Vai al contenuto
isobitis

Ridurre I Tempi Di Rendering

Recommended Posts

Ciao a tutti,

leggendo un post di un membro di treddi, mi è venuta un'idea.

Si potrebbero aprire una serie di post in cui si inserisce una scena "free" presa da archinteriors (in modo da non andare incontro alla pirateria) e, sulla base dei tempi di rendering della scena base presente nel file, postare parametri che garantiscono la stessa resa o addirittura migliore, puntando tutto sul risparmio in termini di tempi di rendering. Penso sia un buon modo per imparare ad utilizzare i parametri corretti di vray, senza utilizzare cose che, in quella particolare scena, possa apparire inutile e dispendiosa.

Ovviamente, ognuno dovrà prima mandare il render base per vedere i propri tempi di render, in modo da postare ogni volta il gap di risparmio (per esempio 1'30'' vs 2'30'', ecc.)

Quelli di evermotion penso che non si possano lamentare, sarebbe solo pubblicità, anche se si utilizza una loro scena a gogò.

Spero sia chiaro il messaggio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non esistono scene free di archinteriors, dovresti proporre tu una scena. Inoltre questi parametri fanno parte oltre che del know personale, del gusto e della scena stessa, quindi non avrebbe un gran risultato.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

allora si potrebbe utilizzare una scena nostra, ci ragioniamo insieme, scegliamo il render più gradevole, anche se soggettivo, e poi si parte col cercare il rendimento migliore.

Secondo me,invece, potrebbe portare a qualcosa di interessante, imparerebbero un pò tutti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Anche io ritengo che ne può venir fuori qualcosa di interessante! Senza scomodare gli archinteriors qui su treddi c'è arredo a sufficienza da realizzare un bel salottino, adesioni?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non esiste un valore assoluto di ottimizzazione nei parametri dei materiali.

un ottimo materiale nella scena X è pessimo nella Y. possono esistere degli intorni di valori utili, ma non assoluti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Certo, il tempo di rendering dipende da moltissimo parametri (che cambiano anche in base alla scena).

In generale però ce ne sono alcuni che sono più sensibili di altri.

Esempio (parliamo di vray)

Se mi interessa solo l'illuminazione della scena utilizzo IRmap(-4,-3,20,20)+LC(100,0.5) con valori dei parametri quindi bassissimi e noise threshold al massimo (1.0). Questo mi consente di solito rendering contentuti al di sotto del minuto o giu di li per scene anche abbastanza complesse e dimensioni accettabili (1028x768 ad esempio).

Poi comincio a diminuire il Noise fino a 0.01. Aumenta il tempo ma spariscono i puntini e i dettagli vengono fuori meglio.

Ripeto, dipende moltissimo dalla scena. Quello che ho appena detto va (quas sempre) benissimo per gli esterni con VraySun, ovviamente peggio per interni con molte luci. Comunque la strategia è sempre di trovare un set di parametri che consente un render veloce(issimo) e non accurato e sapere dove intervenire per migliorare quello che si vuole ottenere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
non esiste un valore assoluto di ottimizzazione nei parametri dei materiali.

un ottimo materiale nella scena X è pessimo nella Y. possono esistere degli intorni di valori utili, ma non assoluti.

Sono daccordo con te, infatti si potrebbe decidere a tavolino la scena e i materiali da utilizzare, magari con delle proposte da parte di tutti. Dopo aver raggiunto l'accordo su scena e materiali il lavoro sarebbe finalizzato all'ottimizzazione dei tempi di render. Questo poi ovviamente dopo aver scelto il software e il motore di render.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Certo, il tempo di rendering dipende da moltissimo parametri (che cambiano anche in base alla scena).

In generale però ce ne sono alcuni che sono più sensibili di altri.

Esempio (parliamo di vray)

Se mi interessa solo l'illuminazione della scena utilizzo IRmap(-4,-3,20,20)+LC(100,0.5) con valori dei parametri quindi bassissimi e noise threshold al massimo (1.0). Questo mi consente di solito rendering contentuti al di sotto del minuto o giu di li per scene anche abbastanza complesse e dimensioni accettabili (1028x768 ad esempio).

Poi comincio a diminuire il Noise fino a 0.01. Aumenta il tempo ma spariscono i puntini e i dettagli vengono fuori meglio.

Ripeto, dipende moltissimo dalla scena. Quello che ho appena detto va (quas sempre) benissimo per gli esterni con VraySun, ovviamente peggio per interni con molte luci. Comunque la strategia è sempre di trovare un set di parametri che consente un render veloce(issimo) e non accurato e sapere dove intervenire per migliorare quello che si vuole ottenere.

come detto in precedenza, non esistono delle regole certe.

con questi valori, una scena interna con alcuni oggetti autoilluminanti (vraylightmat) produce un rendering disastroso, nel quale sono evidenti gli artefatti peggiori della mappa di luce (non il puntinato, ma il grossolano noise su superfici adiacenti)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
come detto in precedenza, non esistono delle regole certe.

con questi valori, una scena interna con alcuni oggetti autoilluminanti (vraylightmat) produce un rendering disastroso, nel quale sono evidenti gli artefatti peggiori della mappa di luce (non il puntinato, ma il grossolano noise su superfici adiacenti)

agreed! 100%. :D

Ripeto però che, data la scena, preferisco sempre partire da un ipotesi grossolana, magari con puntini e artefatti, ma sapere su quali parametri agire per migliorare ciò che mi piace di meno (in tempi accettabili).

Quando devi consegnare un negozio in 24 ore meglio un render "accettabile" prodotto con 15min di rendering piuttosto che una "bomba" che però ci ha messo 3ore, magari di notte e senza poter controllare il risultato. Tutto ciò ovviamente si scala sulla potenza di calcolo che hai tra le mani (un quad con 2g ram costa meno di 700euro, qunindi metterne tre o quattro in renderfarm ormai è alla portata di qualiasi studio, no?)

Pero forse tutto questo sta diventanto OT.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

però io dico di prendere già un render con elevata qualità e lavorare su quello per capire, scena per scena, su quali parametri andare a parare, non dico di partire da un modello, che poi potrebbe anche essere fatto, perchè no.

Non dico che facendo così uno impare dei parametri e poi lui usa in altre scene. dico solo che provando un pò tutti, magari ci si rende conto che ci sono parametri superflui in quella scena e che, man mano che si lavora con più scene, un utente può diventare più sensibile nella scelta dei parametri adeguati (non universali)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Pero forse tutto questo sta diventanto OT.

assolutamente no.

se si parla di numeri bisogna essere altrettanto precisi. il primo punto è calibrare il processo sulla base del risultato che si desidera ottenere.

per realizzare un set di immagini si può anche ricorrere a una base di render e olio di gomito in post. per una animazione, invece, non è così. la stabilità dell'irr map è fondamentale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

quoto marisalibox in toto, aggiungo una proposta simile aiuterebbe giusto chi è alle prime armi, ma sembra che cmq leggendo in giro i vari post e googlando un po i settaggi si trovano tutti. pare che ci sia perfino un manuale su vray! (cecoooo!)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
assolutamente no.

se si parla di numeri bisogna essere altrettanto precisi. il primo punto è calibrare il processo sulla base del risultato che si desidera ottenere.

per realizzare un set di immagini si può anche ricorrere a una base di render e olio di gomito in post. per una animazione, invece, non è così. la stabilità dell'irr map è fondamentale.

sono d'accordo (di nuovo).

Per le animazioni è tutto un altro discorso.

Riguardo invece all'utilizzo di tutorial (a proposito, su questo tema ce ne è uno bellissimo di Gnomonics, 1 ora di video), manuali ed altro...sicuramente per cominciare va benissimo. Ma, mi ripeto ancora una volta, è meglio provare a capire come i vari parametri influenzano il motore di rendering che si usa (e qui cascano anche tutte le considerazioni su luci e materiali che variano la loro influenza sui tempi di rendering a seconda del motore utilizzato) così da imparare ad ottimizzare il compromesso speed/quality in funzione dell'obiettivo che ci si propone

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

beh, i preset non esistono mica per niente. con quelli chiunque può fare render base senza nemmeno capirci troppo.

per di più, un casino di tempo dipende da come sono settati i materiali...ma anche lì ci sono 2 parametri banali da controllare per avere un risultatino..il resto sta nell'esperienza e nello studio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sembra si torni al discorso di pappa pronta.

per essere completi bisognerebbe fare piu' di una scena e ottimizzarne ognuna: interno con riflessioni, interno senza riflessioni, interno no rifl con auto illuminante, interno rifl con auto illuminante, tutti quelli prima in versione giorno e notte, con esterno o senza esterno, scene di esempi di esterni, con animazione, senza animazione.... e via discorrendo.

i tutorial su vray del sito offrono già una serie di dritte e parametri da impostare, con relativa spiegazione: quello di pillus, gabriele, cecofuli. in particolare l'ultimo dice quali parametri rendono piu' lento il rendering, quali velocizzano, quale deve essere usato per la qualità...eccetera.

nella guida in linea di vray ci sono esempi che spiegano bene il funzionamento dei singoli parametri.

infine: perchè solo scene per vray? mental ray? cos'ha che non va? e maxwell? e fryrender? e l'advanced render di cinema? e tutti gli altri?

mi sa tanto di pappa pronta

ps: per chi fosse interessato al tutorial speed vs quality è gnomonology


Modificato da uncle pritt

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Puff, quanti discorsi :P

Se "test" non lo considerate appropriato, chiamatelo learning thread collettivo o inventatevi un'altro nome :D

Si sa che il web è stracolmo di risorse, ma quà vogliamo vedere cosa sono capaci di fare i treddiani.

Se vi va potete scaricare la scena dell'exterior test per mental ray che ho nella firma, così ci esce pure uno pseudo-confronto fra motori di resa.

Per quanto poco fondato sotto il punto di vista tecnico/scientifico può essere comunque interessante, per chi legge e per chi partecipa.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ok comincio io

la scena è quella suggerita.

il motore è vray. tempo di render 44 sec (1536x1167) su un quadcore a 2.4GHz.

Ovviamente nei dettagli si vedono i puntini, ma artefatti pochi. o no?

post-11230-1200594357_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I test sono sempre ben venuti, ma forse dovresti:

1- dire dove prendi la scena...

2- mettere un link a disposizione...

3- postare i settaggi che hai messo altrimente è inutile dire facciamo test senza dare informazioni...

Altra cosa... ci sono già test in giro sul forum, forse bisognerebbe cercarli e ritarli su nel senso mettersi li e partire da quello fatto in precedenza altrimenti non ha assulamente come crescita e confronto delle versioni precedenti... voglio dire semplicemente questo... si vanno a perdere discussioni nel tempo e poi si aggiungono discussioni quasi simili che non hanno un punto di partenza, ma solo arrivi... (esempio più bello è la discussione in evidenza di Lo_Tek...

Ciao e buon test

Mat

:hello:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi mi piace l'idea! :rolleyes: ma più che una scena perchè non tutti possono disporre di un computer potente perchè non partiamo da un singolo oggetto vedeno di settare i materiali principali che comunemente si settano in un render?

Non solo uno può proporre in che modo ha ottenuto quel materiale ma anche far capire come la costruito. Una scena sarebbe troppo complessa da gestire... Un oggetto singolo per un singolo o due materiali al massimo avrebbe una risolutezza maggiore a mio avviso!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La scena che avete utilizzato è stata modellata e pubblicata da Jeff Patton su www.vizdepot.com.

L'autore ha concesso la sua scena per qualsiasi prova anche su treddi.com

A livello di poligoni è leggera e anche come caratteristiche si presta a render veloci, per me è una buona scena di prova come esterno, tuttavia non spreme la GI e per questo magari per un test come quello che proponete sarebbe più adatto un'interno.

Se volete si può chiedere sempre su vizdepot per una delle loro scene di test di interno.

Oppure anche come dice mat ripescare una scena da uno dei vecchi test di treddi.com... mentalrayclassroom ad esempio.

Se volete fare testing su quella o altra scena, vi consiglio di aprire una discussione apposita che riporti nel primo post un minimo di regolamento e condizioni. E ovviamente crediti a Jeff e a Vizdepot.

Ciao


Modificato da nicolce

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
eheh, si, così com'è decisamente non fa testo :D

sorry, AA abilito (Area Filtering). Eppoi spiegami dove vedi tutto questo aliasing. A me sembra solo Noise dovuto al sampling insufficiente e rumoroso.

E comunque un render di questo tipo di solito lo uso per vedere se l'illuminazione mi piace (e qui non mi piace, ma era una prova fatta al volo) e se i materiali si comportano come devono. Nient altro da pretendere da una cosa che gira in 40sec.

La scena la conoscete. I materiali sono tutti presi da vray-materials. I parametri sono quelli di un mio post precedente, ovvero AA(Area)+IM(-4-3,20,20)+LC(50,0.5)+ Adapitve DMC(soglia 1.0). Per l'illuminazione ho usato un VraySun. Lo sfondo è un HDRI trovata su web ma la GI è un VRaySKy metre l'HDRI è solo per l'environment reflection.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vabene, ma l'AAser non ha quasi nulla da fare con un sampling così basso.

Comunque la prova non fa testo perchè parlando di rapporto qualità/tempo è comunque zero, per quanto il tempo possa essere basso.

Sappiamo bene che uccidendo il sampling i tempi sono bassi, magari per chi non lo sa può essere interessante.... potresti anche renderizzare più piccolo e avere un feedback ancora più rapido... ma non mi pare questo il succo della discussione :)

Ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×