Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...
small luciano

Modellazione Architettonica

Recommended Posts

Forse sarà una domanda banale che avete già sentito decine di volte, ma credete sia possibile fare modellazione architettonica a buoni livelli usando un solo programma? Fin'ora ho sempre usato archicad ma lo trovo piuttosto limitante quando si ha a che fare con progetti un po' più complessi o ad esempio dei rilievi. Non conosco invece architectural desktop e revit building ma mi sembra di aver capito che abbiano gli stessi pro e contro di archicad ovvero un'ottima produttività ma un tantinello "rigidi". La soluzione potrebbe essere 3dstudio viz che ho letto essere la versione architettonica di max, ma architettonica in che senso? perchè mancano semplicemente delle funzioni inutili a chi fa architettura o perchè presenta un'interfaccia più umana e degli elementi utili per questo tipo di applicazioni? Mi metto nelle mani degli architetti del forum e attendo preziosi consigli. Grazie a tutti in anticipo

Ric

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

questo è un messaggio generato automaticamente.

Se hai ricevuto questo messaggio è perché la tua discussione è stata spostata e messa nella sezione più appropriata.

Quando crei una discussione ti preghiamo di far attenzione ad inserirla nella sezione corretta in modo che sia più facile per tutti consultare il forum.

grazie per la collaborazione

lo staff di Treddi.com

Share this post


Link to post
Share on other sites

Personalmente modello tutto direttamente in 3D, dal 2D mi esporto qualche pianta (quello che veramente mi serve) e qualche misura, il resto tutto direttamente in 3D con gli stessi comandi che si utilizzano all´incirca con Archicad & co.

Il vantaggio (oltre al fatto che dopo che si é presa la mano si é piú veloci e quindi piú produttivi) é che i modelli sono molto piú facili da gestire e da modificare (senza contare che sono piú "puliti"). Poi ovviamente se parliamo di modellazioni piú "complicate" Archicad & co. (escludiamo Rhino che é tutta un´altra categoria) crollano miseramente. Vi parla un ex-Archicad fan.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Personalmente modello tutto direttamente in 3D, dal 2D mi esporto qualche pianta (quello che veramente mi serve) e qualche misura, il resto tutto direttamente in 3D con gli stessi comandi che si utilizzano all´incirca con Archicad & co.

Il vantaggio (oltre al fatto che dopo che si é presa la mano si é piú veloci e quindi piú produttivi) é che i modelli sono molto piú facili da gestire e da modificare (senza contare che sono piú "puliti"). Poi ovviamente se parliamo di modellazioni piú "complicate" Archicad & co. (escludiamo Rhino che é tutta un´altra categoria) crollano miseramente. Vi parla un ex-Archicad fan.

Ok ma con quale programma?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me fin quando lavori con elementi a 90° o comunque volte, archi, superfici piane ti conviene imparare autocad..

ci puoi creare un'intero progetto in 3d

Se invece modelli edifici alla Frank Gary passa a veri e propri software di modellazione tipo Rhino, 3dsmax ecc..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io per lavoro ho piacevolmente "dovuto" imparare Revit. Premetto che (Moto lo sa perche ne abbiamo parlato), odio profondamente Archicad e ADT, non mi ci sono mai trovato. Prima modellavo con autocad, ma vi posso dire che presa la mano Revit velocizza la fase di modellazione in maniera notevole. Tenete presente che all'interno ci sono delle famiglie volumetriche che funzionano come i solidi di Autocad, estrusione, estrusione su percorso (per realizzare le modanature) estrusione su asse di rotazione. Quindi quando uno non riesce a modellare un particolare con gli oggetti parametrici, puo sempre risolvere la situazine con quelli.

Chiaramente la parte di texturing e rendering va fatta da un' altra parte, ACCURENDER non è il massimo.

Il programma esporta in dwg sia mesh poligonali che solidi ACIS, quest'ultimi possono essere modificati in Autocad.

Saluti,

ValArco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uso quotidianamente ADT, spesso in accoppiata con VIZ. Sto imparando parallelamente Revit. I due Cad parametrici hanno entrambi pregi e difetti; sembra comunque che Autodesk stia spingendo parecchio su Revit, quindi è presumibile che nel tempo ADT venga abbandonato o al massimo "incorporato" in qualche maniera in Revit.

In ogni caso, è vero che sono entrambi ottimi per edifici "nuovi"; non hanno la stessa flessibilità con rilievi di edifici antichi. Quindi c'è da perderci un po' più di tempo...che però recuperi abbondantemente nel momento della generazione di sezioni e prospetti.

Per rispondere alla tua domanda: secondo me, solo per modellare, è sufficiente uno di questi due programmi oppure i loro equivalenti antagonisti (Archicad, Allplan, ecc.). Se invece devi anche renderizzare seriamente devi usare un software specifico, ad es. Max o Viz.

p.s. Viz è come Max senza alcuni plugin assolutamente inutili per la rappresentazione architettonica; non è da considerare un modellatore parametrico al pari di quelli citati prima.

Share this post


Link to post
Share on other sites

revit!!! ci fai quello che vuoi..... crei una massa ovvero un volume anche in rhino superfici a doppia curvatura etc... e lo importi in revit come massa.... con il comando muro da superficie lui ti crea il muro...... fare modellazione con 1 singolo soft è impossibile.... tanto poi esporti i disegni in cad da cad a eps da eps in psd e fai 10.000 trasformazioni.... che vuoi che sia uno in più o in meno!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Secondo me fin quando lavori con elementi a 90° o comunque volte, archi, superfici piane ti conviene imparare autocad..

ci puoi creare un'intero progetto in 3d

Se invece modelli edifici alla Frank Gary passa a veri e propri software di modellazione tipo Rhino, 3dsmax ecc..

magari Frank Gehry, che comunque non c´entra molto perché i modelli 3D li ricavano scannerizzando i modelli solidi.

Questa divisione tra architettura a 90 gradi e Frank Gary é spettacolare, é come dire modellazione organica di uomini e modellazione organica di donne, due cose completamente diverse.

Quoto il sardo, Form Z é un programma potentissimo (diciamo che é un po l´alter ego di Rhino) che in Italia é poco conosciuto ma in USA, per esempio, é quasi uno standard.

Share this post


Link to post
Share on other sites
revit!!! ci fai quello che vuoi..... crei una massa ovvero un volume anche in rhino superfici a doppia curvatura etc... e lo importi in revit come massa.... con il comando muro da superficie lui ti crea il muro...... fare modellazione con 1 singolo soft è impossibile.... tanto poi esporti i disegni in cad da cad a eps da eps in psd e fai 10.000 trasformazioni.... che vuoi che sia uno in più o in meno!!!

Ok revit rhino più 3dstudio per il render. Son già tre, a questo punto però rhino diventa inutile

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se conosci bene Autocad conviene Autocad :rolleyes:

Se viceversa vuoi "osare" di più scarica le trial dei vari programmi e vedi con chi ti trovi meglio. La differenza la fa questo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ok revit rhino più 3dstudio per il render. Son già tre, a questo punto però rhino diventa inutile

perche rhino diventa innutile?

magari 3d studio... visto che è un modellatore e usarlo solo come render è sprecato

poui usare allplan e cinema 4d + maxwell

oppure archicad + 3dstudio + vray

oppure autocad + rhino + brazil

oppure autocad + rhino + paracloud + vray

ce anche laitweiv... ecc ecc ecc...

il softwere è solo la matita, il pc è il tecnigafo,

per fare architettura ci vuole l'architetto.

fa lo stesso se usi fabber castel o stradler(o come si chiamano)

Share this post


Link to post
Share on other sites
il softwere è solo la matita, il pc è il tecnigafo,

per fare architettura ci vuole l'architetto.

fa lo stesso se usi fabber castel o stradler(o come si chiamano)

e bla bla bla..........evitiamo la solita filosofia spicciola, non mi sembra che sia molto difficile da capire il senso di quello che ho chiesto, è ovvio che se sapessi già usare tutti i programmi potrei fare un po' che cavolo mi pare, ho solo chiesto dei consigli per avere un buon compromesso tra semplicità e versatilità in fase di modellazione architettonica. Diciamo che mi sto orientando su un software parametrico associato ad uno che faccia sia modellazione che buoni render tipo revit +3ds oppure archicad +c4d. Dato che so già usare archicad potrei propendere per la 2° anche perchè pare che c4d sia più intuitivo di max e faccia anche buoni render (non come vray ma comunque più che accettabili). Voi che ne dite? Altre "combo" da proporre? Cià

Ric

Share this post


Link to post
Share on other sites

parli di architettura come se fosse una cosa monolitica! invece ci sono aspetti legati alla progettazione alla visualizzazione, strutturali e tanti altri aspetti. Ti hanno consigliato una serie di soft, tutti validi, e la verità è che non esiste un soft universale. considera che questo va poi mediato con la tua conoscienza dei soft e che devi raccordarti in un ambiente di lavoro.

se ti prefiggi di fare edifici "con tipologie riconosciute" revit allplan o archicad piu o meno i nomi sono questi.

auguri!


Edited by algosuk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

ProgeCad?

Costo inferiore di Autodesk Autocad e ci fai le stesse cose... se vuoi il render allora puoi unirlo a 3D Studio max se ci fai direttamente il modello 3D oppure come ti hanno già consigliato tutti puoi andare su software come Revit, ADT o AllPlan... Form-Z l'ho visto a una fiera e devo dire che è molto valido, ma al momento io personalmente non mi ci sono mai avventurato quindi non so dirti il grado di apprendimento...

Mat

:hello:

Share this post


Link to post
Share on other sites
e bla bla bla..........evitiamo la solita filosofia spicciola, non mi sembra che sia molto difficile da capire il senso di quello che ho chiesto, è ovvio che se sapessi già usare tutti i programmi potrei fare un po' che cavolo mi pare, ho solo chiesto dei consigli per avere un buon compromesso tra semplicità e versatilità in fase di modellazione architettonica.

Ric

non è filosofia è pratica...

se leggi bene il messaggio che ti ho mandato ti ho scritto

3 o 4 soluzioni, sta a te vedere che ci devi fare...

architettura tipo villette a schiera, palazzine case?

concorsi di architettura con superfici complesse?

tutt'e due?

esclusivamente visualizazzione ?

il piu econimico sarebbe : Progecad - Rhino - V-ray + o - 750 - 950 - 750 tot2450

solo 3dmax ti costa 4250

rhino come interfaccia si assomiglia ad autocad ed è di facile aprendimento

V-Ray è un ottimo compromesso di qualità e leggerezza (paragonato a Maxwell o FryRender)

Progecad è la copia economica di Autocad.

un consiglio se li devi comprare prima scaricati la versione di prova e smanettaci per bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites
parli di architettura come se fosse una cosa monolitica! invece ci sono aspetti legati alla progettazione alla visualizzazione, strutturali e tanti altri aspetti. Ti hanno consigliato una serie di soft, tutti validi, e la verità è che non esiste un soft universale. considera che questo va poi mediato con la tua conoscienza dei soft e che devi raccordarti in un ambiente di lavoro.

se ti prefiggi di fare edifici "con tipologie riconosciute" revit allplan o archicad piu o meno i nomi sono questi.

auguri!

Monolitica??? Ascolta, la mia era una domanda meramente tecnica, non volevo che venissero tutti a farmi la lezione su che cos'è l'architettura. Non conosco il vostro iter progettuale e non sono venuto qui a chiedervelo, personalmente uso spesso il 3d proprio in fase di progettazione per avere un immediato riscontro delle volumetrie proporzioni ecc e non solo a progetto concluso. Appunto per questo vorrei usare un software intuitivo e allo stesso tempo che non mi dia vincoli legati a forme e superfici complesse. Il punto è che essendoci in architettura sia gli elementi tipologici (scale e finestre li usa anche il qui tanto citato Gehry) che elementi plastico-scultorei probabilmente è più semplice e veloce usare un soft parametrico in combinazione con uno di "3d puro". Esempio, se devo disegnare il palazzo dei congressi di fuksas (la nuvola per chi non lo sapesse) faccio tutto in revit o archicad e con un altro software "più artistico" ci faccio solo quella massa informe della nuvola e ce la piazzo dentro alla fine. Esempio brutale a parte non pensate che sia meglio così?

Ric

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
Aspetta! x