso è giusta la tua annotazione, si faceva riferimento al Maximum Num. Photon per Sample della Global Illumination e non del Volume (che si riferisce solo agli effetti volumetrici)

per pura coincidenza questo stesso errore mi era stato segnalato poche ore prima da un altro utente, ma ti ringrazio per il feedback ;)

Seguendo le indicazioni ho impostao a 1cm anche il radius e ho fatto i test con diversi radius : 968,15 (automatico) 500, 250, 100, 10cm ecc 

Il libro dice di controllare i tempi di render che da 960 a 100 di radius dovrebbero scendere del 15/20%

 ma i miei sono pressochè identici 

i miei tempi sono :

raggio 1: 6:53:19

raggio10: 6:46:65

raggio:100: 6:47:10

raggio250: 6:46:11

raggio500: 6:47:40

raggio968,175: 6:49.07

è strano che non ci siano cambiamenti significativi, in sostanza cmq il senso dell'esercizio sta nel trovare un radius che permetta di migliorare i tempi di rendering senza peggiorare la qualità generale, se non noti differenze puoi utilizzare il radius di default che in alcune scene può andare bene

 quindi suppongo ci sia qualcosa che non va.

Poi sempre qui non mi trovo con le immagini a cui fa riferimento il libro a pagina 395 , 

la mia con radius 250 è questa che allego (ripeto che non ho fatto nient'altro che seguire i passaggi) : 

quella del testo è ben diversa, molto molto più uniforme .

effettivamente sembra esserci qualcosa di strano e magari è per questo che i tempi di rendering non coincidono

rileggendo il libro mi pare che manchi un'indicazione sul Maximum Num. Photon per Sample tra la versione puntinata (quella con valore 1) e quelle successive, tra stasera e domani riprendo la scena e vedo se è questo il problema

Proseguendo, a pagina 396 dice di portare il Num Photons per Sample a 100 (perchè era ancora a 1 giusto?)

e disattivare il maximum sampling radius e lanciare il render .

Domanda :perchè devo disattivare il radius per fare l'immagine definitiva se prima ho fatto le prove per ottimizzare il radius ?

a questo punto dice:

"ora i fotoni si dispongono adeguatamente su tutta la scena ,anche se le sa soluzione non è perfettamente pulita",

ma se tolgo l'impostazione manuale del radius non è come tornare al punto di partenza del tutorial dove appunto avevo il radius automatico?

Quindi (con il radius automatico ) seguo le indicazioni e aumento a 100 e poi 200 il Maximum Num Photon per sample 

e "ora la photon map è sufficienetementa amalgamata" per il final Gather. 

hai ragione, la frase "disattivare il maximum sampling radius" non dovrebbe esserci, non avrebbe senso ottimizzare un valore per poi disabilitarlo

Probabilmente la mia interpretazione che lascia a desiderare ma scusate io non c'ho capito 

Se mi date qualche dritta ve ne sarei grato perchè devo fare degli interni prossimamente e vorrei fare le cose con almeno un po di metodo.

Uso max 2009.

Buonanotte e grazie mille

mi spiace che tanti errori si siano addensati in questo capitolo, effettivamente rendono l'esercizio un po' arduo da comprendere, per riassumere le tue domande:

a) non esiste una quantità che vada bene per tutte le scene, anche perché esistono diversi metodi per impostare la photon map e ogni metodo ha uno scopo diverso.

il mio consiglio è di utilizzare il minimo indispensabile di fotoni per riuscire a "coprire" tutta la scena senza che ci siano errori evidenti (light leak sui bordi delle pareti o zone nere, che indicano l'assenza di fotoni), indicativamente si può stare tra i 50.000 e i 500.000 fotoni, intenso come computo totale (ricordate che l'Average GI Photons per Light va moltiplicato per il numero di luci che avete in scena), in scene in cui l'apporto della GI è significativo (scene poco illuminate da luce diretta, es: interni con una finestrella come unica fonte di illuminazione) dovrete utilizzare un valore alto (es: 500.000) in scene con meno problemi (più illuminate da luce diretta) potrete utilizzare un valore basso

B) come ottimizzarli è spiegato nel capitolo 19, in sostanza il mio metodo è quello di trovare prima il radius (partendo da quello di default e abbassandosi finché non si notano evidenti problemi di qualità), dopodiché si va a ottimizzare i photon per samples, partendo da valori bassi (50/100) e aumentandoli se si hanno artefatti evidenti (macchie).

è importante notare che aumentare i photon per samples aiuta a eliminare il noise della GI, ma peggiora alcuni tipi di artefatti (come il light leak sui bordi delle pareti), quindi se aumentando i photon per samples vi trovate di fronte a questo genere di problemi dovrete ripartire da capo aumentando il numero di fotoni

c) il metodo di ottimizzazione della GI che ho spiegato qui e nel libro fa in modo di avere una soluzione molto "smooth", per avere il minimo dei dettagli e delegare questo genere di effetti al Final Gather (o ancora meglio all'AO+color bleed). se volessi una soluzione qualitativa della GI dovresti aumentare considerevolmente il numero dei fotoni (ne occorrono diversi milioni per scene anche non complesse)

a presto

mat

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Dagon, grazie per aver fatto un pò di luce,

faccio qualche altra domanda se tu o qualcun'altra ha tempo e voglia di rispondere,

i light leak sarebbero? posso vedere un esempio ?

Riguardo al metodo per ottimizzare il radius,

anche io ho fatto quello che dici nei test che ho messo qui sopra ma la qualità mi sembra sempre la stessa e insufficiente.

Chiedo una conferma :

dici che scendendo da 900 a 100 i tempi di render dovrebbero diminuire di un 15 / 20 % , da cosa deriva questa teoria?

provo a dire la mia per vedere se ho capito:

se il sampling radius è il raggio del campione , e il campione in questo caso contiene sempre un fotone perchè è quello che abbiamo impostato , anche aumentando il raggio raccolgo sempre un solo fotone per ogni sample . Perchè dovrei stupirmi se i tempi rimangono gli stessi?

Sia col raggio 10cm che 1000cm entra sempre un fotone nel sample, poi dove lo vada a prendere questo fotone quando il raggio è grande non lo so( forse ne prende uno vicino al centro ) e probabilmente piu il radius è piccolo , piu l'illuminazione diventa corretta. O forse no, visto che di default ne mette uno cosi grande di 900 cm.

Io all'inizio infatti pensavo che per aumentare i dettagli sarebbe servito un radius di due o tre centimentri ma evidentemente non è cosi perchè non trovo riscontro di questa cosa ne nel libro ne nel calcolo automatico del radius che fa Max

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

approfitto per salutare dagon :hello:

vir2al...io purtroppo a casa ho una connessione ballerina e molto lenta per cui qui non riesco ad aprire le immagini prima che sia gia ora di andare a lavoro....ma mi è venuta in mente una cosa fondamentale.....prima di fare il test hai settato il raggio dei fotoni del sole perchè vengano concentrati nella scena di tuo interesse?

se vai nel pannello mrsky c'è da attivare nell'apposita casella il raggio del sole, fai in modo che sia largo lo stretto necessario per comprendere la tua scena..così non ci saranno fotoni dispersi inutilmente.

Spero che questo possa esserti utile, per tutto il resto mi sembra stupido che ti dia consigli io visto che c'è l'eminenza grigia del libro pronta ad aiutarti.

provo a dire una stupidata prima di essere ripreso......l'idea è che dalla luce partano dei raggi ( i fotoni per luce settati in partenza) ognuno di questi fotoni colpisce le geometrie e a seconda delle varie impostazioni prende delle informazioni e disperde a sua volta dei raggi ( 1, 100 o 900 a seconda di quello che hai settato)..nel guazzabuglio generale ci saranno sicuramente un gran numero di raggi (ricordati che per ogni luce avevi settato 10000 o più fotoni) e quindi di informazioni nello spazio interessato dalla nostra vista.

il raggio che noi ottimiziamo se non sbaglio è quello che circoscrive la zona max in cui saranno presi in considerazioni le informazioni ottenute dai vari raggi per poi analizzarle e trasformarle nella mappa definitiva.

In pratica, sul metro quadrato della tua immagine sono cascati 10000 fotoni che hanno raccolto 10000 informazioni...se il raggio è 50 cm, l'analisi sarà di 10000 informazioni per poi scartare quelle simili e fare una media di quelle differenti ( la sto banalizzando)..mentre se il raggio è 1cm, magari va a prendere 2 fotoni soltanto e quindi fa i fretta a tirar fuori le informazioni finali per quella parte di spazio 3D...

se ho detto una boiata perdonami ma è quello che ho capito.....cmq vorrà dire che dagon mi ripeterà il corso a sue spese :P

fammi sapere se ho peggiorato la situazione..in quel caso la birra te la devo io ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

quindi tu dici che anche se deve prendere un fotone all'interno del sampling radius , ci impiega meno tempo se questo fotone lo deve tirar fuori da un raggio di 10 cm rispetto a uno di 10 metri.

Ma perchè deve analizzare tutti i fotoni contenuti nel raggio ( di 10 metri per esempio) se poi alla fine deve prenderne uno solo al centro ? :D

che calcoli deve fare per scegliere un fotone al centro?

L'avevo gia impostato il raggio del sole ,li è tutto ok .

Grazie;)

no allora facciamo che andiamo a berla lo stesso ma ognuno paga la sua :D


Modificato da vir2al

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io la interpreterei cosi,

se imposto un raggio di supponiamo 100 cm ,

i tempi aumenteranno fino a quando, nel max num photon metto una cifra di fotoni tale da fargli considerare tutti quelli presenti nel raggio.Aumentando ulteriormente il max num non aumenteranno piu perchè non ci sono ulteriori fotoni da prendere.

se il raggio di 100 cm ne contiene 200 di fotoni , i tempi aumenteranno fino a quando nel max num photon metto 200 dopo di che si stabilizzerà.

Ma come ricavare un metodo da questo?

Molti dicono di fissare il raggio a 1/10 della scena e poi variare i il max num photon per sample fino a quando i tempi non aumentano piu.

ma non tutte le volte mi sono trovato bene con qs regola e poi il numero di maxphoton per sample (ottimizzato per un raggio di 1/10 della scena) varia di moltissimo cosi da scena a scena.

Allora dico io,

si potrebeb pensare come metodo generale ( seguendo le indicazioni dei piu di adottare questo raggio di un decimo )

e le indicazioni di altri come Dagon di mantenere il max num photon per light sul range 100-250 max 500( da altri ho sentito 1000 e piu ma mi fido piu di dagon),

di agire su average photon per light fino a a quando otteniamo una soluzione ottimizzata

( ottimizzata secondo la famosa storia di cui sopra) proprio con i due valori che avevamo

deciso di fissar ein partenza , per esempio raggio 1/10 e , e 250 max photon per sample.

Da questa coppia di valori si potrebbe avere un idea della qualità?

Se cosi fosse partirei con le idee piu chiare: saprei che tenendo 1/10 come raggio e 250 max num photon per sample per esempio (coppia ottimizzata naturalmente, facendo delle prove in cui vario "average num photo per sample" e ricalcolo a ogni variazione di quest'ultimo l'ottimizzazione del raggio con max num photon per sample, fino a quando non corrisponde proprio ai valori a 1/10 e 250 ) .

A questo punto avrei un metodo. Ammesso e non concesso che abbia un senso ma ho dei dubbi.

se poi volessi aumentare il dettaglio della soluzione gi come diceva Dagon posso aumentare l'emissione delle fotoni delle luci,

ma poi con gli altri due valori come mi regolo? chiaramente la soluzione ottimizzata non corrisponderà piu a 1/10 - 250 ,

in questo caso la soluzione ottimizzata piu qualitativa è meglio cercarla diminuendo il raggio? o aumento il max num photon per sample?


Modificato da vir2al

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
in sostanza il mio metodo è quello di trovare prima il radius (partendo da quello di default e abbassandosi finché non si notano evidenti problemi di qualità), dopodiché si va a ottimizzare i photon per samples, partendo da valori bassi (50/100) e aumentandoli se si hanno artefatti evidenti (macchie).

mat

ma quando fai le prove abbassandoti col radius immagino che tieni un valore molto alto di photon per samples giusto?(anche altissimo visto che non stiamo ottimizzando photon per samples ma il raggio) non 1. Io nel libro ho capito che devo tenere 1 in "photon per samples" , per fare le prove del raggio.

Un'altra cosa che non ho capito :l'ottimizzazione del photon per samples a cosa serve?da quel che mi sembra di aver visto i basta non mettere qui un valore inferiore al numero di fotoni contenuti nel raggio ,perchè se cosi si facesse non andrebbe a fare una buona campionatura, ma se ne metto di piu di quelli contenuti nel raggio .. prenderà in considerazione sempre e solo gli stessi esistenti al suo interno , inoltre ,una volta raggiunta la quantità dei fotoni contenuti nel raggio, anche aumentando max num photon per sample i tempi non aumentano ulteriormente, e la qualità mi sembra che non cambi .

Quindi anche per fare le prove del raggio invece di usare il valore 1 (con il quale a me sembrano tutte uguali le immagini )non è meglio usare una cifra altissima? forse ,ma non ne sono sicuro , è quello che stavi dicendo tu quando hai scritto:"rileggendo il libro mi pare che manchi un'indicazione sul Maximum Num. Photon per Sample tra la versione puntinata (quella con valore 1) e quelle successive"


Modificato da vir2al

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ciao Dagon, grazie per aver fatto un pò di luce,

faccio qualche altra domanda se tu o qualcun'altra ha tempo e voglia di rispondere,

i light leak sarebbero? posso vedere un esempio ?

Riguardo al metodo per ottimizzare il radius,

anche io ho fatto quello che dici nei test che ho messo qui sopra ma la qualità mi sembra sempre la stessa e insufficiente.

Chiedo una conferma :

dici che scendendo da 900 a 100 i tempi di render dovrebbero diminuire di un 15 / 20 % , da cosa deriva questa teoria?

provo a dire la mia per vedere se ho capito:

se il sampling radius è il raggio del campione , e il campione in questo caso contiene sempre un fotone perchè è quello che abbiamo impostato , anche aumentando il raggio raccolgo sempre un solo fotone per ogni sample . Perchè dovrei stupirmi se i tempi rimangono gli stessi?

Sia col raggio 10cm che 1000cm entra sempre un fotone nel sample, poi dove lo vada a prendere questo fotone quando il raggio è grande non lo so( forse ne prende uno vicino al centro ) e probabilmente piu il radius è piccolo , piu l'illuminazione diventa corretta. O forse no, visto che di default ne mette uno cosi grande di 900 cm.

Io all'inizio infatti pensavo che per aumentare i dettagli sarebbe servito un radius di due o tre centimentri ma evidentemente non è cosi perchè non trovo riscontro di questa cosa ne nel libro ne nel calcolo automatico del radius che fa Max

il meccanismo di sampling è spiegato nel capitolo 19, il radius viene adattato in base alla disposizione dei fotoni (o campioni se preferisci), il Maximum Sampling Radius determina il calcolo del sampling solo per quelle zone dove i fotoni sono abbastanza distanti tra di loro da superare il valore del radius, in tutte le altre zone il Maximum Sampling Radius non entra in gioco

Il valore di default, che viene calcolato automaticamente da mental ray non fa altro che "cercare" le zone in cui i fotoni sono più distanti e impostare quello come valore massimo

in scene come quelle di interni (in quella dell'esercizio è evidente), in alcune zone anche nascoste alla camera i fotoni possono essere anche molto distanti tra di loro, quindi il calcolo automatico viene preso in eccesso, impostare un radius molto alto fa in modo di essere sicuri che in tutte le zone l'effetto del sampling sia efficace, ma rallenta leggermente i tempi di calcolo (da qui quelle percentuali) in quanto per ogni sample vengono presi in considerazione un maggior numero di samples

nel caso dell'esercizio come ho già detto è probabile che manchi appunto l'indicazione dell'impostazione dei samples ed è probabilmente per questo che riscontri quelle discrepanze di risultati, ma devo verificare bene la scena prima di dirti esattamente qual è il problema

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

grazie infinite, vado a rileggermi il capitolo 19.

se posso dire la mia ,quando si tratta di concetti cosi astratti qualche bel disegnino semplificativo del radius e del max radius , del sample, dei fotoni mi avrebbe forse aiutato a capire meglio rispetto alle immagini dei test

adesso però buonanotte :)


Modificato da vir2al

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sto leggendo il capitolo 19, figura 19.37 pag 314.

il meccanismo del sample non l'avevo capito, qui forse un disegno avrebbe giovato. Per esempio io mi ero fatta l'idea , chissà perchè, che un sample catturasse sempre almeno un fotone se nel photon per sample avevamo 1. Invece non è detto .

in figura 19.37 si dimostra il funzionamento del radius con "photon per sample" impostato a 1.

con radius =1 ci sono pochi fotoni, poi con raggio 10 si vede che la densità aumenta e con raggio 100 aumenta ulteriormente.

ma i samples veri e propri o i campioni (non i fotoni ) come funzionano? come vengono distrubuiti? uniformemente spaziati sulla scena come una griglia per esempio?

per ottimizzare il radius meglio photon persample = 1 come il libro fa in figura 19.37?

o come fa a pagina 325 tenendo photon per sample a 500? e anche (deduco dalle immagini) anche nel capitolo 21 dove non mi sembra si tenga un photon per sample = 1 ma probabilmente ben piu alto.

Con photon per sample a 1 però forse è piu facile vedere l'influenza del radius, correggetemi se sbaglio.


Modificato da vir2al

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

un'altro passaggio poco chiaro scusate :D a pagina 285,

dove dice che il parametro Ray Per FG Points corregge la disposizione della griglia di punti iniziali (Initial FG Point Density).

Non l'ho capito perchè io avevo inteso l' Initial FG Point Density come una griglia, la cui densità veniva stabilita unicamente da Initial FG Point Density. Perchè dovrebbe venir modificata dal Ray Per FG Points ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
a) non esiste una quantità che vada bene per tutte le scene, anche perché esistono diversi metodi per impostare la photon map e ogni metodo ha uno scopo diverso.

il mio consiglio è di utilizzare il minimo indispensabile di fotoni per riuscire a "coprire" tutta la scena senza che ci siano errori evidenti (light leak sui bordi delle pareti o zone nere, che indicano l'assenza di fotoni), indicativamente si può stare tra i 50.000 e i 500.000 fotoni, intenso come computo totale (ricordate che l'Average GI Photons per Light va moltiplicato per il numero di luci che avete in scena), in scene in cui l'apporto della GI è significativo (scene poco illuminate da luce diretta, es: interni con una finestrella come unica fonte di illuminazione) dovrete utilizzare un valore alto (es: 500.000) in scene con meno problemi (più illuminate da luce diretta) potrete utilizzare un valore basso

Scusa Dagon quando dici dai 50.000 ai 500.000 fotoni in totale cosa intendi?

Per esempio in una scena dove ho una daylight (sun+sky), con 8 sky portal , in average photon per light ho 100.000.


Modificato da vir2al

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi spiego meglio:

in una scena ho una daylight (sun+sky), con 8 sky portal

in average photon ho lasciato 100.000.

è solo per fare un esempio.

Finito di renderizzare nel mental ray message windows trovo per ogni skyportal queste info :

light#1 (mental ray skyportal|instance ),global illumination emission , emitted 7.213,stored 15.808

global illumination light#1 : light photons 7.213

global illumination light#1 :diff refl photon 17.060

questo valori sono piu o meno uguali per ciascuna delle 8 skyportal.

invece per la sun ho questi altri:

light#7 (sun2|instance ),global illumination emission , emitted 4.976.989,stored 773.890

global illumination light#1 : light photons 4.976.989

global illumination light#1 :diff refl photon 2.125.119

Prima di leggere questi valori pensavo che si dovesse moltiplicare 100.000 per 9 (8skyportal piu sun) per confontare col valore che hai suggerito,

però vedo che le skyporta emettono solo 7.200 fotoni e la sun 4,9 milioni e memorizzati 773.890. (Stored non so cosa voglia dire però)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

scusate se stresso:)

in questo test per esempio ci sono i light leak ( e anche quegli strani contorni neri sul pilastro a destra) , però i fotoni sono 2milioni per ogni luce (1 daylight + 8 skyportal) , vuol dire che sono ancora pochi?

Il max radius è 60 cm se lo aumento non vanno via, se lo diminuisco -di molto- compaiono le macchie .

leakpb8.th.jpg


Modificato da vir2al

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
sto leggendo il capitolo 19, figura 19.37 pag 314.

il meccanismo del sample non l'avevo capito, qui forse un disegno avrebbe giovato. Per esempio io mi ero fatta l'idea , chissà perchè, che un sample catturasse sempre almeno un fotone se nel photon per sample avevamo 1. Invece non è detto .

come non è detto, un sample è per forza di cose almeno un fotone, se non ci sono fotoni non ci possono essere samples (e troverai quelle zone nere)

in figura 19.37 si dimostra il funzionamento del radius con "photon per sample" impostato a 1.

con radius =1 ci sono pochi fotoni, poi con raggio 10 si vede che la densità aumenta e con raggio 100 aumenta ulteriormente.

no, in quella figura si dimostra il funzionamento del radius, aumentandolo non aumentano i fotoni ma aumenta la dimensione dei samples (dei cerchi "bianchi" che definiscono il sample)

significa che ogni fotone (semplificando il Maximum Num. Samples a 1) calcola il risultato di illuminazione di un'area compresa tra valori infinitesimali (dove i fotoni sono molto vicini tra loro) fino alla dimensione del radius (nelle zone dove i fotoni sono più lontani tra di loro), non aumenta nessuna densità, aumenta l'area di copertura di ogni singolo sample (fotone)

ma i samples veri e propri o i campioni (non i fotoni ) come funzionano? come vengono distrubuiti? uniformemente spaziati sulla scena come una griglia per esempio?

come è spiegato nello stesso capitolo i fotoni sono lanciati dalle luci verso le geometrie e la loro disposizione dipende dalla posizione delle luci ovviamente, le parti della geometria più vicina alla luce riceveranno più fotoni, quelle più lontane (o dove i fotoni devono "rimbalzare" perché in ombra) riceveranno meno fotoni, ecco perché il sole in genere non è una buona fonte di emissione dei fotoni

per ottimizzare il radius meglio photon persample = 1 come il libro fa in figura 19.37?

o come fa a pagina 325 tenendo photon per sample a 500? e anche (deduco dalle immagini) anche nel capitolo 21 dove non mi sembra si tenga un photon per sample = 1 ma probabilmente ben piu alto.

Con photon per sample a 1 però forse è piu facile vedere l'influenza del radius, correggetemi se sbaglio.

con photon sample a 1 si capisce meglio la dimensione del radius, ma è più difficile capirne l'influenza sui tempi di rendering, per il cacolo del radius i photon sample io li imposto sempre almeno a 100

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
un'altro passaggio poco chiaro scusate :D a pagina 285,

dove dice che il parametro Ray Per FG Points corregge la disposizione della griglia di punti iniziali (Initial FG Point Density).

Non l'ho capito perchè io avevo inteso l' Initial FG Point Density come una griglia, la cui densità veniva stabilita unicamente da Initial FG Point Density. Perchè dovrebbe venir modificata dal Ray Per FG Points ?

l'initial FG Point definisce la griglia che viene adattata in base a quanti Rays per FG points usi, l'adattività serve a ricercare più o meno dettagli nelle zone di maggiore interesse

Scusa Dagon quando dici dai 50.000 ai 500.000 fotoni in totale cosa intendi?

Per esempio in una scena dove ho una daylight (sun+sky), con 8 sky portal , in average photon per light ho 100.000.

intendo il numero di luci moltiplicate per l'average GI photons

Prima di leggere questi valori pensavo che si dovesse moltiplicare 100.000 per 9 (8skyportal piu sun) per confontare col valore che hai suggerito,

però vedo che le skyporta emettono solo 7.200 fotoni e la sun 4,9 milioni e memorizzati 773.890. (Stored non so cosa voglia dire però)

infatti se moltiplichi 100.000x9 avrai 900.000 fotoni, che sono più o meno quelli calcolati nel tuo rendering, il fatto che lui decida di utilizzarne molti di più per il sun e molti meno per le skyportal non ti interessa (sono calcoli suoi che determinano quanto è "problematica" una luce e in base a questo definiscono il numero di fotoni, il sun come detto è una delle luci più problematiche proprio perché molto lontana dalla scena)

tutti questi calcoli cmq non ti devono interessare, tu puoi avere una stima approssimativa moltiplicando il numero di luci per l'Average GI photons

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
scusate se stresso:)

in questo test per esempio ci sono i light leak ( e anche quegli strani contorni neri sul pilastro a destra) , però i fotoni sono 2milioni per ogni luce (1 daylight + 8 skyportal) , vuol dire che sono ancora pochi?

Il max radius è 60 cm se lo aumento non vanno via, se lo diminuisco -di molto- compaiono le macchie .

hai definito il radius per il sun?

posta un rendering con radius a 1 (anche senza anti aliasing) e samples a 1, un render del genere ti permette di vedere la disposizione dei singoli fotoni e capire se sono effettivamente pochi o c'è qualche altro problema

p.s.

so che stresso io adesso, ma se vieni a fare un corso non è meglio? :P


Modificato da dagon

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
quindi suppongo ci sia qualcosa che non va.

Poi sempre qui non mi trovo con le immagini a cui fa riferimento il libro a pagina 395 ,

la mia con radius 250 è questa che allego (ripeto che non ho fatto nient'altro che seguire i passaggi) :

250radiusxd7.th.jpg

quella del testo è ben diversa, molto molto più uniforme .

Proseguendo, a pagina 396 dice di portare il Num Photons per Sample a 100 (perchè era ancora a 1 giusto?)

e disattivare il maximum sampling radius e lanciare il render .

confermo gli errori, nella figura 21.44 i 4 render sono stati fatti con Maximum Num. Photon per Sample a 500, mentre a pagina 396 la frase "disattivate il Maximum sampling Radius" è errata e non va considerata

mi scuso ancora per il disguido, a breve rilaceremo l'errata corrige sul booksite


Modificato da dagon

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
hai definito il radius per il sun?

posta un rendering con radius a 1 (anche senza anti aliasing) e samples a 1, un render del genere ti permette di vedere la disposizione dei singoli fotoni e capire se sono effettivamente pochi o c'è qualche altro problema

p.s.

so che stresso io adesso, ma se vieni a fare un corso non è meglio? :P

mi piacerebbe molto, in questo momento non mi è possibile ma prima o poi ci vengo, promesso :) a Lecco vero?

domani metto il test . Si il radius del sun l'ho messo .

notte

p.s.:grazie per i chiarimenti


Modificato da vir2al

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

partiamo da 100.000 fotoni in average photon per non esagerare, poi se è il caso li aumento.

Anche perchè la stessa tipologia di artefatti mi si presentava a 100.000 come a 1 milione e più.

Con 100.000 a generare la mappa ci mette un paio di minuti .

Le luci sono sempre le stesse : 1 daylight + 8 skyportal.

Qui ho messo 1 cm di radius ( nel mio caso 10 (mm) perchè sto usando la scala in millimetri

( di solito uso anch'io i centimetri ma qui stavo seguendo un tutorial in mm e è per quello)

Naturalmente ho riscalato e controllato le misure dell'aula che sono giuste: 10.000mm x 16.000 mm circa,vado a memoria.

Come livello di qualità che vorrei ottenere diciamo che una cosa dell'ordine del tuo render nel therad dell'aula scolastica

mi andrebbe bene :D

p.s.: per capire meglio la copertura dei fotoni non si potrebbe azzerare l'intensità

delle luci in modo che risultino visibili i fotoni e basta?lo sapevo fare in maya con le area light

ma qui con le portal tutte automatizzate non saprei.

p.p.s: domani rendeo visibile il contenuto della stanza ,mi sono dimenticato :D

100000averageti1.th.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

allora,posto un po di test perchè vorrei capire cme usare questa GI,

e quale è la soluzione migliore per il final gather

test per la quantita di fotoni,

max photons 1, radius 10mm, tempo 23:39

immagine00lo0.th.jpg

-----------

Segue la prima serie con max photons a 100.

max photons 100, radius 25mm, tempo 38:18:

immagine05rd2.th.jpg

immagine10 : max photons 100, radius 100mm, tempo 36:16 :

immagine10ih5.th.jpg

max photons 100, radius 250mm, tempo 20:00:

immagine15pm0.th.jpg

max photons 100, radius 500mm, tempo 19:22 :

immagine20dc9.th.jpg

max photons 100, radius 1000mm, tempo19:27:

immagine30yq9.th.jpg

max photons 100, radius 5000mm, tempo19:27:

immagine40zd4.th.jpg

-----------------

Seconda serie con max photons a 500,

max photons 500, radius 25mm, tempo 38:08:

immagine60od6.th.jpg

max photons 500, radius 100mm, tempo 34:09:

immagine70cz5.th.jpg

max photons 500, radius 250mm, tempo 16:10:

immagine80qi6.th.jpg

max photons 500, radius 500mm, tempo 11:45:

immagine85zw7.th.jpg

max photons 500, radius 900mm, tempo 11:40

immagine90gw9.th.jpg

------------

terza serie con max photons a 1000:

max photons 1000, radius 900mm, tempo 11:04:

immagine100jg2.th.jpg

cosa si può dedurre sulla GI da questi test?a parte il discorso dei tempi che penso di aver capito


Modificato da vir2al

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×