Jump to content
Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...
Vand1

Piccolo Giochino...

Recommended Posts

Ciao a tutti,

mentre girovagavo per il forum, dalle varie letture che mi sono fatto, mi è venuto in mente di fare un piccolo questionario,il perchè ve lo spiegherò dopo, per ora mi limito solo a chiedervi di rispopndere alla mia domanda. Secondo voi l'immagine che posto, renderizzata con V-ray, con che programma è stata modellata? Logicamente io non sono espertissimo nella renderizzazione poichè sono entrato in questo mondo da circa 1 anno scarso ma credo e penso di avere ancora un netto margine di miglioramento; comunque bando alle ciance, aspetto le vostre risposte e anche commenti sul render che, a parere mio, non è bruttissimo...

post-31173-1201358172_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa.. ma secondo te come si fa a dedurre con cosa è stata modellata? Questo programma è molto particolare e ha come primitiva le prese della corrente?

Programmi di modellazione diversa producono il medesimo modello. E quel coso è poco più di un cubo. Il motore di rendering uno lo potrebbe anche indovinare... ma la modellazione direi che uno deve andare proprio a caso.

Comunque... proviamo... Wing3d?


Edited by ilmale

Share this post


Link to post
Share on other sites
ho trovato, ho trovato!

è sicuramente questo!

LINK

ho vinto qualche cosa?

auaahuuhauhauhauhah

dai effettivamente puo essere modellato con qualunque progrmma...anke sse io opterei per zbrush...ho indovinato vero :P

no cmq a parte gli skerzi doco rhino

Share this post


Link to post
Share on other sites

...in effetti devo ammettere che l'immagine non chiarisce molto ma tutte le altre che avevo avrebbero fatto intuire sicuramente il programma, comunque ora ne posto un'altra così vedrete il programma con il quale l'ho fatto...certo che siete bestiali, non vi lasciate sfuggire niente...ehehehe

cmq perchè ho fatto sto gioco ( chiamalo gioco) perchè girando nel sito ho notato che appena qualche utente citava sketch up veniva subito attaccato e tutto sommato penso che alcune uscite fossero poco civili, considerando che alla fine tutti siamo accomunati dalla passione della grafica 3d.

Non nego il fatto che quando ho scoperto 3dsmax a scuola non stavo più nella pelle e volevo provarlo viste le potenzialità di render, tanto per fare un esempio, e non parliamo di rhino che passo ore e ore alla modellazione sperando di riuscire a realizzare cose come quelle che vedo in questo fantastico sito, però penso che nel sapere di un grafico 3d sia utilissimo avere una conoscenza il più possibile ampia su tutto ciò che può servire alla realizzazione di un modello; porto un esempio: nello studio dove ho incominciato a lavorare, sperando di essere preso poichè è relativamente importante, mi sono messo a lavorare giorno e notte a rhino cercando di riuscire ad avere una buona dimnistichezza, e ho ripreso in mano 3ds e vray, insomma ho cercato di farmi un bagaglio di esperienza tale da poter realizzare quello che mi avrebbero chiesto; comun que arrivo in studio e con sorpresa noto che erano interessati a me non per rhino o 3ds o maya o chissa quali altri programmi ma bensì per la mia misera conoscenza di sketch up; cioè questi mi hanno fatto fare per un mese un aereoporto intero in sketch up perchè a loro piaceva lo stile e la facilità d'uso. All'inizio mi sono detto, questi sono scemi, pensano che si possa vincere un concorso del genere consegnando dei cartoni come render,conoscendo anche quello che si può fare con altri programmi, eppure alla consegna del lavoro sono rimasto di stucco nel vedere che altri studi consegnavano il lavoro anche essi in sketch up, e se si gira su europa concorsi si trova tanta roba in sketch up,così mi sono detto perchè non provarlo e ho approfondito la conoscenza ed ora mi sento di dire che è parecchio utile anche per la modellazione più complessa perchè girando in internet ho visto gente che si faceva anche un modellino in sketch up, certo io continuo a preferire rhino o 3ds per la gestione di cose che SU non riesce a dare però ( a breve metterò il modello dell'aereoporto che ho realizzato, devo andare a prenderlo in studio) per fare questa ****** qui che avete visto nelle immagini ci ho messo dico 3 minuti per modellare e 10 minuti per renderizzare con V-ray per sketch up.

L'unica cosa che mi sento di dire è che secondo me non è da sottovalutare come programma perchè tante volte può essere un utile mezzo da integrare con programmi più complessi e forse di difficile intuizione e può anche risolvere fastidiosi problemi. Secondo voi il mio discorso è sbagliato? Ho torto a dire che è utile avere una conoscenza generica sul più possibile in modo da aiutarsi con uno o con l'altro? perfavore accetto critiche però in maniera civile...

post-31173-1201442579_thumb.jpg

post-31173-1201442609_thumb.jpg

post-31173-1201442649_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

il fatto che molti studi preferiscano sketch up dipende dal fatto che la massa non sa usare bene programmi con potenzialità maggiori, tipo 3dstudio, maya.

Il loro interesse in s-up è nato quando i ragazzi facevano vedere loro dei render abbastanza dignitosi fatti appunto da s-up, resi tali dal fatto che non volevano simulare un fotorealismo, bensì uno stile (per quei tempi) abbastanza nuovo e grafico (aggiungendo la velocità di realizzazione dei modelli).

Quando, invece, qualcuno proponeva loro dei render fatti con 3dstudio, se fatti male, non destavano alcun interesse, anzi. Questo perchè questi ultimi, scarsi come grafici, ricercavano il fotorealismo con risultati pessimi. Se voglio fare un render fotorealistico devo riuscirci abbastanza bene, altrimenti il risultato fa schifo, non è accattivante per nessuno, specie per i profani che non gliene frega nulla del grado di complessità del modello e della riflessione usata nei vetri che fa alzare i tempi di rendering.

Bisogna quindi essere bravi a crearsi un proprio stile grafico, allora non gliene fregherà nulla del software utilizzato (vedi gli esempi di philix, i suoi non vogliono essere fotorealistici ma grafici, e, imho, ben riusciti).

Una cosa simile era capitata un pò di tempo fa quando qualcuno utilizzava artlantis, programma stupidissimo, con 4 menu, ma che riusciva velocemente a creare render decenti, per le impostazioni di luce di default abbastanza indovinate.

3dstudio, per chi non lo sa usare, è molto deludente perchè non ha un parametro di luci di default...prima di arrivare a fare un render con i controc...i bisogna smanettare un bel pò.

Per finire, utilizzare vray con sketch-up secondo me è una cosa un pò stupida e snatura il concetto stesso del programma, senza offese per nessuno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Su questo sono d'accordo con te, non ci piove e ti assicuro che mi snerva quando magari sono li che in 3dmax cerco di gestire bene parametri dei vetri o delle luci e poi noto che la gente neanche apprezza perchè non sa, appunto per questo, certe volte magari, mi trovo a realizzare alcune cose in SU perchè intanto a chi mi commissiona il lavoro che gestisca il parametro o no del Caustic dei vetri ( tanto per farti un esempio) non gliene frega niente, quindi cerco di trovare il giusto compromesso velocità/qualità e credo che tutto sommato SU mi risolva in certe situazioni questo problema; rimane comunque il fatto che io prediligo al 100% il fotorealismo di programmi più complessi però noto, mio malgrado, che non sempre vale la pena consegnare un lavoro con render fotorealistici fatti magari in 6/7 ore di calcolo,non credi? Penso che anche a voi capitino lavori( per chi magari già lavora) dove i tempi di consegna sono strettissimi e quindi non posso mettere in conto che magari su 3 giorni snervanti di lavoro devo tenere da parte una notte intera solo per i render,no?

E' vero che vray snatura il concetto di SU però, da quello che si può vedere si riesce, secondo me, a trovare quel giusto compromesso di velocità/qualità anche perchè se avessi creato la stessa scena su vray per 3dmax, certo avrei gestito in maniera più carina ombre e luci e materiali ma quanto tempo avrei messo? ( ti ripeto per quei render ci ho messo più tempo a salvare l'immagine che a lanciare il render)...

Analogo discorso può valere anche per la modellazione...

Share this post


Link to post
Share on other sites

fotorealismo o render grafico?

E' molto soggettivo, ma io opto per il secondo... Non perchè si faccia prima, anzi. Ti assicuro che, una volta (dopo anni) capito come ottenere render fotorealistici è solo questione di ore di render che non di altro.

I render grafici, secondo me, sono più difficili da realizzare, perchè cambiano stile a seconda dell'opera che fai.

Inoltre, il fotorealismo non sarà per niente personale, non si nota il tocco dell'artista che lo esegue...nulla da togliere alla bravura di chi esegue una "fotografia".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse la chiave di volta sta proprio li, nell'esperienza; io sono ancora studente e quindi non ho un bagaglio tale da poter dire di essere un campione ( è giusto da un anno che ci lavoro con sti programmi) però come dici tu, e condivido in pieno, capito come ottenere render fotorealistici è solo questione di ore...vedi io sto cercando di crearmelo ancora un mio stile quindi è per questo che ora sondo in giro cercando di prendere il più possibile e penso che sia la strada giusta perchè al giorno d'oggi, con tutti i programmi che ci sono in giro, è un attimo essere sbalzati fuori per lasciare posto magari a uno che sa più di me...

Share this post


Link to post
Share on other sites

chiedo scusa.

premesso che non è vero che una volta capito il fotorealismo, poi è tutto semplice.

c'è probabilmente un elemento che non considerate.

parliamo di 3d studio. qualche anno fa c'erano il render scaline, il raytracer o la radiosità.

col metodo scaline si poteva ottenere qualcosa di abbastanza fotorealistico aggiungendo e manipolando tante luci.

con vray -mi limito a quello, ma il discorso vale per tutti i motori di render-, è diventato più semplice fare un render fotorealistico.

poi c'è stato vray sun è le cose si sono diventate ancora più complesse. attenzione! ho detto complesse non complicate: voglio dire, in pratica, che ci sono più elementi da considerare e più opportunità da usare.

secondo me il nocciolo è proprio questo. col passare del tempo nascono sempre nuove tecniche enuove tecnologie.

con l'entrata di vary sun e relative telecamere il rendering si avvicina molto di più alla fotografia. e notate che la fotografia è più difficile da gestire rispetto al render modo classico di renderizzare.

l'occhio umano quando osserva un ambiente equilibra le luci senza che noi ce ne accorgiamo. se facciamo una foto in una stanza i colori saranno molto influenzati dai rimbalzi di luce. questo non succede quando guardiamo una stanza con i nostri occhi.

i clienti vogliono un tipo di render che si avvicini molto al modo intuitivo che l'occhio umano utilizza e non al metodo fotografico.

questo è già un primo problema da risolvere. simulamre una foto oppure renderizzare in maniera più astratta senza eccessivi rimbalzi di colore? questa è hià una prima astrazione.

c'è poi una altra considerazione da fare.

ci fate caso che ormani molti film -principalmente i film per il grande pubblico- hanno dei colori e delle riprese che si avvicinano molto ai vodeogiochi. basta vedere i colori del film 300.

la mia impressione è che i produttori non stanno più cercando di imitare la realtà con i loro effetti speciali,a ma al contrario, riprendono la realtà alterando i colori in modo tale che il tutto si avvicini all'atmosfera da videogioco. probabilmente tra pochissimi anni il film e il videogioco saranno indistinguibili e chissà forse i film saranno interattivi.

a me è capitato di manipolare foto e ripulirle da molti elementi cosiddetti accientali per rendere più astratti gli sfondi da usare per i fotomontaggi. in questo modo era meno evidente l'elemento aggiunto e l'insieme era più patinato e presentabile di una normale foto.

io credo che non dobbiamo più ragionare come qualche anno fa in cui le rappresentazioni si dividevano in realistiche e astratte. ci sono nuovi e tranti elementi da considerare. io ne ho presentati alcuni.

come vedete di carne a cuocere c'è nè. ogni volta che facciamo qualcosa facciamo una astrazione e indirizziamo lo spettatore. e la mia non è una frase fatta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bè, penso che al giorno d'oggi si cerchi in tutti i modi di colpire il cliente anche perchè diciamolo chiaro e tondo, il render in un progetto fa almeno il 70% perchè è quello che un cliente capoisce al volo e vuole vedere,da qui mi riallaccio allora al discorso di partenza, che secondo me al giorno d'oggi con quello che c'è in commercio, più si sa è meglio è...io sto cercando di colmare il mio sapere perchè credo che per il futuro la strada sia far interagire più programmi possibili in modo da creare più soluzioni e magarti stili diversi e l'inizio del mio topic era quello di avere un parere da parte di gente sicuramente più esperta di me che mi sa dare consigli a riguardo perchè è da anni che si trova in questo mondo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...
Aspetta! x

Ti piacerebbe rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità nel campo della computer grafica?

Iscrivendoti alla Newsletter riceverai subito una mail con le indicazioni per scaricare gratuitamente:

  1. Le immagini HDRI presenti su HDRI pro
  2. Una sequenza di 300 immagini HDRI generata da Luca Deriu tramite il programma Real HDR