Jump to content
bn-top

Lavoro E Professionalità


tron007007
 Share

Recommended Posts

Cari colleghi, con la presente voglio esprimervi una condizione diffusa di disagio dalle mie parti e nel contempo chiedervi consigli su quale possa essere quella che definirei una sorta di tabella con i minimi sindacali della nostra professione.

Come avrete intuito sono del sud Italia, e spesso e volentieri qui cercano di sfruttarti al massimo dandoti il minimo.

Purtroppo posso anche capire chi lo fa per necessità, ma bisogna tener presente che così facciamo calpestare la nostra dignità di lavoratori, prima ancora che di artisti (se si tratta di grafica pubblicitaria o artistica e non di architettura).

Dopo un periodo di formazione molto intenso caratterizzato da corsi, e autodidattica, sto cercando di associarmi ad uno studio, o di aprirne uno per conto mio;

Ma venendo al dunque, esiste un riferimento di categoria con delle tariffe (sia in ambito architettonico che grafico) per i liberi professionisti al quale poter fare riferimento, anche in modo approssimativo ?

Se avete dei Link o info anche generiche vi pregherei di inviarmeli.

GRAZIE !

Link to comment
Share on other sites

bn-top
nessun riferimento, ma ti basta guardare i prezzi della concorrenza: appena passi da un lavoratore in nero a uno studio in regola o a una società si parte da 300\400e a immagine per lavori a basso profilo

:eek:

ti ringrazio per aver risposto,

ma potresti farmi un esempio di cosa intendi per lavoro di basso profilo?

Link to comment
Share on other sites

Potra' suonare poco professionale o antietico ma... quel che ti consiglio di fare e' "sondare il terreno". Tutto sommato se hai deciso di aprire un attivita' e' perche' devi camparci.

Il problema di chi si sente "artista" e' che solitamente valuta il proprio lavoro e non il cliente, che purtroppo essendo quello che A) tira fuori i soldi e B) decide se darti il lavoro e' la variabile di cui tenere davvero conto.

Io mi trovo spesso a fare lo stesso identico lavoro a prezzi decisamente differenti. Questo perche' ci sono clienti che apprezzano il lavoro e te lo pagano per quel che vale (rarissimi), ci sono clienti che apprezzano il lavoro, ma non sanno quanto vale e ci sono clienti che non apprezzano la qualita' e non sanno quanto valga.

Capisci chi e' il tuo cliente e stabilisci in base a quello quanto vale il tuo lavoro. poi leggi tra le righe e capirai dove sono stato antietico. :D

Link to comment
Share on other sites

Potra' suonare poco professionale o antietico ma... quel che ti consiglio di fare e' "sondare il terreno". Tutto sommato se hai deciso di aprire un attivita' e' perche' devi camparci.

Il problema di chi si sente "artista" e' che solitamente valuta il proprio lavoro e non il cliente, che purtroppo essendo quello che A) tira fuori i soldi e B) decide se darti il lavoro e' la variabile di cui tenere davvero conto.

Io mi trovo spesso a fare lo stesso identico lavoro a prezzi decisamente differenti. Questo perche' ci sono clienti che apprezzano il lavoro e te lo pagano per quel che vale (rarissimi), ci sono clienti che apprezzano il lavoro, ma non sanno quanto vale e ci sono clienti che non apprezzano la qualita' e non sanno quanto valga.

Capisci chi e' il tuo cliente e stabilisci in base a quello quanto vale il tuo lavoro. poi leggi tra le righe e capirai dove sono stato antietico.  :D

Sei stato CRISTALLINO

GRAZIE :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...