Vai al contenuto
dedandy

Ewwiwa Il Libero Mercato!

Recommended Posts

Lancio un thread riguardo l'annoso e sempre presente problema della disgraziata e maleducata concorrenza....

Ecco cosa ci è successo:

Cliente abituale per la realizzazione di rendering architettonici. Contattiamo e chiediamo se ha del lavoro da fornirci, Dopo anni di collaborazioni abbiamo un contatto piuttosto stretto, ci presenta la richiesta di un preventivo per delle villette a schiera, lavoro di routine, non troppo comlesso.

Fra di noi nn c'era bisogno di chiederci un preventivo, il lavoro è sempre quello quindi abbiamo stabilito prezzo fisso per ogni lavoro + o - complicato, così ci si guadagna entrambi fisso da 2 anni ormai. Cmq:

Noi:

come al solito, 1200 € per realizzare il lavoro entro 2 settimane (10gg lavorativi) 5 rendering 300dpi A3 + cartellone...

Risposta:

abbiamo una società che nello stesso tempo (15gg) fa 3 immagini a 500 € . Non sono belli come i vostri, ma almeno risparmiamo!!

Considerazione:

a prescindere dalla scelta del nostro ormai excliente di abbassare quantità, qualità e avere un risparmio economico, ci chiediamo come sia possibile?!? ... Noi come tutti altri noi simili siamo solo liberi professionisti, sempre dietro a diverse spese e scarsi guadagni, 2 settimane di lavoro dietro a un progetto possono valere solo 500 € ?!?

Riflessioni:

Faccio un esempio banale, io sono molto fortunato perchè il mio stanzino in un cavedio mi viene affittato a 150 €/mese. L'enel mi costa in genere sui 70 €/mese, mentre Fastweb 80 €/mese . Il prestito per le macchine 2 dual opteron 270 del grande BEATZIE, mi terranno occupato sino al 2009 per 75 €/mese Managiare si deve mangiare, fate 2 conti, quindi 375 €/mese. Non ho testa di stare a conteggiare anche i programmi (max+vray+photoshop+plugin che cmq potremmo scorporare).

Se fossi io al posto loro, ne facessi 3 al mese (500*3)+(4%)+(iva)-(ra) = 1560-(50%tax,iva,ra) = 780-(spese) = 405 € ... Vivere con 405 euro al mese vi sembra possibile?!?!

Se fossi una società che ha fatto investimenti ingenti per workstation rendering/PC/programmi/personale addetto, posso permettermi il lusso di prendere un lavoro a 500 € magari farlo fare a terzi in blak o in regola, che qualcosa dovrai dargli, no!? Quanti ne dovrei prendere e dare da fare per rientrare nel guadagno in 15gg?!

Se fossi un singolo professionista e riuscissi a farne anche 2 o 3 contemporaneamente, sarebbe sufficiente?

Se fossi un dipendente di qualche società che utilizzi i loro PC di notte per fare lavoretti extra non sarebbe troppo poco guadagno considerando che il 50% se ne và tra iva/tax/ra ecc ecc?!

Conclusioni:

Così noi abbiam perso il cliente, mi son ripromesso di provare a fare un'offerta del tipo "se mi dai 500 a me" posso fartelo con quella qualità ma in una settimana!! Ma non so se ammazzarsi di lavoro così possa esser conveninete piuttosto che perder il cliente!

Cosa ne pensate?! C'è da tenere in conto che un'immobiliare vende i suoi appartamenti a prezzi folli con guadagni del 2, 3, 4 % su centinaia di mila euro, per ogni immobile...

...Sono forse pirla io ?!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il problema sostanziale è che il mercato della visualizzazione architettonica commerciale si sta sempre più saturando. nel giro di un paio d'anni credo che non vi saranno più studi che daranno incarichi esterni perchè avranno tutti in organico qualche tiralinee in grado di fare dei rendering. belli o brutti che siano, ma comunque ritenuti soddisfacenti dal committente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
il problema sostanziale è che il mercato della visualizzazione architettonica commerciale si sta sempre più saturando. nel giro di un paio d'anni credo che non vi saranno più studi che daranno incarichi esterni perchè avranno tutti in organico qualche tiralinee in grado di fare dei rendering. belli o brutti che siano, ma comunque ritenuti soddisfacenti dal committente.

quoto al 100%. Ormai la realtá é questa, bisogna prenderne atto e puntare su qualcosa di completamente diverso (qualitativamente e creativamente) oppure cambiare mestiere. É un po come per internet, dieci anni fa bastava saper fare un sito con html con due colori per lavorare, adesso se non conosci almeno due-tre linguaggi avanzati di programmazione é inutile provarci.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

la storia è così "trita & ritrita" che mentre leggevo mi sembrava di averla pensata e scritta io questa discussione -_- per questo genere di "concorrenza", ormai oltre un anno fa, ho deciso di lasciare il settore dei render architettonici che ormai per me era diventato poco remunerativo e causa di troppe incaxxature... purtroppo sembra che questo comportamento sia tipico degli italiani, lo esportiamo anche all'estero in altri settori <_< almeno stando a quanto scrive Dan su xsiitalia

purtroppo non ho consigli da darti, riesco solo a comprendere quanto ti stiano "girando le @@"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Concordo con chi dice che il mersato si sta saturando e con il Gurugugnola che forse la via migliore è cambiare settore perchè non è più quello che ti fa campare o meglio... ci sono persone o studi che ti fanno lo stesso lavoro a un prezzo inferiore e se ci mettiamo che tutti vogliono risparmiare allora vanno verso la corrente del risparmio...

In ogni caso credo anche che il problema vada cercato a monte, ma non nel settore della grafica... in generale in Italia la gente non vive più con lo stesso stipendio di quando c'erano ancora le lire... forse se alzassero anche gli stipendi di tutti invece di rincarare solo il costo della vita forse forse le cose migliorerebbero non credete? Ora non voglio dilagare e sfociare in discorsi fuori dal tema o fuori dalla FAQ del forum, ma credo che un effetto collaterale come quello che è successo anni fa con l'entrata dell'euro in Italia abbia colpito non solo il settore della vita quotidiana (alimentari, gas, luce ecc...) ma tutti i settori compreso quello dei liberi professionisti...

L'alternativa? Lavorare di più, lasciare certi settori e tirare la cinghia (è dura, ma a volte va fatto in previsione di un domani migliore... Ho la fortuna di essere ancora studente e di lavorare come insegnante in una scuola di CG, ma arrivare a fine mese con 300 Euro è dura considerando che devi rinunciare a molte piccole cose... se poi devi pagare affitto e bollette è un casino...)...

Mat

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bene o male ovviamente cerchiamo di fare dell'altro. Mi chiedo cmq se sia giusto che avvenga questo....

Dopo anni per cercare una competenza valida ne bastano un paio per saturare un mercato...

Ovviamente mi auguro che qualcuno più che il prezzo cerchi anche la qualità e soprattutto il rapporto umano. Non voglio dire niente ma se devo far riparare un tubo in casa da un idraulico facilmente diffiderei di chi abbassa di oltre la metà il prezzo no?!

Certo si cerca sempre di espandersi, io sono sicuro che costui/costoro che siano difficilmente è gente che ci "campa"

voglio dire un lavoro qualsiasi esso che sia fatto da professionisti è innegabile che vada pagato per tale! Certo scordiamoci i 100 € all'ora che un tempo si davano magari al mega consulente super esperto in chissacchè... Ma lavorare per vivere questo dovrebbe esser un sacrosanto diritto per tutti. Eccheccacchio puoi andare a fare?!?

a 18 anni smanetti sulla tastiera.

a 25 ti improvvisi indipendente dopo qualche anno il lavoro inizia a girare (senza metter da parte niente intendiamoci, solo sopravvivere)

a 30 pensi di andare avanti

e ora a 34 che fai? vai a fare l'ortolano?!

No no non molliamo, sicuramente la concorrenza esiste ed è bene che esista per migliorarsi, ma così forse è troppo!

...

Sfogatevi anche voi avanti!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
a 18 anni smanetti sulla tastiera.

a 25 ti improvvisi indipendente dopo qualche anno il lavoro inizia a girare (senza metter da parte niente intendiamoci, solo sopravvivere)

a 30 pensi di andare avanti

e ora a 34 che fai? vai a fare l'ortolano?!

Rivedila sotto l'occhio di un laureato a una quinquennale o in una facoltà come Ingegneria o Architettura...

18 inizi gli studi...

25-28 media italiana... finisci l'università... nel frattempo se non hai mai smanettato col Pc poi devi partire da zero... Dopo laure devi prendere il tibro o iscriverti ad un albo...

30... diciamo caso limite... inizi a lavorar ein uno studio per arrivare a fine mese con 600-900 euro...

35... se sei bravo ti metti da solo...

40... forse fai una famiglia...

Non ho niente contro gli idraulici, muratori, piastrellisti o altri lavori umili... anche un semplice geometra... (non voglio offendere nessuno, ma è la realtà)...

a 30 anni hai macchina, famiglia e casa... anche se al giorno d'oggi la vedo difficile, ma non impossibile...

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti.....

Io mi sono trasferito a Londra proprio per questo motivo. In Italia mi ero accorto che gli studi....non cercavano piu' la qualita' e stanco di rincorrere un clinte per farmi pagare anche solo 600 euro....ho deciso di mollare tutto.

Non mi aspettavo il paradiso dei 3D Visualizer........ma quello che ho trovato in questa citta' e' una professionalita' incredibile. Qui non ci sono tiralinee che fanno rendering brutti ma apprezzati. Qui ci sono architetti che fanno gli architetti (anche se tutti conoscono il 3d molto bene) e 3d visualizers che fanno il loro mestiere. Qui vige la cultura della professionalita' e questa e' pagata.

Facendo poi lavori da esterno (almeno uno a settimana) ti rendi conto che gli studi si spaventano se chiedi cifre troppo basse, preferendo pagare in linea con il trend.

Lo so che questa non e' una risposta sul come risolvere il problema in Italia dei bassi prezzi......ma e' solo per farvi capire che di lavoro qui nella city se ne trova.....e ci si campa alla grande! :)

Un salutone da un'assolata Londra.

:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Rivedila sotto l'occhio di un laureato a una quinquennale o in una facoltà come Ingegneria o Architettura...

18 inizi gli studi...

25-28 media italiana... finisci l'università... nel frattempo se non hai mai smanettato col Pc poi devi partire da zero... Dopo laure devi prendere il tibro o iscriverti ad un albo...

30... diciamo caso limite... inizi a lavorar ein uno studio per arrivare a fine mese con 600-900 euro...

35... se sei bravo ti metti da solo...

40... forse fai una famiglia...

Non ho niente contro gli idraulici, muratori, piastrellisti o altri lavori umili... anche un semplice geometra... (non voglio offendere nessuno, ma è la realtà)...

a 30 anni hai macchina, famiglia e casa... anche se al giorno d'oggi la vedo difficile, ma non impossibile...

:hello:

nessuno ti ha costretto ad andare all´universitá ne tantomeno a scegliere architettura in un paese dove c´é un surplus di architetti e si costruisce pochissimo. La realtá é questa, é inutile piangersi addosso, l´architettura in Italia tira poco, il 3D per l´architettura ancora meno.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
purtroppo sembra che questo comportamento sia tipico degli italiani, lo esportiamo anche all'estero in altri settori <_< almeno stando a quanto scrive Dan su xsiitalia

Personalmente non condivido quanto detto da quel tizio, o quantomeno per come ho avuto modo di vedere io parecchie cose non mi tornano.

Riguardo invece alla svalutazione del lavoro, ovviamente condivido.

Pero' una cosa mi sento di dirla: alla fine che il mercato previz si andasse saturando era ampiamente preventivabile, e naturale aggiungerei. Non voglio fare l'avvocato del diavolo, pero' ritengo che se uno abbia voluto diciamo "fermarsi" al primo approccio al 3d (perche' sostanzialmente e' cosi' per la stragrande maggioranza della gente), avrebbe quantomeno dovuto rendersi conto che non sarebbe durata per sempre, e agire di conseguenza.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sinceramente in questi giorni continuoa ripetermi quello che mi diceva ia nonno:

"fai il calzolaio!"

HA lavorato fino a 80 anni guadagnando al mese più del doppio di quello che prendo io (quando trovo lavoro ovviamente) e il tutto con la 3 elementare.

Ho un amico che fa il gommista che da anni mi prende per il xxxx per quello che ho investito nello studio: lui occupato a tempo indeterminato con uno stipendio pauroso da quando aveva 16 anni: ora ha 26 anni è sposato, prima dei 50 andrà in pensione e vi assicuro che vive come un pascià.

Morale: oggi studiare non paga.

Per quanto tu possa fare 3d e specializzarti per sempre di più ormai il mercato è saturo ed in molte aziende c'è sempre il parente del direttore diciottenne inserito dentro a fare lavori di bassa qualità.

Scusate lo sfogo ma era stato chiesto :devil:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scusate mi pare di leggere l'altra faccia di questo forum. so di essere spesso cattivo ed acido. ma non posso fare a meno di chiedermi, quanti dei 300.000 personaggi segnati un questo forum ci stiano davanti svendendosi come schiavi a prezzi da fame, con le conoscienze qui fornite, con software scaricati dal mulo, su macchine che gli abbiamo progettato. quante discussioni assurde su vray rc2 che non va bene con vista. e poi ancora, questi personaggi non hanno voglia di formarsi. non hanno voglia di cercare. aprono post a valanga a chiedere il loro piccolo problema. apporto al forum zero. Allora la voglia di condividere informazioni ed esperienze viene meno, e si rimane sul forum piu per le amicizie e conoscenze ( molte veramente meravigliose) opportunita offerta dalla rete dal forum e da D@ve cui saro sempre grato.

Detto questo non dico che sia colpa del forum, questa situazione economica (anche io faccio raramente architettonici) e non rinnego l'idea positiva di condividere il sapere con gli altri membri, ma affermo solo che bisogna scoraggiare di far vedere la CG come una cosa facile dove tutte le soluzioni sono li a portata di click. perchè non è vero e poi ci si ritrova sul mercato a svendersi per pochissimo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
quoto algosuk e quoto la vecchia idea di Gabriele per un esame di ammissione al forum.

Non sono nel forum da molto e mi son perso questa proposta: in cosa consisteva?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Non sono nel forum da molto e mi son perso questa proposta: in cosa consisteva?

non mi ricordo dove si trovi, ma si trattava di una discussione sui "massimi sistemi" di treddi.com, dove Gabriele propose un´esame, un interrogatorio, un qualche cavolo per evitare che l´accesso al forum fosse automatico e quindi di non ritrovarsi help vampires e sciacalli che pascolano liberamente e domande del tipo "dove posso trovare il modello di un cubo?", "potete postare dei settaggi per una buona illuminazione?" e tutte queste amenitá che se sei veramente appassionato di grafica 3D eviti di fare.

La cosa (ovviamente) venne vista come una specie di legge razziale, se non ricordo male, secondo me invece potrebbe solo aiutare a selezionare i veri appassionati o chi veramente vuole imparare e portare un vero apporto. In alternativa propongo l´iscrizione a pagamento, io pagherei (e giá lo ho fatto) volentieri, certo per rispondere alle "solite" domande sopra citate non avrebbe molto senso (anche perché mi chiedo che apporto puó dare al forum i soliti che chiedono l´aiuto al volo per l´esame del giorno dopo).


Modificato da krone

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

nooo!!! esame di ammissione no!!!

ho da poco passato l'esame di ammisione all'ordine

dopo due anni

e ora un altro anche per il forum...

AAAAHHHHHHHHHHHHAAAA!!!!! :w00t:

scherzo..

peró non sono molto d'accordo con gli elitismi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

invece la penso al contrario, se non ci fosse il forum i "furbetti" ci sarebbero comunque e noi non avremo modo di discuterne... inoltre penso che il confronto su questi temi possa essere solo educativo per chi si affaccia ora al mondo del lavoro e è carente d'esperienza per capire quale sia un comportamento "eticamente" e professionalmenete corretto.

L'esame d'ingresso al forum non mi sembra attuabile (su cosa si dovrebbero basare le domande? Quale dovrebbe essere la soglia minima?) e non vedo che miglioramenti potrebbe portare?!

L'argomentazione di algo che trovo + interessante è questa: "...questi personaggi non hanno voglia di formarsi. non hanno voglia di cercare. aprono post a valanga a chiedere il loro piccolo problema. apporto al forum zero...". Personalmente quando penso di aver individuato uno di questi soggetti smetto di rispondergli, se non con dei messaggi automatici (quando è necessario)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
secondo me invece potrebbe solo aiutare a selezionare i veri appassionati o chi veramente vuole imparare e portare un vero apporto. In alternativa propongo l´iscrizione a pagamento, io pagherei (e giá lo ho fatto) volentieri, certo per rispondere alle "solite" domande sopra citate non avrebbe molto senso (anche perché mi chiedo che apporto puó dare al forum i soliti che chiedono l´aiuto al volo per l´esame del giorno dopo).

ho capito effettivamente si potrebbe riaprire un dibattito sulla cosa...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
L'esame d'ingresso al forum non mi sembra attuabile (su cosa si dovrebbero basare le domande? Quale dovrebbe essere la soglia minima?) e non vedo che miglioramenti potrebbe portare?!

Allora farlo solo a pagamento.

Per un professionista che spende 4000 euro per una licenza di Max non credo sia un grande problema fare un abbonamento da silver a platinum a Treddi.com.

Se sei un vero appassionato puoi fartelo lo stesso rinunciando a due-tre serate in birreria (tanto stai comunque a casa a friggerti il cercello di treddi ;)

Se ti serve l´aiutino per l´esame del giorno dopo puoi decidere se fare l´abbonamento oppure chiedere aiuto ad Universitalia & co, che sicuramente non costano 36 euro all´anno.


Modificato da krone

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×